Il migliore, il peggiore e l’azione più spettacolare di questa giornata dei Contenders

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

We Have Org vs Copenhagen Flames
Il primo incontro vede subito in campo la squadra del nostro Midna contro i Copenhagen Flames, ancora alla ricerca della loro prima vittoria.
Sembra una giornata semplice per gli WHo che vanno avanti 1 a 0 su oasi con una facile vittoria a Università ma è una premessa illusoria. Centro città vede i valori in campo ribaltarsi e nella terza mappa Giardino ancora una volta sono i Flames ad uscire vittoriosi.
Si va a King’s Row e gli WHO sembrano aver deciso di aver concesso sufficiente gloria ai loro avversari, volano attraverso la mappa e, in difesa, non concedono neppure un singolo punto percentuale ai loro avversari che appaiono frastornati.
Anubi non ha mai visto i Flames in grande spolvero ma sembra questo il giorno adatto a ribaltare questa statistica, a un passo dal punteggio pieno con 5 minuti in banca concludono con un onesto minuto e mezzo ancora da spendere.
La difesa invece è semplicemente perfetta già alla prima piazza che viene ceduta solo a tempo scaduto e la seconda la quale viene dominata da Nagga con Junkrat e salvata sul finire da Danye.

Con ancora in vantaggio Copenhagen si va a Rialto, gli WHO riescono a fare punteggio pieno non senza grandi difficoltà e salvandosi più volte in overtime, in difesa i Flames sembrano inarrestabili spingendo il carico fin quasi al traguardo con ancora 5 minuti in banca ma qui qualcosa si inceppa e l’avanzata non viene più ripresa.
Tocca allora ad Oasi decidere le sorti della contesa, si inizia a Faro dove i Flames prevalgono facilmente e si portano ad un passo dalla prima vittoria ma a Pozzo Danned non ci sta e stradomina con Doomfist portando il risultato in pareggio, ma la benzina degli WHO è finita, Copenhagen conquista Faro e si regala la prima gioia stagionale.

One.Point vs Eagle Gaming
Inizia come sempre ad Oasi e da subito la lotta è infuocata, sia Università che Giardino finiscono 99% pari con gli One.Point vittoriosi un po’ per bravura e un po’ per fortuna.
Eichenwalde invece è teatro di una grande prestazione degli Eagle che volano attraverso il percorso e chiudono con ancora 4 minuti da spendere.
I loro avversari non sono altrettanto bravi, il loro impegno profuso non gli concede di arrivare ad attraversare il portone di ingresso del castello e il punteggio torna in parità.
Volskaya mette in atto uno scontro meraviglioso ed interminabile: entrambi gli attacchi sono straripanti e le difese ballerine tanto che dopo diversi minuti il tabellino segna 4 a 4 con ancora 2 minuti per gli One.Point per poter aggiudicarsi la mappa.
Mai minuti furono spesi peggio, cambi poco sensati ed un offensiva inaspettatamente senza idee chiude la contesa con un pareggio e un sospiro di sollievo per gli Eagle.
Gibilterra decide tutto abbastanza rapidamente, gli Eagle Gaming fanno 3 punti abbastanza agevolmente e, grazie ad una difesa super aggressiva, concedono appena una manciata di metri agli One.Point che tanto hanno da recriminare per quella Volskaya buttata alle ortiche.

Team Gigantti vs CIS Hope
Lo scontro più atteso del girone ha luogo l’ultima giornata e ha da offrire un ben misero spettacolo.
Oasi Centro città va subito a Gigantti per tanti a pochi con qualche bella battaglia ma un netto dominio di Shadder2k. Giardino sembra far presagire ad uno scontro dal risultato molto inceto perché gli Hope schierano una strana formazione con Mei e Phara e riportano la contesa in parità.
Università è combattutissima, i CIS sembrano averne di più ma proprio quando la formazione avversaria pareva non pagare e destinata a fallire i valori si ribaltano e i Gigantti prevalgono portandosi avanti nel punteggio.
Si va ad Eichenwalde e gli Hope attaccano egregiamente fin dentro il castello laddove sprecano 2 match point con Unfixed che si fa mangiare malamente il Dragonstrike decisivo da D.Va.
Tutto in mano dei Gigantti allora che non si fanno certo pregare e Shadder2k è ancora protagonista facendo disastri con Genji tra le linee nemiche, dentro il castello lo scontro diventa una vera e propria bolgia dalla quale ne escono vittoriosi.
Volskaya viene rapidamente completata da entrambe le parti, si va dunque al secondo attacco con gli Hope che stentano ma grazie a una magia di Txao sfiorano il 4 a 2. Purtroppo per loro non sarà comunque sufficiente perché la formazione con 4 tank dei Gigantti risulta inarrestabile ed è gioco, partita e incontro per loro.
Rialto non aggiunge nulla alla contesa, gli Hope ci provano con Bastion sul carico ma non vanno oltre la metà del secondo punto senza poi opporre una valida difesa ai loro avversari che chiudono 4 a 0 una sida dalla quale ci si aspettava di più.

IL MIGLIORE: Nagga (Copenhagen Flames)

Se si guardasse solo ai meri numeri personali questa poltrona d’onore andrebbe a Shadder2k ma se, grazie a una prestazione solida sopra le righe regali la prima gioia alla tua altrimenti ultimissima squadra allora la corona spetta a te!

IL PEGGIORE: Unfixed (CIS Hope)

Dopo un inizio di stagione eccezionale sembra completamente perso e sonnolento insieme alla sua squadra, la ulti regalata alla matrice di D.Va è l’episodio che sentenzia la condanna finale.

L’AZIONE DELLA PARTITA: Shadder2k

Oasi, Centro città, metà del suo team ormai defunto, lui con Hanzo piazza 3 frecce consecutive in mezzo agli occhi dei suoi avversari ribaltando le sorti del fight e tenendo il punto. 90 minuti di applausi.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701