Nessun problema a Nightfall e Diamond Flask: intervengono i devs di WoW

Nessun problema a Nightfall e Diamond Flask: intervengono i devs di WoW

Profilo di Stak
 WhatsApp

WoW Classic – Con una serie di interventi pubblicati sul forum ufficiali, gli sviluppatori di World of Warcraft hanno fornito degli utili chiarimenti rispetto ad alcune questioni largamente discusse, in merito al presunto malfunzionamento di alcuni contenuti.

Nello specifico, diversi giocatori di Azeroth avevano riportato alcuni problemi con la Diamond Flask e con l’ascia epica Nightfall, che funzionavano (sempre secondo l’opinione di questi giocatori) in modo differente da come era nella versione originale.

In merito ad entrambi gli oggetti è però intervenuto il Quality Assurance Lead di Blizzard Aggrend, che ha confermato che sia la Flask che la Nightfall funzionano esattamente come nella patch 1.12 del WoW originale e che pertanto non è prevista alcuna modifica o cambiamento nel prossimo futuro. 

Poco sotto andiamo quindi a riportare entrambi gli interventi, ai quali andiamo ad aggiungere anche una lista di hotfixes che riguarda il problema degli incantamenti (che sembrava essere stato risolto ma che ha invece nuovamente presentato degli intoppi), e sul cambiamento al Rising Mist del Mistweaver Monk (che riguarda ovviamente solo World of Warcraft BfA), il cui arrivo è previsto sui server live a partire dal prossimo 28 Aprile.

Cambiamenti Rising Mist – WoW BfA

Here is the change we’re working on for the next scheduled weekly maintenance (April 28 in this region):

  • Rising Mist can now extend a heal-over-time effect by up to 100% of its original duration.

Il post su Classic

Greetings!

We’ve looked into these reports and have found that the Diamond Flask’s behavior does in fact correctly match Original WoW 1.12 as well as the Reference Client. For now, at least, we have no plans to change it.

As we do not consider this to be a “bug”, I’m going to be closing this thread now. Thank you!

Greetings!

We’ve spent a significant amount of time digging into the claims in this thread and at this time we can conclude that Nightfall is in fact behaving as expected.

To respond to specific claims or theories in this thread, here’s a very quick outline of what we found:

  • Nightfall can and does proc from glancing blows.
  • Nightfall can and does proc from white hits or yellow hits.
  • Nightfall is refreshed if the same player procs it twice within the 5-sec duration, but it is removed & re-applied if it is procced by a second player during the first player’s Nightfall effect.
  • Nightfall can be applied from front & behind.
  • If there are two players with Nightfall, it has approximately double the uptime as when only one is present. (A little less than, simply due to it being more frequent for player B to overwrite player A when both are attacking, than player A overwriting themselves when they are attacking alone.)
  • The Nightfall proc effect is considered physical and cannot be resisted. No resists are even being attempted in the combat rolls.
  • Over dozens of 5-minute “target dummy” tests against level 63 Boss mobs, we found that the effect had a roughly 8-13% total proc rate, which is well within expectations for a 3.5 speed weapon with a PPM of 2 (~11.6% raw proc-per-hit).
  • Even in our higher percentage data sets (where we observed proc rates of 13% or more over 5 minutes) we at times went as much as a full minute between procs.

It’s important to understand there is no “bad luck protection” or other normalization for procs in Original WoW or WoW Classic. Its quite possible (and common) to go extended periods of time with no procs, or to have multiple back-to-back procs. You are especially susceptible to not seeing consistent procs when bosses die very quickly, or if there is a lot of movement or other mechanics that prevent constant uptime on bosses (The Chromaggus run-in, run-out “dance” is a good example of this).

I’m going to go ahead and close this thread now as well, since we’ve determined that this item is working as expected. We very much appreciate the observations and analysis that everyone has provided for this.

POST SUGLI INCANTAMENTI

Hey everybody!

I wanted to provide an update to this topic:

With the ZG enchantments coming out, we noticed that a few of those enchantments suffered from a similar bug to the one preventing Devilsaur Armor from granting +2% hit (which we fixed in September). In particular, the Zandalar Signet of Might wasn’t granting its +30 attack power when applied to the Highlander’s Leather Shoulders, which also have +30 attack power. We have a fix ready to deploy with next week’s maintenance to make these enchantments provide the value they were intended to, even when applied to items with the same effect built in.

We also noticed that our first round of enchantment fixes to prevent enchantments from consuming buff slots missed some of the enchantments that could be flagged to avoid consuming buff slots. The powerful ZG enchants, and “Arcanum” enchants are among these, and we also have a hotfix to keep these from consuming buff slots, which will also be out by next week’s maintenance.

There may be some enchantments whose effects are complex enough that they can’t be marked passive, but we’ll do our best to mark any passive that can be, so they won’t consume a helpful buff slot.

We hope this helps players who stack buffs and recently discovered that their ZG enchant was pushing off a buff. We’ve seen that some players enjoy buff stacking, and we don’t want the ZG enchants to be a power-loss trap that you can’t fix without replacing the gear.

World of Warcraft Dragonflight – Il preacquisto è disponibile!

World of Warcraft Dragonflight – Il preacquisto è disponibile!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Blizzard Entertainment ha annunciato oggi che Dragonflight, la prossima espansione del gioco di ruolo multigiocatore di massa online World of Warcraft è ora disponibile per il preacquisto su www.worldofwarcraft.com e il suo lancio è previsto più tardi quest’anno.

In Dragonflight, i giocatori si imbarcheranno verso le Isole dei Draghi, il luogo d’origine dei draghi, dove i leggendari Aspetti hanno fatto ritorno per rivendicare la propria casa.

Le Isole dei Draghi contengono quattro nuove meravigliose zone che gli avventurieri potranno esplorare durante il loro viaggio verso il nuovo livello massimo 70: le vivaci Sponde del Risveglio, le verdi Pianure di Ohn’ahra, la grandezza della Vastità Azzurra e la splendente Thaldraszus. Il Volo Draconico, una nuova forma di spostamento per via aerea, permette ai giocatori di volare nei cieli di ogni area con stile, in sella a Drachi delle Isole dei Draghi personalizzabili.

Le isole sono la casa della nuova razza giocabile dei Dracthyr, che mescolano la magia degli Stormi dei Draghi in due specializzazioni, assalto a distanza e guaritore, con la nuova classe eroica dell’Evocatore, che inizia dal livello 58.

“Siamo emozionati nell’annunciare che porteremo la nostra prossima espansione ai giocatori più tardi quest’anno. Dragonflight è un ritorno ad Azeroth e alla libertà e all’esplorazione per la quale è conosciuto World of Warcraft” spiega il Produttore esecutivo Holly Longdale. “Questa è l’occasione per vivere di persona la storia delle leggendarie Isole dei Draghi, e di immergersi nel fantasy che da sempre è al centro dell’universo di Warcraft.”

Rivisitazione completa del sistema talenti

L’espansione introduce una rivisitazione completa del sistema dei talenti dei personaggi, che offre talenti significativi e d’impatto a ogni livello. Ci sono anche significativi aggiornamenti alle professioni di gioco, con i sistemi di incarichi di lavoro e specializzazione, insieme a un’interfaccia utente più fluida e moderna.

Bonus per il preacquisto digitale e Collector’s Edition

Dragonflight è disponibile per il preacquisto digitale nelle versioni Base Edition (prezzo consigliato 49,99 $), Heroic Edition (prezzo consigliato 69,99 $), ed Epic Edition (89,99 $). Ogni edizione digitale include uno o più oggetti per aiutarti a unire le forze con gli Stormi dei Draghi mentre riconquistano il loro reame perduto:

  • Base Edition: include Drakks, una mascotte bonus per il preacquisto che ti accompagnerà nelle tue avventure.
  • Heroic Edition: include la mascotte bonus Drakks, la nuova mascotte Foskystrasza, un potenziamento per un personaggio di Dragonflight (livello 60) e una cavalcatura volante Plasmasogni Aggrovigliato.
  • Epic Edition: include tutti i bonus della Base e Heroic Edition, l’effetto per la Pietra del Ritorno dei Viaggiatori del Tempo, la Trasmogrificazione per testa Diadema del Custode della Magia, la Trasmogrificazione per schiena delle Ali del Risveglio in cinque varianti di colore, e 30 giorni di tempo di gioco.

Dragonflight è disponibile anche come set da collezione in scatola, che contiene un sacco di oggetti in aggiunta a una chiave digitale per la Epic Edition e la mascotte Drakks. Con il set da collezione, i giocatori possono esplorare lo sviluppo visivo di Dragonflight con il libro rilegato “The Art of Dragonflight”, migliorare la propria postazione con il tappetino del mouse di Alexstrasza e aggiungere una rappresentazione iconica dei cinque principali Stormi dei Draghi di Azeroth con il set di cinque spille da collezione.

Il set da collezione è disponibile oggi sul Blizzard Gear Store ufficiale al link https://gear.blizzard.com/collections/world-of-warcraft e verrà spedito più tardi quest’anno.

 

Cosa ne pensate community? Preacquisterete la nuova espansione Dragonflight di WoW? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Asmongold verso la creazione di un’alternativa a ‘World of Warcraft’?

Asmongold verso la creazione di un’alternativa a ‘World of Warcraft’?

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Asmongold & World of Warcraft – La notizia dell’inizio di una strettissima collaborazione tra OTK e lo studio di produzione e sviluppo videoludico nota con il nome di Notorious (scusate il gioco di parole) ha destato una certa sorpresa nella community di appassionati del genere MMORPG, ed a ragion veduta.

Chi conosce infatti l’ambiente, sa che qualche tempo fa i noti streamer Asmongold (leggenda di World of Warcraft) e Mizkif, avevano iniziato una strettissima partnership che alla fine si è concretizzata nel gruppo che ha poi preso il nome di OTK. Ora il gruppo è ufficialmente entrato in contatto con Notorious, uno studio di sviluppo molto promettente che al suo interno può contare anche sul supporto di alcuni ex-sviluppatori di World of Warcraft.

Prima di lasciarvi alle considerazioni dei rappresentanti del primo progetto presentato, che prenderà il nome di ”Project Honor”, ci sovviene la domanda: e se finalmente vedremo un MMORPG che funzioni, a differenza delle proposte degli ultimi anni, che alla fine si sono rivelate spesso dei FLOP?

Asmongold, ora si che si può creare un World of Warcraft alternativo

“OTK e Notorious che si uniscono rappresentano quello che riteniamo essere il futuro dello sviluppo e della pubblicazione di giochi. Mai prima d’ora un gruppo di influencer delle nostre dimensioni ha collaborato con uno studio di giochi del calibro di Notorious. Crediamo che questa partnership cambierà per sempre lo sviluppo del gioco indie”.

“Abbiamo parlato a lungo dello sviluppo di giochi, quindi l’idea di collaborare con un team che si allinea così strettamente al modo in cui vediamo i giochi è stata un una follia.” – questo il brevissimo intervento di Asmongold sulla questione, che ha comunque pronunciato con tono speranzoso, non solo per il progetto, ma anche per come questo potrebbe cambiare per sempre il modo di concepire giochi.

Insomma, cosa ne pensate community? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

 

World of Warcraft introduce oggi un nuovo ‘contratto’ per ridurre la tossicità

World of Warcraft introduce oggi un nuovo ‘contratto’ per ridurre la tossicità

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Contratto Sociale – Ad inizio Maggio, i giocatori di World of Warcraft erano stati avvertiti dell’arrivo di un importante cambiamento per quanto riguarda le interazioni sociali sul gioco, troppo spesso piene di scambi estremamente tossici, dei quali la community di è più volte lamentata.

Da oggi in poi, la prima volta che loggherete sul gioco, vi troverete di fronte ad un pop-up non ”skippabile”, all’interno del quale troverete le nuove regole del Contratto Sociale, che potrete decidere di accettare, oppure, in caso contrario, sarete obbligati ad uscire immediatamente dal gioco.

Senza ulteriori indugi andiamo di seguito a vedere il testo integrale di questo nuovo contratto, cercando anche di capire se quest’ultimo possa davvero essere utile come previsto dagli sviluppatori, per ridurre la tossicità delle interazioni tra i giocatori.

Nuovo contratto sociale su World of Warcraft, di cosa si tratta?

Sebbene almeno all’apparenza il nuovo contratto sociale cerchi in qualche modo di introdurre i player ad una serie di regole che, onestamente, dovrebbero appartenere già ad ogni membro di una società sviluppata, nasconde in realtà molto più di quello che credete.

Leggendo ”tra le righe” del testo integrale (CLICCANDO QUI), la community sembrerebbe aver notato l’intento da parte di Blizzard a cercare di aumentare il controllo sulle interazioni, con una moderazione molto più capillare ed attenta ai dettagli. Anche le punizioni dal canto loro saranno molto più severe, con ban e sospensioni che dovrebbero arrivare con molta più facilità.

Insomma, cosa ne pensate community? Vi piace questa idea? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati: