Hands-on WoD : Death Knight Frost

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Sono passati ormai svariati anni dall’introduzione della prima (ed unica) Hero Class di World of Warcraft : il Death Knight.
In tutto questo periodo la classe ha subito decine, centinaia di modifiche alle sue specializzazioni Sangue, Gelo ed Empietà; tra le specializzioni Dps, ad esempio, una volta è stata migliore migliore Empietà, un’altra Gelo e così via, quasi in modo ciclico e ripetitivo.
Analizzando oggi brevemente il DK Gelo, il suo pregio è sicuramente la semplicità della sua rotazione che si riduce, specie nella sua versione “Dual Wield” (a due armi ad una mano ndr) ad uno spam selvaggio di un paio di abilità e all’uso di queste ultime quando, letteralmente, si illuminano a seguito di un proc.
Cosa ci aspetta allora nell’espansione Warlords of Draenor?Ho creato un DK sul server lvl100 e l’ho speccato, per questo Video Hands-on di oggi, Gelo (ma non mancherà l’hands-on Empietà nei prossimi giorni!) e ho iniziato a dare uno sguardo ai tre talenti livello 100 e alla rimozione del talento Tier1 che spreadava i disease con Blood Boil/Ebollizione del Sangue.

Per ciò che riguarda i talenti lvl100 si ha a disposizione tre scelte : Necrotic Plague, Defile, Breath of Sindragosa e, come potete aver capito, tutte e tre queste abilità strizzano l’occhio al Re dei Lich in qualche modo!

Necrotic Plague è un nuovo Disease che và a sostituire completamente quelli già presenti e viene applicato da ogni abilità che precedentemente fungeva da applicatrice di Blood Plague/Frost Fever; ciò vuol dire, teoricamente, che potremmo anche rimuovere dalle nostre barre il già poco usato Plague Strike e risparmiare rune Unholy per eventualmente altre abilità (mi viene a mente Obliterate in Frost 2h).
La Necrotic non è solo questo; infatti, la sua potenza aumenta in base ai suoi “stack” e ogni volta che uno di questi viene aggiunto, o tramite il nuovo talento “Plaguebearer” o a seguito della riapplicazione dello stesso, il nostro disease ha una chance di “saltare” anche su un target nemico vicino automaticamente.

Defile sostituisce Death and Decay e si comporta a tutti gli effetti come esso se non per il fatto che aumenta in dimensioni se vi sono nemici sopra e riduce i danni inflitti dai nemici che vi sguazzano dentro del 10%. Probabilmente potrebbe essere un talento interessante in alcune situazioni specifiche di grosso AoE, ma le altre due opzioni, allo stato attuale, mi sembrano maggiormente valide.

Breath of Sindragosa è un cast conico frontale continuo che consuma Runic Power e dura fino a che la risorsa del nostro DK non si esaurisce; ha del potenziale notevole in situazioni di grosso AoE ma prevedo già dei limiti dovuti al grosso banking di RP necessario per un cast degno.

Vi lasciamo quindi al video dove potrete vedere il Dk Frost in azione e vi diamo appuntamento al prossimo Hands-on!

[embedvideo id=”3OCU1mgMk2Q” website=”youtube”]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701