Nuova patch sul PTR: la “salute non recuperabile” potrà essere introdotta con l’eroe numero 30?

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Il cambio alla composizione della salute lascia pochi dubbi ai fan: è possibile che in futuro vedremo un nuovo eroe con dei poteri completamente nuovi

La nuova patch uscita sul server di test pubblico, meglio noto come PTR, porta con sè numerosi cambiamenti alla struttura dell’FPS di casa Blizzard, Overwatch. Tra questi c’è un’importante modifica alla barra della salute, per depotenziare alcuni tipi di buff alla vita dei personaggi.

Nella patch in gioco tutt’ora nei server di tutto il mondo, infatti, scudi ed armatura svolgono la stessa funzione ma in modo diverso: lo scudo nativo dei personaggi, infatti, non assorbe danni ma può rigenerarsi, mentre l’armatura dona al personaggio una importante resistenza ai colpi nemici. Il loro ordine, però, è molto importante per capire come mai l’armatura donata da alcune abilità, come il Rally di Brigitte, sia così efficace.

La barra della vita si compone, da destra a sinistra, di scudi, armatura ed infine salute.

Come potete vedere da questa immagine, infatti, nella patch corrente l’ordine nel quale i nemici dovranno passare attraverso la nostra barra della salute è, da sinistra a destra, scudi-armatura-salute base. Questo ordine avvantaggia molto eroi come Zarya, Symmetra e Zenyatta che hanno uno scudo rigenerabile incluso nella loro barra della vita. Se uno di questi eroi ottiene dell’armatura, infatti, prima di poter togliere quella difesa arancione temporanea gli avversari dovranno far fuori lo scudo, che si può però rigenerare rimanendo qualche secondo fuori dalla linea di tiro.

Questo permette ad abilità come il Rally o il Repair Pack di essere molto efficaci, e tantissimi giocatori si sono lamentati di questa meccanica. Ora non più, a quanto pare: Blizzard, infatti, ha deciso di cambiare le carte in tavola, scombinando l’ordine delle varie porzioni di salute nella patch ora in test sul PTR.

Ecco come è strutturata la barra della salute nel PTR

Come potete vedere, nella nuova versione della barra della salute le cose saranno molto diverse: in prima posizione verranno eliminati gli scudi non rigenerabili, come quelli donati dalla Ultimate di Lucio, e subito dopo di essi ci sarà l’armatura non rigenerabile, che si differenzierà da quella naturale di personaggi come Reinhardt e D.Va. Come si può notare, però, la Blizzard ha aggiunto anche un’altro, nuovissimo tipo di vita: la salute non rigenerabile.

Come sappiamo, la salute non ha caratteristiche “speciali” di base: non si rigenera come gli scudi e non offre una riduzione del danno come l’armatura, e non ci sono eroi che possiedano o che possano donare salute extra. Proprio per via di questa particolarità, con l’introduzione di un nuovo tipo di salute i fan hanno cominciato a speculare che questa potrebbe essere l’abilità di un nuovo eroe numero 30, che dovrebbe arrivare alla fine di marzo.

Non sappiamo se questa nuova “salute non rigenerabile” sia la caratteristica di un nuovo eroe o meno, e non sappiamo nemmeno chi sarà questo nuovo eroe; l’unica cosa certa è che non si tratterà di Echo, la compagna Omnic di McCree. Echo, vista per la prima volta nel trailer “Reunion”, verrà implementata di sicuro nel gioco come un eroe, ha dichiarato la Blizzard, ma non sarà il numero 30.

Gabriele "theGabro" Colombi

Nerd. Amante di giochi e videogiochi, Gabriele spende la sua infanzia tra un monitor e una console, e all'università scopre il fantastico mondo degli [email protected]_ su Twitter.