Kled, l’isterico cavaliere

Kled, l’isterico cavaliere

Profilo di xFolle
 WhatsApp

Ecco la presentazione del nuovo campione Kled!

ABILITÀ

PASSIVA: SKAARL, LA LUCERTOLA CODARDA

Skaarl, il quasi fidato destriero di Kled, ha una propria barra della salute e subisce danni al posto di Kled quando ha il suo padrone in sella. Ogni bonus alla salute ottenuto da Kled attraverso oggetti, rune e maestrie si applica anche a Skaarl. Quando la sua barra della salute scende a zero, la lucertola si dà coraggiosamente alla fuga, lasciando Kled a combattere da solo.

Quando Kled combatte da solo le sue abilità cambiano e la sua velocità di movimento aumenta mentre carica i campioni nemici. Kled può ripristinare il coraggio di Skaarl e far tornare in campo il suo vigliacco destriero attaccando torri, campioni o mostri epici.

Q (IN SELLA): TAGLIOLA CON CORDA

Kled scaglia una tagliola legata a una corda che infligge danni a tutti i nemici che attraversa e si attacca al primo campione che colpisce. Se l’isterico cavaliere rimane vicino al bersaglio colpito per un paio di secondi, inizierà a tirare la corda, trascinando il suo sfortunato bersaglio verso di sé infliggendogli allo stesso tempo danni lenti e continui. Questa abilità infligge danni bonus ai minion.

Q (A PIEDI): PISTOLA TASCABILE

Kled fa fuoco con la sua pistola, sparando una salva di proiettili in una specifica direzione e indietreggiando per il rinculo.

W: TENDENZE OMICIDE (PASSIVA)

Gli attacchi base di Kled lo mandano in frenesia, aumentando la velocità d’attacco dei suoi successivi quattro attacchi base. Il quarto colpo frenetico infligge danni bonus in base a una percentuale della salute massima del bersaglio.

E: GIOSTRARE (SOLO IN SELLA)

Kled e Skaarl si lanciano verso un’area bersaglio infliggendo danni ai nemici lungo il percorso e guadagnando un bonus temporaneo alla velocità di movimento. Se Giostrare colpisce un campione o un mostro grande, Kled e Skaarl possono riattivare l’abilità per scattare nuovamente verso il bersaglio colpito e infliggergli ulteriori danni.

R: CAAAAAAAARICA!!! (SOLO IN SELLA)

Kled e Skaarl si lanciano verso un’area bersaglio, creando uno scudo e incrementando la velocità di movimento degli alleati nella loro scia. Skaarl aggancerà il primo nemico incontrato e lo caricherà infliggendogli danni per una percentuale della sua salute massima.

 

CORSIA E SCHERMAGLIE

Kled deve DARCI DENTRO. L’isterico cavaliere non desidera altro che distruggere i suoi nemici e il sistema del coraggio di Skaarl ricompensa Kled per ogni combattimento affrontato, anche quando il destriero squamoso abbandona il suo violento fantino yordle. Per salire di nuovo in sella a Skaarl, Kled deve rischiare e giocare in modo aggressivo: se riesce a riconquistare la fiducia del suo lucertolone, potrà di nuovo contare sulla barra di salute della sua cavalcatura.

 

In corsia, la forza di Kled dipende molto dalla disponibilità di Tendenze omicide. Quando è attiva, l’isterico cavaliere può sbaragliare i nemici con i suoi attacchi automatici potenziati: tuttavia, dopo l’uso ha bisogno di tempo per ricaricarsi e Kled deve affidarsi alle sue altre abilità per infliggere danni significativi.

Dato che Tendenze omicide non può essere disattivata e si innesca appena Kled usa un attacco normale, i giocatori più inesperti si ritroveranno ad attaccare freneticamente ogni innocua ondata di minion, anche se la loro intenzione era quella di risparmiare gli attacchi potenziati per un avversario più pericoloso. Per questo motivo, se Kled vuole affrontare un campione nemico a breve, è meglio usare le sue altre abilità per farmare.

  Se Kled ci dà TROPPO dentro (casomai fosse possibile) e Skaarl finisce per abbandonarlo, il cavaliere ha due opzioni per farlo tornare: tornare alla base come un vigliacco o ascoltare le voci nella sua testa e DARCI ANCORA PIÙ DENTRO.

 

Quando Kled decide di affrontare un avversario, Giostrare gli dà una mano a rimanere concentrato sul suo bersaglio. Se un incontro si mette male, a Kled basteràGiostrare per fuggire dopo aver mostrato le sue Tendenze omicide.

 

Se Kled ci dà TROPPO dentro (casomai fosse possibile) e Skaarl finisce per abbandonarlo, il cavaliere ha due opzioni per farlo tornare: tornare alla base come un vigliacco o ascoltare le voci nella sua testa e DARCI ANCORA PIÙ DENTRO. Se l’isterico cavaliere prende di mira un campione nemico, può sfruttare la riserva limitata di proiettili della sua Pistola tascabile per far recuperare coraggio a Skaarl e farlo tornare a sé trotterellando.

 

I giocatori di Kled più scaltri terranno sempre d’occhio la barra del coraggio di Skaarl e attireranno i nemici a sé proprio quando il cavaliere sta per recuperare il suo destriero e la sua seconda barra di salute. Non appena ha nuovamente accesso a Giostrare e Caaaaaaaarica!!!, Kled è pronto a uccidere.

COMBATTIMENTI A SQUADRE E FINE PARTITA

Al termine della fase di corsia Kled può aiutare la sua squadra fungendo da schermagliatore ed entrando in frenesia contro qualsiasi malcapitato che entri nel suo territorio usandoGiostrare o Tagliola con corda per riposizionare o bloccare gli avversari più pericolosi. La barra della salute aggiuntiva di Skaarl dona un aspetto da tank al cavaliere isterico, ma per la squadra nemica è piuttosto semplice attaccare in massa il lucertolone. Se Skaarl abbandona il campo di battaglia troppo presto, Kled non avrà molte possibilità di sopravvivere.

Tuttavia, se Kled riesce a mantenere in gioco il suo rettile fifone, potrà sfruttare il suo potenziale di attaccante a bersaglio singolo. Può scattare e rallentare di continuo lungo una corsia e sfuggire ai nemici usando le sue Q ed E, abilità che lo rendono molto pericoloso verso la fine di un combattimento. È impossibile abbandonare un duello contro Kled: si può solo vincere… o morire.

  È impossibile abbandonare un duello contro Kled: si può solo vincere… o morire.

La preferenza di Kled per i bersagli singoli lo rende molto efficiente nel contrastare lo split-pushing degli avversari, dato che può usare la sua abilità suprema per scagliarsi su una corsia armato di uno scudo, aumentando il suo potenziale nei duelli. L’effetto di accelerazione della scia di Caaaaaaaarica!!! gli permette anche di aggiungere altri amici alla festa.

 

Usare la suprema di Kled al momento giusto è il modo migliore per dare il via a uno scontro di squadra: se gli alleati sono vicini, tutto il gruppo può cavalcare la scia e assaltare in massa le prime linee nemiche. Caaaaaaaarica!!! è però anche il modo migliore (e forse anche l’unico) che ha Kled per spostarsi velocemente su un fianco scoperto del nemico.

 

Ovviamente neppure Kled può gettarsi da solo contro un’intera squadra nemica. Ricevere un aiuto dagli amici è sempre utile.

 

Riot risponde ai rumors: “la LEC non ha chiesto ad Ocelote di dimettersi”

Riot risponde ai rumors: “la LEC non ha chiesto ad Ocelote di dimettersi”

Profilo di Rios
 WhatsApp

Nella serata di ieri, lunedì 26 settembre, sono venuti alla luce dei rumors piuttosto preoccupanti sul “caso Ocelote“. Secondo quanto riportato da YusteRiot avrebbe detto ai G2 di aver messo il dirigente in un lista nera, costringendolo così a non avere a che fare con le iniziative dell’azienda ed a vendere le azioni del team.

Delle voci molto pesanti, che hanno fatto esplodere ancora di più una vicenda tanto brutta quanto intricata. Ma a calmare gli animi ci ha pensato Riot stessa, tramite le parole di Maximilian Peter Schmidt.

Il direttore della LEC ha cercato di spegnere l’incendio, affermando però che la commissione della lega ha comunque aperto un’indagine sull’operato del dirigente spagnolo.

Riot risponde alle voci sul “caso Ocelote”

Le dichiarazioni di Maximilian Peter Schmidt

“Ciao a tutti. Oggi ho letto diversi falsi rumors riguardo alla situazione dei G2 e di Ocelote, vorrei fare chiarezza: la LEC non ha chiesto a Carlos di dimettersi o di cedere la sua proprietà. Abbiamo comunque aperto un’indagine secondo le nostre regole nella scorsa settimana, ed è ancora in corso.

Situazione sempre più confusa

Nonostante Schmidt volesse, di fatto, fermare quelli che lui ha bollato come “falsi rumors” le sue dichiarazioni hanno soltanto reso tutta la situazione ancora più caotica.

Infatti, benché abbia smentito le voci, accennare ad un’investigazione in corso nei confronti di Ocelote non è per nulla rassicurante. Schmidt non ha nemmeno chiarito il perché di questa investigazione, limitandosi soltanto a citare il regolamento della LEC (che a questo punto sarebbe stato violato in qualche modo).

Insomma, c’è ancora moltissima incertezza. Onestamente non capiamo perché Riot non abbia ancora rilasciato un comunicato ufficiale, come accaduto diverso tempo fa con Reginald ed i TSM. Forse si sta aspettando la fine di questa fantomatica indagine, per dare un quadro più completo ed uniforme possibile. Purtroppo restare così tanto tempo sul vago non beneficia nessuno, anzi alimenta soltanto falsi rumors e/o speculazioni assurde.

Speriamo che tutto possa concludersi una volta per tutte, in modo da lasciarci alle spalle una storia tanto assurda quanto spiacevole.

Worlds 2022: ecco chi sostituirà Upset ed Hylissang

Worlds 2022: ecco chi sostituirà Upset ed Hylissang

Profilo di Rios
 WhatsApp

Qualche giorno fa vi avevamo parlato dei problemi dei Fnatic in ottica Worlds 2022, costretti a rinunciare ad Upset ed Hylissang (almeno per ora). I due giocatori sono stati fermati dal COVID-19, e potrebbero non disputare la prima del torneo.

Proprio per questo motivo, il team si è subito messo alla ricerca di due sostituti, optando per una soluzione interna più immediata e più semplice. Ora sembra che le cose si siano sistemate, con i due sub che hanno ricevuto tutte le approvazioni del caso da parte di Riot.

Chiaramente la partecipazione del duo titolare non è ancora esclusa del tutto, in quanto soltanto il 28 di settembre avremo una risposta definitiva.

Ecco chi giocherà con i Fnatic durante i Worlds 2022

Il comunicato di LoL Esports

“Riot games ha permesso ai Fnatic un’aggiunta d’emergenza al roster, visto che due giocatori hanno contratto il COVID-19. Il giocatore Rhuckz, dal team ERL del Fnatic “Fnatic TQ”, è stato aggiunto come settimo giocatore all’interno del roster.”

Il comunicato dei Fnatic

Rhuckz è arrivato in Messico e giocherà al posto di Hylissang nel caso in cui lui non possa viaggiare. Vi forniremo ulteriori aggiornamenti in merito ad Upset ed Hylissang nelle prossime 48 ore. Grazie per il vostro supporto e per i migliori auguri fatti ai giocatori.”

Una coppia rodata

Il clima d’incertezza che circonda i Fnatic in queste ore è davvero assurdo, quasi incredibile a tratti. Infatti, nonostante siano stati annunciati i sostituti di Upset ed Hylissang, ancora non si sa davvero se il duo titolare parteciperà o meno alle partite del play-in.

Infatti i giocatori devono rispettare un periodo di quarantena di 5 giorni e solo allora, nel caso in cui fossero negativi ai test, potrebbero arrivare in Messico il 28 di settembre, un giorno prima dell’inizio dei Worlds 2022. Tempi sicuramente ristretti, che hanno reso necessarie delle decisioni.

La dirigenza ha deciso infatti di darsi un po’ di sicurezza in questo caos, scegliendo i sostituti più ovvi: i botlaner del team accademia. Bean e Rhuckz avranno l’arduo compito di tenere in piedi le sorti della propria squadra, venendo gettati nella mischia dei Worlds con pochissimo preavviso.

Bean ormai è diventato quasi abituato a certi eventi, visto che anche durante i Worlds 2021 ha dovuto sostituire Upset, ma per Rhuckz sarà una storia diversa. I due avranno comunque qualche giorno per prepararsi ed allenarsi con la squadra, ma per loro sarà comunque una missione difficilissima.

Ocelote sarebbe nella blacklist di Riot: costretto a vendere le azioni dei G2

Ocelote sarebbe nella blacklist di Riot: costretto a vendere le azioni dei G2

Profilo di Rios
 WhatsApp

I nomi di OceloteAndrew Tate ed i G2 Esports hanno dominato le ultime settimane, con una querelle che ha raggiunto il suo apice con le dimissioni del dirigente del team. Ma sembra che ci siano ancora alcuni strascichi, dato che alcune voci continuano a farsi sentire.

Infatti, secondo quanto riportato da YusteRiot avrebbe costretto Carlos a vendere le sue azioni dopo lo scandalo, estromettendolo di fatto dal proprio mondo esports. Un episodio di una gravità enorme che, se fosse vero, andrebbe a creare dei precedenti importanti.

Insomma, sembra che la vicenda sia molto ben lontana dell’essere chiusa ed altri sviluppi arriveranno ancora nei prossimi giorni.

Gli strascichi del caso Ocelote-Andrew Tate

Una brutta storia

Se non avete seguito tutto quello che è successo nelle passate settimane all’interno del caso “Ocelote-Andrew Tate”, procederemo a fare un breve riassunto (troverete tutti gli articoli a fine pezzo). Qualche settimana fa, il proprietario dei G2, ha deciso di dare un piccolo party per l’apparizione del suo team di League Of Legends ai Worlds 2022.

Fin qui nulla di male, direte voi. Ma il punto non è la festa, bensì gli invitati presenti. Infatti, tra questi, era presente Andrew Tate, una delle figure più tossiche ed osteggiate di tutto il panorama social mondiale. Il fatto è stato anche testimoniato tramite un video, postato da Ocelote stesso sul suo profilo Twitter.

La presenza di Tate in quella brevissima clip ha acceso gli animi dei fan dei G2 Esports e degli addetti ai lavori, che si sono subito scagliati contro Carlos in modi piuttosto forti. Molti hanno addirittura fatto a pezzi o dato fuoco alle magliette della squadra, postando video e foto nei commenti del post incriminato.

Nonostante tutto questo, però, Ocelote è rimasto fermissimo sulle sue posizioni. Ha affermato che nessuno può giudicare le sue amicizie e che lui festeggia con chi gli pare. Un atteggiamento che ha acuito i dissapori, portando i G2 a prendere una decisione drastica: sospendere il dirigente.

Ma non è finita qui. Infatti, pochi giorni dopo la sospensione, Ocelote si è ufficialmente dimesso dal suo ruolo, assumendosi le responsabilità di tutta la vicenda. Una decisone che lì per lì sembrava fin troppo improvvisa, ma che ora potrebbe avere una motivazione.

I recenti sviluppi

Le motivazioni di queste dimissioni improvvise potrebbe averle trovate Yuste, giornalista di Esportsmaniacos, che durante una diretta streaming ha svelato alcune novità sul caso.

“Sembra che Riot sia andata dai G2 ed abbia detto che Ocelote era nella loro blacklist. Lui infatti non può avere nulla a che fare in niente che coinvolga anche Riot e, anche se ancora non è certo, sembra che debba vendere anche le sue azioni dei G2 Esports. Per questo nel suo video (quello in cui annuncia le dimissioni n.d.r.) ha detto di non avere più legami con i G2.”

Se queste dichiarazioni fossero successivamente confermate, sarebbe una prima volta pesantissima per Riot Games. Infatti in passato l’azienda ha sanzionato dei team colpevoli di alcuni atteggiamento deplorevoli (TSM in primis), ma non si era mai spinta a tanto.

Ricordiamo che ancora non c’è stato alcun comunicato ufficiali da nessuna delle parti coinvolte, e che quindi queste rimangono ipotesi e speculazioni da verificare. Siamo convinti che nei prossimi giorni ci saranno ulteriori novità sul caso, visto che queste dichiarazioni faranno tanto rumore.

Potrebbe interessarti