Si chiude la prima settimana dello stage 2 dell’ Overwatch League!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Si chiude l’ultima giornata della prima settimana dello stage 2 dell’Overwatch League. Il nuovo meta sta prendendo forma, e alcuni team rispondono meglio di altri al cambiamento. Carpe guida i Philadelphia Fusion in una mattanza che vede vittime i Florida Mayhem, mentre gli Houston Outlaws vincono contro dei Boston Uprising che appunto il nuovo meta sembrano digerirlo poco. I Los Angeles Valiant invece sperimentano contro gli Shanghai Dragons, venendo premiati con una vittoria per 3 a 0.

Philadelphia Fusion 4  –  Florida Mayhem 0

Mappe

  • Hanamura
  • Nepal
  • Hollywood
  • Watchpoint Gibraltar

La differenza di livello tra i due team è palpabile già dal primo game, in cui i Fusion bloccano i Mayhem sulle porte di Hanamura, senza lasciar loro prendere neanche il primo punto. Eqo si dimostra ancora una volta un ottimo sostituto per ShaDowBurn, adottando tra l’altro uno stile di gioco molto simile a quello del compagno di squadra; entrambi infatti sono molto conservativi con la propria Dragonblade. I Fusion si prendono poi Nepal per due a zero, e in questo game è Carpe a farla da padrone: riesce a portare sempre a termine la kill e rimanere vivo per un soffio, giocando sempre al limite. La sorpresa del match è Fragi, che sembra davvero aver trovato una sua dimensione con Winston, nonostante lui fosse conosciuto principalmente come Reinhardt player. Anche sulle ultime due mappe i ragazzi in arancio dominano: quando attaccano fanno male, quando difendono raramente i Mayhem riescono a superarli.

Guarda Full Match | Philadelphia Fusion vs. Florida Mayhem | Stage 2 Week 1 Day 4 di OverwatchLeague su www.twitch.tv

Boston Uprising 0  –  Houston Outlaws 4

Mappe

  • Hanamura
  • Lijiang Tower
  • King’s Row
  • Watchpoint Gibraltar

Come al solito i DPS Outlaws rubano la scena agli altri, lavorando insieme per neutralizzare Gamsu, colpevole molto spesso di overextension. Purtroppo, data l’importanza di Gamsu per la trategia Uprising, la sua assenza nei fight porta ad una sistematica disfatta di Boston, i cui DPS non hanno abbastanza spazio con cui lavorare. Questo sembra proprio il meta dei tank, e infatti insieme ai due DPS è Muma a guidare la carica degli Outlaws. Sia con Winston che con Reinhardt, la sua gestione delle Ultimate è perfetta, come lo sono i suoi ingaggi. Questa vittoria conferma che gli Outlaws saranno uno dei pochi team a poter competere con i coreani per i prossimi playoff, così come hanno fatto durante lo stage 1.

Guarda Full Match | Boston Uprising vs. Houston Outlaws | Stage 2 Week 1 Day 4 di OverwatchLeague su www.twitch.tv

Los Angeles Valiant 3  –  Shanghai Dragons 0

Mappe

  • Hanamura
  • Lijiang Tower
  • King’s Row
  • Watchpoint Gibraltar

Dopo la cocente batosta subita dai Seoul Dynasty, i Los Angeles Valiant tornano in sella, e lo fanno con una lineup a dir poco insolita. Ben 3 support sono sul palco della Blizzard Arena, ovvero Kariv, Verbo e Unkoe. La ragione è presto spiegata: Kariv è capace di giocare sia Soldier: 76 che Widowmaker, cosa che lascia a SoOn spazio per giocare la sua Tracer. E proprio la Tracer di SoOn è il flagello dei Dragons, nonostante questi ultimi oppongano una discreta resistenza. Hanamura si risolve infatti con un pareggio, con tra l’altro un paio di succose occasioni gettate via da parte dei Dragons. Questi ultimi sembrano aver fatto passi avanti, e siamo certi che una volta rafforzato il proprio roster con i nuovi acquisti anche Shanghai potrà dire la sua in questa competizione.

Guarda Full Match | Shanghai Dragons vs. Los Angeles Valiant | Stage 2 Week 1 Day 4 di OverwatchLeague su www.twitch.tv

L’appuntamento è per la settimana prossima, quando giovedì alle 01:00 si affronteranno Seoul Dynasty e Dallas Fuel, per aprire la seconda settimana di questo secondo stage.

Roberto "Robertstein" Venezia

Diplomato al Liceo Classico, è ora studente di Game Programming presso Event Horizon School a Padova. Appassionato di videogames, cinema, libri e fumetti, ha l'obiettivo di promuovere gli esport in Italia.