Giocare su lobby più semplici di Warzone? Per IceManIsaac bastano un paio di “dritte” (teoricamente)

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Lobby Warzone – Con un nuovo video pubblicato sul suo canale streaming, il noto content creator di Call of Duty e Warzone IceManIsaac ha fornito alcuni interessanti “consigli” rispetto a quelli che sono degli accorgimenti per giocare in lobby meno toste e “competitive”.

Partiamo come spesso accade da un utile presupposto: stiamo per riportare le considerazioni di un content creator, che per quanto attinenti alla realtà, rimangono sempre delle considerazioni…e non leggi scritte nella pietra.

Giocare in lobby quanto più equilibrate possibile rispetto al nostro livello è certamente una delle speranze più “vive” all’interno della community di COD: giocare contro player più bravi non piace (quasi) a nessuno, e può spesso risultare molto frustrante.

Proprio per questo, ed al fine di evitare di finire sempre nelle lobby più “hard”, il celebre IceManIsaac ha voluto darci alcune dritte, secondo lui “fondamentali”, per garantirci delle partite più bilanciate, in cui spesso potremo imbatterci in giocatori con un K/D inferiore all’1.

Come accennato anche in passato, godere delle giuste fasce orarie per giocare è un requisito praticamente essenziale per essere certi di giocare in lobby “più tranquille“. Da diverso tempo è ormai acclarato che le lobby “meno difficili” sono quelle che si giocano nel corso della prima mattina, e della tarda, tardissima notte.

Da ormai un anno viene confermato questo dato, e torna oggi protagonista attraverso uno dei “consigli” che IceMan ha voluto dare ai suoi fan: le lobby più leggere sono quelle che vengono giocate dall’1/2 della notte fino alle 8, al massimo le 9 del mattino dopo…in questa fascia i “demoni” di Verdansk sembra che riposino, e si crea la perfetta situazione per la quale “quando il gatto non c’è…“…

L’orario in cui giocare è quasi sempre un’opzione che non si può “scegliere”, ed in questo caso IceManIsaac consiglia di avviare delle partite con i pug: secondo il noto content creator (ma non è il primo a parlare di questa “teoria”), quando si avvia una partita con dei giocatori casuali in squadra il match making ci spinge su lobby meno “ardue”.

Questa è assolutamente una teoria ovviamente, e non ha alcuna prova in suo supporto (pur essendo molto logica come cosa, visto che una squadra di sconosciuti avrà meno chances di vittoria rispetto ad una fatta di giocatori già gruppati).

Di tutt’altro peso è invece l’idea per la quale, attraverso l’inserimento in squadra (prima della ricerca di una lobby) di un giocatore con K/D bassissimo, si possa godere di lobby in cui il K/D medio è molto più basso del solito.

Anche in questo caso non ci troviamo davanti ad un qualcosa di “certo” e di comprovato, ma a differenza della teoria di cui sopra è ormai universalmente accettato che su COD sia presente il match making SBMM, per il quale le partite tendono ad essere sempre “bilanciate” in base al nostro livello di skill/competenza.

Non abbiate quindi timore di giocare con dei novizi o dei vostri amici alle primissime armi, non vi faranno perdere statistiche, anzi al contrario potrebbero garantirvi un “boost” (se davvero lo meriterete certo).

Pensate che secondo alcuni esperti diversi dei record del mondo sono stati ottenuti cosi, con i realizzatori dei record “Solo Vs 2/3/4” che entrano nella lobby in team con giocatori con K/D molto più basso che poi abbandonano il team poco prima dell’inizio.

Uno dei Demoni di Verdansk in azione…(credo che ne parleremo nel prossimo “I peggiori compagni di Verdansk”…)

All’atto pratico, oltre alla questione dell’orario ed ovviamente oltre al “cambio di regione”, non esistono delle vere e proprie “regole” per giocare in lobby più facili su Warzone, come è ovvio del resto. Esistono però delle “dritte”, che potrete liberamente “testare” nelle vostre sessioni di gioco, e che potrebbero rivelarsi “utili” per giocare in delle lobby meno “toste” del solito.

Cosa ne pensate community? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 


Giocare su lobby più semplici di Warzone? Per IceManIsaac bastano un paio di “dritte” (teoricamente)
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701