ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Patron Warrior: la guida completa al mazzo più forte del momento!

Profilo di Elitesparkle
 WhatsApp

Salve a tutti!

Oggi vi propongo una guida per il celebre mazzo Patron Warrior, deck che, nonostante i vari tentativi da parte degli altri eroi di tenerlo a bada, si trova saldamente in testa alla classifica dei migliori mazzi da ladder di Hearthstone, occupando la prima posizione del Meta Tier 1 aggiornato alla prima settimana di Giugno!
Spero che questa guida possa esservi utile vi ricordo che, in questo articolo, troverete solo una piccola parte della guida completa che potrete consultare cliccando uno dei bottoni verdi presenti sotto!

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE LA GUIDA COMPLETA

#Guida

La guida è scritta in modo poco discorsivo di proposito, per facilitare lettura, memorizzazione e consultazione.

Essa è strutturata nel modo seguente:

    • Guida: sezione corrente, in cui spiego come è strutturata la guida e quindi come consultarla;
    • Carte: sezione dove viene descritta ogni singola carta presente nel mazzo ed eventuali sinergie;
    • Strategia:
    • Generale: sezione contenente una descrizione generica del mazzo, una piccola guida all’approccio, dei suggerimenti circa giocate particolari e una lista delle carte da tenere nella mano iniziale a prescindere dal mazzo e/o dalla classe dell’avversario (mulligan generico);
    • Classe: 9 sezioni che descrivono come affrontare le varie classi e quali carte tenere contro ognuna di esse, indipendentemente dal mazzo utilizzato dall’avversario (mulligan cieco);
        • Mazzo: sottosezioni di ciascuna sezione Classe, una per ogni mazzo, dove sono elencate tattiche da utilizzare nel matchup specifico e le altre carte da tenere nella fase di mulligan ma solo se la probabilità che l’avversario stia giocando quel determinato mazzo è molto alta (mulligan specifico);

      (non favorevole): indica se un matchup è chiaramente favorevole o no.

      Asterisco: le carte contrassegnate con un asterisco nel mulligan cieco presente nelle sezioni Classe non servono contro tutti i mazzi di quella classe ma sono specifiche per alcuni mazzi, tuttavia conviene tenerle nella mano iniziale.

      Più: il simbolo di addizione tra due carte indica che bisogna tenere una carta solo se si ha anche l’altra, e viceversa.

    • Crediti: link alle varie fonti utilizzate per la raccolta dati, in modo da rendere l’articolo completo:
      • Autore: mia piccola presentazione;
      • Liste: mazzi competitivi simili che hanno ottenuto un ottimo risultato di recente;
      • Guide: articoli in lingua inglese che trattano mazzi simili a quello qui analizzato.

(xx/30): il numero tra parentesi indica quante carte ci sono in comune tra il mazzo descritto in questo articolo e quello presente al link fornito.

Carte

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE LA LISTA GRIM PATRON

#Strategia

Generale

Controllare il campo di gioco utilizzando le armi.

Pescare più carte possibili per avere risposte alle mosse avversarie ed anche per assemblare le combo.

Non utilizzare il Potere Eroe se si hanno valide alternative disponibili.

Usare gli effetti di tipo Turbine con parsimonia.

Sostituire Morso della Morte con un’arma permette di attivare il suo Rantolo di Morte, indipendentemente dall’Integrità rimanente. L’effetto si attiva anche nel caso in cui l’arma venga distrutta da una carta nemica.

Se si decide di sfruttare Cliente Torvo, considerare di usare prima gli effetti di tipo ping e poi quelli di tipo Turbine per generare più copie, se necessario.

Preparare il campo di battaglia in modo tale che resti qualcosa dopo un’eventuale rimozione ad area, se la classe avversaria può utilizzarne.

Anche se il nome del mazzo si riferisce solo a Cliente Torvo (in inglese Grim Patron), esso può vincere anche grazie a Berserker Rabbioso, sempre in combinazione con Capitano Cantaguerra ed effetti di tipo Turbine.

In questa versione, poi, è presente anche Grommash Malogrido, anche se da solo non è sufficiente per vincere.

Considerato l’accesso a due chiusure diverse, è possibile usare la meno adatta al matchup per tenere sotto controllo l’avanzata avversaria o per fare in modo che usi qualche carta chiave, cosicché il piano B possa essere eseguito con meno difficoltà… (Continua)!

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE LA GUIDA

Manca un giorno ai nerf, nel mentre il Burgle Rogue in #4 Legend con Meati

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Mancano meno di 24 ore all’enorme patch di Hearthstone in arrivo e si attendono enormi capovolgimenti dal meta che giungerà. Nel mentre tutti i giocatori stanno approfittando per utilizzare i deck che domani riceveranno grossi colpi dai nerf.

Ovviamente uno su tutti è il Burgle Rogue che da domani sicuramente vedremo in quantità ridotta a causa del grosso nerf che lo colpirà, nel mentre Meati nuovamente si posiziona a rank altissimi grazie a questo mazzo, arrivando addirittura in Top 4 Legend.

Questo non è il solo mazzo, anche in Wild due classi riceveranno nerf (Mago e Hunter) ed il Cacciatore, nella sua versione Odd Questline potrebbe subire una flessione verso il basso, nel frattempo continua a far gioire i giocatori che lo giocano nel Selvaggio (ottime prestazioni in Legend).

Per chiudere l’aggiornamento vi riportiamo anche altri mazzi che, invece, da domani potrebbero far salire le loro quotazioni grazie ai bilanciamenti: vediamo uno N’Zoth Shaman usato dal noto Kibler ed un interessante Beast Druid da Top 53 Legend.

Le liste

Odd Questline Hunter di Don_Alto (Legend#270)  7040
Beast Druid di Den (Legend#4)  6300
Burgle Rogue di Meati (Legend#4)  10800
N’Zoth Shaman di Kibler (Legend#385)  15840

Che ne pensate di queste liste? Fateci sapere la vostra…

Iksar ci mostra tutti i dati dei meta da Sussurri fino ad Alterac

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Manca poco più di un giorno all’arrivo dell’attesissima patch 22.2 di Hearthstone contenente tantissimi contenuti per tutte le modalità di gioco, soprattutto bilanciamenti per il Constructed (sia Wild che Standard).

Simpatico quanto interessante, nel mentre, è l’intervento del noto sviluppatore Dean “Iksar” Ayala che sul suo profilo Twitter ufficiale ha pubblicato tutta una serie di dati inerenti la storia di Hearthstone, in particolar modo dei suoi meta.

Nelle immagini che vedrete in allegato si trovano alcuni grafici a torta in cui vengono riportati gli andamenti di popolarità delle classi di Hearthstone, e la divisione per archetipi, in tutti i meta del gioco dall’espansione Sussurri degli Dei Antichi fino a Divisi nella Valle d’Alterac.

Iksar ha rivelato di aver spulciato nei dati passati ed aver trovato questi interessantissimi grafici sui vari meta della storia di Hearthstone, tutti raccolti 1-2 mesi dopo l’uscita del set specifico (a quanto pare il momento in cui il meta è più solido e duraturo).

Vedendo le immagini è curioso vedere i vari stravolgimenti tra un espansione e l’altra e come, nella storia di Hearthstone, ogni classe abbia avuto i suoi altissimi e bassissimi. Per molti sarà anche nostalgico ricordare alcuni degli archetipi più famosi ed amati (e odiati) del gioco. Vediamo tutti i grafici…

Divisi nella Valle d’Alterac

Uniti a Roccavento

Forgiati nelle Savane

Follia alla Fiera di Lunacupa

Accademia di Scholomance

Ceneri delle Terre Esterne

Discesa dei Draghi

Salvatori di Uldum

Ascesa delle Ombre

La Sfida di Rastakhan

Operazione Apocalisse

Boscotetro

Coboldi e Catacombe

Cavalieri del Trono di Ghiaccio

Viaggio a Un’Goro

Bassifondi di Meccania

Notte a Karazhan

Sussurri degli Dei Antichi

Che ne pensate di queste curiose statistiche? Fateci sapere la vostra…

Ping Mage e Control Warrior da Legend: due deck che potrebbero approfittare dei bilanciamenti

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Ci avviciniamo sempre di più all’arrivo della nuova patch che porterà sconvolgimenti in ogni modalità di Hearthstone. Per quanto riguarda l’Hearthstone Tradizionale, sia Standard che Wild subiranno scossoni, ma chi ne approfitterà?

In Standard sia i Rogue che gli archetipi più forti di Mage e Warrior (Mozaki e Pirate) sono stati nerfati e da questo punto in poi soprattutto due deck, per il momento decenti, potranno vedere schizzare in alto le loro winrate.

Stiamo parlando di Ping Mage e Control Warrior. Il primo con l’introduzione delle carte di Alterac ha rivisto una crescita di popolarità, ma mai ha raggiunto i veri Top Tier, mentre il Control Warrior ha ricevuto un buff a Rokara che, per quanto secondario, potrebbe dare più chance al mazzo, soprattutto contro aggro.

Anche in Wild le cose potrebbero cambiare molto visto che i mazzi Mage e Hunter hanno subito un grosso colpo. Ovviamente sono tanti gli archetipi che potrebbero approfittarne: oggi vi mostriamo uno Shadow Priest ed un Reno Warlock. Chiudiamo l’aggiornamento con una chicca: deck di Midrange Druid per il Classic (Midrange Druid di Ricebowl (Legend#42): AAEDAZICAtuhBLehBA7dlgTclQTpoQT6oATZlQSwlgTxoQSvlgTblQSTogTwoQTFqgS9owTzoQQA).

 

Le liste

Reno Warlock di Timmystreamer (Legend#352)  22740
Shadow Priest di Slizzle (Legend#250)  6840
Ping Mage di Fefe (Legend#350)  6120
Control Warrior da Legend di Kibler  18060

Che ne pensate di queste liste? Fateci sapere la vostra…