OWL: ottimo inizio per Philly e Washington!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Si è da poco conclusa la seconda giornata ufficiale di Overwatch League, che questa volta è stata ospitata nella casa dei Fusion ed è andata in scena Sabato e Domenica a Philadelphia all’interno della celebre struttura The Met.

Insieme ai Fusion, nella seconda tappa dell’anno le altre protagoniste erano Houston Outlaws, Florida Mayhem e Washington Justice, tutte squadre che non avevamo ancora visto in azione nella precedente giornata del campionato (che si è giocata, in contemporanea, da New York e Dallas) e che hanno cosi potuto giocare le loro sfide inaugurali.

Il grande match di apertura ha visto i rinnovati Florida Mayhem chiudere subito la pratica contro Houston con un netto 3-0, un risultato impreziosito dal fatto che i Mayhem sono riusciti a concedere agli avversari solamente due punti al termine del terzo round giocato su Eichenwalde, e comunque vinto dal team full coreano guidato da coach KUKI.

La seconda partita della tappa vede finalmente protagonisti i giocatori di Philly, chiamati a difendere i colori del team davanti al pubblico di casa contro gli avversari dei Washington Justice, una squadra sicuramente a caccia di vendetta per il pessimo anno inaugurale della franchigia della Capitale. I Justice si presentano effettivamente con una ritrovata carica, provando in tutti i modi ad arrestare l’avanzata dei Fusion e rispondendo colpo su colpo ad ogni tentativo avversario di allungo…i padroni di casa riescono però a capitalizzare meglio, riuscendo a chiudere ogni round (ad eccezione del secondo, vinto proprio dai Justice) con un singolo punto di scarto sui Justice, e chiudendo la serie con un comunque ottimo 3-2 che vale la prima vittoria dell’anno.

Intenzionati più che mai a non andare via da Philadelphia a mani vuote e senza nemmeno un punto, i Washington Justice si sono però resi protagonisti di un’ottima seconda partita, questa volta vinta contro gli Houston Outlaws con un facile 3-0 che consente ad ARK, Aimgod e soci di tirare un sospiro di sollievo, consapevoli del fatto che il team è carico e preparato almeno quanto lo era durante lo stage 4 dell’anno passato, unico “pezzo” del campionato in cui i Justice si fecero notare chiudendo addirittura al quarto posto.

Come per i Justice quella di Philly è un weekend “dolceamaro” anche per per i Florida Mayhem che non riescono a confermarsi nell’ultima partita prevista per la seconda giornata, persa con un pesante 3-0 proprio contro i padroni di casa. Una sfida combattutissima fin dal primo minuto che ha visto i Fusion vincere nel round 1 e 2 con un solo punto di scarto, e che si è poi invece arenata nel round 3 dove i Mayhem non sono mai riusciti a rispondere alle bordate nemiche perdendo il round su Blizzard World senza ottenere neanche un singolo punto.

Repliche

Day 1

Day 2

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701