Overwatch: il 22% dei giocatori utilizza GPU integrate

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Overwatch è uno dei giochi più giocati al mondo.

Questo successo, però, sarebbe impossibile se alla base dell’ultimo sforzo della Blizzard non ci fosse un motore grafico sviluppato appositamente e ottimizzato con un occhio di riguardo alle configurazioni hardware meno performanti. Prova ne è che il 22% degli utenti PC di Overwatch utilizza una scheda grafica integrata, di quelle che si trovano nei portatili non esattamente progettati per il gaming, per intenderci.

Chiaramente, i giocatori più hardcore storceranno il naso, abituati a strizzare ogni fps dal proprio ammasso di circuiti: “come dici? Giocare a Overwatch senza una GPU dedicata? Dai, non dico 144hz, ma almeno 60fps? Ah, ti aggiri sui 30, dici… quando Zarya non spara la Bomba Gravitonica, ho capito”.

Ironia a parte, questa è la situazione di milioni di giocatori che non possono permettersi, per motivi economici o per mancanza di volontà, delle configurazioni più performanti, ma che non di meno hanno voglia di giocare al coloratissimo titolo Blizzard, magari con altre intenzioni e pretese, ma perché no? E tra l’altro, per essere un gioco del 2016, Overwatch funziona sorprendentemente bene anche su PC più datati.

Durante l’ultimo Game Developer Conference (in cui Overwatch ha vinto il premio come Gioco dell’Anno) Ryan Greene si è espresso sulla questione.

Blizzard supporta storicamente un grande numero di giocatori, [l’ottimizzazione] è semplicemente qualcosa a cui miriamo durante il nostro lavoro e questo porta sempre grandi benefici” ha dichiarato, aggiungendo che “non tutti erano convinti all’inizio, ma una volta iniziato il lavoro, i ragazzi hanno cominciato a capire il valore di questa scelta. Abbiamo messo su laboratori per far girare il gioco su varie macchine tutte con configurazioni hardware differenti. Abbiamo messo persone diverse a giocarci, e tutti erano sorpresi di quanto il gioco girasse bene, e quanto comunque si sentisse che era Overwatch”.

Alla fine queste scelte si sono rivelate importanti non solo per i giocatori meno abbienti, ma, aggiunge Greene “Abbiamo realizzato che ottimizzare le configurazioni minime ha portato grossi vantaggi anche a coloro che hanno a disposizione hardware più costosi, quanto agli utenti che giocano su console. Una relazione molto sinergica”.

E voi della community? A quanti frame per second giocate (non mi fregate con il “fps? Gioco solo a Overwatch”)? Avreste preferito un gioco magari più complesso graficamente, a scapito di un po’ di fluidità? O preferite la situazione attuale, con un gioco che gira bene anche sulle configurazioni meno potenti, a vantaggio dei tanti giocatori che magari giocano con la GPU integrata del portatile?

Fateci sapere cosa ne pensate e alla prossima!


Overwatch: il 22% dei giocatori utilizza GPU integrate
Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701