Guida approfondita ai counters di Overwatch: Junkrat!

Profilo di LostCanvas
 WhatsApp

Questo è il secondo approfondimento della Guida ai Counters che potrete trovare nella sezione dedicata di Overwatch o cliccando qui!

Oggi parleremo di Junkrat (qui la guida al suo corretto utilizzo), il simpatico “bombarolo pazzo” di casa Blizzard.

Analizziamo brevemente le sue abilità: l’arma principale consiste in un Lanciagranate, quindi andremo a sacrificare la precisione per un elevato quantitativo di danni a lunga gittata; con Mina Dirompente Junkrat piazzerà una mina a detonazione che ha la doppia funzione di infliggere svariati danni al nemico oppure di essere utilizzata dallo stesso Junkrat per “volare” e raggiungere punti elevati nella mappa di gioco; concludiamo con Tagliola, una trappola immobilizzante che oltre appunto a bloccare i movimenti del nemico per qualche attimo, non lo lascerà di certo illeso.

 

FORTE CONTRO

icona reinhadt Reinhardt: Il colosso munito di armatura e martello non se la passa di certo bene contro Junkrat. La sua mobilità è molto limitata, il che ci lascia il tempo di tempestare il terreno di Mine e Tagliole, inoltre il suo scudo avrà vita breve contro le nostre granate che saranno in grado di romperlo senza troppi sforzi. Infine, per attaccare lui ha un martello e noi un Lanciagranate a lunga gittata, serve dire altro?

icona bastion Bastion: PG con un rateo di fuoco molto elevato, ma che viene sfruttato appieno solo nella modalità Torretta, il che lo rende un bersaglio facile per noi. Tre granate dovrebbero bastare per far terminare lo scontro a nostro favore. (Ovviamente non affrontatelo però a viso aperto! Le granate rimbalzano, quindi possiamo starcene al sicuro dietro una copertura.)

icona torbjorn Torbjörn: Stesso discorso fatto per Bastion per quanto riguarda le sue torrette (che sono la principale fonte di danno del nano barbuto).

iona zenyatta Zenyatta: Poca vita e scarsa mobilità, Junkrat avrà vita facile contro questo Support. In 1-2 colpi di granate saremo in grado di eliminarlo.

 

DEBOLE CONTRO

icona mcreeMcCree: Di nuovo lui. La combo Granata Stordente + scarica di colpi è veramente OP e non ci darà il tempo di posizionare nessuna trappola prima della nostra fine.

icona pharaPharah: Qui lo scontro è praticamente impossibile per noi. Pharah ha un’elevatissima mobilità e soprattutto VOLA!! Come potremmo mai colpirla con un Lanciagranate e delle mine? Girare subito al largo.

icona lucyo Luciò: Junkrat non è preciso, di conseguenza potrà capitare di infliggere danni marginali che potranno essere curati senza problemi dal brasiliano. L’elevata mobilità e appunto la nostra mancanza di precisione renderanno Luciò un bersaglio molto ma molto difficile da colpire.

 

MENZIONE SPECIALE

icona tracer Tracer: Dispone di PV molto bassi e Junkrat è in grado di eliminarla in un sol colpo. Però come tutti sappiamo, Tracer è un bersaglio tutt’altro che facile da colpire per via delle sue abilità “Flashback” e “Traslazione” (che utilizzate però senza criterio potrebbero farla finire in una delle trappole piazzate dal bombarolo). Anche qui, come era già stato detto per Winston-Zenyatta, starà tutto nell’abilità dei giocatori.

microsoft activision

Microsoft ha acquistato Activision Blizzard! Quale fine per Call of Duty su PlayStation?

Profilo di Stak
 WhatsApp

Una vera e propria “bomba” quella sganciata pochi minuti fa dai canali ufficiali di Xbox…la gigantesca Microsoft ha infatti acquistato, per intero, Activision Blizzard!

Dopo mesi burrascosi (quando non drammatici, ndr) dovuti allo scandalo, ed alle successive inchieste dovute alle molestie ed agli abusi sessuali che si sono consumati all’interno dell’azienda, termina cosi un lungo ciclo per Activision Blizzard, e se ne apre uno totalmente nuovo all’orizzonte.

Pur non essendoci ancora conferme ufficiali da parte dei diretti interessati, sembra che dietro l’accordo vi sia una cifra davvero astronomica: ben 70 miliardi di Dollari (la fonte è il noto ed autorevole Wall Street Journal, ndr)…addirittura 20 miliardi di Dollari in più rispetto a quella che era la “stima” del valore di mercato dell’azienda.

La cosa avrà una portata incredibilmente pesante. Vi basti pensare a come si andrà a sviluppare l’attuale presenza su PlayStation di titoli che a questo punto si apprestano a diventare “esclusive” per Xbox e PC. Oltre a giochi come Overwatch, la questione potrebbe riguardare direttamente anche Call of Duty, storico titolo da sempre presente sulle console di Sony.

Al momento queste restano speculazioni, dato che non vi è stato ancora nessun chiarimento ufficiale da parte di Microsoft. Sembra però abbastanza ovvio pensare che i titoli futuri di questi franchise, fino ad oggi sempre “multi platform”, potrebbero presto diventare un’esclusiva interdetta ai giocatori PlayStation.

Microsoft, attraverso il noto big Phil Spencer, si è al momento limitata a commentare la cosa su Xbox Wire con il seguente intervento: “Siamo molto contenti di poter lavorare con le incredibili, talentuose, ed appassionate persone di Activision Publishing, Blizzard Entertainment, Beenox, Demonware, Digital Legends, High Moon Studios, Infinity Ward, King, Major League Gaming, Radical Entertainment, Raven Software, Sledgehammer Games, Toys for Bob, Treyarch e tutti i team di Activision Blizzard“.

Il post ufficiale

Non appena disponibili, provvederemo a pubblicare nuove e più dettagliate informazioni sull’argomento.

Clamoroso sul Wall Street Journal: il CEO di Activision Blizzard Bobby Kotick sapeva tutto! “Minacce e molestie ai suoi dipendenti”

Articoli correlati: 

natale powned

Non sapete cosa giocare in questo Natale? Qui alcune opzioni con gli auguri da tutta la redazione di Powned

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Natale é arrivato anche quest’anno ed ovviamente tutti ora saranno alle prese con i vari cenoni e i regali da scartare, ma sappiamo benissimo come le festività sono anche il periodo perfetto per i videogiocatori.

Noi dalla redazione di Powned tutta volevamo augurarvi un buonissimo Natale, pieno di gioia e soddisfazioni, ma ovviamente non volevamo limitarci solo a questo. Per questo motivo volevamo raccomandarvi gli eventi natalizi/invernali dei maggiori giochi (soprattutto quelli da noi trattati), da potersi godere il 25 Dicembre e non solo.

Potreste partire da Caldera, la nuova mappa di Warzone, dove mentre cercherete di essere i migliori della lobby dovrete sfuggire alla caccia del Krampus. Poi potrete atterrare sull’isola di Fortnite e festeggiare il Mezz’Inverno ricco di oggetti gratuiti direttamente dal rifugio del Sergente Bruma. Tutto questo mentre in gioco combatterete con Pupazzi di Neve e Lancia Palle di Neve.

Spostandoci in casa Blizzard, il Grande Inverno di Hearthstone (festa tipica anche su WoW) é partito da poco e vi regalerà bustine e skin, mentre potrete giocare la tradizionale Rissa natalizia con i regali, rubati, di Great Father. Su Overwatch abbiamo il Winter Wonderlands con tanti nuovi modelli e missioni da completare.

In casa Riot non ci sono dei veri e propri eventi invernali/natalizi, ma per gli appassionati c’é ancora l’evento rubacuori di League of Legends, ricco di missioni da completare e skin a tema. Anche su Legends of Runeterra ci sono nuovi oggetti pronti ad essere acquistati.

Su FIFA 22 siamo nel pieno dell’evento Jolly Invernali (su Ultimate Team), nuove carte evento nei pacchetti, in Obiettivi e Squadra Creazione Rosa. Non vi dimenticate di raccogliere i Gettoni Jolly per poter riscattare, dal 26 Dicembre, tutta una serie di succose ricompense.

Questi sono solo alcuni dei giochi che potrete provare per vivere le feste da gamer nel migliore dei modi. Noi vi facciamo di nuovo il nostro augurio per questo Natale, con la speranza, nel nostro piccolo, di portarvi informazioni e chissà magari anche divertimento nei nostri articoli.

Buone Natale dalla redazione di Powned!

sperimentale

Overwatch, i devs sulla patch “streamer” nella sperimentale: “siamo contenti che vi sia piaciuta; spunti interessanti”

Profilo di Stak
 WhatsApp

Nel corso del mese di Novembre gli sviluppatori di Overwatch proposero nella modalità Sperimentale una patch “selvaggia” e del tutto sregolata, con la quale venivano introdotte delle modifiche per gli eroi scelte da tre streamer/content creator.

Per fare alcuni esempi, questa nuova patch includeva dei buff molto sostanziosi per il Sound Barrier di Lucio, dei netti miglioramenti per Doomfist ma anche delle significative modifiche per il celebre Zenyatta.

In generale comunque, questa tornata di bilanciamenti nella Sperimentale è stata assolutamente un successo, con tanti giocatori che hanno apprezzato le modifiche volute dal trio di content creator, arrivando al punto di richiederne l’aggiunta (per alcune) sul server live.

La notizia “negativa” è che purtroppo non vedremo, almeno per il momento, nessuna di queste modifiche sul server live, almeno secondo quanto riportato dal Community Manager di Overwatch Andy B.

Stando alle sue ultime dichiarazioni infatti, pur essendo il team estremamente soddisfatto di come è andato l’esperimento, ci vorrebbe troppo tempo per testare fattivamente una di queste modifiche per poterla fare poi sbarcare anche sul live.

C’è da dire che le parole di Andy B non hanno del tutto escluso la possibilità che una o più delle modifiche scelte per la Sperimentale vengano un giorno portate anche sulla versione di gioco principale, ma hanno certamente sgonfiato l’entusiasmo di chi sperava in qualche succosa novità già dalla fine dell’anno o al più tardi dall’inizio del prossimo in arrivo.

To provide some additional clarity: in our discussion, even a small amount of consideration was heavily caveated by the phrase “we’d need to really test the numbers to even consider it”. What I find particularly cool about these kinds of discussions is more of an acknowledgement that creative and interesting ideas can come from anywhere. Even Flats

 

Super critico su Overwatch Switch

Se da un lato i devs hanno ricevuto molti feedback positivi sullo stato della Sperimentale, dall’altro hanno dovuto registrare le pesantissime critiche che il due volte campione del mondo della OWL Super ha diretto nei confronti del loro titolo per Switch.

Senza usare troppi giri di parole, Super ha descritto la versione di Overwatch sulla console portatile di Nintendo come un qualcosa di orribile, e di completamente diverso rispetto alle altre versioni presenti per il noto sparatutto.

Oltre l’iniziale fase di “shock” che ha colpito Super, gli spettatori connessi in quel momento su Twitch hanno potuto godere di uno sketch del tutto originale ed atipico: il formidabile Super messo in difficoltà e sconfitto in una normale partita di gioco, incapace di centrare anche solamente un singolo hook con il suo Roadhog

Ecco il filmato:

Cosa ne pensate del fatto che le modifiche della Sperimentale non verranno presto aggiunte al live? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: