ferrari hublot

Esports/auto: Mini sbarca nella scena; De Salvo il vincitore del Ferrari Hublot

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Ferrari Hublot – Importanti aggiornamenti giungono dal fronte degli esports legati alla scena automobilistica, uno su tutti la recente conclusione del Ferrari Hublot Esports, importante torneo online organizzato dalla Scuderia di Maranello per selezionare il nuovo super simracer del Cavallino rampante.

A vincere l’incredibile sfida è stato l’italiano Giovanni De Salvo, il migliore tra i finalisti che hanno partecipato ai tre gran premi del Mugello, del Nordschleife e di Monza, che ora si appresta a vivere la sua prima stagione competitiva come professionista nel mondo degli esports…nel 2021 sarà infatti uno dei piloti ufficiali del Team FDA Hublot Esports, team che in questo momento sta faticando all’interno del Campionato esports principale.

Replica Finale Ferrari Hublot Esports

La situazione del team Ferrari all’interno del campionato di Formula Uno Esports (esattamente come in quello “corso su asfalto”) è infatti assolutamente delicata, con il Campione del Mondo 2019 David Tonizza che purtroppo è riuscito a totalizzare solamente 26 punti nelle prime 6 gare dell’anno.

Tantissimi 0 in classifica per Tonzilla, che vince Gara 2 nel circuito cittadino di Hanoi, ma si arena in tutte le altre sfide fin qui disputate chiudendo sempre fuori dalla Top10 ed a zero punti. L’unico punticino conquistato dall’italiano, esclusi quindi i 25 della vittoria di Hanoi, è stato sul circuito di Spielberg, dove Tonzilla ha strappato un comunque deludente 10° posto finale. Male anche l’altro pilota del team Ferrari Driver Academy Hublot, Enzo Bonito, che non riesce a fare meglio di un decimo e di un settimo posto (per un totale di soli 7 punti nelle prime 6 gare).

Disastrosa quindi anche la posizione in classifica costruttori per il nostro povero cavallino rampante, che se non fosse stata per la vittoria di Tonzilla si sarebbe ritrovato in ultima posizione, e che comunque non riesce ad andare oltre la settima posizione, a più di 150 punti dalla vetta dove invece si trova la RedBull.

Chi invece  non delude affatto è l’Alfa Romeo, che riesce a tenere testa alla Red Bull e si piazza in seconda posizione, distante solo 25 lunghezze dalla vetta. La stessa Alfa Romeo occupa invece la prima posizione in classifica piloti con il suo asso Jarno Opmeer (troverete qui tutte le classifiche ufficiali).

L’evento Mini

Sempre rimanendo in tema automobili ed esports, vogliamo segnalare che a breve inizierà il campionato che sancisce ufficialmente l’ingresso di MINI nella scena delle competizioni virtuali, con la Mini Virtual Challenge.

La competizione si svilupperà su 5 gare distinte, si partirà dal Mugello per poi andare a Brands Hatch, Imola, Vallelunga ed infine Monza, con i primi sei classificati di ogni tappa vinceranno la possibilità di partecipare alla finale e di vincere il primo Trofeo Mini Virtual Challenge.

Se siete interessati, vi invitiamo a consultare il seguente link per accedere al sito ufficiale: clicca qui.

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701