Overwatch, primo ban competitivo per boosting!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

L’intero roster di Overwatch del Team Stop Feeding, così come anche altri cinque giocatori, è stato sospeso dopo che i suoi giocatori sono stati scoperti nell’atto del boosting al Contenders Trials China. Una delle pene previste ed inflitte consiste nel divieto permanente di partecipare a tutti i tornei sponsorizzati da Blizzard, il primo ban del suo genere a livello globale.

Il team è stato successivamente squalificato dalla stagione 1 dei Contenders Cina 2019, dopo aver concluso al primo posto senza perdere in alcuna mappa. La squadra arrivata al secondo posto, Team For Victory, manterrà il proprio posizionamento anche se il giocatore “Qingli” ha ricevuto un ban di un anno. Gli Alter Ego, classificati terzi, sono stati promossi nuovamente in Contenders al posto di Team Stop Feeding. Erano retrocessi senza vincere una partita nella terza stagione Contenders. La squadra sarà senza “sago“, “taRocook1e” e “zende henxihuan aqingna” per la loro campagna 2019 mentre scontano i loro ban.

Immagine di copertina a credito di Robert Paul via Blizzard Entertainment


Overwatch, primo ban competitivo per boosting!
Marco "Disfact" Scarfone

Sono nel mondo dei videogiochi sin da piccolo e, crescendo, questa passione mi ha portato ad appassionarmi agli eSports. Sono a capo della community di Rocket League in Italia, organizzando tornei e gestendo tutto quanto riguarda il gioco in Italia.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701