nerf dead silence

Nerf per Dead Silence e Stordenti! Risolto il problema delle maschere antigas: ecco le TANTISSIME novità di Warzone!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Nerf Dead Silence – Una serie imponente di novità si è da poco abbattuta (in senso assolutamente positivo) sulla community internazionale di Warzone.

Come un fulmine a ciel sereno, i devs di Sledgehammer Games hanno infatti mostrato prima un’anteprima molto dettagliata della nuova Caldera Pacific e dei suoi principali POV (troverete tutti i dettagli in uno speciale apposito cliccando qui), e poi anche una lunga lista di novità che riguardano il bilanciamento del gioco e le future playlist a nostra disposizione.

Iniziando proprio dalle playlist, i devs hanno annunciato che una delle prime e più importanti modalità giocabili sarà la “Vanguard Royale“, un battle royale speciale in cui sarà possibile giocare anche con gli aerei ed in cui saremo obbligati a giocare armi e personaggi appartenenti all’ultimo titolo di Call of Duty (quindi solo armi e operatori di Vanguard).

E’ stata inoltre confermata Rebirth che continuerà a farci compagnia nei prossimi mesi, anche se in fase di lancio di Caldera Pacific pare che non sarà disponibile per qualche tempo (forse riceverà un restyling? chissà…), mentre tra le altre succose novità si menzionano:

  • Il gulag funzionerà come in Iron Trials, e quindi una volta tornati in battaglia avremo l’equipaggiamento dell’1Vs1
  • Nerf annunciati per granate stordenti, sensori di battito cardiaco, per le armi da mischia a doppia impugnatura – il Kali Stick e Sai –, e per i colpi melee dati con il calcio del fucile
  • Nerf al Dead Silence
  • Loadout non più acquistabili fin dall’inizio ma da un determinato momento della partita in avanti
  • Altri pezzi d’equipaggiamento come granate letali e barrette stim riceveranno dei bilanciamenti, nel loro caso saranno però dei buff
  • I colpi potere d’arresto saranno rimossi
  • Le maschere antigas non interrompono tante azioni come facevano in precedenza, rendendo più facile togliere o indossare la maschera stessa
  • Le maschere antigas possono offrire un minimo di protezione contro le bombole di gas, un nuovissimo oggetto sviluppato da High Moon Studios. Se questi contenitori esplodono, rilasciano gli stessi vapori nocivi di quelli che compongono il Circle Collapse, anche se entro un raggio molto più piccolo
  • Mentre gli operatori non metteranno del tutto “a mollo” le loro gambe nel mare di Caldera, ora sono in grado di guadare attraverso acque poco profonde come nella Laguna. Camminare nell’acqua rende più difficile vedere i passi, anche per gli operatori con il perk Tracker equipaggiato. Accovacciati nell’acqua all’altezza delle ginocchia e ottieni gli effetti di Cold Blooded, ma non potremo sdraiarci
  • L’equipaggiamento basato sul fuoco ora provoca fumo quando colpisce l’acqua, aggiungendo un nuovo livello di gioco del tutto nuovo rispetto al passato

Oltre a tutto questo, vi saranno anche interessanti novità lato contratti…e tra quelli assolutamente nuovi citiamo Big Game Bounty, che prenderà di mira l’operatore con il numero di uccisioni più alto di tutta la lobby, ma solo una volta per partita.

Le novità, come avete potuto ben vedere, sono davvero tantissime…e non vediamo l’ora di poterci gettare in battaglia per provarle in prima persona!

Di seguito andiamo a riportare il post ufficiale, cosi che possiate trovare tutti i dettagli riassunti sopra anche nelle note della patch condivise da Sledgehammer Games.

L’8 dicembre, al debutto della Stagione 1, i giocatori di Warzone potranno accedere a tutti i contenuti di Vanguard:

– 40 armi: le 38 armi principali offerte da Vanguard all’uscita, più due armi gratis del Battle Pass Stagione 1. Tutti questi contenuti possono essere personalizzati con LE mimetiche sbloccate. Ogni arma può essere inoltre personalizzata con un massimo di 10 accessori presso l’Armaiolo.

– Oltre una dozzina di operatori: tutti gli operatori della S.O.T.F. 002–005 sono pronti a entrare in azione. In più, la Special Operations Task Force 006 arriverà durante questa stagione…

– Biglietti da visita, emblemi e altro: sfoggia i tuoi progressi fatti in Vanguard fin dal lancio in Warzone.

I progressi saranno condivisi tra Vanguard e Warzone già dall’inizio della stagione, permettendoti di salire di grado nel Prestigio stagionale e di sbloccare nuovi contenuti tramite Battle Pass e sfide. Nei negozi di entrambi i giochi troverai nuovi bundle con contenuti di Vanguard.

Vanguard royale — Esplora i nuovi contenuti con duelli aerei e veicoli terrestri aggiornati 

Preparatevi a un’azione incandescente per terra e per aria.

Disponibile per tutti i giocatori dal 3 dicembre, con accesso esclusivo per i giocatori di Vanguard dall’8 dicembre su Caldera, Vanguard royale inaugura la rotazione delle playlist della Stagione 1 con una modalità che offre una nuova serie di veicoli e una serie di equipaggiamenti e armi semplificata sulla nuova mappa.

Nello specifico, ci sono due differenze principali tra Vanguard royale e la tradizionale Battle royale:

– Nuovi veicoli e duelli aerei. Pilotate caccia e scatenate una pioggia di fuoco sul nemico, oppure abbatteteli usando cannoni e camion antiaerei. Sono disponibili anche altri veicoli terrestri, come un trasporto di squadra che aiuterà il tuo gruppo a spostarsi per l’isola.

– Le armi di Vanguard in primo piano. Gli equipaggiamenti, che possono contenere solo armi di Vanguard, permettono di sperimentare in cerca della combinazione ideale. Tutte le armi recuperabili sull’isola saranno esclusivamente di Vanguard. Anche la selezione degli operatori sarà limitata ai personaggi di Vanguard.

– Modifiche alla riduzione del cerchio, eventi in gioco e altro. Il raggio e l’intervallo di tempo delle riduzioni del cerchio sono stati modificati per incidere sul ritmo del gioco, specialmente con i duelli aerei. Inoltre ci saranno eventi di gioco a ogni collasso del cerchio, bombardamenti, diversi oggetti sia sulla mappa di Caldera che come ricompense di contratti.

Rebirth Island 

Anche se i giocatori di Vanguard avranno accesso esclusivo a Caldera dall’8 dicembre, tutti potranno tornare a Rebirth Island per provare le novità in fatto di armi, operatori e altro portate dalla Stagione 1.

Ci saranno playlist speciali di Rebirth Island solo per un giorno (Ritorno e Mini royale) all’inizio della stagione, prima che tutto passi su Caldera per la settimana che inizierà il 3 dicembre.

Durante la stagione, nelle playlist in evidenza figurerà Rebirth Island per Ritorno e altre modalità, più nuove modalità a tempo limitato per Caldera come Vanguard Malloppo, una modalità Ritorno per Vanguard presentata da Beenox e altre sorprese festive…

I dettagli – Innovazioni e aggiunte all’esperienza Warzone

Con una mappa tutta nuova da esplorare, playlist da conquistare e nuovi armamenti da utilizzare, ci saranno iniziative aggiuntive e innovazioni nelle dinamiche di gioco da parte di tutti gli studi che lavorano su Warzone, in particolare Raven Software, Beenox, Toys for Bob e High Moon Studios. Alcune modifiche sono state decise dopo aver ascoltato il feedback della community.

La prima ondata di contenuti prevista per il lancio dell’8 dicembre (per i giocatori di Vanguard) e il 3 dicembre (per tutti) include:

Il Gulag – Tornate in azione pronti a combattere

Ora il gulag non offre solo una seconda possibilità di vincere.

All’arrivo di Warzone Pacific, tutti i giocatori che vinceranno nel gulag rientreranno in azione con l’arma (o le armi) e l’equipaggiamento letale ricevuto per il duello letale .

I sopravvissuti alle Prove di ferro ’84, in cui abbiamo testato questa funzionalità, sapranno che una buona strategia consiste nella conservazione dell’equipaggiamento: tutte le munizioni e l’equipaggiamento restante vengono infatti mantenuto dal gulag al rischieramento. Sbarazzatevi del nemico con efficienza e avrete a disposizione più armi al ritorno su Caldera.

Equipaggiamento e potenziamenti da campo

Silenzio di tomba sarà depotenziato. I colpi potere d’arresto sono stati rimossi.

Oltre a occuparsi dei dettagli di queste modifiche, Raven Software è intervenuta su diverso equipaggiamento, depotenziando ad esempio granate stordenti e sensori di battito cardiaco. Raven Software ha anche riesaminato le armi da mischia doppie, come bastoni Kali e Sai, per rendere giustizia a tutti i fantasmi che hanno vissuto una seconda vita troppo breve durante L’infestazione. Il risultato? Le armi menzionate saranno meno potenti in Warzone e i colpi con il calcio delle armi non saranno più il metodo principale di attacco su Caldera.

Un’altra modifica riguarda gli indicatori dei lanci di equipaggiamento, ora acquistabili presso la stazione di acquisto dopo il lancio. Ciò li renderà una scelta tattica e non un’iniezione di potenza nella seconda metà della partita.

Diversi equipaggiamenti letali e tattici sono stati invece potenziati. La maggior parte degli equipaggiamenti letali infliggerà più danni, mentre granata localizzante avrà un raggio più ampio. La stimolante potenzierà leggermente il movimento, mentre la granata esca conterrà proiettili di gomma dal potenziale di danno sufficientemente alto a infastidire i nemici.

Maschere antigas e contenitori esplosivi

Le maschere antigas non interromperanno più diverse azioni come in precedenza e saranno quindi indossabili e rimovibili con più facilità. Lo stesso vale per l’uso di corazze e la ricarica delle armi durante l’uscita dal collasso del cerchio, ma il vantaggio in combattimento sarà comunque di chi si trova al sicuro all’interno del cerchio.

Le maschere antigas potrebbero offrire un minimo di protezione contro i candelotti di gas, un nuovo oggetto realizzato da High Moon Studios. Quando esplodono, questi contenitori rilasciano gli stessi vapori nocivi del collasso del cerchio, anche se con raggio molto inferiore.

Dopo averne raccolto uno in Caldera, provate ad accendere la miccia e a lanciarlo, oppure a inviarlo come “regalo” per qualcuno annidato in posizione sopraelevata. Visto che per trasportarlo servono due mani, potrete anche sparare a qualcuno che lo trasporta, oppure lasciare il vostro, allontanarvi e sparargli. Può rivelarsi una tattica molto efficace durante alcuni momenti di uno scontro a fuoco.

Acque basse

Gli operatori non possono avventurarsi in mare in Caldera, ma possono spostarsi attraverso le acque basse di aree come Lagoon. I passi di chi cammina in acqua sono più silenziosi, anche per gli operatori con la specialità Tracciante. Accovacciandosi nell’acqua alta fino al ginocchio si otterranno gli effetti di Sangue freddo, ma non ci si potrà sdraiare.

Parlando di scienza, l’equipaggiamento basato sul fuoco produce ora fumo quando entra in contatto con l’acqua. Ciò aggiunge nuove opzioni tattiche quando ci si sposta sugli specchi d’acqua poco profondi.

Contratti ed eventi pubblici

Durante le partite, le squadre potranno trovare nuovi contratti da completare, come il contratto Lancio di rifornimenti che trasporta una preziosa cassa sulla mappa. Tutti possono recuperare questa cassa, ma la sua posizione precisa è nota solo alla squadra che ha accettato il contratto.

Un altro contratto è Caccia grossa, che ha come bersaglio l’operatore con il maggior numero di uccisioni ma solo una volta per partita. Il contratto Top Secret è, come si può intuire, [[OMISSIS]] finché non viene preso, ma offre ricompense migliori rispetto al bottino degli altri tipi di contratto a cui attinge.

Per quanto riguarda gli eventi pubblici, Rifornimenti Ritorni passeranno da Rebirth Island a Caldera, insieme ai lanci di denaro di Operazione Flashback. Si parla anche di casse di armi [[OMISSIS]], che possono apparire sull’isola. Queste casse contengono gli ambiti progetti arma [[OMISSIS]] visti a Verdansk e armamenti escogitati dai cervelloni dei guru dell’Armaiolo.

Informatevi a fondo sulla Stagione 1 con le note sulla patch di Raven Software e altri aggiornamenti dettagliati. In più, seguite Beenox per tutte le modifiche relative alla versione PC.

Il sistema anti-cheat RICOCHET arriverà con la Stagione 1 di Warzone Pacific

Incluso nell’aggiornamento della Stagione 1, RICOCHET Anti-Cheat utilizzerà su PC un nuovo driver a livello del kernel per assistere nell’identificazione di cheater in Warzone. Ciò permetterà ai giocatori di divertirsi con le novità di Warzone Pacific mentre #TeamRICOCHET si occuperà dei giocatori scorretti con la sua nuova iniziativa anti-cheat.

Questo driver a livello del kernel arriverà prima su Warzone e con quest’aggiornamento sarà richiesto a tutti i giocatori su PC. Il driver a livello del kernel verrà rilasciato in seguito anche per Vanguard.

Maggiori informazioni su RICOCHET Anti-Cheat sono disponibili qui.

Scoprite Caldera tramite Segreti del Pacifico, un evento a tempo limitato di Warzone e Vanguard

Volete cominciare a esplorare Caldera nel migliore dei modi?

Dal 24 novembre all’1 dicembre, gli operatori potranno scoprire Segreti del Pacifico, un evento a tempo limitato di Warzone e Vanguard con ricompense rare, epiche e leggendarie.

Durante quest’evento vi lancerete a Verdansk durante i suoi ultimi giorni per decifrare sei indizi che conducono a informazioni sui punti di interesse di Caldera. Queste informazioni vanno conservate per diversi minuti prima di poter essere estratte. In alternativa, è possibile completare sei sfide multigiocatore in Vanguard. Queste sfide vanno dal giocare con un compagno di clan all’eseguire una mossa finale.

Ogni sfida conferisce un oggetto specifico, come un biglietto da visita o un portafortuna arma. Completando un set da sei (in Warzone o Vanguard) si otterrà il progetto per fucile d’assalto epico “Minaccia bombardiere”, della stessa famiglia di progetti di “Scuotiossa” e “Corsia di avvertimento”.

Dato che sono legate alle armi di Vanguard (nello specifico portafortuna arma, adesivi e progetto arma), alcune di queste ricompense non saranno disponibili in Warzone fino al completamento dell’integrazione della Stagione 1, ma potranno essere comunque utilizzate nel multigiocatore di Vanguard o in Zombi.

Altre informazioni della Stagione 1 in arrivo

Caldera e Warzone Pacific sono solo l’inizio dei contenuti gratuiti offerti dalla Stagione 1 di Call of Duty: Vanguard e Warzone.

Qui troverete informazioni su due nuove armi gratis, un nuovo operatore, contenuti per Zombi, modalità multigiocatore e due mappe, tutto in arrivo l’8 dicembre. Tra i contenuti ci sarà la reinterpretazione ispirata al Pacifico di un’amata mappa classica di Call of Duty

Più avanti nella stagione, arriveranno altri due operatori della S.O.T.F. 006, una mappa multigiocatore aggiuntiva e il ritorno di una modalità tattica per piccoli team, altre informazioni sulle novità di Zombi in arrivo, un’altra arma gratis sbloccata tramite le sfide e celebrazioni festive in entrambi i giochi. Tutto questo, e molto altro, ci farà compagnia durante la stagione festiva fino al nuovo anno.

Tornate a controllare il blog di Call of Duty per non perdervi nessuna informazione.

Fino ad allora… dominate su tutti i fronti.

 

Cosa ne pensate community? Quale di queste news vi elettrizza maggiormente? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

loadout stg44

Swagg svela il suo loadout “Zero Recoil” per l’STG44! Luce anche su due versioni dell’ottima PPSH

Profilo di Stak
 WhatsApp

Loadout STG44 & PPSHLa tumultuosa giornata in cui è stata annunciata pubblicamente l’acquisizione da parte di Microsoft dell’intero gruppo Activision Blizzard volge al termine, ed ora tutti aspettano di capire che tipo di esiti genererà tutto questo nel mercato.

La vita dei giocatori del resto proseguirà come se nulla fosse su Caldera e Rebirth, ed è per questo che vogliamo andare a concentrarci nuovamente sul nostro amato titolo BR, al fine di analizzarne quelle che nelle ultime ore sono state alcune tra le più interessanti proposte sul fronte dei loadout delle armi.

La prima menzione spetta di diritto all’STG44 di Swagg. Il celebre content creator del FaZe Clan ha infatti identificato una versione dell’ottimo ar di fabbricazione tedesca che vanta un rinculo quasi del tutto inesistente.

L’arma è talmente stabile da essere tra le “Zero Recoil” del momento, merito certamente anche dei recenti buff che hanno colpito proprio l’STG44, arma che già prima della patch era ritenuta da una consistente fetta di player la migliore alternativa al Bren (fino a qualche giorno fa numero uno indiscusso del meta).

Oltre a questa versione dell’STG, di seguito andremo anche a riportare due loadout dedicati alla piccola ma portentosa PPSH, pistola mitragliatrice che insieme all’MP40, alla Sten, e certamente alla nuova Welgun, svetta tra le migliori a disposizione dei giocatori per i combattimenti a distanze molto ravvicinate.

Di seguito i dettagli di entrambe queste armi, riportando i loadout proposti da Swagg per l’STG, e dall’italiano Nayked e da Teep per il PPSH.

Loadout consigliato da Teep per PPSH
Loadout consigliato da Nayked per PPSH
Loadout “Zero Recoil” per STG44 consigliato da Swagg

Cosa ne pensate community? Quale di queste armi proverete alla vostra prossima sessione su Caldera o Rebirth? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Jgod non ha dubbi: “Welgun migliore dell’MP40 per TTK e velocità di movimento”

Articoli correlati: 

microsoft activision

Microsoft ha acquistato Activision Blizzard! Quale fine per Call of Duty su PlayStation?

Profilo di Stak
 WhatsApp

Una vera e propria “bomba” quella sganciata pochi minuti fa dai canali ufficiali di Xbox…la gigantesca Microsoft ha infatti acquistato, per intero, Activision Blizzard!

Dopo mesi burrascosi (quando non drammatici, ndr) dovuti allo scandalo, ed alle successive inchieste dovute alle molestie ed agli abusi sessuali che si sono consumati all’interno dell’azienda, termina cosi un lungo ciclo per Activision Blizzard, e se ne apre uno totalmente nuovo all’orizzonte.

Pur non essendoci ancora conferme ufficiali da parte dei diretti interessati, sembra che dietro l’accordo vi sia una cifra davvero astronomica: ben 70 miliardi di Dollari (la fonte è il noto ed autorevole Wall Street Journal, ndr)…addirittura 20 miliardi di Dollari in più rispetto a quella che era la “stima” del valore di mercato dell’azienda.

La cosa avrà una portata incredibilmente pesante. Vi basti pensare a come si andrà a sviluppare l’attuale presenza su PlayStation di titoli che a questo punto si apprestano a diventare “esclusive” per Xbox e PC. Oltre a giochi come Overwatch, la questione potrebbe riguardare direttamente anche Call of Duty, storico titolo da sempre presente sulle console di Sony.

Al momento queste restano speculazioni, dato che non vi è stato ancora nessun chiarimento ufficiale da parte di Microsoft. Sembra però abbastanza ovvio pensare che i titoli futuri di questi franchise, fino ad oggi sempre “multi platform”, potrebbero presto diventare un’esclusiva interdetta ai giocatori PlayStation.

Microsoft, attraverso il noto big Phil Spencer, si è al momento limitata a commentare la cosa su Xbox Wire con il seguente intervento: “Siamo molto contenti di poter lavorare con le incredibili, talentuose, ed appassionate persone di Activision Publishing, Blizzard Entertainment, Beenox, Demonware, Digital Legends, High Moon Studios, Infinity Ward, King, Major League Gaming, Radical Entertainment, Raven Software, Sledgehammer Games, Toys for Bob, Treyarch e tutti i team di Activision Blizzard“.

Il post ufficiale

Non appena disponibili, provvederemo a pubblicare nuove e più dettagliate informazioni sull’argomento.

Clamoroso sul Wall Street Journal: il CEO di Activision Blizzard Bobby Kotick sapeva tutto! “Minacce e molestie ai suoi dipendenti”

Articoli correlati: 

cheaters nerfati

JoeWo mostra la “prova” in diretta: i cheater nerfati ci regalano delle free kill su Caldera e Rebirth

Profilo di Stak
 WhatsApp

Cheater Nerfati – Nel corso della serata di ieri abbiamo parlato di una nuova situazione assolutamente unica, che potrebbe presto mettere definitivamente la parola “FINE” sopra la testa di molti, moltissimi cheater.

Come accennato nello scorso update (che troverete qui, ed in cui vi raccontiamo di un cheater “nerfato” nel bel mezzo di una partita), sembra che Ricochet abbia in parte modificato ed aggiornato le sue capacità di identificare ed eliminare gli imbroglioni, di fatto andando ad indebolire le statistiche di questi giocatori, cosi da farli diventare dei “BOT” in grado di regalare free kill ai giocatori onesti.

In pratica, sembra che Ricochet vada a trasformare in “coriandoli” i proiettili dei giocatori cheater, nel senso che questi non riescono più ad uccidere nessuno, pur essendo provvisti di aimbot e altri programmi che rendono la mira perfetta.

L’azione di Ricochet del resto dovrebbe concentrarsi proprio su questo: l’anti cheat identifica quei giocatori dotati di una mira “sovraumana”, si accorge che qualcosa evidentemente non funziona in modo “regolare” e quindi applica un “nerf” ai colpi del giocatore con la mira troppo precisa.

Come potrete vedere voi stessi anche dal video che ha postato JoeWo poche ore fa su Twitter, il cheater in questione spara molteplici volte contro JoeWo, ma non riesce nemmeno a levargli una singola armatura. Rispetto ad una situazione “normale”, potremmo anche ipotizzare che i danni dei cheaters vengano nerfati del 90% o più.

JoeWo parla esplicitamente di “prova” del fatto che su Warzone esiste un sistema che va quasi ad azzerare i danni dei giocatori con delle statistiche eccessivamente buone. Questo ha chiaramente scatenato parte dei giocatori onesti, certamente contenti della punizione inflitta ai cheaters, ma anche preoccupati del fatto che questo sistema sia davvero ineccepibile.

Alcuni utenti hanno infatti commentato su Reddit: “siamo sicuri che questo “nerf” ai proiettili venga inflitto solo ai cheaters e non anche ai giocatori eccezionali, che magari sparano bene solo perché sono incredibilmente forti?“…

Streamer cheater frigna in diretta su Rebirth: “l’aimbot non funziona”; la community, divertita, si gode il momento!

In tal senso, sembra che l’utilizzo dell’aereo per alzare vertiginosamente il proprio K/D possa essere uno dei motivi per ottenere uno “shadowban” da Ricochet. Riportiamo ad esempio la storia dello streamer ImDilla, giocatore recentemente shadowbannato per aver alzato il suo K/D ad una media di 7/10 settimanale…un numero veramente impressionante.

ImDilla è quindi sicuro che per colpa di questa sorprendente crescita di K/D il suo account sia stato “colpito da Ricochet“, costringendolo a farsene uno nuovo di zecca per tornare a giocare normalmente.

La prova di JoeWo sui cheater nerfati

Al momento continua a mancare una vera e propria conferma da parte dei devs, ma il discorso iniziato ieri sulle nostre pagine riguardo a questo nuovo “Ammo Nerf” per i cheater (vengono colpiti solo i giocatori con mira sovraumana, al momento quindi, qualsiasi altra speculazione è da considerare come una tesi “complottista”) acquisisce oggi una cruciale prova.

Cosa ne pensate community? Siete felici del fatto che i cheater diventeranno presto i nuovi BOT di Caldera e Rebirth? Free Kill per tutti!!!

Articoli correlati: