Patch 7.2: La Tomba di Sargeras: ecco le novità in arrivo su WoW!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Durante la conferenza What’s Next dedicata a World of Warcraft, moltissimi sono stati gli argomenti trattati da Blizzard  che riguardano il futuro di Azeroth: su tutti, sicuramente interessante è stato l’annuncio della patch 7.2 “La Tomba di Sargeras“.
Di seguito il recap ufficiale Blizzard sull’argomento, le nuove mount di classe e le immagini dei nuovi artifact (che troverete alla fine dell’articolo).
Cosa ne pensate? Vi aspettavate altro in arrivo?

Molte nuove avventure vi attendono su Legion, e il direttore di gioco Ion Hazzikostas ci ha anticipato alcuni dei contenuti in arrivo per World of Warcraft: Legion nella conferenza What’s Next alla BlizzCon 2016.


Nuovi contenuti in arrivo

Uno degli obiettivi principali che ci siamo posti con Legion è stato assicurare un flusso continuo e regolare di nuovi contenuti per tutta la durata dell’espansione. Vogliamo fare in modo che ci sia sempre qualcosa da fare o da raggiungere. Vorremmo anche trarre vantaggio dalla natura stessa degli MMO, mettendo a disposizione un mondo vivo, vibrante, in costante evoluzione giorno dopo giorno o settimana dopo settimana, con nuovi contenuti e nuove ricompense.

Per farlo, abbiamo fatto in modo che la struttura delle patch di Legion possa aggiornare il gioco con contenuti di dimensioni variabili. Da piccole patch come la 6.2.3, che ha aggiunto i Viaggi nel Tempo di Cataclysm e altre funzioni, ad aggiornamenti più grandi come la patch 6.2: Furia del Fuoco Infernale, o una via di mezzo come la patch 7.1: Ritorno a Karazhan. Non ci saranno dimensioni standard.

Uno sguardo alla patch 7.1.5

Ora che abbiamo rilasciato la patch 7.1, siamo al lavoro sulla prossima, la 7.1.5, un esempio di patch “piccola”. Questo tipo di patch contiene aggiornamenti che riguardano il sistema, le ricompense e i contenuti classici non direttamente legati alla storia principale.

Ecco un assaggio di ciò che vi aspetta nella patch 7.1.5.

Viaggi nel Tempo a Pandaria

Un esempio di contenuti classici è sicuramente rappresentato dalle spedizioni Viaggio nel Tempo. In questa patch aggiungeremo sei spedizioni di Mists of Pandaria, che includeranno: il Tempio della Serpe di Giada, il Birrificio Triplo Malto, il Monastero degli Shandaren, la Porta del Sole Calante, il Palazzo Mogu’shan e l’Assedio al Tempio di Niuzao.

Circolo dei Combattenti – Stagione 3

Il Circolo dei Combattenti ha chiuso temporaneamente per rinnovamenti verso la fine di Warlords of Draenor, ma lo staff si sta preparando a riaprire per una nuova stagione.

Nella patch 7.1.5 introdurremo decine di nuovi boss con i quali potrete mettere alla prova le vostre abilità, oltre a una nuova sfida con Brontolo, che comparirà di tanto in tanto e attirerà gli spettatori al centro dell’azione, costringendoli ad affrontare un boss da incursione.

I giocatori potranno anche guadagnare delle monete d’oro dei combattenti, che garantiranno dei benefici agli altri combattenti e vi permetteranno di ottenere nuove ricompense per aver partecipato all’evento.

Inoltre, ci saranno magliette. Un sacco di magliette.

E una cavalcatura basilisco.

Microfestività

A differenza di festività più importanti come Grande Inverno, che durano parecchie settimane, le “microfestività” offriranno eventi di breve durata nello stile festivo, con nuove e divertenti attività per i giocatori. Per esempio, gli abitanti di Azeroth si potrebbero radunare per un solo giorno per celebrare un momento specifico della loro storia. Questi eventi sono pensati per divertire, più che come fonte di grandi ricompense.

Con la patch 7.1.5 pubblicheremo diverse microfestività, con l’intento di aggiungerne altre nel corso del tempo. Il loro scopo è rendere il mondo di gioco ancora più vivo e vibrante, senza che i giocatori debbano sentirsi obbligati a partecipare alle attività correlate per ricevere grandi ricompense, ma dando comunque un senso di varietà e divertimento.

Aggiornamento dell’arena delle Montagne Spinaguzza

Proprio com’è già successo con l’arena di Nagrand, abbiamo pensato fosse arrivato il momento di rielaborare anche l’arena delle Montagne Spinaguzza. Siamo particolarmente contenti di questa mappa, ma abbiamo pensato di svecchiarla per renderla più coerente con il resto del mondo, e di aggiungere una nuova, divertente funzionalità. I vostri scontri nelle Montagne Spinaguzza ora verranno “commentati” da un annunciatore Ogre, che richiamerà l’attenzione sugli eventi di particolare importanza. Siamo ansiosi di vedere il risultato.

Aggiornamenti di classe

In Legion abbiamo implementato alcuni cambiamenti radicali alle classi di gioco, e dopo il lancio abbiamo dato particolarmente ascolto ai pareri della comunità per cercare di bilanciare meglio il tutto, ma eravamo in un certo qual modo limitati. La maggior parte dei cambiamenti fatti finora si è concentrata unicamente sui numeri, implementati attraverso hotfix. La patch 7.1.5 sarà la nostra prima occasione per esaminare i problemi generali delle classi.

Una delle cose che stiamo analizzando sono le righe dei talenti, che vorremmo cercare di diversificare meglio. Per esempio, nella riga dove si trova Sbarramento per i Cacciatori specializzati in Precisione di Tiro, l’impressione è che ci sia soltanto un talento da utilizzare sempre, a prescindere dallo stile di gioco scelto. C’è margine di miglioramento e vogliamo darvi altre opportunità per personalizzare meglio il vostro personaggio.

Stiamo anche valutando la situazione delle statistiche secondarie come celerità, maestria e probabilità di critico. Spesso e volentieri l’importanza di queste statistiche varia moltissimo da una specializzazione e l’altra, e questa differenza può far sembrare non del tutto desiderabile un oggetto che dovrebbe rappresentare un miglioramento. Vogliamo fare in modo che la differenza tra oggetti migliori e peggiori non sia così grande come a volte si è rivelata.

Questa patch ci permette di modificare anche alcune rotazioni specifiche, di vedere come le cose hanno funzionato nei primi mesi di vita di Legion e quale spazio di manovra abbiamo per migliorare la fluidità generale e l’essenza di ogni specializzazione.

La patch 7.1.5 arriverà sul Reame Pubblico di Prova nel prossimo futuro.

Patch 7.2: La Tomba di Sargeras

Se la patch 7.1.5 è classificabile come piccola, cosa si intende per patch grossa? La patch 7.2: La Tomba di Sargeras ne è un esempio perfetto. Essa introdurrà contenuti molto più importanti, tra cui una nuova incursione, la continuazione della campagna dell’Enclave di Classe e molto altro.

Ritorno alla Riva Dispersa

Le forze demoniache della Legione Infuocata hanno edificato delle immense strutture lungo la Riva Dispersa come base operativa per il loro assalto su Azeroth. È lì che l’Orda e l’Alleanza hanno subito alcune tra le più devastanti tragedie della loro storia per mano della Legione. Ora che si sono raggruppati, recuperato nuove armi potentissime, reclutato nuovi alleati, è tempo di fare un trionfale ritorno.

Dove le fazioni hanno fallito, le Enclavi di Classe avranno successo. Ogni classe continuerà la propria campagna alla Riva Dispersa e introdurremo una nuova fazione, l’Armata della Legione Infranta. I giocatori aiuteranno a costruire la base della nuova fazione per stabilire il primo avamposto sull’isola, dal quale avrà inizio il lungo assalto contro le difese della Legione, fino a giungere alla fortezza.

Per farlo, le Enclavi di Classe dovranno lavorare insieme, incrementare la loro forza fortificando antichi edifici elfici e potenziarli a scelta fra tre diverse possibilità (Disgregatore Fatuo, Centro di Comando o Torre della Magia), ognuna delle quali garantirà ulteriori benefici.

Ci saranno anche nuove missioni mondiali alla Riva Dispersa, insieme a molte altre nuove sfide.

Assalti della Legione

Ricordate le invasioni della Legione su Azeroth prima del lancio dell’espansione? Mentre lo scontro con la Legione si intensifica, nuovi assalti colpiranno le Isole Disperse, e gli eroi saranno chiamati a difenderle ancora una volta. Con lo scontro che si fa sempre più cruento, la battaglia culminerà in un nuovo scenario da tre giocatori che sposterà lo scontro a bordo delle navi fluttuanti della Legione.

Si vola!

Se ancora non avete compiuto l’impresa “Ricognitore delle Isole Disperse, Parte Uno”, vi consigliamo di darvi da fare prima dell’arrivo della Parte Due. Una volta compiuta anche questa impresa, i giocatori potranno finalmente volare sulle Isole Disperse con tutti i personaggi dell’account.

Cosa c’è di meglio di volare sulle Isole Disperse? Farlo in sella a una nuova cavalcatura di classe epica! Dopo aver completato la campagna alla Riva Dispersa e aver ottenuto la reputazione Osannato con l’Armata della Legione Infranta, sarete ricompensati con una cavalcatura unica per la vostra classe, come simbolo della vostra dedizione verso l’annientamento della Legione.

Nuova incursione: la Tomba di Sargeras

Dalla parte opposta alla Riva Dispersa, la Tomba di Sargeras attende. Quello che un tempo era il Tempio di Elune ora è dimora di nove nuovi boss ansiosi di affrontarvi. Dopo aver ottenuto il quinto Pilastro della Creazione, l’Occhio di Aman’thul, all’interno della Rocca della Notte, dovrete discendere nelle profondità della tomba e usare i pilastri per sigillare il portale attraverso il quale Legione è giunta su Azeroth.

Nuova spedizione: Cattedrale della Notte Eterna

È passato molto tempo da quando ci è capitato di aggiungere una nuova spedizione con una patch, così abbiamo pensato che fosse giunto il momento. La patch 7.2 introduce una nuova spedizione da quattro boss: la Cattedrale della Notte Eterna. Se l’incursione si concentra unicamente sull’idea di scendere negli abissi della tomba, questa spedizione vi porterà a visitare le sue guglie più alte. Userete l’Egida di Aggramar per aprirvi la strada al suo interno.

Risse PvP

Ispirate dalle modalità Rissa presenti negli altri giochi Blizzard, le risse cambieranno le regole alla base dei campi di battaglia. Una nuova rissa sarà disponibile ogni settimana, aggiungendo un tocco di varietà e dando ai giocatori nuove e divertenti attività alle quali partecipare. Ecco alcuni esempi:

  • Riva del Sud contro Mulino di Tarren – Lanciatevi in uno scontro a squadre su larga scala dal sapore classico.
  • Forra dei Cantaguerra istantanea – Non dovrete preoccuparvi di proteggere la vostra bandiera. Prendetela e correte!
  • Al completo: Arena 15v15 – Chi ha bisogno di spazio per girarsi?
  • Anomalia gravitazionale – Sfidate le leggi della gravità.
  • Bacino di Arathi Invernale – Scarsa visibilità e strade ghiacciate vi attendono.
  • Occhio del Corno – I combattimenti in sella a montoni sono la nuova moda.

Aggiornamenti agli Artefatti

Gli Artefatti rappresentano la caratteristica principale di questa nuova espansione. Molti giocatori hanno aumentato la loro Conoscenza Artefatto, sbloccando nuove abilità e personalizzando l’aspetto delle loro armi per meglio adattarle al proprio personaggio. Nella patch 7.2, implementeremo alcuni aggiornamenti a questo sistema.

Il primo di questi aggiornamenti è l’aggiunta di una nuova abilità dell’Artefatto che si sbloccherà attraverso una campagna specifica, che si può intraprendere una volta portato al massimo livello il proprio Artefatto. Ci saranno almeno tre nuove abilità per Artefatto, che potrete sbloccare per usare un quarto punto su ogni abilità minore dell’arma. Ci saranno circa 15 nuove abilità da ottenere per migliorare e personalizzare il vostro personaggio.

Saranno presenti anche nuovi livelli di conoscenza per garantire un’adeguata meccanica di recupero per chi ha deciso di cambiare personaggio, ha personaggi secondari o ha semplicemente iniziato a giocare tardi.

Per assicurare una certa varietà di personalizzazione, aggiungeremo nuove reliquie per modificare due abilità dell’Artefatto, invece di una. Così facendo, i giocatori potranno definire ancora meglio la direzione da seguire con il proprio personaggio.

Oltre a sbloccare nuove abilità, la nuova campagna dell’Artefatto darà l’opportunità ai giocatori di dimostrare la propria abilità attraverso una sfida solitaria, che sbloccherà l’accesso a un nuovo aspetto per l’Artefatto utilizzato. Questi aspetti saranno ispirati alle storiche missioni che portavano alla conquista di armi come Anatema/Benedizione e Rhok’delar. Non sarà richiesto (né permesso) alcun gruppo, e completare questa sfida vi ricompenserà con un aspetto davvero unico.

Aggiornamenti alle spedizioni

Oltre all’aggiunta di nuove spedizioni, ci siamo preposti l’obiettivo di mantenere rilevanti e competitive anche quelle già presenti in gioco per tutta la durata dell’espansione.

Karazhan ha grandi possibilità per quanto riguarda le Chiavi del Potere Mitiche ma, avendo nove boss, è un po’ troppo grande per poter rientrare nella struttura. Per risolvere il problema, divideremo la spedizione in due, Karazhan Superiore e Karazhan Inferiore. Ci saranno due sezioni separate da quattro boss l’una che verranno inserite nel sistema insieme a tutte le altre spedizioni già presenti, inclusa la nuova Cattedrale della Notte Eterna. Questo porterà il totale delle spedizioni affrontabili con le Chiavi del Potere a 12.

Per far sì che queste spedizioni rimangano interessanti per tutta la durata dell’espansione, incrementeremo anche la loro difficoltà di base e di conseguenza anche il livello di bottini. Faremo anche esperimenti con nuove caratteristiche delle Chiavi del Potere.

I giocatori potranno provare con mano la patch 7.2: La Tomba di Sargeras sul PTR poco dopo l’uscita della patch 7.1.5.

Artifact

newartifactappearances002 newartifactappearances001 newartifactappearances013 newartifactappearances012 newartifactappearances011 newartifactappearances010 newartifactappearances009 newartifactappearances008 newartifactappearances007 newartifactappearances006 newartifactappearances005 newartifactappearances004 newartifactappearances003

 

Mount di classe

classmounts101 classmounts115 classmounts113 classmounts119 classmounts117 classmounts121 classmounts111 classmounts110 classmounts109 classmounts107 classmounts106 classmounts105 classmounts103


Patch 7.2: La Tomba di Sargeras: ecco le novità in arrivo su WoW!
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701