ESL Vodafone Championship

ESL Vodafone Championship al via: conosciamo le 10 squadre

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Nei giorni scorsi ha preso il via la nuova competizione targata ESL e Vodafone. Dopo il successo ottenuto lo scorso anno, torna anche in questa stagione l’ESL Vodafone Championship dedicato al panorama competitivo italiano di League of Legends.

Alcuni partecipanti della competizione sono volti nuovi, mentre altri sono solide realtà del nostro paese. Oggi vi andremo a presentare tutti i protagonisti, ed analizzeremo i risultati delle prime due settimane.

Format del ESL Vodafone Championship

Come lo scorso anno, abbiamo un gruppo unico composto da 10 squadre. Questi team si affronteranno in gare di andata e ritorno, giocate con il formato best of 2. Ogni serie vinta garantisce due punti in classifica, mentre il pareggio da un punto.

Alla fine della fase a campionato, le prime quattro squadre della classifica, accederanno alla fase di playoff per giocarsi la vittoria finale.

I protagonisti della competizione

Qlash Forge Academy (attualmente sul 2-0-0)

  • Gabbo (toplaner)
  • Click (jungler)
  • Cohle (midlaner)
  • Gotrek (adc)
  • Hide (supporto)
  • Demon12 (sostituto jungler)

Dopo la fusione tra Qlash e Forge, questa squadra sembra più forte di prima. In questa competizione non presentano il roster titolare, ma portano i ragazzi della loro academy per fare esperienza. Nonostante questo, fino ad ora si sono dimostrati i più forti del torneo, dominando entrambe le partite giocate (e vinte).

E’ ancora presto per poter dare dei favoriti, ma i Qlash Forge sembrano avere le idee ben chiare e voglio portarsi a casa questa edizione del ESL Vodafone Championship.

Fonte: QLASH Forge

Samsung Morning Stars (attualmente sul 2-0-0)

  • Bruno (toplaner)
  • Safari (jungler)
  • Primacy (midlaner)
  • Saddy (adc)
  • Simpy (supporto)

I finalisti dello spring split del PG Nationals, si presentano a questa competizione con un roster completamente rinnovato. Non sappiamo se questa formazione sarà la titolare per tutto il campionato, ma fino ad ora sembra funzionare.

Sono riusciti a vincere entrambe le partite giocate, riuscendo a portarsi già in una situazione comoda di classifica a pari merito con i Qlash Forge.

Fonte: Samsung Morning Stars

MOBA ROG (attualmente sul 1-0-1)

  • DeghSama (toplaner)
  • Spooky (jungler)
  • aki (midlaner)
  • Unforgiven (adc)
  • Paolocannone (supporto)
  • qtFragola (sostituto jungler)

Dopo la mancata qualificazione al PG Nationals, i MOBA ROG, stanno vivendo un periodo difficilissimo. Le prestazioni poco convincenti e la poca sicurezza sul fronte roster, fanno capire quanto questa squadra stia camminando sul filo di un rasoio.

Se la formazione dovesse cambiare, la crisi tecnica che attanaglia il team sarà di difficile soluzione. Speriamo che i ragazzi in verde possano trovare la loro quadratura del cerchio, affinché riescano giocarsi qualche trofeo in una stagione non proprio brillante.

Fonte: MOBA ROG

Outplayed Academy (attualmente sul 1-0-1)

  • Oncan (toplaner)
  • Akabane (jungler)
  • Vigil (midlaner)
  • Unbannedx (adc)
  • S1D (supporto)

Anche qui, come nel caso dei Qlash Forge, vediamo un’academy protagonista. Non c’è molto da dire su questi ragazzi, sono tutti dei rookie (a parte Vigil) che faranno esperienza nel corso del torneo.

Il gioco mostrato fino ad ora non sembra di altissimo livello, ma non è nemmeno pessimo. Con il tempo riusciranno a migliorare, riuscendo a trarre il massimo da questa competizione.

Fonte: Outplayed

Racoon (attualmente sul 1-0-1)

  • Tifone (toplaner)
  • BlaX (jungler)
  • K4zùki (midlaner)
  • Jivril (adc)
  • CriTest (supporto)

Anche i Racoon arrivano al ESL Vodafone Championship con un roster completamente composto da sostituti. Questi ragazzi non ci sono sembrati convincenti, la loro poca esperienza si fa sentire.

Probabilmente miglioreranno nel corso tempo, ma il loro gioco non è stato così irresistibile.

Fonte: Racoon

Manguste eSports (attualmente sul 0-2-0)

  • Meruem (toplaner)
  • OmulFinn (jungler)
  • Shy (midlaner)
  • Ciglio (adc)
  • Aleks (supporto)

Il team Manguste eSports arriva al ESL Vodafone Championship dopo aver raggiunto lo slot occupato dagli iDomina eSports. Loro sono un volto nuovo nel panorama competitivo di LoL in Italia, perciò hanno ancora molto da mostrare.

I risultati ottenuti nel corso della prima settimana dimostrano quanto detto in precedenza, infatti sono riusciti a pareggiare entrambe le partite giocate. Indubbiamente per loro non sarà facile confrontarsi con dei team già affermati, ma il solo partecipare ad una competizione del genere è più che positivo.

Fonte: Manguste eSports Facebook

Team Amelia (attualmente sul 0-2-0)

  • Skar (toplaner)
  • Nick (jungler)
  • Sadaz (midlaner)
  • Forgraimon (adc)
  • Drago (supporto)

Per il Team Amelia vale lo stesso discorso fatto per le Manguste. Questa squadra risulta ancora fin troppo acerba, con ben poca esperienza alle spalle. Nel suo roster può vantare uno dei migliori talenti del competitivo italiano (Skar), che aiuterà il team a raggiungere qualche risultato importante.

Fonte: Team Amelia

Cyberground Gaming Academy (attualmente sul 0-1-1)

  • Stogodlike (toplaner)
  • Baffetto (jungler)
  • Baxiu (midlaner)
  • Knudsen (adc)
  • Spikelife (supporto)

Per i CGG Academy non c’è molto da dire. Il loro roster è composto interamente da nuovi talenti tutti da scoprire, ma che hanno ben poca esperienza alle spalle. Curiosamente sono riusciti a guadagnare una sconfitta non presentandosi alla partita, dato che uno dei giocatori ha avuto qualche problema non meglio precisato.

Non abbiamo avuto occasione di vederli in azione in quanto, l’unica partita che hanno disputato, non è stata trasmessa. Daremo un giudizio definitivo più avanti.

Fonte: Cyberground

Dropz Esports (attualmente sul 0-1-1)

  • Chrodino (toplaner)
  • NonnoSick (jungler)
  • Màxus (midlaner)
  • Animale (adc)
  • Apecarro (supporto)
  • Gama (sostituto adc)

Tra tutti i volti nuovi del torneo (accademie incluse), i Dropz non riescono a brillare. La loro formazione è composta da volti più o meno noti nel panorama italiano ma, nonostante questo, sembrano non riuscire a performare come potrebbero.

Attenzione, non stiamo dicendo che questa squadra potrebbe raggiungere le zone alte della classifica ma che, con i dovuti accorgimenti, potrebbe giocarsi la metà della graduatoria.

Fonte: Dropz Esports Facebook

VIS eSports (attualmente sul 0-0-2)

  • Haruhiro (toplaner)
  • Ryujin (jungler)
  • Kat (midlaner)
  • Geeroid (adc)
  • Midas (supporto)
  • Taurine (sostituto toplaner)
  • Manto (sostituto adc)

Dopo le prime due settimane di ESL Vodafone Championship, i VIS eSports sono stati in assoluto i meno convincenti. Il loro livello di gioco è stato abbastanza basso, risultando spesso prevedibile e fin troppo leggibile. Nonostante il roster non sia pessimo, i ragazzi non sono riusciti a guagnare punti per la loro classifica.

Sicuramente è ancora presto per dare giudizi definitivi, ma ad oggi i VIS sembrano la squadra più debole del torneo.

Fonte: ViS Esports Facebook


ESL Vodafone Championship al via: conosciamo le 10 squadre
Mario "Rios" Cristofalo

Sono un appassionato di videogiochi sin da quando ne ho memoria. La mia crescita è stata caratterizzata delle console Nintendo (grazie ai Pokèmon), e poi dall'esplosione di Xbox anche in Italia. Nel 2018, però, mi sono avvicinato al mondo di League Of Legends di cui mi sono perdutamente innamorato. Ad oggi mi occupo di LoL, ma anche di tutto ciò che è interessante nel mondo videoludico e tech in generale. Per info e collaborazioni: [email protected]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701