Signore e signori, ecco a voi Lena “Tracer” Oxton!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Ventiseienne inglese, avventuriera ed ex-agente di Overwatch con il nome di battaglia di Tracer, su di lei ci concentreremo per questo primo, piccolo approfondimento della storia dei memorabili eroi che impersoneremo nel nuovissimo FPS Blizzard. Come già detto (link ad articolo sulla storia generale), del lore di Overwatch si sa ancora pochissimo, ma un recente “story trailer” rilasciato dai Dev ha svelato alcuni particolari sul passato di Tracer.

cinematic-trailer.32Pn2

La carriera di Lena come agente di Overwatch ebbe inizio nella fase finale del corpo d’elite, probabilmente appena prima del suo misterioso scioglimento, a causa di un terribile incidente. In origine, la ragazza era un pilota di aerei da combattimento, un vero e proprio asso dei cieli. Quando Overwatch sviluppò un nuovo caccia in grado di teletrasportarsi, lo Slipstream, Lena si offrì volontaria per testarlo. Un errore nella calibratura del dispositivo per il teletrasporto, però, la fece svanire nel nulla durante il primo volo.

Per mesi, di lei si perse ogni traccia. Lei stessa disse di non ricordare dove o quando fosse. Finalmente, Overwatch la localizzò, ma la sua essenza era labile: continuava ad apparire e sparire e il corpo rimaneva intangibile, incapace di interagire con il mondo fisico attorno a sé. Gli scienziati chiamarono questa condizione cronodissociazione e a lungo cercarono un modo per impedire a Tracer di continuare a scivolare fuori e dentro il piano dell’esistenza. Fu Winston, vecchio amico di Lena, a trovare una soluzione: una cronoimbracatura in grado non solo di mantenere la ragazza nel presente fisico, ma di permetterle di controllare la cronodissociazione.

Fu così che Lena Oxford divenne un agente di Overwatch, mantenendo il suo più che mai adatto nome di battaglia di Tracer: sfruttando la cronoimbracatura, è infatti in grado di accelerare e rallentare a piacimento il tempo intorno al proprio corpo, un potere che l’ha resa uno degli avversari più temibili per i nemici della Overwatch.

tracer-gameplay.07Mui

Ma chi è Tracer ora, ai tempi in cui sarà ambientato il gioco vero e proprio? Dal cinematic trailer dello scorso Blizzcon sappiamo che lei e Winston hanno continuato a lavorare insieme, proseguendo in gran segreto l’opera di Overwatch. Che siano loro la chiave per sapere cosa ne è stato davvero dell’organizzazione che ha salvato il mondo dagli Omnic?

Di certo, Tracer è stata fin da subito il “volto” di Overwatch. Non è un caso che la Blizzard abbia rilasciato per primo il suo story trailer, la sua action figure… insomma, di certo la giovane ragazza inglese è ciò che si avvicina di più a una protagonista per il gioco. Possibile anche che lei e Winston possano ricoprire questo ruolo nelle graphic novels, incontrando man mano gli altri personaggi. La domanda ora è: dove ci porterà il prossimo story trailer? Ci racconterà la storia del nostro gorilla preferito? Oppure svelerà finalmente qualche particolare sull’inquietante duo formato da Reaper e Widowmaker?

maxresdefault

Continuate a seguirci per nuove informazioni sulla trama di Overwatch e, ovviamente, sulle novità per quanto riguarda il sempre più vicino inizio della Beta. Occorrerà essere preparati, d’altronde, perché come la nostra Tracer ci ha ricordato alla fine del cinematic trailer: “Il mondo ha sempre bisogno di nuovi eroi.”