zombie vanguard

Call of Duty Vanguard: gli zombie invadono Stalingrado!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Poche ore fa abbiamo scoperto molte delle novità che riguardano la modalità Zombie di Call of Duty, ed il come questa si evolverà non appena sarà disponibile il nuovo Vanguard.

Come riferito anche dai devs, Zombie si appresta a tornare alle sue origini, ai tempi in cui i nazisti aprirono un varco spazio temporale che causò il riversamento nel mondo del virus zombie…lo stesso che determinò la fine della nostra amata Verdansk nel corso del passaggio di Warzone dalla mappa di Modern Warfare a quella di Black Ops.

Come detto nel titolo, l’azione si trasferirà nella città sovietica di Stalingrado dove le “Forze speciali” si trovano bloccate, senza rinforzi e senza mezzi di comunicazione, trattenute dalla magia oscura di Kortifex l’Immortale.

Sempre secondo quanto riferito da Activision, viene confermato il crossplay e quindi come avviene anche nel multigiocatore i giocatori di Zombi potranno riunirsi su “piattaforme e generazioni diverse per far squadra con gli alleati migliori, a prescindere dalla piattaforma su cui giocano”.

L’esperienza in zombie sarà inoltre totalmente unificata rispetto ai progressi del battle pass, con questa mode che condividerà statistiche e progressi anche con il Multigiocatore e Call of Duty: Warzone.

Andiamo a leggere di seguito tutti quelli che sono i dettagli in merito, osservando anche il nuovo fantastico trailer doppiato in italiano dedicato alla mode Zombie…vi auguriamo una buona visione ed un buon divertimento!

Stalingrado, 1944. Le fosse comuni dei soldati caduti sono in fermento mentre l’Etere oscuro rianima gli arti dei cadaveri. Questo è Call of Duty: Vanguard Zombi, sviluppato da Treyarch Studios e primo crossover del franchise con nuovi personaggi e nuovi orrori in arrivo con la pubblicazione di Vanguard, il 5 novembre.

La modalità cooperativa per quattro persone continua e approfondisce la storia dell’Etere oscuro iniziata in Call of Duty®: Black Ops Cold War. Ambientata durante la Seconda Guerra Mondiale a Stalingrado, questa nuova esperienza di Zombi porta i giocatori nei meandri più oscuri dell’occulto, dove i mortali si legano a entità dell’Etere oscuro per ottenere un potere incommensurabile… ma a quale costo?

La storia di Vanguard Zombi — “Der Anfang”

Inizia tutto con l’apertura del portale dell’Etere oscuro con il Projekt Endstation. Dopo che l’esperimento dei nazisti è fallito disastrosamente creando un’apertura nel velo dimensionale, gli effetti non hanno tardato a propagarsi. Più di quanto avremmo mai pensato.

Le nostre Forze speciali sono bloccate nel cimitero innevato di Stalingrado, senza rinforzi e senza mezzi di comunicazione, trattenute dalla magia oscura di Kortifex l’Immortale. Kortifex è una delle cinque entità dell’Etere oscuro legata ai mortali tramite manufatti sovrannaturali. Le altre quattro, Saraxis l’Oscura, Norticus il Conquistatore, Inviktor il Distruttore e Bellekar l’Arcanista, sono in rivolta contro Kortifex.

“Der Anfang”, o “L’inizio”, presenta queste entità dell’Etere oscuro ai giocatori tramite i loro manufatti, che sono stati saccheggiati dall’antagonista Oberführer Wolfram Von List. Questo ufficiale era al comando del battaglione Die Wahrheit, incaricato della ricerca di manufatti mistici per aiutare i nazisti a indirizzare le sorti della guerra in loro favore.

Von List, ora legato con Kortifex, ha ottenuto il potere di risvegliare i morti. E quale posto migliore per creare un esercito di non morti delle fosse comuni di Stalingrado, un anno dopo la peggiore sconfitta dei nazisti in una delle battaglie più decisive della guerra?

I nostri operatori ripongono una flebile speranza nell’aiuto da parte di alleati inaspettati. Il professor Gabriel Krafft, demonologo costretto da Von List a scoprire i cinque manufatti, ha inviato la richiesta di soccorso che ha portato i nostri operatori in questo posto. Sotto la sua guida e con l’aiuto delle quattro entità in lotta contro Kortifex l’Immortale e in grado di conferirti nuovi poteri speciali, potresti trovare un modo per infrangere l’incantesimo di contenimento e impedire all’orda di non morti di invadere l’Europa.

Dritti al divertimento — Una nuova esperienza Zombi

Ambientata nuovamente durante la Seconda Guerra Mondiale, Zombi torna alle sue radici all’epoca in cui tutto iniziò con Call of Duty® Zombi. In questo nuovo capitolo, Treyarch Studios ha sfruttato la potente tecnologia usata da Sledgehammer Games in Vanguard per immergere i giocatori in un nuovo ambiente brutale che attirerà sia i veterani che i nuovi arrivati.

Lanciati direttamente nell’azione entrando in un portale e fatti trasportare dalla magia dell’Etere oscuro nel fulcro della battaglia, combattendo contro i non morti sui tetti dell’Hotel Royal bagnati dalla pioggia o trascinandosi faticosamente attraverso le paludi di Shi No Numa. Tra un obiettivo e l’altro, esplora la base operativa di Stalingrado in continua espansione per accedere a potenziamenti classici come specialità, potenziamenti arma e la Pack-a-Punch. In Vanguard Zombi, non ci vuole molto prima di ritrovarti in un mare di non morti.

“Der Anfang” introduce anche nuovi potenziamenti all’esperienza Zombi, come il potente Altare dei Patti.

Nuovi poteri: Altare dei Patti

Offri il nuovo Cuore scarificale all’Altare dei Patti per scegliere tra una serie di potenziamenti casuali ogni volta che torni da un obiettivo. Per esempio, i giocatori possono prendere Folletto delle munizioni per ricaricare le armi non equipaggiate nel tempo, Squagliacervelli per trasformare gli zombi in alleati o Presenza nefasta per tenere strettoie e obiettivi. Ci saranno tanti Patti tra cui scegliere, che spingeranno i giocatori ad approcciarsi a ogni partita in modo diverso.

La casualità di questi potenziamenti aggiunge un tocco speciale a ogni partita. Abbinati ad altre armi e abilità, l’Altare dei Patti può creare partite uniche e mai provate finora nell’esperienza Zombi. Questi potenziamenti serviranno per affrontare nuovi e terrificanti nemici come gli Sturmkrieger con gli MG e gli esplosivi Urlatori.

Connesso con tutte le modalità e le piattaforme

Cross-Play e cross-gen

Come nel multigiocatore, i giocatori di Zombi possono riunirsi su piattaforme e generazioni diverse per far squadra con gli alleati migliori, a prescindere dalla piattaforma su cui giocano.

Battle Pass e progressi condivisi

Avanza nel Battle Pass di Vanguard con i progressi condivisi tra Multigiocatore, Call of Duty®: Warzone™ e Zombi. Anche il livello giocatore è condiviso tra le modalità, quindi potrai progredire sempre di pari passo e avere un’esperienza totalmente unificata.

Prenota ora in digitale

Combatti contro Von List e Kortifex l’Immortale al lancio di Vanguard il 5 novembre. Visita CallofDuty.com per prenotare un’edizione digitale e ottenere l’operatore Arthur Kingsley Operator e la mitraglietta Raid notturno Maestria da usare subito in Black Ops Cold War e Warzone.

Prenotare una versione digitale ti permetterà inoltre di pre-caricare il gioco ed essere pronto a combattere all’istante il 5 novembre. Tutte le prenotazioni digitali includono il pacchetto armi Prima linea, contenente un progetto arma mitraglietta da sette accessori e uno da otto accessori per Vanguard. Ottieni altre ricompense ordinando il Bundle cross-gen digitale o la Ultimate Edition.

Resta sintonizzato, stanno arrivando nuove informazioni su Vanguard

Controlla regolarmente il blog di Activision Games per altre informazioni e aggiornamenti su Call of Duty: Vanguard. Alla prossima e buona fortuna. Sicuramente ti servirà quando affronterai le forze più potenti dell’Etere oscuro il 5 novembre.

Combatti su tutti i fronti.

 

Cosa ne pensate di tutte queste novità community? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto…la discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati:


Call of Duty Vanguard: gli zombie invadono Stalingrado!
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701