World First del Team Liquid su Mythic Sarkareth: “9/9M – WE’RE BACK”

World First del Team Liquid su Mythic Sarkareth: “9/9M – WE’RE BACK”

Profilo di Stak
 WhatsApp

World First Sarkareth – Dopo anni di mancati successi il Team Liquid torna sulla vetta della scena di World of Warcraft conquistando una nuova World First Kill!

L’org fondata nei Paesi Bassi ed attiva sin dai primi anni del 2000 è riuscita a vincere una sensazionale corsa al progress nel raid mitico di Shadowed Crucible, sconfiggendo di un nulla la concorrenza. L’uccisione del nono ed ultimo boss del raid, ovvero Scalecommander Sarkareth, è stata infatti registrata nel corso del tardo pomeriggio di ieri, a meno di 10 ore di distanza dalla medesima kill ottenuta dagli europei degli Echo.

Per quanto riguarda il setup del raid, i Liquid hanno affrontato Sarkareth con due tank, un gruppo di healer composto da 4 curatori, e 14 damage dealer tra melee e ranged.

Più di 30 invece i “tentativi in meno” necessari ai Liquid per sconfiggere Sarkareth, sconfitto definitivamente al 114° try. Per gli Echo, secondi classificati, i tentativi necessari prima dell’abbattimento dell’ultimo boss sono stati, pensate, ben 141.

In questo momento si sta quindi ancora svolgendo la gara valida per l’assegnazione dell’ultimo gradino del podio, con Method e BDG come principali “contendenti” per questo posizionamento.

L’istante della World First Kill di Sarkareth – Team Liquid

La replica della World First di Sarkareth 

Il punto del progress italiano su Shadowed Crucible

Facendo il punto della situazione del progress nostrano, si segnalano in testa alla classifica gli Unreal di Nemesis, attualmente a 3/9 boss mitici superati. La conquista del quarto boss dovrebbe essere assolutamente dietro l’angolo per loro, con il best try chiuso a meno del 10% di vita dell’encounter.

Project One e Dark Brotherhøod seguono anche loro a 3/9, con i Looking For Knowledge subito fuori dal podio virtuale fermi a 2/9 Mitico. Più attardate le altre, con il numero generale di org italiane attualmente in progress mitico fermo ad otto.

Articoli correlati: 

Impresa Epica su WoW: Squadra di 6 Giocatori sconfigge Gnomeregan nella Season of Discovery

Impresa Epica su WoW: Squadra di 6 Giocatori sconfigge Gnomeregan nella Season of Discovery

Profilo di Gosoap
28/02/2024 13:33 di Amin "Gosoap" Bey El Hadj
 WhatsApp

WoW – La Season of Discovery di World of Warcraft sta permettendo ai giocatori di vivere molte nuove esperienze, tra cui anche quella di Gnomeregan. Un gruppo di coraggiosi giocatori lo ha sconfitto in modo straordinario, destando l’attenzione di tutta la community.

La Fase Uno dell’esperimento di casa Blizzard verso uno stile più Classico di WoW ha permesso ai giocatori di conquistare una versione adattata di BFD, mentre la Fase Due ha visto le sale di Gnomeregan reinterpretate. Entrambe sono progettate per gruppi di dieci giocatori, con livelli di difficoltà aumentati.

Piccola squadra smantella Gnomeregan nella Season of Discovery

In un post su Reddit, un giocatore ha condiviso la storia di come lui e cinque amici siano riusciti ad affrontare la versione più difficile di Gnomeregan nella Season of Discovery, uscendone vittoriosi.

Un’impresa nella quale sono riusciti senza DPS a distanza e con un solo guaritore, che ha fatto un lavoro particolarmente ammirevole nel mantenere in vita il gruppo.

La compagine, che non è nuova a speedrun di questo tipo, è stata lodata da praticamente tutti gli angoli della community.

Alcuni, tuttavia, hanno ipotizzato che il gruppo possa aver usato qualche stratagemma per rendere il tutto più semplice, visto che finire un raid pensato per 10 player in appena 6, rasenta la soglia del miracolo.

Voi che ne pensate community? Come al solito la discussione è assolutamente aperta!

Articoli Correlati:

Ultima ora: Johanna Faries nuova Presidente di Blizzard Entertainment

Ultima ora: Johanna Faries nuova Presidente di Blizzard Entertainment

Profilo di Stak
29/01/2024 20:42 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Johanna Faries nuova Presidente – Secondo quanto riferito da alcuni insider, ci sarebbero importanti novità all’orizzonte per quel che concerne Blizzard

A meno di una settimana dalla notizia relativa ai 1900 licenziamenti ordinati da Microsoft, e quindi anche ad una settimana dall’annuncio delle dimissioni del Presidente di Blizzard Ent Mike Ybarra, scopriamo il nome del successore di Ybarra alla guida del publisher.

Al suo posto viene infatti nominata Johanna Faries, già figura numero 1 dietro l’organizzazione della Call of Duty League e dei titoli esports di Blizzard, oltre che ex dirigente della National Football League (N.F.L., ndr).

Nella nota condivisa con i dipendenti, la nuova Presidente si augura soprattutto che Blizzard riesca ad intrecciarsi ancora meglio ad Activision e King, al fine di portare i rispettivi “universi” di queste realtà ad un livello ancora maggiore.

Le prime dichiarazioni della nuova Presidente di Blizzard Johanna Faries

Activision, King e Blizzard sono realtà molto diverse, con titoli, culture e comunità ben distinte fra loro.

Ne ho discusso con i dirigenti di Blizzard ed ho accettato di ricoprire questo nuovo e prestigioso incarico, con la sensibilità ed il profondo rispetto che ho sempre avuto per le dinamiche che caratterizzano le esperienze videoludiche di Blizzard… Tutto questo nella speranza di poter lavorare insieme per esplorare, ed espandere, i nostri universi per portarli a livelli ancora più alti“.

Articoli correlati: 

Microsoft, chiuso anche il team per le versioni “fisiche” dei videogiochi: “XBOX totalmente digitale in futuro”

Microsoft, chiuso anche il team per le versioni “fisiche” dei videogiochi: “XBOX totalmente digitale in futuro”

Profilo di Stak
26/01/2024 19:17 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Xbox DigitaleTra i vari aggiornamenti e le tante speculazioni provenienti dagli Stati Uniti riguardo alla questione Microsoft/Licenziamenti di massa, scopriamo quello che potrebbe essere un “passaggio cruciale” per il prossimo futuro dell’azienda…

Nei 1900 licenziamenti annunciati ieri infatti, pare che sia compreso anche l’intero team di Xbox dedicato alla vendita dei prodotti “fisici”.

Stiamo quindi parlando del team di Xbox che si è sempre preoccupato di “confezionare” e consegnare alla catena della grande distribuzione le versioni non digitali dei titoli, composte dalla custodia e dal dischetto contente il videogioco vero e proprio.

Secondo il parere di svariati esperti, questa è la “prova provata” delle intenzioni di Microsoft di passare ad un sistema interamente digitale… Mandando per sempre in pensione sia i CD che le scatole contenenti i videogiochi del futuro.

L’insight rivelato da JEZ di Windows Central sulla svolta digitale di Xbox

Se hai visto i leak del 2023 relativi alla console Xbox solo digitale… beh, puoi farti un’idea di dove ha deciso di procedere Microsoft“, afferma Jez Corden.

La notizia è in linea con i leak di fine 2023 che indicavano l’arrivo di un aggiornamento di Xbox Series X|S. Si prevede che entrambe le console aggiornate saranno solo digitali, anche se questa cosa deve ancora essere confermata da Microsoft.

Articoli correlati: