Hands-On WoD : Sacerdote Sacro

Hands-On WoD : Sacerdote Sacro

Profilo di Anthrax
 WhatsApp

Nel Video Hands-on firmato Powned.it di oggi parleremo di…..Holy Priest o per gli italiofoni del Sacerdote Sacro.
Messo chiaramente un pò in ombra dall’altra spec healer del Sacerdote, quella Disciplina, il Sacerdote Sacro non ha vissuto particolari momenti di gioia nell’ultima espansione se non sporadici boss in cui il suo potenziale di throughput veniva messo in risalto (Tsulong,Tortos,Malkorok tra questi).
Semplicemente il suo toolkit, pur molto vario, non era “unico” perchè era una ripetizione in salsa “Sacra” delle abilità che hanno a disposizione Sciamani, Druidi e Monaci mentre il suo cugino Disciplina godeva di una serie di abilità non solo uniche (si potrà obiettare che anche il Paladino genera scudi/absorbs, ma non sono minimamente paragonabili) ma che per una serie di scelte di bilanciamento errate si sono alla fine rivelate “overpowered” tanto da rendere il Sacerdote Disciplina il “must” dell’ultimo Tier di gioco.

Riportando il Disc a livelli umani, come vi abbiamo brevemente accennato nel nostro Hands-On , la partita per la “migliore” spec di riapre e anche io, spinto dalla curiosità di paragonarle, ho speccato Pownedpriest Disc/Holy e runnato lo stesso pezzo di dungeon (Ubrs, i primi due boss) con entrambe le spec.
Il risultato è di base una profonda differenza di stile di gioco tra le due Spec che vede Disc funzionare bene finchè il Party è in grado di giocare in modo “safe”, evitando danni da ground-effects e similari ma iniziando a faticare non appena il Party sbaglia e inizia a perdere vita insieme;  in quella situazione il throughput del Disc non è semplicemente sufficiente e fà si che si sia costretti , a volte anche invano, a ricorrere alle cd.cure veloci e costose.

Quanto al Sacerdote Sacro, invece, il suo ampissimo toolkit permette ad esso di gestire virtualmente ogni situazione : Renew per coprire i blandi danni sul party, Serenity per curare il tank, Circle of Healing a cd e la sola Heal (che, ricordiamo, sarebbe la vecchia Greater Heal, ora diventata la cura “efficiente ma lenta” del Prete) spesso sono sufficienti a garantire la copertura dai danni normali; diversa la situazione in caso di danni ingenti sul gruppo dove infatti il Sacerdote Sacro, come ogni healer che ho provato ad UBRS, deve comunque tirare fuori le unghie e i denti per sopravvivere e far sopravivvere gli altri.
E allora la gran quantità di abilità a dispozione del Sacerdote vengono utili : Lightwell a terra, Guardian Spirit per salvare il tank e Divine Hymn permettono di sovvertire l’esito di un wipe quasi certo.

Alla fine del Dungeon col Sacerdote Sacro ci si diverte, si premono tanti tasti e, se il proprio Party non ha fatto errori madornali, si esce anche tutti vivi; in ottica Raid, però, i problemi originari che rendono il Sacro “così” simile ad altri Curatori potrebbe giocargli un punto a sfavore rispetto all’odiato cugino Disc qualora il valore degli Absorb risultasse comunque tale da giustificare un healer che, pur non “toppando” piu’ le classifiche dei vari Meter, permette di ridurre i danni subiti al gruppo raid.

Detto ciò,è sempre da premettere che le considerazioni che facciamo sono basate su build Alpha/Beta e su personaggi premade con un gear non ottimale per cui qualasiasi valutazione definitiva è da rimandarsi alla 6.0, la pre-patch in cui si potrà testare il nuovo “modo” di curare a Siege of Orgrimmar.
Non vi tedio oltremodo e vi lascio subito al video, al prossimo Hands-On di Powned.it

[embedvideo id=”opNIfJlPzvQ” website=”youtube”]

World of Warcraft Classic: Deathwing torna su Azeroth!

World of Warcraft Classic: Deathwing torna su Azeroth!

Profilo di Stak
21/05/2024 19:16 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Azeroth trema mentre Deathwing sorvola il mondo lasciando una scia di cambiamenti radicali al suo passaggio.

Cataclysm Classic è ora disponibile e apre le porte a nuova era per WoW Classic con un’esperienza di progressione migliorata, nuove razze, missioni e molto altro.

Di seguito le novità che i giocatori e le giocatrici troveranno in Cataclysm Classic:

Cambiamenti al mondo esterno

  • I cambiamenti permanenti provocati al paesaggio di Azeroth dalla devastante fuga di Deathwing da Deepholm.
  • Sei nuove zone attendono i giocatori nel loro viaggio verso il nuovo livello massimo di 85.

Nuove razze: Worgen e Goblin

  • Sarà possibile giocare nei panni degli enigmatici e feroci Worgen, abitanti di Gilneas maledetti che hanno imparato a controllare i propri istinti e si sono schierati con l’Alleanza.
  • I giocatori dovranno aiutare il Bilgewater Cartel dei Goblin, che cercano una nuova casa nell’Orda dopo la distruzione dell’isola che era la loro casa a opera di Deathwing.

Nuova professione: Archeologia

  • Archeologia permette a giocatori e giocatrici di scavare in tutta Azeroth per scoprire notizie sulla storia delle razze del passato, ottenendo nel frattempo preziose ricompense.

Qualche cambiamento (#somechanges):

  • In Cataclysm Classic verranno implementate alcune funzionalità non disponibili nella versione originale pubblicata nel 2010:
  • Progressione di livello migliorata: con un ritmo più serrato nell’uscita degli aggiornamenti, verrà data ai personaggi la possibilità di affrontarne i contenuti più rapidamente.
  • Interfaccia aggiornata delle Collections: introdotto per la prima volta in Wrath Classic, ora il nuovo sistema delle trasmogrificazioni sarà gestibile a livello di account.

Cosa ne pensate di questa importante novità community? Siete pronti per l’attesissimo “round 2 ” contro Deathwing?

Articoli correlati: 

World of Warcraft: “le 3 espansioni della The Worldsoul Saga sono già in sviluppo”

World of Warcraft: “le 3 espansioni della The Worldsoul Saga sono già in sviluppo”

Profilo di Stak
29/04/2024 19:00 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Attraverso una serie di dichiarazioni condivise con alcuni media internazionali, gli sviluppatori di World of Warcraft hanno fornito alcuni dettagli inerenti il nuovo ciclo di espansioni che inizierà proprio nel corso del 2024.

La prossima espansione The War Within sarà infatti la prima di 3 espansioni facenti parte della The Worldsoul Saga… Ed a questa si andranno presto ad aggiungere anche l’espansione numero “12”  chiamata “Midnight“, ed anche l’espansione numero 13, chiamata “The Lost Titan“.

L’aspetto più interessante, è che tutte e 3 le espansioni sono al momento in “fase di sviluppo” in quel di Blizzard.

A fornirci questa conferma è direttamente il Vice Presidente di World of Warcraft Holly Longdale, che a Dexerto ha svelato parte della roadmap relativa alle 3 nuove espansioni.

Tutte le espansioni di World of Warcraft – The Worldsoul Saga sono in fase di sviluppo

Lo sviluppo di The War Within terminerà quest’anno. Ma anche l’espansione 12, Midnight, è in fase di sviluppo, anche se ovviamente in una fase diversa da The War Within. Poi ci sarà l’espansione numero 13, ovvero The Lost Titan, anch’esso in fase di sviluppo in una delle fasi iniziali.” ha spiegato Holly Longdale, che ha poi proseguito…

Avere pianificata la storia con così tanto anticipo ci offre molte opportunità. Vogliamo inoltre assicurarci che ci siano fili di collegamento tra tutte le espansioni.  Stiamo anche cercando di distribuire le nostre espansioni più velocemente di quanto abbiamo mai fatto allo stesso tempo, motivo per cui abbiamo uno sviluppo parallelo.” ha quindi concluso Longdale.

Cosa ne pensate di questo sistema di sviluppo “parallelo” per le espansioni di WoW? E soprattutto, cosa dice la community riguardo al fatto che ci sarà molto meno “tempo” del solito tra l’uscita di un’espansione e l’altra?

Fatecelo sapere nei commenti, la discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

World of Warcraft “The War Within”: scoperta la nuova razza degli Harronir

World of Warcraft “The War Within”: scoperta la nuova razza degli Harronir

Profilo di Stak
29/04/2024 18:48 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

I leaker di World of Warcraft hanno identificato almeno una interessantissima novità ancora non annunciata, che potrebbe riguardare molto da vicino l’espansione The War Within.

Dopo il rilascio ufficiale della fase di Alpha test della nuova espansione, i dataminer hanno infatti trovato tantissimi file che riguardano il prossimo capitolo di WoW, di cui però ancora non abbiamo ricevuto alcuna informazione ufficiale.

In particolare, sembra che con The War Within i giocatori potranno godere di una nuova razza giocabile, probabilmente della fazione Alleanza, chiamata Harronir.

I dataminer hanno trovato moltissimi file dedicati agli Harronir, la maggior parte dei quali sembrano inerenti il livello di personalizzazione dei personaggi. L’ampia personalizzazione ha quindi portato a credere che l’Harronir potrebbe essere una razza giocabile, che Blizzard non ha ancora annunciato.

L’anteprima degli Harronir di The War Within – World of Warcraft 

nuova razza warcraft within

Sempre i leaker di WoWhead hanno inoltre ipotizzato che i giocatori incontreranno gli Harronir in zone di livello superiore. Questa conclusione deriva dal fatto che la razza vanta elementi di design che richiamano personaggi del calibro di Elfi, Troll e Venthyr.

Inoltre, il datamine ha rivelato un quest item (un oggetto utile per finire una missione) chiamato Hannan’s Scythe, la cui descrizione si riferisce all’oggetto come ad un’arma in grado di “assorbire il potere della natura per riutilizzarlo“.

Continueremo a monitorare la situazione di The War Within, in attesa di scoprire se gli Harronir rappresenteranno una nuova razza giocabile su World of Warcraft. Voi cosa ne pensate community? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: