Hands-On WoD : Bastioni di Roccianera Superiori (Parte 3)

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Nell’ultimo appuntamento con l’hands-on su Ubrs vi mostriamo il boss finale, quella stessa Zaela che moriva davanti ai nostri occhi durante l’encounter contro Galakras in Siege of Orgrimmar!

In questa timeline alternativa, infatti, Zaela è ancora viva e dirige le operazioni nei Bastioni dove, assieme ad altri orchi e a enormi Ogre, alleva una moltitudine di…draghi!
Ebbene si, probabilmente la passione veterinaria di Zaela era molto forte anche parecchi anni prima!

Il boss fight è molto divertente e dinamico anche in modalità “Normal” e si articola fondamentalmente in 2 momenti; il primo vede Zaela picchiare selvaggiamente il tank e poi lanciare un’abilità chiamata Black Iron Cyclone con cui sceglie un giocatore, lo insegue e nel farlo trottola con il suo bel Whirlwind falciando ogni cosa/persona che incontra nel suo passaggio.
La strategia è molto semplice e prevede, non appena appaiono gli “occhietti” sul bersaglio di questa abilità, di spostarsi da lui mentre quest’ultimo kita via il boss cercando di non falciare gli altri.

Successivamente il boss faserà scappando via e lasciando sul campo di gioco una serie di Adds che vanno semplicemente uccisi e che faranno re-poppare il boss; da questo momento il boss ri-utilizzerà le stesse abilità della prima parte del fight ma sarà assistito dai suoi draghi che si posizioneranno con il loro musino dolce vicino ad una zona della mappa e “breatheranno” su di essa con una potente fiammata conica; il boss andrà quindi sempre spostato in relazione alla posizione dei draghi prima che questi lancino la loro abilità.

Detto ciò, vi lascio al video e vi saluto, al prossimo Hands-on di Powned.it!

[embedvideo id=”6VeqYDtQF5E” website=”youtube”]

 

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701