Raid in Warlords of Draenor

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Warlords of Draenor, la nuova espansione di World of Warcraft, si avvicina, e la redazione di Powned.it ha dato un’occhiata alle modifiche  raid che ci attenderanno secondo le prime indiscrezioni dei Raid-Designer della Blizzard.

Per iniziare, il sistema Healing sarà totalmente diverso! infatti, quasi tutte le cure richiederanno un tempo di cast, rendendo quasi inesistente la cure in movimento.
La quantità di vità curata sarà ridotta, ma anche il danno sarà sensibilmente diminuito. Ci sarà infatti un danno medio ma costante che terrà continuamente impegnati gli healer.

Ci saranno meno mob da interrompere o sui cui fare CC (pecora, fear, etc.), la Blizzard ha infatti annunciato che ridurrà il numero di abilità che interrompono o silenziano di tutte le classi, e questo comporterà sicuramente una richiesta minore di queste skill nell’ambito dei raid. Stesso discorso per gli effetti di controllo sui mob (CC).

Rimarrà invece la vecchia regola “non sostare nel fuoco!” questa è la meccanica base di quasi ogni encounter, fin dai tempi di Vanilla. Rimanere sopra le pozze cattive non vi ucciderà istantaneamente, ma dopo qualche tick perirete malamente: Muovetevi!!!

Ci saranno meno Fight di movimento. Questo non significa che ci saranno fight dove potremo rimanere completamente immobili ( stile “Patchwerk” ), ma che sicuramente avremo più tempo per concentrarci sul nostro lavoro di healer/tank/dps.

Ci saranno meno abilità che causeranno la morte istantanea del personaggio. Come già detto sopra la parola d’ordine sarà “meno spike damage”!

Discorso diverso per i raid Mitici da 20 player, dove tutte le suddette regole andranno a farsi benedire: il divario tra i nuovi raid heroici da 10-25 player e i raid Mitici sarà evidente. Sicuramente vedremo meno gilde che affronteranno i raid Mitici, proprio per il fatto che le gilde orientate verso il progress da 10 si troveranno in difficoltà a fullare un raid da 20, e le gilde da 25 avranno sicuramente il problema di eliminare dal roster primario elementi che sono stati fino ad ora affidabili e skillati.

Gli encounter diventarenno più “melee friendly”, e finalmente ritorneremo ad un rapporto percentuale di 50-50 tra dps melee e ranged in raid. Attualmente infatti, quasi tutti i Raid leader preferiscono portare più ranged dps rispetto alle controparti melee.

Infine, il dps generato dai tank sarà ridotto, proprio a causa del minor danno che prenderanno (minor danno > minor vengeance) e i tank torneranno a essere valutati non per il danno che fanno ma per il danno che riusciranno a mitigare, si tornerà alla vecchia scuola quindi!

Questo per ora è tutto, non rimane che attendere l’arrivo di WoD! Il team di Powned.it e la gilda Quantum Leap sono pronti per darvi tutte le informazioni, ed i consigli utili per affrontare al meglio i nuovi raid targati Blizzard!

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701