Ancora problemi per Activision Blizzard che finisce sotto indagine per truffa.

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Pare che il periodo negativo di Activision Blizzard non sia destinato ad arrestarsi entro breve. Dopo l’annuncio ufficiale dell’addio da Blizzard di Mike Morhaime ed il divorzio tra Activision e Bungie con conseguente “perdita” di Destiny 2, giunge oggi una nuova clamorosa notizia che riguarda questo celebre colosso del mondo dei videogiochi.
Stando a quanto riportato da Market Watch, in un documento inviato recentemente agli azionisti della società vi è infatti scritto che Activision Blizzard è sotto indagine a causa della rottura con Bungie per “pratiche commerciali illecite” e “possibili frodi nelle operazioni giornaliere” .
Il tutto è ancora assolutamente da dimostrare e le indagini saranno seguite dal noto studio della Pomerantz LLP, i cui esperti dovranno dimostrare l’eventuale colpevolezza (nel caso venga accertata) dei soggetti coinvolti.

La situazione negativa che accompagna Activision Blizzard ormai da diversi mesi continua ad infierire duri colpi che preoccupano tutti, per primi i milioni di giocatori della community di Battle.net sparsi in tutto il mondo.
Con queste nuove informazioni però sorge naturalmente un nuovo dubbio: c’è un qualche tipo di collegamento tra le tante dimissioni a cui abbiamo assistito dal fronte “Blizzard” con questi nuovi potenziali problemi legali?
Sperando che tutta questa vicenda venga presto chiarita e risolta nel migliore dei modi, restiamo in attesa di nuove informazioni ufficiali, o di un’eventuale replica di Activision Blizzard in merito a tutta la faccenda.

Fonte: Clicca qui

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.