amax real

Swagg prova nella vita reale l’Amax, il Grau, il KAR e molte altre: come si comportano le armi di Warzone IRL?

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Amax e Kar nella vita reale? – Avete mai pensato a quelle che potrebbero essere le sensazioni e le emozioni provate sparando in un poligono di tiro, e quindi in tutta sicurezza, con una o più delle armi che popolano il nostro amato Warzone?

A vivere questa particolarissima esperienza è stato recentemente il Nuke Squad, ovvero la celebre squadra di Verdansk composta da Swagg, Booya, Santana, JSmooth e MoneyB, che è andata a Las Vegas in un attrezzatissimo poligono di tiro in cui i giocatori hanno avuto la possibilità di saggiare la differenza sostanziale che c’è tra la gestione del rinculo con il pollice, e la gestione del rinculo con la spalla…

I ragazzi hanno avuto modo di provare diverse armi, tra cui il Grau, l’Amax, ma anche il Kar98K, il fucile sniper probabilmente più famoso in tutto il mondo.

Una volta sparati i primi colpi, questi celebri streamer di Warzone hanno immediatamente notato quanto dolorosa sia la gestione di un’arma automatica e del suo rinculo (a Swagg sono usciti dei veri e propri lividi sulla spalla dopo aver sparato con il Grau, il cui rinculo si è dimostrato essere davvero incredibilmente forte), ma hanno anche potuto ascoltare alcuni preziosi feedback/pareri da parte degli esperti armigeri del poligono di tiro.

Tante polemiche per i nerf al Fara83! I giocatori: “non sono abbastanza”

Questi hanno ad esempio fatto notare che nella vita reale la Mac10 sia in realtà un’arma estremamente negativa, e ne hanno infatti caldamente sconsigliato l’uso.

Un altro aspetto significativo è stato il notare quanto il rinculo dell’Amax sia in realtà molto gestibile anche nella vita reale, ed anche e soprattutto da dei sostanziali principianti alle loro “primissime armi” con dei fucili automatici di cosi alto calibro.

Il Nuke Squad armato fino ai denti

Un’altra curiosità riguarda la difficoltà di Swagg nel riuscire a ricaricare rapidamente il Kar, azione che su Warzone si fa comodamente in un battito di ciglia, al punto che i ragazzi attorno a lui hanno iniziato a gridargli contro che avrebbe dovuto “usare il perk Sleight of Hand” (usato su Warzone per rendere più veloci le ricariche), generando l’ilarità dei presenti.

Un’esperienza del genere in Italia non sarebbe possibile visto che è assolutamente vietata la vendita di armi automatiche (ed in generale quasi tutte le armi che sono in dotazione agli eserciti, le armi “da guerra” quindi), e non sarebbe affatto semplice riuscire a replicare la prova “dal vivo” di cosi tante armi come visto nel video (l’armeria del poligono di Las Vegas ha sostanzialmente qualsiasi arma portatile mai inventata dall’uomo nel suo arsenale).

Il Nuke Squad prova le armi di Warzone IRL

Cosa ne pensate community?

La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 


Swagg prova nella vita reale l’Amax, il Grau, il KAR e molte altre: come si comportano le armi di Warzone IRL?
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701