Chris Metzen e Jeff Kaplan rispondono ad alcune domande su Overwatch!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Durante la Blizzcon 2014, Chris Metzen e Jeff Kaplan, game designer Blizzard, rispondono ad una sessione di domande e risposte a cui ha partecipato anche il sottoscritto in qualità di inviato di Powned.it!
Tra le diverse cose interessanti rilasciate dai due importanti rappresentanti della software house di Irvine, ci sono la volontà di percorrere la strada delle partite classificate ed il fatto che questo gioco, come gli altri Blizzard, sia stato creato in ottica “High Skill“.
Ecco alcune delle risposte concesse da questi due protagonisti dell’universo Blizzard ai rappresentanti dei vari siti presenti durante la sessione di Q/A:

Chris Metzen, Game Designer  Blizzard.
Chris Metzen, Game Designer Blizzard.

Ci sara la possibilità di vedere Overwatch su console?

Blizzard: Sarebbe assolutamente una bellissima idea pensare di vedere questo gioco su console, ma per il momento Overwatch rimarrà solo per PC.

“…se in una partita vorrete giocare con 6 Tracer, potrete farlo, non sarete limitati dal fatto che qualcuno avrà già preso il vostro eroe preferito…”

Come avete gestito il bilanciamento di cosi tante classi ed abilita all’interno del gioco?

Blizzard: Beh questa e stata la parte più divertente del lavoro, stiamo lavorando con il nostro team di bilanciamento che è lo stesso che ha fatto un ottimo lavoro già in World of Warcraft, Starcraft e tutti gli altri nostri titoli. Confidiamo completamente in loro riguardo al bilanciamento che ci sarà  tra i vari eroi di Overwatch, c’è ancora qualcosa da sistemare ma siamo assolutamente sulla buona strada.

Visto il recente successo di HearthStone, Overwatch seguirà lo stesso Business model (F2P con alcuni servizi a pagamento, ndr)?

Blizzard: Beh, è difficile dirlo al momento, anche perché noi siamo della divisione Games e non di quella Business, ed il nostro obiettivo al momento è quello di creare un prodotto che offra la migliore esperienza di gioco possibile.

“…in Blizzard  facciamo quasi tutti i giochi Hardcore o High Skill!”

Vorrei fare una domanda riguardante più l’aspetto “storia” del gioco, ogni personaggio avrà un suo preciso backgrounds o semplicemente saranno dei tizi che si uccideranno l’uno con l’altro?

Blizzard: Si i personaggi avranno le loro storie individuali ed ovviamente ci saranno personaggi che saranno in conflitto con degli altri se li pensiamo come squadra, ma quando abbiamo sviluppato questo gioco abbiamo pensato al divertimento come obiettivo principale quindi abbiamo separato il concetto di storia dal concetto di gameplay.
Quindi se in una partita vorrete giocare con 6 Tracer, potrete farlo, non sarete limitati dal fatto che qualcuno avrà già preso il vostro eroe preferito o altro. La chiave è e deve restare il divertimento.

La mia prima impressione vedendo il gioco è stata che Overwatch sia un FPS Hardcore, potete confermare che questo sia un gioco “High skill”?

Blizzard: Una delle cose più interessanti riguardo al modo di fare giochi in Blizzard è che noi facciamo quasi tutti i giochi “Hardcore” o “High Skill”, vedi World of Warcraft o Starcraft, ma l’idea è di prendere il gioco anche se “High skill” e renderlo fruibile a quante più persone possibili.
In Blizzard non facciamo giochi “casual”, anche se penso che il termine casual abbia perso il suo significato originale. Iniziare a giocare ai nostri giochi è molto semplice, sono facili da imparare, ma sono molto difficili da padroneggiare, questo fa si che un gran numero di persone si divertano liberamente sui nostri titoli,  quelli più portati invece avranno la possibilità di mostrare le loro reali capacità.

Jeff Kaplan, Game Designer di Overwatch.
Jeff Kaplan, Game Designer di Overwatch.

Sembra che il titolo si presti molto bene ad un concetto di partite classificate, avete idee a riguardo?

Blizzard: Noi pensiamo che questo sia un gioco assolutamente spettacolare da guardare a livello competitivo. Quindi anche se al momento non sono incluse opzioni a riguardo, è sicuramente una strada che percorreremo in futuro.

Tantissima quindi la “carne al fuoco” espressa in questi giorni anche mediante interviste come quella appena pubblicata; Overwatch rappresenta sicuramente una delle più importanti novità dell’anno e, col passare dei giorni, cresce inesorabilmente anche un titanico Hype nei confronti di questo nuovo FpS Blizzard.
Tutti i pochi fortunati che hanno avuto modo di provarlo (me compreso) hanno concordato sulla spettacolarità e sull’esperienza assolutamente unica che regala Overwatch… gli FpS sono sempre stati una fetta del mondo video ludico molto particolare e tanto seguita; vedremo se Blizzard, confermando i precedenti “strike“, riesca nell’impresa di scrivere un pezzo di storia anche nel campo degli Shooter!

dave "davePlug" Plug

Amministratore e co-fondatore di Powned.it

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701