twitch famosi

Un popolare streamer consiglia: ”per diventare famosi su Twitch, state lontani da Twitch”

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Diventare famosi su Twitch – Jeremy Disguised Toast Wang é senza alcuna ombra di dubbio uno degli streamer più popolari ed amati dell’intero panorama di Twitch, con migliaia e migliaia di fan sfegatati che si riversavano nelle sue ormai leggendarie live streaming di Hearthstone per godere del suo particolare tipo di intrattenimento.

”Toast”, come é consuetudine riferirsi a lui in community, ha recentemente spiegato in un breve video la sua carriera da streamer, partendo dalle origini fino alla ”consacrazione” a livello internazionale, non mancando di dare, agli aspiranti lavoratori del settore, alcune importantissime dritte.

Questo celebre streamer, per chi non ne avesse mai sentito parlare, non é nuovo a questo tipo di riflessioni, tantoché qualche anno fa, fece particolare scalpore la sua richiesta di non ricevere più sub dai suoi fedelissimi, ai quali consigliava invece di darle a canali più piccoli d lui, ma comunque meritevoli.

Per verificare la validità delle sue affermazioni, basti pensare che l’attuale streamer con il maggior numero di SUB dell’intero pianeta, Kkatamina, ha recentemente confessato di aver ricevuto il suo ”boost” iniziale da Disguised per iniziare a poter considerare il tempo passato su Twitch come un vero lavoro.

Diventare famosi su Twitch: la ricetta del successo secondo un popolare streamer

Disguised Toast ha iniziato la sua riflessione guardando alla sezione ”scopri” di Twitch, notando l’enorme quantità di persone che streammano magari in cerca della speranza di diventare quell’uno su mille che ce la fa.

Vedendo le decine di centinaia di streamer in diversi titoli, Toast ha colto l’occasione per consigliare agli aspiranti lavoratori di non iniziare mai da Twitch, semplicemente perché su questa piattaforma é estremamente difficile essere scoperti, a differenza di altre piattaforme come Youtube e Tik Tok, che invece offrono agli utenti contenuti basati sui loro interessi.

Secondo Toast esistono fondamentalmente due modi per diventare dei creator di successo sulla piattaforma di proprietà Amazon: la prima é, abbastanza prevedibilmente, essere dei giocatori formidabili e decisamente sopra la media, come Shroud od xQc, ai loro tempi player di massimo livello, ormai diventati intrattenitori a tempo pieno.

Una seconda possibilità a detta sua molto più alla portata di tutti, é quella di tentare di diventare prima famosi in altre piattaforme, ad esempio le già citate Youtube e TikTok, attraverso le quali é molto più semplice creare una community affezionata che tenderà a seguirci su una piattaforma che invece offre uno spazio condiviso per lo streamer e la sua comunità, dove innescare una relazione ”più stretta ed umana”.

Il video in questione:

Insomma, cosa ne pensate di quanto dichiarato dallo streamer per diventare famosi su Twitch? Come al solito non manjcate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure sulle nostre community, accessibili attraverso i tasti qui sotto.

Articoli Correlati:

ninja

Ninja ringrazia pubblicamente il suo fan di Twitch più fedele abbonato da più di 10 anni

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Ninja – Abituati come siamo a vivere il mondo del gaming e dello streaming, a volte sembriamo dimenticarci del grande supporto, della motivazione e la fedeltà che a volte riesce a dimostrare una community anche attraverso uno schermo, ma oggi non é uno di quei giorni.

Con un recente post su Twitter, il noto professionista e forse gamer più conosciuto al mondo, Tyler ‘Ninja’ Blevins, ci ha infatti tenuto a ringraziare pubblicamente il suo fan più fedele, che risulta ormai abbonato al suo canale da 125 mesi, praticamente 10 anni e mezzo.

Come notato da Ninja stesso, essere abbonati da così tanto tempo, praticamente da quando Twitch é nato sotto il nome di Justin.tv, equivale effettivamente ad essere un membro della famiglia, uno di quei membri della community che ha da sempre supportato un progetto che é poi sfociato nel fenomeno globale che tutti abbiamo conosciuto dopo l’uscita di Fortnite.

Ninja: Nonostante tutto, supportare il proprio creator preferito

Come notato da diversi utenti sotto il post di Ninja, questo é abbastanza probabilmente un Guinness dei Primati per quanto riguarda la Sub più duratura su Twitch che, pensate, é continuata anche durante l’intero anno che Blevins ha passato su Mixer prima del fallimento della piattaforma di streaming proposta da Microsoft.

Attualmente, come notavamo in un articolo di non troppo tempo fa, Ninja non sta di certo vivendo il suo periodo migliore su Twitch, con una grossa fetta del pubblico che era solito seguirlo ormai andata. Nonostante ciò lo streamer non si é perso d’animo ed è riuscito a sfruttare perfettamente la sua visibilità per rimanere sempre a galle, portando contenuti sempre vari e di grande interesse.

Cosa ne pensate di questo record? Ve lo sareste mai aspettato? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra! Come? Ovviamente con un commento qui sotto, oppure in community!

Articoli Correlati:

nft

Youtuber vende una Lamborghini per acquistare NFT ad un prezzo folle, l’investimento peggiore della storia?

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Il mondo crypto e soprattutto la febbre degli NFT non smettono più di stupire le migliaia di milioni di cittadini del web che ogni giorno si trovano ”costretti” ad apprendere dell’ultima castroneria detta da qualche auto-nominato guru di Internet, e quella che vi raccontiamo oggi ha davvero dell’incredibile.

Come avrete già sicuramente capito dal titolo, la questione è tanto semplice quanto sorprendente: lo Youtuber tedesco iCrimax, molto conosciuto in patria, ha recentemente dichiarato di aver venduto la sua Lamborghini Huracan (che parte da un valore di base di circa 200.000 €) per acquistare un’immagine in NFT.

Per chi non sapesse di cosa stiamo parlando, sicuramente questa non é la sede adatta per apprendere nozioni su crypto-valute ed NFT, ma volendo riassumere possiamo dire che é un acronimo che sta per “Non-Fungible Token”. Cosa vuol dire? Rispetto ai beni fungibili, come le banconote (che possono essere scambiate con altre banconote dello stesso valore), i beni non fungibili indicano che tali beni non sono replicabili e sostituibili, perché possiedono una specifica individualità.

Tale individualità è data da una marca digitale, dotata di un certificato di autenticità ed unicità. Tale certificato è rilasciato grazie alla tecnologia blockchain (una sorta di registro di contabilità condiviso e immutabile che facilita il processo di registrazione delle transazioni e la tracciabilità dei beni in una data rete). Gli NFT sono quindi associati a un contenuto digitale di qualsiasi natura come un’immagine o addirittura una canzone, di cui garantiscono i caratteri di unicità e autenticità, conferendo al proprietario un certificato della genuinità del prodotto digitale in oggetto. Ogni NFT, grazie alla blockchain, è dunque un pezzo unico e perciò non è fungibile, ovvero non intercambiabile.

Si può dire che acquistare un bene del genere, nell’ottica di un futuro in cui i beni materiali saranno praticamente irrilevanti, equivalga ad acquistare un’opera d’arte che da qui a 10 anni nel futuro potrebbe portare un guadagno di milioni e milioni sul prezzo d’acquisto, oppure un bel niente, a seconda di come andranno le cose.

La community, ovviamente, non ha preso benissimo la mossa da 225.920 € dello Youtuber, che sebbene siamo sicuri abbia più di qualche auto all’interno del garage, ha comunque venduto un esemplare di automobile che in pochi lascerebbero andare così facilmente, soprattutto se pensiamo che lo ha fatto per acquistare una semplice immagine.

iCrimax è tuttavia di certo il primo ad investire in questo nuovo mondo virtuale, ma anche stelle del calibro di Logan e Jake Paul hanno ormai investito milioni di dollari nel progetto la cui crescita, almeno per ora, parrebbe inarrestabile.

Cosa ne pensate voi? Avreste fatto lo stesso? Oppure ci avreste pensato due volte? Come al solito non macnate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure in community!

Articoli Correlati:

tiktok

TikTok conferma l’arrivo delle SUB come su Twitch, ma c’é un problema

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

TikTok – L’ultimo arrivato nell’enorme famiglia dei social network sta veramente raggiungendo picchi assurdi per quanti riguarda gli utenti, ai quali vengono offerte sempre più feature ed una tecnologia all’avanguardia per stare al passo con gli altri colossi del settore.

Stando infatti a quanto riportato in giornata dai colleghi di TechCrunch e The information, TikTok avrebbe in questi giorni selezionato un piccolo conglomerato di account particolarmente in vista (non è chiaro ancora se i test si stiano svolgendo nella build pubblica) per testare l’ultimissima novità introdotta: le SUB in stile Twitch.

La community ha chiaramente risposto con una certa preoccupazione alla notizia, soprattutto nell’ottica in cui TikTok decida di dare la possibilità ad alcuni creator molto in vista di riservare alcuni dei loro contenuti solo ad un pubblico pagante.

Sebbene infatti su Twitch il supporto tramite abbonamento offra degli effettivi vantaggi allo spettatore, come ad esempio la rimozione della pubblicità e la possibilità di usare emoticon esclusive, tutto ciò sul social di proprietà cinese non sarà ovviamente possibile.

Secondo alcuni osservatori internazionali e colleghi d’oltreoceano, l’unica possibilità di TikTok di offrire vantaggi allo spettatore, sarebbe l’introduzione (assolutamente probabile, almeno secondo noi) di una feature che permetta di tenere le proprie dirette streaming esclusivamente limitate agli abbonati.

In questo modo, hanno spiegato alcuni utenti, non si rischierebbe di andare ad intaccare la natura stessa di TikTok e della sua produzione continua di contenuti video off-stream, offrendo comunque un servizio aggiuntivo tramite il quale gli abbonati potranno, come già occorre su Twitch, supportare la piattaforma ed il proprio creator preferito.

Insomma, cosa ne pensate di questa possibilità? Quanto sarebbe, secondo voi, un prezzo competitivo per la SUB? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure in community.

Articoli Correlati: