Walmart si apre agli esport: aree dedicate e tornei nei supermercati della catena americana

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La compagnia vuole “rivitalizzare l’esperienza arcade” e allo stesso tempo vendere cibo e prodotti dedicati

Sempre più aziende si aprono all’esport: che si tratti di Toyota, sponsor della Overwatch League, o di Vodafone, ormai tutte le più grandi compagnie puntano al gaming competitivo come potenziale investimento. Il caso di Walmart, però, è differente dagli altri.

La catena americana, infatti, non ha comprato un franchise esportivo né sponsorizza grossi tornei come LCS o eventi come l’ESL One. Walmart sta infatti aprendo piccole arene esport in molti dei suoi punti vendita sparsi per gli Stati Uniti.

Una delle Esports Arena all’interno di un Walmart, piena di postazioni da gaming e prodotti dedicati in vendita

Il progetto, nominato Esports Arena, comprende sia un luogo dove poter videogiocare ad ore, come nelle normali gaming houses sia un posto dove giornalmente vengono organizzati piccoli tornei locali. Walmart, inoltre, produrrà anche contenuti e livestream in collaborazione con Mixer, il sito di streaming targato Microsoft. In queste aree sono inoltre disponibili tutti i prodotti necessari per il gaming: dai PC di fascia alta alle cuffie, dai mouse ai monitor, senza dimenticare un aspetto importante del giocare online: gli snack, come i più amati dai gamers Doritos e Mountain Dew.

Correlato: Snoop Dogg lancia il suo torneo di Madden NFL, si chiamerà Gangsta Gaming League

Per ora le locations delle Esports Arena sono quattro sparse per gli stati, ma la catena ha annunciato che il futuro vedrà molti più spazi simili nascere in tutta la nazione.

Gabriele "theGabro" Colombi

Nerd. Amante di giochi e videogiochi, Gabriele spende la sua infanzia tra un monitor e una console, e all'università scopre il fantastico mondo degli [email protected]_ su Twitter.