Giornata finale della preseason dell’Overwatch League, ecco il recap!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Una giornata conclusiva con i fiocchi per la preseason, pregna di emozioni e performances individuali strepitose. I Los Angeles Valiant trionfano sui cugini Gladiators per 3 a 1. Vediamo poi i Dallas Fuel vincere in rimonta contro i Florida Mayhem e infine i Seoul Dynasty mostrare di essere uno dei team candidati al titolo con una grande vittoria contro i New York Excelsior.

Los Angeles Valiant vs Los Angeles Gladiators

Il derby ha inizio, la prima mappa è Dorado. I Gladiators propongono ancora una volta la formazione con triplo DPS e un solo Tank che ha già dato filo da torcere agli Spitfire. I Valiant si accaparrano due checkpoint su tre, con la difesa dei Gladiators che si rivela sorprendentemente solida. E’ in attacco che la formazione dei Gladiators si rivela poco efficace, con questi ultimi che non raggiungono neanche il primo checkpoint. Notevole il pick di Unkoe (Zenyatta) su Surefour (Widowmaker), a tre minuti dalla fine.

Per il game due la mappa designata è Temple of Anubis. I Gladiators tornano ad una comp più tradizionale, con l’entrata di Bischu al posto di Hydration. I Valiant prendono entrambi i punti con relativa facilità, la difesa dei Gladiators si mostra affannata. A parti invertite la situazione non migliora per questi ultimi, di nuovo zero punti. Letali Soon e Silkthread in entrambi i round.

La terza mappa è Oasis. Per i Valiant esce Unkoe ed entra Verbo, acclamato dal pubblico. Finalmente una prestazione davvero convincente da parte dei Gladiators, che si aggiudicano il game per 2 a 0.

L’ultimo game si svolge su Eichenwalde. Dopo un primo punto conquistato relativamente in fretta, i Valiant raggiungono le porte del castello solo in overtime. Avendo perso così tanto tempo nel tratto precedente, il payload si ferma poco dopo il checkpoint. Anche i Gladiators prendono in fretta il primo punto, La difesa dei Valiant però si riorganizza, e il payload non supera il ponte.

Risultato finale: Los Angeles Valiant 3 – Los Angeles Gladiators 1

Florida Mayhem vs Dallas Fuel

Falsa partenza per il team texano nel primo game dell’incontro, che si svolge su Junkertown. I Florida Mayhem si aggiudicano la mappa per 2 a 0, spettacolari Logix e Tviq. I Fuel pareggiano su Horizon Lunar Colony, aggiudicandosi il game per 2 a 1. Game tre su Ilios, match molto combattuto vinto infine dai Fuel per 2 a 1, nonostante la magistrale performance di Logix. Chipsajen invece ci convince dell’efficacia di Moira nel ruolo di support. L’ultima mappa è Numbani. I Mayhem rimangono completamente a bocca asciutta in attacco, cosicchè ai Fuel basta il primo tick del primo punto per aggiudicarsi la vittoria.

Risultato finale: Florida Mayhem 1 – Dallas Fuel 3

Seoul Dynasty vs New York Excelsior

Giungiamo quindi al match di chiusura. Il game uno è vinto dagli Excelsior, con i coreani che portano il payload a pochissimo dalla fine del tracciato. Pine è on fire con la sua Widowmaker.  Nel game due le tigri coreane tirano fuori gli artigli, conquistando entrambi i punti di Horizon Lunar Colony con quasi sei minuti e mezzo di margine. Gli Excelsior non riescono a prendere il secondo punto della mappa, ed è quindi pareggio. Anche il game tre se lo aggiudicano i Seoul Dynasty, e stavolta è Fleta la star. Soprattutto nel primo round colleziona una sfilza di kill impressionante con Widowmaker, dominando letteralmente gli avversari. Vediamo ancora Numbani come ultima mappa, e qui non c’è storia: 3 a 0 per i coreani, e tutti a casa. Gli Excelsior quasi riescono a prendere il primo punto in overtime, ma Fleta non è d’accordo e li massacra tutti.

Risultato finale: Seoul Dynasty 3 – New York Excelsior 1

Qui si conclude la preseason dell’Overwatch League, e che dire: se questo era solo l’antipasto, non vediamo l’ora di assaggiare la portata principale!

Roberto "Robertstein" Venezia

Diplomato al Liceo Classico, è ora studente di Game Programming presso Event Horizon School a Padova. Appassionato di videogames, cinema, libri e fumetti, ha l'obiettivo di promuovere gli esport in Italia.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701