Call of Duty Vanguard: questo weekend free access sul multiplayer!

Call of Duty Vanguard: questo weekend free access sul multiplayer!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Free Access Multiplayer – A due settimane esatte dal rilascio della nuova mappa di Pacific Caldera, Activision pubblica un grande annuncio che sicuramente interesserà tantissimi giocatori di Call of Duty, specialmente quelli che non si sono ancora mai impegnati nel nuovo Vanguard.

A partire da domani, e per la durata di tutto il weekend (fino al 22 Novembre, ndr), avremo infatti la possibilità di accedere al multiplayer di Vanguard in modo del tutto gratuito, grazie al nuovo evento Free Access Weekend annunciato solamente una manciata di ore fa.

Tra i contenuti che potremo provare vi sarà anche la storica Shipment, una delle mappe più celebri ed amate dell’intera saga di Call of Duty, oltre ovviamente al corposo pacchetto armi ed operatori, che potremo livellare in vista del loro prossimo sbarco anche su Warzone.

Ricordiamo infatti che Caldera Pacific sarà disponibile dal 2 di Dicembre, e tutti i giocatori che avranno accumulato esperienza di gioco su Vanguard prima di quella data avranno certamente la vita agevolata anche all’interno del battle royale.

Con un prossimo approfondimento andremo a vedere quali sono le armi più forti del momento su Vanguard, cosi da garantire anche ai giocatori più inesperti il massimo dell’esperienza di gioco pur essendo molto limitato il tempo a disposizione (solamente 2/3 giorni).

Andiamo a vedere di seguito il post originale sulla questione rilasciato da Activision, all’interno del quale non mancano i consigli dei devs su quello che dovrebbe essere l’approccio su Vanguard.

New delivery, same label. Shipment defines Call of Duty® Multiplayer; its size — the smallest in Call of Duty history prior to Gunfight — and simple design cemented this collection of vacant containers as a 14-year mainstay for the franchise’s map pool. During that time, it traveled across three console generations and made its way to smartphones, packaging pure chaos in a fun-sized, square-shaped box.

Vanguard is its latest destination. On November 17, 2021, over 5,000 days since its first iteration, Shipment will treat all Vanguard Operators to a symphony of destruction within numerous Playlists. And it will come just 24 hours before the Vanguard Multiplayer Free Access.

Vanguard Free Access Intel

Experience the next generation of Multiplayer with Call of Duty®: Vanguard Free Access*, from 10 AM November 18th to 10 AM November 22nd. During this long weekend, all players will get full access to Vanguard’s Multiplayer. That includes the ability to try out and level up over three dozen weapons before they come to Warzone™ Pacific, a dozen Operators to unlock new gear for, action-packed playlists featuring Combat Pacing, and 17 core maps, including Champion Hill and the return of fan-favorite locale Shipment.

This Free Access period gives you a taste of what Vanguard owners get to experience before the next year stacks the deck with tons of free Multiplayer content. Owning Vanguard also gets you a gripping single-player Campaign and a universe-expanding Zombies mode, let alone 24-hours exclusive access to Warzone Pacific’s new map Caldera when it launches on December 2.

At its core, however, this Free Access focuses on Multiplayer, and with Shipment launching a day prior to the floodgates opening, you may need a few tips to beat the competition on this downright chaotically fun map.

Shipment — A Brief History

“Fast-paced action with no hiding.” — Call of Duty® 4: Modern Warfare®

Those six words set the basic expectations for this map.

Back in November 2007, Shipment was one of 16 launch maps for Call of Duty 4. It was just a square map with eight sets of containers: four that formed a cross in the center, two side-by-side sets to the north and south, and two put up against each other on the east and west. Only two of them could be entered, making it nearly impossible to avoid the airstrikes and helicopters from above.

Outside of it being a test map for developers in Call of Duty®: Modern Warfare 2, a version of Shipment did not resurface until 2014, when Call of Duty®: Ghosts brought it back as Showtime within the game’s final DLC pack. It was a radical departure from the classic, featuring a special slot machine Field Order that fit the aesthetic of a deadly game show arena.

That same decade, Sledgehammer Games released Call of Duty®: WWII and, during the Shamrock & Awe event, Shipment 1944. This was a near-identical recreation of the original Shipment, with its setting being the only difference. Shipment 1944 was set on the beaches of Normandy, right next to the classic Headquarters where one Captain Butcher began his own legacy.

After a one-year gap, Call of Duty®: Modern Warfare® brought back Shipment as part of its first-ever season of free content.

This version of Shipment once again shifted its setting — this time to the Port of London — and made several design changes, including the ability to climb on specific sets of containers.

Players could see just how different these two Shipments were if they played Call of Duty®: Mobile, where both the WWII and Modern Warfare versions of the map were playable.

In 2020, Mobile Operators got to experience Shipment 1944 within Season 9 Conquest…

…then, earlier this year, Modern Warfare’s version of Shipment arrived as part of Season 2: Day of Reckoning.

It was only one of two times in Call of Duty history that a map had more than one version in the same game — the other, of course, being Nuketown. Both Nuketown and Shipment compete in the hearts of the community for the title of the most iconic map in Call of Duty history, but this week, Shipment takes the spotlight.

Shipment — Vanguard Edition

How does the seventh iteration of Shipment stand out from the rest?

First, the map returns mostly to its original form, skewing some of the containers so not all are parallel. It also adds containers across three of the sets, provides some additional interior space with two open containers at the center, and slightly changes the objects and positions at the four corners.

However, two of the biggest changes aren’t on the minimap: the first change is a single container that hangs above the left (north) set on a crane. The second change is that numerous containers have breakable walls, specifically:

  • The two middle open containers on the ground level, including their top portions.
  • Three middle containers on the second level: the one skewed container and the two across from it.
  • The top containers on the top (east) and right (south) are set on the perimeter.
  • The lone container on the crane above the left (north) set.

 

Cosa ne pensate community? Farete un salto all’interno del multiplayer di Vanguard? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Los Angeles Thieves campioni del mondo di Call of Duty!

Los Angeles Thieves campioni del mondo di Call of Duty!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Al termine di una straordinaria finale, i Los Angeles Thieves sono riusciti a conquistare il loro primo titolo mondiale del campionato di Call of Duty!

Guidati da Octane ed Envoy, i Thieves hanno superato gli avversari degli Atlanta Faze al termine di una partita che ha visto i californiani vincere per 5-2. I Thieves avevano tra l’altro già sconfitto i FaZe nella finale del girone dei vincenti, e sono quindi riusciti a replicare anche nel momento più importante di tutta la stagione.

Agli Atlanta FaZe va comunque il merito di essere riusciti a centrare per il terzo anno di fila l’obiettivo finali, un record che al momento nessun’altra squadra della Call of Duty League è riuscito ad eguagliare.

Purtroppo per FaZe però, è loro anche il record per il maggior numero si presenze in finale senza ottenere la vittoria visto che, al netto del campionato 2021, Atlanta si è dovuta arrendere prima a Dallas (2020) e poi a Los Angeles (2022).

I Thieves si accaparrano cosi il milione e 200 mila Dollari destinati per il primo classificato, mentre FaZe deve “accontentarsi” di 650 mila Dollari di premio.

Su Twitch numeri finalmente ottimi per la Call of Duty League

La fase finale della Call of Duty League è stata un vero e proprio successo anche a livello di pubblico! Oltre ai tantissimi spettatori presenti dal vivo nell’Arena, le finali hanno anche rappresentato il massimo in termini di numeri sin dalla stagione 2020 di Modern Warfare.

Pensate che la finale ha avuto un picco di 275,244 spettatori, un numero molto più grande rispetto ai 150K di media degli stage più visti del 2022. Questo dato è inoltre molto più simile ai numeri del 2020 (331K di picco), ed in netta crescita rispetto a quelli del 2021 (240K di picco).

Dove vedere la replica della finale? 

Cosa ne pensate community? Per chi facevate il tifo in finale? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Twitch si sostituisce ad Activision e banna MPControlWard con per cheating (senza prove)

Twitch si sostituisce ad Activision e banna MPControlWard con per cheating (senza prove)

Profilo di Stak
 WhatsApp

Twitch & presunti Cheater – Come ipotizzato diversi mesi fa, il grave periodo di “hackusation” su Call of Duty sta iniziando a mietere le sue prime “vittime”. Per Hackusation si intende quell’atteggiamento di forte diffidenza che c’è da parte di alcuni giocatori nei riguardi di streamer e content creator (ma anche contro gli altri stessi giocatori). Secondo i primi infatti, la maggior parte degli streamer e di tutti i giocatori con più di 1 di K/D sarebbero dei cheater/imbroglioni.

Come ogni altro episodio “spiacevole”, anche l’hackusation è sostanzialmente mosso dalla “non conoscenza” di Call of Duty di tantissimi giocatori.

Forse anche a causa dei nuovi cheat, molto migliori dei precedenti nel “nascondere” e nel rendere “più soft” l’aiuto sul gioco, molti giocatori sembra che non riescano più a distinguere un ottimo player da un semplice cheater.

Oggi l’hackusation su Call of Duty è più forte che mai, e di recente ha investito in pieno petto lo streamer MPControlWard.

Noto per le sue giocate particolarmente “veloci” e per il suo movimento con il mouse che rasenta la perfezione, MPControlWard si è ritrovato di punto in bianco bannato da Twitch per aver “violato il codice di condotta nelle partite multiplayer“.

Il tutto pare sia successo poco dopo la condivisione su Reddit di un post (neanche troppo virale) in cui lo streamer veniva accusato di essere un imbroglione. Il video del post è stato poi anche rimosso, di fatto invalidando tutte le accuse che conteneva. Evidentemente deve essere bastato questo a Twitch per far partire un ban all’account di MPControlWard, evidentemente accusato di essere cheater, è questo è gravissimo.

MPControlWard in azione a suon di straordinari flick: 

Perchè è grave che Twitch banni i casi “dubbi”? 

Al netto di quei casi in cui uno streamer viene effettivamente trovato mentre utilizza dei cheat, nei quali è certamente gradito il “pugno duro”, in tutti gli altri servirebbe molto più raziocinio. Bannare uno streamer da Twitch… Specialmente quando si parla di content creator che fanno questo di lavoro, può voler dire arrecare un danno d’immagine/introiti di non poco conto.

Paradossalmente è più importante non beccare un ban da Twitch che non un ban da un qualsiasi publisher per uno streamer professionista. Sapere che vengono applicati dei ban anche in casi cosi “border line” come questo non fa ben sperare per il futuro.

Forse è giunto il momento che Twitch ed i publisher condividano insieme una strada da intraprendere all’unisono. Cosi da escludere, in modo totale, gli utenti “tossici” (e soltanto loro, senza più dei casi “dubbi”) dal resto della community sana dei videogiocatori.

Non appena saranno disponibili delle novità sulla faccenda, non esiteremo ad aggiornarvi. Per il momento comunque, il profilo Twitch di MPControlWard continua ad essere offline, e non sappiamo per quanto durerà lo stop.

La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Clamorosa svolta per il plagio della skin Samoyed di Call of Duty: Activision si scusa e la cancella!

Clamorosa svolta per il plagio della skin Samoyed di Call of Duty: Activision si scusa e la cancella!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Lo scorso 30 Luglio segnalavamo sulle pagine di Powned delle accuse di “plagio” che un artista aveva rivolto contro Activision, rea di aver copiato un modello per farne una skin da vendere su Call of Duty.

La skin in questione è la “Loyal Samoyed“, modello che avrebbe dovuto rappresentare un cane (un Samoiedo, ovviamente) con sembianze umane, mentre l’artista è un certo Saillin. E’ stato lo stesso artista a segnalare la cosa su Twitter, pubblicando un post durissimo contro il gigantesco publisher statunitense.

In questo, Saillin si chiedeva come era possibile che un’azienda cosi importante ed affermata potesse commettere un cosi tragico sbaglio, schiaffando online i suoi disegni originali del modello realizzati nel 2020.

Il post di Saillin sul plagio: “ecco la prova che il Loyal Samoyed di Call of Duty è stato copiato dai miei disegni“: 

A distanza di neanche una settimana è però proprio Activision ad intervenire sulla faccenda. Con un nuovo post, gli sviluppatori hanno infatti chiesto scusa per l’evidente errore (riconoscendo quindi il caso di plagio)… Ed hanno anche annunciato la rimozione totale della skin dallo store di Call of Duty.

Il modello Loyal Samoyed non è stato semplicemente “rimosso” dallo store, ma è stato del tutto cancellato dal gioco. Non sappiamo ancora se nel corso di quest’ultima settimana ci sono stati degli “scambi” tra le parti (Saillin e Activision). Tanto meno sappiamo se questa situazione ha avuto qualche tipo di “esito”, o se è stato raggiunto un accordo tra le parti.

Plagio su Call of Duty: il post con le scuse di Activision

Non appena disponibili però, non esiteremo a riportare qui nuove e più dettagliate informazioni sull’argomento.

Articoli correlati: