ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Speciale Selvaggio: quali sono le novità delle ultime ore?

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La parte WILD della Locanda di Hearthstone è recentemente balzata su tutte le prime pagine dei giornali specializzati grazie all’ormai imminente inizio del periodo Selvaggio (previsto per il 19 Febbraio) che caratterizzerà le Risse e la modalità Arena del gioco re che regalerà grandi emozioni a tutti gli amanti delle carte ormai inutilizzabili nel formato Standard.
In questo articolo interamente dedicato ai giocatori wild, andiamo a vedere cosa ci propone il competitivo di questo formato con gli aggiornamenti più recenti di alcune liste.

Spazio quindi al Quest Druid da Legend ed allo N’Zoth Fatigue Warrior del giocatore Smilodex, al Mill Druid ed al Fatigue Warrior di Control, all’Aggro Shaman di Sabertooth o ai due mazzi super control di Kingforever: uno N’Zoth Freeze Mage ed un Secret Control Hunter.
Assolutamente da provare, specialmente per chi è alla ricerca di qualcosa di estremamente divertente, anche l’Healboth OTK Priest ed il Secret Hunter di Gunnolf.

Quale di queste liste pensate di provare subito? Cosa ne pensa la locanda selvaggia di questo aggiornamento?

Le liste

Classe  Nome Mazzo Costo
Quest Druid da Legend di Smilodex  11480
Mill Druid di Control  7920
Aggro Shaman di Sabertooth  4840
N’Zoth Freeze Mage di Kingforever  9400
Control Secret Hunter di Kingforever  5980
Fatigue Warrior di Control  13400
N’Zoth Fatigue Warrior di Smilodex  11840
Malylock di Jsascs  11420
Healbot OTK Priest di Gunnolf  4400
Kathrena Secret Hunter di Gunnolf  9360


Speciale Selvaggio: quali sono le novità delle ultime ore?
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701