Call of Duty Vanguard: gli zombie invadono Stalingrado!

Call of Duty Vanguard: gli zombie invadono Stalingrado!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Poche ore fa abbiamo scoperto molte delle novità che riguardano la modalità Zombie di Call of Duty, ed il come questa si evolverà non appena sarà disponibile il nuovo Vanguard.

Come riferito anche dai devs, Zombie si appresta a tornare alle sue origini, ai tempi in cui i nazisti aprirono un varco spazio temporale che causò il riversamento nel mondo del virus zombie…lo stesso che determinò la fine della nostra amata Verdansk nel corso del passaggio di Warzone dalla mappa di Modern Warfare a quella di Black Ops.

Come detto nel titolo, l’azione si trasferirà nella città sovietica di Stalingrado dove le “Forze speciali” si trovano bloccate, senza rinforzi e senza mezzi di comunicazione, trattenute dalla magia oscura di Kortifex l’Immortale.

Sempre secondo quanto riferito da Activision, viene confermato il crossplay e quindi come avviene anche nel multigiocatore i giocatori di Zombi potranno riunirsi su “piattaforme e generazioni diverse per far squadra con gli alleati migliori, a prescindere dalla piattaforma su cui giocano”.

L’esperienza in zombie sarà inoltre totalmente unificata rispetto ai progressi del battle pass, con questa mode che condividerà statistiche e progressi anche con il Multigiocatore e Call of Duty: Warzone.

Andiamo a leggere di seguito tutti quelli che sono i dettagli in merito, osservando anche il nuovo fantastico trailer doppiato in italiano dedicato alla mode Zombie…vi auguriamo una buona visione ed un buon divertimento!

Stalingrado, 1944. Le fosse comuni dei soldati caduti sono in fermento mentre l’Etere oscuro rianima gli arti dei cadaveri. Questo è Call of Duty: Vanguard Zombi, sviluppato da Treyarch Studios e primo crossover del franchise con nuovi personaggi e nuovi orrori in arrivo con la pubblicazione di Vanguard, il 5 novembre.

La modalità cooperativa per quattro persone continua e approfondisce la storia dell’Etere oscuro iniziata in Call of Duty®: Black Ops Cold War. Ambientata durante la Seconda Guerra Mondiale a Stalingrado, questa nuova esperienza di Zombi porta i giocatori nei meandri più oscuri dell’occulto, dove i mortali si legano a entità dell’Etere oscuro per ottenere un potere incommensurabile… ma a quale costo?

La storia di Vanguard Zombi — “Der Anfang”

Inizia tutto con l’apertura del portale dell’Etere oscuro con il Projekt Endstation. Dopo che l’esperimento dei nazisti è fallito disastrosamente creando un’apertura nel velo dimensionale, gli effetti non hanno tardato a propagarsi. Più di quanto avremmo mai pensato.

Le nostre Forze speciali sono bloccate nel cimitero innevato di Stalingrado, senza rinforzi e senza mezzi di comunicazione, trattenute dalla magia oscura di Kortifex l’Immortale. Kortifex è una delle cinque entità dell’Etere oscuro legata ai mortali tramite manufatti sovrannaturali. Le altre quattro, Saraxis l’Oscura, Norticus il Conquistatore, Inviktor il Distruttore e Bellekar l’Arcanista, sono in rivolta contro Kortifex.

“Der Anfang”, o “L’inizio”, presenta queste entità dell’Etere oscuro ai giocatori tramite i loro manufatti, che sono stati saccheggiati dall’antagonista Oberführer Wolfram Von List. Questo ufficiale era al comando del battaglione Die Wahrheit, incaricato della ricerca di manufatti mistici per aiutare i nazisti a indirizzare le sorti della guerra in loro favore.

Von List, ora legato con Kortifex, ha ottenuto il potere di risvegliare i morti. E quale posto migliore per creare un esercito di non morti delle fosse comuni di Stalingrado, un anno dopo la peggiore sconfitta dei nazisti in una delle battaglie più decisive della guerra?

I nostri operatori ripongono una flebile speranza nell’aiuto da parte di alleati inaspettati. Il professor Gabriel Krafft, demonologo costretto da Von List a scoprire i cinque manufatti, ha inviato la richiesta di soccorso che ha portato i nostri operatori in questo posto. Sotto la sua guida e con l’aiuto delle quattro entità in lotta contro Kortifex l’Immortale e in grado di conferirti nuovi poteri speciali, potresti trovare un modo per infrangere l’incantesimo di contenimento e impedire all’orda di non morti di invadere l’Europa.

Dritti al divertimento — Una nuova esperienza Zombi

Ambientata nuovamente durante la Seconda Guerra Mondiale, Zombi torna alle sue radici all’epoca in cui tutto iniziò con Call of Duty® Zombi. In questo nuovo capitolo, Treyarch Studios ha sfruttato la potente tecnologia usata da Sledgehammer Games in Vanguard per immergere i giocatori in un nuovo ambiente brutale che attirerà sia i veterani che i nuovi arrivati.

Lanciati direttamente nell’azione entrando in un portale e fatti trasportare dalla magia dell’Etere oscuro nel fulcro della battaglia, combattendo contro i non morti sui tetti dell’Hotel Royal bagnati dalla pioggia o trascinandosi faticosamente attraverso le paludi di Shi No Numa. Tra un obiettivo e l’altro, esplora la base operativa di Stalingrado in continua espansione per accedere a potenziamenti classici come specialità, potenziamenti arma e la Pack-a-Punch. In Vanguard Zombi, non ci vuole molto prima di ritrovarti in un mare di non morti.

“Der Anfang” introduce anche nuovi potenziamenti all’esperienza Zombi, come il potente Altare dei Patti.

Nuovi poteri: Altare dei Patti

Offri il nuovo Cuore scarificale all’Altare dei Patti per scegliere tra una serie di potenziamenti casuali ogni volta che torni da un obiettivo. Per esempio, i giocatori possono prendere Folletto delle munizioni per ricaricare le armi non equipaggiate nel tempo, Squagliacervelli per trasformare gli zombi in alleati o Presenza nefasta per tenere strettoie e obiettivi. Ci saranno tanti Patti tra cui scegliere, che spingeranno i giocatori ad approcciarsi a ogni partita in modo diverso.

La casualità di questi potenziamenti aggiunge un tocco speciale a ogni partita. Abbinati ad altre armi e abilità, l’Altare dei Patti può creare partite uniche e mai provate finora nell’esperienza Zombi. Questi potenziamenti serviranno per affrontare nuovi e terrificanti nemici come gli Sturmkrieger con gli MG e gli esplosivi Urlatori.

Connesso con tutte le modalità e le piattaforme

Cross-Play e cross-gen

Come nel multigiocatore, i giocatori di Zombi possono riunirsi su piattaforme e generazioni diverse per far squadra con gli alleati migliori, a prescindere dalla piattaforma su cui giocano.

Battle Pass e progressi condivisi

Avanza nel Battle Pass di Vanguard con i progressi condivisi tra Multigiocatore, Call of Duty®: Warzone™ e Zombi. Anche il livello giocatore è condiviso tra le modalità, quindi potrai progredire sempre di pari passo e avere un’esperienza totalmente unificata.

Prenota ora in digitale

Combatti contro Von List e Kortifex l’Immortale al lancio di Vanguard il 5 novembre. Visita CallofDuty.com per prenotare un’edizione digitale e ottenere l’operatore Arthur Kingsley Operator e la mitraglietta Raid notturno Maestria da usare subito in Black Ops Cold War e Warzone.

Prenotare una versione digitale ti permetterà inoltre di pre-caricare il gioco ed essere pronto a combattere all’istante il 5 novembre. Tutte le prenotazioni digitali includono il pacchetto armi Prima linea, contenente un progetto arma mitraglietta da sette accessori e uno da otto accessori per Vanguard. Ottieni altre ricompense ordinando il Bundle cross-gen digitale o la Ultimate Edition.

Resta sintonizzato, stanno arrivando nuove informazioni su Vanguard

Controlla regolarmente il blog di Activision Games per altre informazioni e aggiornamenti su Call of Duty: Vanguard. Alla prossima e buona fortuna. Sicuramente ti servirà quando affronterai le forze più potenti dell’Etere oscuro il 5 novembre.

Combatti su tutti i fronti.

 

Cosa ne pensate di tutte queste novità community? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto…la discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati:

Hope sgancia la bomba: “su Warzone 2/MW2 skin scambiabili e non solo”

Hope sgancia la bomba: “su Warzone 2/MW2 skin scambiabili e non solo”

Profilo di Stak
 WhatsApp

Skin Warzone 2 – Una delle notizie forse più attese della storia del franchise di Call of Duty sta rapidamente prendendo forma stando alle ultime dichiarazioni del celebre Hope.

Hope, conosciuto anche come TheGhostOfHope, è un noto leaker di Call of Duty, da tempo impegnato nell’anticipare i devs di Activision sui contenuti in arrivo con il prossimo titolo.

Secondo Hope, il prossimo Modern Warfare sarà assolutamente provvisto di una forma di “scambio” degli oggetti posseduti nel proprio account, una sorta di “mercato” che ci permetterà di scambiare, ma forse anche di vendere, alcuni contenuti in nostro possesso.

Lo stesso Hope ha esplicitamente parlato di “Skin” e “progetti arma” tra gli oggetti “scambiabili”, ma ha anche accennato a degli altri item che dovrebbero provenire dalla “terza modalità di gioco”.

Come abbiamo accennato anche in precedenza, questa dovrebbe essere una sorta di “Escape From Tarkov” basato su Call of Duty.

Gli stessi devs di Activision hanno però già anticipato che questa mode avrà delle caratteristiche del tutto originali, anche se non si è entrati troppo nel dettaglio.

A quanto pare comunque, DMZ (questo il nome della mode “speciale”) dovrebbe garantirci lo scambio di numerosi oggetti…

Questa cosa, lo ribadiamo, è del tutto nuova nel mondo di Call of Duty. Fino ad oggi infatti, i giocatori hanno sempre posseduto gli oggetti sul proprio account, senza mai poterli scambiare/vendere.

Pur trattandosi di leak, l’affidabilità della fonte ci porta a pensare che questa caratteristica potrebbe davvero sbarcare nel prossimo MW2.

Voi cosa ne pensate community?

Warzone 2, finalmente si parla di Poligono di Tiro per testare armi e loadout

L’idea vi alletta? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Il post sulle skin di MW2/Warzone 2

Articoli correlati: 

Censor senza filtri sul prossimo Modern Warfare 2: “è uno schifo”

Censor senza filtri sul prossimo Modern Warfare 2: “è uno schifo”

Profilo di Stak
 WhatsApp

Nel corso degli ultimi mesi abbiamo sentito solo opinioni entusiaste rispetto al prossimo Modern Warfare 2. Pur non avendo ancora mai visto neanche un video gameplay, molti giocatori ed esperti confidano sulla buona riuscita del titolo.

Il perchè è presto detto: l’ambientazione “moderna” è sicuramente quella preferita dei giocatori.

Tra le tante voci ed opinioni riguardo MW2, abbiamo però anche sentito quelle del noto Censor, che sono state decisamente in controtendenza rispetto a tutte le altre.

Per chi non lo conoscesse, Censor è uno tra i più seguiti e rispettati giocatori del competitivo di Call of Duty. Talento leggendario in forze ai New York Subliners, Censor non ha mai nascosto il proprio entusiasmo nei riguardi dei nuovi titoli in arrivo di Call of Duty.

Questa volta però, Censor dice di  voler essere molto più “cauto”, e di non volersi slanciare troppo in proclami sensazionalistici. Il perchè? Perchè secondo le sue fonti il gioco sarebbe uno “schifo”.

Censor sul nuovo COD: “questa volta voglio essere cauto con l’entusiasmo”

In realtà Censor, riferendosi al nuovo COD, ha esplicitamente parlato di “merd*“, feedback di cui si è convinto dopo aver sentito il parere di svariate sue fonti. Chiaramente non è noto chi siano le sue fonti, e visto l’attuale stato di segretezza in cui si trova il nuovo Modern Warfare, sono stati molti i fan a mettere in dubbio le parole del pro.

Molti altri si sono però detti “preoccupati” della cosa, ed hanno anzi chiesto a Censor di essere più specifico rispetto a quelli che dovrebbero essere i problemi principali che gli sono stati segnalati.

Questa è la prima volta che sentiamo qualcuno “parlar male” di MW2, anche se condividiamo con gli osservatori che hanno notato la troppa superficialità con cui è stato rilasciato questo commento.

Voi cosa ne pensate community? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Activision annuncia un nuovo Call of Duty Mobile: ecco Project Aurora

Activision annuncia un nuovo Call of Duty Mobile: ecco Project Aurora

Profilo di Stak
 WhatsApp

Call of Duty Mobile – Si chiama Project Aurora uno dei nuovi titoli in sviluppo del franchise di Call of Duty!

Questo nuovo gioco andrà ad occupare una specifica fetta di mercato: quella mobile, presentandosi ai giocatori come il “nuovo volto” di COD sui dispositivi portatili come tablet e smartphone.

La fase dello sviluppo è in realtà abbastanza avanzata, dato che il gioco è già disponibile per una ristretta cerchia di fortunati tester nell’alpha chiusa.

I devs di Activision hanno comunque anticipato che presto approfondiranno la questione e ci sveleranno molti più contenuti legati a questo nuovo titolo. Inoltre, non appena sarà possibile metteranno a disposizione di un numero maggiore di giocatori di COD la prova del nuovo Project Aurora.

Andiamo a leggere il loro comunicato ufficiale:

Call of Duty Mobile – Project Aurora – Note ufficiali

L’obiettivo di Project Aurora, nome in codice del nostro nuovo titolo mobile, è di unire in una community globale e inclusiva amici, famiglie e persone di tutto il mondo, grazie a un’esperienza Battle royale intensa, precisa e di qualità che offra un nuovo modo di giocare.

Potreste aver già sentito parlare di Project Aurora su Reddit o in qualche video su YouTube, ma non abbiamo rivelato ancora nulla ufficialmente. Il gioco è ancora in sviluppo e siamo nel mezzo dei primi test di gioco con l’Alpha chiusa di Project Aurora.

Con l’Alpha chiusa, di dimensioni limitate, stiamo semplicemente cercando di iniziare a rifinire il gioco, eseguire stress test delle partite, identificare e correggere bug e raccogliere opinioni su tutti gli aspetti del gioco con l’aggiunta progressiva di nuove funzionalità.

I partecipanti all’Alpha chiusa non condivideranno dettagli pubblicamente, ma inizieremo a pubblicare qui degli aggiornamenti. La frequenza degli articoli andrà di pari passo con il ritmo dello sviluppo. Per ora, ecco quanto possiamo condividere:

COD Project Aurora – Domande/Risposte

D: Posso iscrivermi all’Alpha chiusa di Project Aurora?   

R: No, l’Alpha chiusa è disponibile solo a un numero ristretto di partecipanti invitati. Tuttavia, aggiungeremo altri giocatori nel corso dell’Alpha chiusa e oltre quando raggiungeremo determinati obiettivi di sviluppo. Tenete d’occhio le novità su questi articoli o comunicazioni future sull’annuncio ufficiale del gioco.

D: Perché l’Alpha chiusa non è disponibile per tutti i giocatori?

R: Dato che Project Aurora è ancora in sviluppo, in questa fase necessitiamo di un numero ristretto di partecipanti per raggiungere i nostri obiettivi.

D: Quando sarà disponibile per tutti Project Aurora?

R: Credeteci, non vediamo l’ora di offrire quest’emozionante esperienza ai giocatori di tutto il mondo, ma non ne abbiamo annunciato ufficialmente neanche il gioco e al momento non abbiamo alcuna data di uscita da condividere. Prima di allora pubblicheremo molti aggiornamenti e articoli e, quando sarà decisa, annunceremo con piacere la data di uscita.

D: Cosa devo fare se ho bisogno di aiuto durante l’Alpha chiusa?

R: Il supporto tecnico sarà limitato durante l’Alpha chiusa, ma in gioco ci sono dei canali su cui fornire feedback e renderemo disponibili regolarmente patch e aggiornamenti per avvisare i giocatori di problemi noti, correzioni e altro.

D: Scenari e personaggi dell’Alpha chiusa saranno inclusi nella versione finale del gioco?

R: I contenuti dell’Alpha chiusa di Project Aurora non sono definitivi e possono variare. Al momento stiamo semplicemente valutando le dinamiche Battle royale su vasta scala del gioco sui dispositivi mobile.

D: L’Alpha chiusa è già completamente ottimizzata?

R: No, lo scopo dell’Alpha chiusa di Project Aurora è di continuare a ottimizzare e rifinire il gioco con stress test di partite, migliorare prestazioni e fedeltà e trovare e correggere bug durante lo sviluppo.

D: L’Alpha chiusa include tutti i contenuti che saranno disponibili in gioco?

R: Neanche lontanamente. È solo una parte di quanto abbiamo in serbo. A tempo debito vi sveleremo quali emozionanti contenuti vi aspettano in Project Aurora.

D: I progressi compiuti nell’Alpha chiusa saranno trasferiti nella versione finale del gioco?

R: No, tutti i dati e i progressi effettuati durante l’Alpha chiusa saranno azzerati e possono essere eliminati o azzerati in qualunque momento. Ovviamente, quando il gioco sarà completo e disponibile internazionalmente, i progressi verranno salvati.

Stiamo lavorando sodo per creare la miglior esperienza possibile per i giocatori di tutto il mondo e siamo lieti di condividere quest’avventura con voi, perciò continuate a seguirci qui per aggiornamenti futuri.

 

Cosa ne pensate di questi aggiornamenti community? Siete curiosi di sapere altre informazioni sul nuovo Call of Duty Mobile? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: