Chi fermerà gli Uprising? Le pagelle della settimana!

Chi fermerà gli Uprising? Le pagelle della settimana!

Profilo di Shepard
 WhatsApp

Terza settimana appena alle spalle e finalmente ci ritroviamo una unica vera capolista, quella su cui pochi avrebbero scommesso qualche spicciolo.
Boston svetta con autorevole maestosità, unica imbattuta del tabellone e con i cadaveri di tutte le grandi ormai seppelliti alle proprie spalle.
Proprio questo week end ha portato a casa 2 successi di primissimo valore contro coloro che fino a poco tempo fa erano le favorite assolute. Apre contro London e chiude contro Seoul, la prima partita al tie break con Oasi che sta diventando una presenza costante e la protagonista ultima di tutte queste bellissime sfide a cui stiamo assistendo.
Nonostante la crisi che stanno attraversando i ragazzi in azzurro danno battaglia e riescono a raggiungere l’incoraggiante punteggio di 2 a 0 salvo poi perdere terreno fino a cedere completamente il passo nel finale.
Il secondo incontro invece è più lineare, si chiude 2 a 1 ma concedendo solo l’ultima mappa a risultato ormai al sicuro e solo grazie ad un Fleta veramente fuori dall’ordinario che fa quasi tutto da solo e regala una magra consolazione ai Dynasty, solo parzialmente arricchita dalla vittoria contro i modesti Dragons che, questa settimana, sono apparsi meno umili del solito ma sempre lontani dal loro primo successo.

Chi invece va a casa con un sorriso a 32 denti è San Francisco, 2 successi e una sola mappa concessa contro i Fuel e i Philadelphia.
La prima partita li vede affrontare ciò che è tornato, grazie alle ennesime brillanti decisioni della società, ad essere solo il cadavere di un gruppo costruito per vincere.
La perdita di Rascal e del loro coach ha certamente gravato sulle spalle di questi ragazzi che offrono una prestazione disastrosa, coronata da un errore madornale durante lo scontro finale a Blizzardworld, abbandonando il carico nei tempi supplementari proprio quando avevano a disposizione tutte e 6 le ultimate e la possibilità molto concreta di poter portare a casa la battaglia e, forse, anche la mappa.

La seconda contro i Fusion invece è insolitamente facile, figlia di un calendario che li ha decisamente favoriti in questo caso lasciando a Philadelphia meno di 24 ore di tempo dopo il match contro gli Spitfire e scarse possibilità di preparasi al meglio. Gli Shock  non si fanno pregare e prevalgono con un netto 3 a 1 che premia comunque le loro scelte efficaci e un Architect capace di riempire quella casella mancante di dps flex di cui tanto avevano bisogno.

Settimana orribile per i Fusion che perdono anche contro New York, una incredibile fotocopia di quella che fù la finale dello scorso stage con gli arancioni avanti facilmente 2 a zero e non in grado di chiudere il conto facendosi poi battere per 3 a 2 sottomessi da un Pine mostruoso.
Lui è il vero artefice del doppio successo degli Excelsior che concludono in fotocopia contro i Gladiators, ed anche qui a guidare la carica ci pensa ancora una volta la widomaker comandata da uno dei volti più simpatici della lega che ti sorride amabilmente in camera con il suo faccione rotondo prima di farti saltare via la testa sul campo, forse il migliore hitscan presente in questa competizione.

Rialzano la testa anche gli Houston che firmano 2 importanti successi ottenuti comunque con gli ultimi della classe, Fuel e Mayhem in questo momento sono ben poca cosa e risultano la terapia perfetta per chi è reduce da una settimana da incubo.
Gli altri contendenti al posto di leader invece subiscono una battuta d’arresto, i Valiant riescono ad avere la meglio nel derby di L.A. ma perdono contro gli Spitfire in modo quantomeno curioso.

Regalano infatti senza nemmeno combattere le prime 2 mappe ai loro avversari salvo poi risvegliarsi di prepotenza nelle successive 2 non dando praticamente respiro agli azzurrini londinesi; il problema è però che cedono ancora su Oasi e questa volta la loro imbattibilità cade insieme al match lasciando i Boston soli al comando con tutti gli scontri difficili ormai alle spalle.

Pagelle

  • 10 alle lacrime di Striker: alla fine del match contro gli Spitfire si lascia andare alle lacrime regalando a tutti gli spettatori un bel momento e una piccola emozione. Come non volergli bene?
  • 9 a Pine: ma cosa ha fatto?! 2 volte i New York si sono trovati in difficoltà e 2 volte è arrivato lui a trascinarli fuori dalle difficoltà con prestazioni monstre, quando gli altri non sono in forma sapere di averlo è sempre confortante.
  • 8 agli Shock: 2 vittorie quasi a punteggio pieno, certo in parte è merito degli avversari ma sembrano aver fatto tesoro dei loro errori passati.
  • 7 agli Houston: possono finalmente uscire dall’angolino buio in cui si erano rintanati impauriti e tremanti, la nuova settimana riporta ottimismo in Texas.
  • 6 ai London: a quanto pare la grande crisi è finita, una sconfitta e una vittoria col coltello tra i denti che restituisce un grande protagonista alla competizione.
  • 5 a Seoul: ormai abbonati alla mediocrità che non dovrebbe competergli, sempre li ad annaspare a metà classifica cercando di non affogare, una brutta vita per chi dovrebbe essere una fiera tigre.
  • 4 ai Fusion: brutta, bruttissima settimana non aiutata dal calendario, certo una scusa fin troppo blanda perchè sia sufficiente per perdonarli, vogliamo di più.
  • 3 ai Mayhem: vincono non senza soffrire lo scontro con i loro coinquilini della bassa lega e le prendono ancora dagli Houston, la speranza è l’ultima a morire ma anch’essa inizia ad apparire debilitata e prossima alla tomba
  • 2 ad Agilities: poco costante e primo artefice della sconfitta contro gli Spitfire, forse pensava di essere ancora nel letto abbracciato all’orsacchiotto ma questo non è un sonno terapeutico.
  • 1 al secondo punto di Blizzardworld: come hanno fatto a mettere la mappa nella lega prima di correggere il punto di respawn lo sanno solo loro, mai visto qualcosa di meno sensato di questo.
  • 0 alla dirigenza dei Fuel: ormai sono quasi una costante nelle zone basse della pagella, ennesima rivoluzione ed ennesimo disastro, forse questa volta era davvero necessario o forse no fatto sta che stanno passando da ridicoli ad irritanti.

Overwatch League: Proseguono i Kickoff con la WEEK3

Overwatch League: Proseguono i Kickoff con la WEEK3

Profilo di Tommaso AKY Rappazzo
 WhatsApp

Overwatch league WEEK3 – Prosegue la stagione 5 della Overwatch League, tra partite al cardiopalmo e colpi di scena. Quest’anno la competizione viene giocata interamente sul nuovo client di Overwatch 2 BETA in continuo aggiornamento. A prescindere dai risultati ottenuti in classifica tutte le squadre sono agguerrite e bramano il vertice della classifica.

Questo week end si apre la terza settimana di Kickoff clash e già si comincia a delineare una classifica che fa emergere quelle che sono le squadre più forti e talentuose.

In queste prime due settimane abbiamo visto competere solamente la Western Conference, con l’arrivo della WEEK 3 farà il suo debutto la Eastern Conference, dove a farne da padrona troviamo la squadra campione del mondo, gli Shanghai Dragons.

L’attuale classifica – WEEK2

Sapevo di non riporre male le mie aspettative quando, in un precedente articolo, feci notare la bravura dimostrata dai San Francisco Shock ed il loro feeling ad ogni match, già dalla prima partita della WEEK1.
I SFS sono agguerriti più che mai e fanno a cazzotti con chiunque cerchi di strappare loro il primo posto della classifica, gli unici ad avere un punteggio pieno con 4 vittorie, secondi i Gladiatori di Los Angeles.
A fare da coda alla lista gli sfortunati Vancouver Titans, purtroppo altre due sconfitte per la squadra Canadese, rispettivamente contro la squadra della “Grande mela” e i Florida Mayhem. Sembra non esserci nulla da fare per i Titans che ad oggi non hanno portato a casa nemmeno una vittoria.
Overwatch league WEEK3 – Se ne aspettano delle belle per questa WEEK 3, dove ad aprire le danze saranno i Philadelphia Fusion insieme ai dragoni di Shanghai.
Cosa ne pensate dell’attuale classifica delineata? La discussione è aperta!

Articoli Correlati:

Overwatch 2, cosa verrà dopo la Beta? Gli sviluppatori rivelano un nuovo evento

Overwatch 2, cosa verrà dopo la Beta? Gli sviluppatori rivelano un nuovo evento

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Come anticipato in un nostro precedente articolo e come da comunicazioni ufficiali Blizzard con oggi si conclude il primo periodo di BETA test di Overwatch 2.

In queste settimane abbiamo potuto apprezzare il lavoro svolto dai developer su questo grande aggiornamento del titolo che comprende diversi aggiornamenti grafici, bilanciamenti degli eroi, party 5vs5 e molto altro.

Con la chiusura dei server BETA non sono mancati i ringraziamenti da parte del team di sviluppo rivolti a tutta la Community e a tutti i giocatori che hanno contribuito con i loro feedback a evidenziare criticitá e fornire spunti di miglioramento.

Annuncio sulla prossima fase BETA di Overwatch 2

In una comunicazione ufficiale abbiamo ricevuto da Blizzard la notizia che è in programma per il 16 Giugno uno speciale evento di Overwatch. Confidiamo che in tale circostanza ci possano dare maggiori ed importanti informazioni sul prossimo periodo di BETA test.

Le parole di ringraziamento di Aaron Keller

”Il team di Overwatch vorrebbe prendersi un momento per ringraziare di cuore tutti i giocatori che hanno preso parte alla nostra prima beta. È stato davvero emozionante veder giocare la nostra community. L’entusiasmo mostrato per questo gioco e il suo universo significa molto per noi; è sempre stato così, e sempre lo sarà.

Overwatch come mondo, come universo, è diventato qualcosa di molto personale per tutto il team, qualcosa nel quale abbiamo investito il nostro tempo, le nostre energie creative e la nostra passione. Non è facile mettere qualcosa di così importante davanti agli occhi di tutti. Specialmente quando sai che non è ancora finito e chiedi delle critiche vere e costruttive su quello che hai creato finora.

Ma il motivo per il quale lo facciamo è importante: è per creare un grande gioco, e sono i nostri giocatori e la nostra community a renderlo possibile. Test come questo sono una fase fondamentale nel miglioramento di Overwatch.

Non vediamo l’ora di mettere a frutto tutto quello che abbiamo imparato dalla beta e di applicarlo al gioco. Grazie ai giocatori per il loro tempo, la loro energia e la loro passione. Grazie per aver giocato al nostro gioco.”

Non ci resta che attendere questo importantissimo evento e vedere cosa ci riserva Blizzard per il futuro di Overwatch, nella speranza che il suo futuro sia roseo. Cosa ne pensate community? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

BETA test Overwatch 2: Chiusi i server di prova!

BETA test Overwatch 2: Chiusi i server di prova!

Profilo di Tommaso AKY Rappazzo
 WhatsApp

BETA test Overwatch 2 – Overwatch 2 si propone come un corposo aggiornamento di Overwatch, che introduce miglioramenti a livello grafico, modifica dell’interfaccia utente, party 5vs5, componente PvE e molto altro ancora. Nelle ultime settimane abbiamo potuto testare la componente PvP del gioco tramite la prima versione BETA open, che avrà termine oggi, 17 Maggio. (La componente PvE verrà testata in un secondo momento ed introdotta successivamente alla release del gioco).

Gli sviluppatori fin da subito hanno voluto ribadire che la loro intenzione è quella di non ricadere più negli errori commessi in passato e che hanno come obiettivo quello di prendere maggiormente in considerazione e soprattutto valorizzare il parere della Community, così da rendere i giocatori parte di questo grande progetto.

In questi giorni di BETA test gli sviluppatori hanno affrontato diverse problematiche e criticità relative ad alcuni aspetti legati alla giocabilità di alcuni eroi ed alcuni ruoli. In diverse pubblicazioni ufficiali abbiamo potuto apprendere in che modo il team di sviluppo si stia muovendo per cercare di risolvere prontamente tali problematiche per fornire ai giocatori un gioco bilanciato.

BETA test Overwatch 2: Criticità riscontrate nella fase di BETA test

Di seguito riportiamo le criticità riscontrate che maggiormente hanno impattato sul gameplay:

  • Vulnerabilità degli eroi di supporto
  • Lunghi tempi di attesa per le partite
  • Scarsa possibilità di utilizzo di alcuni eroi (Problematica scaturita dalla nuova composizione del party 5vs5)

Per risolvere le problematiche sopra descritte il team di sviluppo è intervenuto a favore degli eroi di supporto potenziando in taluni casi i loro scudi, la loro vita e la sua rigenerazione, oltre a modificare alcune abilità degli eroi singolarmente. Le modifiche apportate ai curatori hanno contribuito a ridurre i tempi di coda delle partite (-48% dai dati Blizzard), in quanto i giocatori erano restii ad utilizzare gli eroi di supporto vista la problematica sopra descritta.

Per quanto riguarda la problematica relativa agli eroi poco “prestanti” gli sviluppatori si sono concentrati principalmente su Junkrat e Symmetra, le modifiche e bilanciamenti su questi due eroi sono ancora fonte di discussione, gli sviluppatori comunicano che ci stanno ancora lavorando e ci rassicurano sul fatto che a breve verranno fatte modifiche importanti alle loro abilità.

BETA test Overwatch 2: Considerazioni e conclusioni

Purtroppo siamo giunti al termine di questa prima fase di BETA test, confido che Blizzard ci dia presto modo di ritornare a provare questo gioco e che il suo sviluppo proceda per il meglio e senza intoppi. Alla luce di quanto detto in questo articolo e prendendo in esame le comunicazioni ufficiali dei developer posso personalmente affermare di essere contento di come sta procedendo lo sviluppo del gioco. Sono inoltre felice dell’attenzione che il team di sviluppo volge ai pareri della Community.

Ricordo inoltre che è iniziata da poco la stagione 2022 della Overwatch League, la quale viene giocata sul client BETA di Overwatch 2 per tutta la durata della competizione annuale.

Non ci resta che attendere nuovi comunicati da Blizzard e dagli sviluppatori del titolo ed incrociare le dita nella speranza di vederlo presto ultimato!

Cosa ne pensate community? Fateci sapere la vostra opinione a riguardo!

Overwatch 2: BETA patch, miglioramenti agli eroi di supporto

Overwatch 2 patch: Blog dei DEV, IMPORTANTI cambiamenti.

Fall Guys diventa Free to Play: annunciato il Legacy Pack e nuove piattaforme