LEC: Nukeduck non sarà più titolare negli Astralis

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Secondo quanto riportato da Dot Esports, il midlaner Nukeduck non sarà più titolare nel roster degli Astralis in LEC. Purtroppo non si conoscono i motivi di questo addio, ma sappiamo solo che il norvegese avrebbe dei gravi problemi personali. Al suo posto arriverà una giovanissima promessa, che farà il suo debutto nel massimo campionato europeo di LoL.

Nukeduck lascia gli Astralis e la LEC

Un fulmine a ciel sereno

Dopo sole tre settimane di LEC giocate con gli Astralis, il midlaner norvegese Nukeduck ha deciso di fare un passo indietro e di lasciare il team. La squadra stava iniziando a trovare un suo livello di gioco, proprio in questa ultima settimana durante la quale si è comportata discretamente. Nonostante questo, però, il risultato complessivo di 1-6 li fa rimanere all’ultimo posto in classifica, accompagnati dal Team Vitality.

I motivi dell’addio di Nukeduck però non risiedono nelle difficoltà tecniche, bensì in dei non meglio precisati “problemi personali”. Nel momento in cui vi stiamo scrivendo non si hanno ulteriori dettagli in merito, ma crediamo che arriveranno altri aggiornamenti nei prossimi giorni.

Il nuovo midlaner

L’addio (o per meglio dire la pausa) di Nukeduck obbliga gli Astralis a tuffarsi sul mercato, per cercare uno nuovo giocatore da schierare in LEC. Pochi minuti fa, la società ha diffuso un comunicato sui suoi social, annunciando il nome del sostituto. A prendere il posto del norvegese sarà il promettente Magifelix, che vi ricorderete per i suoi trascorsi in casa Fnatic. Lo svedese, dopo anni di gavetta nelle leghe minori, avrà la sua occasione di splendere nel massimo campionato europeo e forse potrebbe risollevare la difficile situazione degli Astralis.

Magifelix farà il suo debutto venerdì 12 febbraio contro lo Schalke 04, non proprio un avversario morbido da affrontare. Con un nuovo giocatore, la squadra dovrà ristabilire le piccole alchimie create in queste tre settimane, anche se non sarà affatto semplice giocare contro un team che punta alla vetta.

Infine speriamo che Nukeduck possa risolvere i suoi problemi personali, perché un talento cristallino come il suo merita di stare in LEC.

Mario "Rios" Cristofalo

Sono un appassionato di videogiochi sin da quando ne ho memoria. La mia crescita è stata caratterizzata delle console Nintendo (grazie ai Pokèmon), e poi dall'esplosione di Xbox anche in Italia. Nel 2018, però, mi sono avvicinato al mondo di League Of Legends di cui mi sono perdutamente innamorato. Ad oggi mi occupo di LoL, ma anche di tutto ciò che è interessante nel mondo videoludico e tech in generale. Per info e collaborazioni: [email protected]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701