Riuscirà Overwatch a farsi un “nome” nel mondo degli E-Sports?

Profilo di crYstalgecKo
 WhatsApp

Il 7 novembre 2014, in occasione del Blizzcon, Blizzard ha annunciato un qualcosa di veramente rivoluzionario: il nuovissimo Overwatch.

Perché rivoluzionario? Beh perché come ricordato in più occasioni, era dal lontano 1998 (con Starcraft) che la nostra amata azienda californiana non produceva un gioco completamente separato dai propri predecessori. E’ per questo e per lo stile senza precedenti in casa Blizzard che Overwatch può vantare l’appellativo di “rivoluzionario”.
In effetti, quando Chris Metzen ha fatto spazio al trailer di Overwatch durante il Blizzcon, in pochi hanno capito immediatamente cosa stavano guardando; ma in seguito alla pubblicazione di vari contenuti e video, ci siamo potuti fare un’idea più chiara di come ci si presenterà questa attesissima nuova avventura Blizzard, che come confermato dallo stesso Metzen già in quell’occasione, “E’ molto più vicina di quanto immaginiate”.

Ma la vera domanda che sta interessando migliaia di giocatori nel mondo è: “Riuscirà questo titolo a farsi un nome nel mondo degli E-Sports?” per cercare di rispondere a questa domanda possiamo prendere in considerazione vari punti.

1. Un buon mix
Già ad una prima analisi delle informazioni attualmente in nostro possesso, possiamo renderci conto di come questo gioco sia sostanzialmente un mix di generi diversi. Il numero limitato di giocatori (Ogni partita è strutturata su un 6vs6), la presenza di obiettivi da conseguire tramite cooperazione, e i ruoli dei vari personaggi ben delineati (Attacco, supporto, difesa, tank) ci ricordano indubbiamente la struttura di un qualsiasi MOBA, tuttavia la visuale e le azioni frenetiche sono classiche di un FPS adrenalinico, il tutto condito da disegni colorati e piacevoli. E’ probabile che date queste caratteristiche Blizzard riuscirà a “catturare” molti giocatori, provenienti dai più svariati generi, già dai primi tempi. Chi vivrà vedrà.

2. Strategia
E’ stata accennata nel precedente punto, ma ne merita uno tutto suo. Blizzard è stata molto chiara a riguardo, voleva un gioco dove l’agire di gruppo diventa fondamentale per la vittoria. Niente obiettivi a numero di kills, ma modalità in cui il timing, il posizionamento e la cooperazione diventano le più importanti variabili in gioco. E’ facile immaginare come questo sia estremamente apprezzabile se parliamo di E-Sports. In attesa di mettere le mani sul gioco, possiamo dedurre che vedremo spesso vittoriosi i team che avranno elaborato una strategia migliore, per la gioia degli spettatori e di chi spesso si lamenta di quei giochi in cui l’unica cosa a sembrare importante è lo score personale.

3. Variabile Blizzard
Forse è scontato, ma nell’analizzare le possibilità di Overwatch nel mondo degli E-Sports non dovremmo dimenticarci che è pur sempre un gioco della Blizzard. Se c’è una cosa in cui mamma Blizzard non ha mai sbagliato è proprio il creare un senso di trepidante attesa intorno ai nuovi titoli, per far avvicinare un numero sempre maggiore di persone. In quest’ottica, e viste le premesse, è difficile immaginare un Overwatch che stenta a prendere il volo una volta rilasciato pubblicamente, forse sarà più facile vederlo sfruttato al massimo dai suoi “genitori”. E questo nel mondo di oggi significa anche e soprattutto E-Sports.

4. Skillcap
Potrebbe essere azzardato parlarne così presto, ma ciò che è sembrato venir fuori dai video rilasciati e dalle dichiarazioni di chi ha avuto la fortuna di provare una versione base del gioco, è che sembrerebbe esserci uno “skillcap” veramente alto. In parole semplici: è facile imparare a giocare, è molto difficile imparare a giocare bene. Questo elemento da sempre ha favorito la competizione, poiché i margini di miglioramento di ogni singolo giocatore diventano enormi.

In conclusione, viste le premesse con cui nasce Overwatch e l’impegno profuso da Blizzard nel progetto, non è difficile immaginare che soprattutto i primi mesi dopo la sua pubblicazione Overwatch riuscirà ad accaparrarsi una buonissima fetta di gamers, intenzionati a mettersi alla prova in una nuova ed emozionante avventura. E voi siete pronti?

natale powned

Non sapete cosa giocare in questo Natale? Qui alcune opzioni con gli auguri da tutta la redazione di Powned

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Natale é arrivato anche quest’anno ed ovviamente tutti ora saranno alle prese con i vari cenoni e i regali da scartare, ma sappiamo benissimo come le festività sono anche il periodo perfetto per i videogiocatori.

Noi dalla redazione di Powned tutta volevamo augurarvi un buonissimo Natale, pieno di gioia e soddisfazioni, ma ovviamente non volevamo limitarci solo a questo. Per questo motivo volevamo raccomandarvi gli eventi natalizi/invernali dei maggiori giochi (soprattutto quelli da noi trattati), da potersi godere il 25 Dicembre e non solo.

Potreste partire da Caldera, la nuova mappa di Warzone, dove mentre cercherete di essere i migliori della lobby dovrete sfuggire alla caccia del Krampus. Poi potrete atterrare sull’isola di Fortnite e festeggiare il Mezz’Inverno ricco di oggetti gratuiti direttamente dal rifugio del Sergente Bruma. Tutto questo mentre in gioco combatterete con Pupazzi di Neve e Lancia Palle di Neve.

Spostandoci in casa Blizzard, il Grande Inverno di Hearthstone (festa tipica anche su WoW) é partito da poco e vi regalerà bustine e skin, mentre potrete giocare la tradizionale Rissa natalizia con i regali, rubati, di Great Father. Su Overwatch abbiamo il Winter Wonderlands con tanti nuovi modelli e missioni da completare.

In casa Riot non ci sono dei veri e propri eventi invernali/natalizi, ma per gli appassionati c’é ancora l’evento rubacuori di League of Legends, ricco di missioni da completare e skin a tema. Anche su Legends of Runeterra ci sono nuovi oggetti pronti ad essere acquistati.

Su FIFA 22 siamo nel pieno dell’evento Jolly Invernali (su Ultimate Team), nuove carte evento nei pacchetti, in Obiettivi e Squadra Creazione Rosa. Non vi dimenticate di raccogliere i Gettoni Jolly per poter riscattare, dal 26 Dicembre, tutta una serie di succose ricompense.

Questi sono solo alcuni dei giochi che potrete provare per vivere le feste da gamer nel migliore dei modi. Noi vi facciamo di nuovo il nostro augurio per questo Natale, con la speranza, nel nostro piccolo, di portarvi informazioni e chissà magari anche divertimento nei nostri articoli.

Buone Natale dalla redazione di Powned!

sperimentale

Overwatch, i devs sulla patch “streamer” nella sperimentale: “siamo contenti che vi sia piaciuta; spunti interessanti”

Profilo di Stak
 WhatsApp

Nel corso del mese di Novembre gli sviluppatori di Overwatch proposero nella modalità Sperimentale una patch “selvaggia” e del tutto sregolata, con la quale venivano introdotte delle modifiche per gli eroi scelte da tre streamer/content creator.

Per fare alcuni esempi, questa nuova patch includeva dei buff molto sostanziosi per il Sound Barrier di Lucio, dei netti miglioramenti per Doomfist ma anche delle significative modifiche per il celebre Zenyatta.

In generale comunque, questa tornata di bilanciamenti nella Sperimentale è stata assolutamente un successo, con tanti giocatori che hanno apprezzato le modifiche volute dal trio di content creator, arrivando al punto di richiederne l’aggiunta (per alcune) sul server live.

La notizia “negativa” è che purtroppo non vedremo, almeno per il momento, nessuna di queste modifiche sul server live, almeno secondo quanto riportato dal Community Manager di Overwatch Andy B.

Stando alle sue ultime dichiarazioni infatti, pur essendo il team estremamente soddisfatto di come è andato l’esperimento, ci vorrebbe troppo tempo per testare fattivamente una di queste modifiche per poterla fare poi sbarcare anche sul live.

C’è da dire che le parole di Andy B non hanno del tutto escluso la possibilità che una o più delle modifiche scelte per la Sperimentale vengano un giorno portate anche sulla versione di gioco principale, ma hanno certamente sgonfiato l’entusiasmo di chi sperava in qualche succosa novità già dalla fine dell’anno o al più tardi dall’inizio del prossimo in arrivo.

To provide some additional clarity: in our discussion, even a small amount of consideration was heavily caveated by the phrase “we’d need to really test the numbers to even consider it”. What I find particularly cool about these kinds of discussions is more of an acknowledgement that creative and interesting ideas can come from anywhere. Even Flats

 

Super critico su Overwatch Switch

Se da un lato i devs hanno ricevuto molti feedback positivi sullo stato della Sperimentale, dall’altro hanno dovuto registrare le pesantissime critiche che il due volte campione del mondo della OWL Super ha diretto nei confronti del loro titolo per Switch.

Senza usare troppi giri di parole, Super ha descritto la versione di Overwatch sulla console portatile di Nintendo come un qualcosa di orribile, e di completamente diverso rispetto alle altre versioni presenti per il noto sparatutto.

Oltre l’iniziale fase di “shock” che ha colpito Super, gli spettatori connessi in quel momento su Twitch hanno potuto godere di uno sketch del tutto originale ed atipico: il formidabile Super messo in difficoltà e sconfitto in una normale partita di gioco, incapace di centrare anche solamente un singolo hook con il suo Roadhog

Ecco il filmato:

Cosa ne pensate del fatto che le modifiche della Sperimentale non verranno presto aggiunte al live? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

genji

Overwatch, svelata la leggendaria di Genji!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Genji – Dovrebbero mancare solamente una manciata di minuti prima dell’inizio dell’evento natalizio su Overwatch, ovvero il Winter Wonderland, che ci terrà compagnia fino al prossimo 6 di Gennaio.

Dopo aver visto i nuovi modelli leggendari in arrivo con Reindeer Orisa e Sleighing D.VA (troverete qui i dettagli su entrambi), scopriamo oggi quello relativo all’eroe Genji, che vedremo oggi in una veste molto più “glaciale” del solito. 

Nello specifico stiamo parlando di Ice Wraith Genji (troverete il post in allegato poco in basso), modello leggendario che sarà presto ottenibile una volta che sarà iniziato l’attesissimo evento Winter Wonderland.

Crossover in arrivo su Warzone con Overwatch? 

Nel corso degli ultimi giorni ha attirato la nostra attenzione un particolare leak svelato su Reddit da House of Vines, in cui il giocatore menziona un contenuto di Warzone interamente dedicato ad un personaggio celebre dello sparatutto Blizzard Wrecking Ball.

Nel dettaglio, sembra che Activision Blizzard abbia previsto un qualche tipo di evento crossover tra i suoi due titoli, durante il quale dovrebbe essere quindi disponibile un progetto arma dell’MG42 a tema “HAM”, ovvero Hammond, il celebre eroe Wrecking Ball.

In passato non avevamo mai registrato altri “crossover” di questo tipo, e questo blueprint di Hammon rappresenterebbe quindi una vera e propria “novità” per la storia del publisher. Al momento non vi sono purtroppo altre informazioni in merito, ma non appena possibile provvederemo ad aggiornarvi con nuove informazioni!

An upcoming CoD weapon blueprint is called Wrecking Ball and is legit inspired by my main. I had to share! from Overwatch

Cosa ne pensate community? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: