Overwatch Lore: Quién es Sombra? La storia dietro l’hacker più famosa del mondo

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Bentornati a un nuovo appuntamento con il lore di Overwatch (clicca qui per leggere gli altri articoli dedicati alla storia di Overwatch)!

Dopo un periodo di latitanza, sono finalmente riuscito a tornare a occuparmi di queste piccole pillole di storia sul mondo del nostro FPS preferito. E si, visto che siamo in tema, ero in missione segreta con Sombra (?) per smascherare complotti internazionali!
Scherzi a parte e bando alle ciance, ieri sera alla Blizzcon abbiamo finalmente potuto ammirare la più discussa eroina nella storia del giovane gioco della casa di Irvine, protagonista di una delle campagna virali più incredibili ed emozionanti mai create per un videogame e culminata nell’hacking della cerimonia inaugurale del Blizzcon stesso. Inutile dire che qui la amiamo già tutti, ma chi è davvero Sombra? Il corto “Intrusione”, il video delle origini e la scheda del personaggio sul sito ufficiale, rilasciati ieri in contemporanea, ci hanno fornito le prime importanti informazioni, ma anche un gran numero di indizi sul passato, il presente e il futuro di una ragazza che farà ancora molto parlare di sé.

ytvhzdq0owrimimvttdocg5nrmpwznnos3bfmulsylvweja1bgk4ps84oxgxmjk6mti2n3g3ndkvmti4mhg2mjavzmlsdgvyczpxdwfsaxr5kdc1ks9odhrwczovl3mzlmftyxpvbmf3cy5jb20vcg9sawn5bwljlwltywdlcy80atq4cmv0dhjtbzlpawpicmdqnngz

Chi è, dunque, Sombra? Quali i veri obiettivi di una giovane orfana della Crisi degli Omnic, che l’hanno spinta a modificare il proprio corpo e abbandonare il proprio nome per vivere in clandestinità? E, a questo punto, i Los Muertos sono davvero così malvagi come ci è stato fatto intendere fin’ora, o anche loro, come molti altri gruppi e personaggi nel mondo di Overwatch, hanno motivazioni condivisibili e molteplici sfaccettature?
Sappiamo che, negli anni che hanno seguito la guerra contro gli omnium, questa particolare orfanella di Dorado si è dedicata anima e corpo all’hacking, attività per cui aveva un talento naturale. Pian piano, quello che era partito come un gioco l’ha portata a scoprire informazioni che hanno gettato un’ombra su ciò che sapeva del mondo e l’hanno spinta fra le braccia dei Los Muertos.
Lavorando assieme a loro per rovesciare il governo messicano, però, la giovane hacker ha fatto una scoperta ancora più inquietante: una cospirazione mondiale, probabilmente guidata da interessi corporativi. Il problema è che, mentre lei ne aveva sbirciato i segreti, anche questa misteriosa organizzazione aveva fatto lo stesso con lei.
Così, quell’orfanella genio dei computer di Dorado svanì nel nulla, abbandonò la propria identità e si fece innestare impianti cibernetici nella spina dorsale e nelle mani, divenendo Sombra.
E Sombra, l’hacker più celebre e geniale del mondo, finì presto nel mirino e/o nel libro paga di un gran numero di organizzazioni, lecite o meno. Nel corto Intrusione la vediamo, come ben sapete, affiliata a Talon e in missione assieme a Reaper e Widowmaker per uccidere l’Amministratrice Delegata delle Industrie Volskaya. E proprio seguendola durante la sua azione nel gelo della Russia veniamo a sapere che dietro a quella giovane hacker fenomenale e irresistibilmente simpatica (la cosa della porta mi ha fatto quasi cadere dalla sedia!) si cela una spia le cui abilità vanno ben oltre la semplice, per quanto geniale, pirateria informatica. Sombra sembra, infatti, essere coinvolta in un gioco di alleanze e tradimenti multipli la cui profondità è ancora tutta da rivelare. Alla fine di Intrusione la vediamo impedire a Talon di uccidere il proprio obiettivo, per poi minacciare lei stessa la donna con informazioni riservate che potrebbe far arrivare al grande pubblico per rovinarne la reputazione.

Fin qui, tipica hacker (o cyberterrorista, come va di moda chiamarli ultimamente). Ma cosa chiede in cambio Sombra? Non soldi, non appoggio o informazioni o qualche genere di bene materiale…no, chiede un favore, di tanto in tanto, quando lei si farà viva. In poche parole, mette in scacco l’AD di una delle più potenti industrie al mondo.

14991058_1501803369835597_4092628548066689481_o

Il gioco che Sombra sta conducendo è pericolosamente mortale e, allo stesso tempo, è difficile non riconoscersi in lei.
La sua figura, inizialmente creduta “malvagia” alla stregua di Reaper, si è rivelata invece più simile a quella di Lucio: una rivoluzionaria che, come lui, viene dai bassifondi di una città devastata, ma la cui partita si è spostata a livelli molto più alti. L’immagine che ci viene mostrata nel video sulle sue origini contiene una quantità di informazioni nascoste e indizi incredibile e presto la analizzeremo insieme in un articolo apposito. Ciò che colpisce, e la riflessione con cui chiudiamo questo primo scorcio sulla figura di Sombra, è l’assenza fra quelle icone della Vishkar Corporation.

Che ci sia, ma sia semplicemente fuori dal campo visivo della telecamera? Possibile, ma il dubbio rimane, specialmente visti i recenti rapporti fra il colosso indiano e la Lumèrico, il primo avversario di Sombra e dei Los Muertos, la corporazione che è stata il bersaglio dei recenti leak di informazioni e degli attacchi informatici che tutti ben conosciamo. E della Vishkar parleremo ancora molto presto, nel prossimo articolo di lore su un personaggio, che sarà incentrato proprio sulla backstory di Lucio, di cui abbiamo già analizzato il punto di vista di Symmetra.

overwatch-sombra-fi

Vi lascio con alcune domande, ancora senza risposta, che la montagna di rivelazioni su Sombra hanno portato alla luce. Chi c’è dietro la mega cospirazione globale, il cui simbolo è quell’occhio di cui molti hanno notato la somiglianza con l’emblema degli Illuminati?
Quali grandi multinazionali sono coinvolte, e quali governi?
Qual è il vero scopo dei Los Muertos e di Talon nella faccenda? E, soprattutto, c’è un collegamento tra le vicende avvenute in Russia durante “Intrusione” e l’hacking dell’unità Bastion E-54, di cui ancora non è stata data spiegazione?