Hands-On WoD : Rogue Assassination

Condividi su WhatsApp  WhatsApp
Nel Video Hands-on di oggi tratteremo di Rogue della specializzazione Assassination.
La mia relazione coi rogue è complicata; ho sempre tentato di livellarne uno ma, intorno al 30-40, mi annoiava così tanto da finire nel dimenticatoio per poi essere irrimediabilmente cancellato per far spazio ad altri pg.
Solo recentemente, qualche mese fà, ho livellato il mio primo rogue al 90 con soddisfazione e divertimento; vi starete chiedendo perchè sto raccontando questa noiosissima storia quando invece dovrei mostrarvi il video e illustrarvi le cose che maggiormente mi sono saltate all’occhio? Il motivo è invece molto attinente : il Rogue che mi ha permesso di livellare con soddisfazione e divertimento fino al cap era ..Assassination!
Per questo motivo, avendo sulla scaletta come classe da testare in WoD il Rogue, ho pensato di iniziare subito dalla spec che un po’ masticavo (premettendo sempre che è il mio 11esimo alt sul live quindi il mio grado di abilità è quello che è :D).
Creandomi il Rogue al 100 ho subito guardato le perks che mi avevano dato e soprattutto i talenti lvl100; per ciò che riguarda le Perks, da Assa mi è saltato all’occhio che Slice and Dice, l’abilità che ogni Rogue che si rispetti doveva tenere up quasi al 100%, è stata resa passiva grazie ad una perk (non ho visto se è esclusiva per Assa o sarà un beneficio per tutte le spec in realtà!).
Ciò semplifica ulteriormente la già semplice priority dell’assa : in sostanza si riduce a generare CP con gli Energy Spender (vi ricordo che i CP sono ora conservati a prescindere dallo switch del bersaglio!) e a consumarli con le Finisher, con l’inserimento dei vari cooldowns nel mezzo.Per ciò che riguarda i talenti, ho provato Venom Zest e Shadowy Reflection , lasciando Death from Above fuori per magari il prossimo hands-on sul Rogue Combat.

Venom Zest è una passiva che, oltre ad aumentare il pool base di energy, aumenta l’energy regen in base al quantitativo di nemici avvelenati sul campo; è, per questo motivo, qualcosa che migliora notevolmente il flusso di gioco del Rogue.
Shadowy Reflection è un’abilità con cui vengono registrate le abilità lanciate dal Rogue per 8 secondi che poi vengono effettuate da un vero e proprio clone d’ombra sullo stesso target.
Per ciò che riguarda i danni, ho trovato molto soddisfacente lanciare sia Envenom (crit dai 12 ai 15k) ma anche Dispatch che, specie a seguito del proc di Blindside, colpiva per un valore che oscilla tra gli 8 e i 10k.
Avendo per ora testato, sempre superficialmente, un pò tutte le classi, posso dire che l’Assa rogue non mi sembra in cattiva posizione e ad alti livelli di multistrike ed haste potrebbe essere una vera e propria macchina da guerra.
Vi lascio allora al breve video in cui gioco il Maestro dei Veleni e vi rimando al prossimo Hands-On! Stay powa su Powned.it!

[embedvideo id=”DjCrTIwbJ4Y” website=”youtube”]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701