zENDIKAR RISING DECKLIST

Zendikar Rising Decklist direttamente dall’early access

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Si è concluso da poco l’early access di Zendikar Rising, al quale abbiamo potuto partecipare grazie a Wizards of The Coast, e durante i nostri test siamo riusciti a individuare alcune decklist molto interessanti.

GLI ARCHETIPI CHE CI HANNO CONVINTO

Dopo ore e ore di gioco e svariati tentativi alcuni archetipi ci sono sembrati molto più solidi di altri. Un archetipo che sicuramente ha giovato da questa rotazione è Boros Winota; durante l’intero evento è stato possibile incontrare varie decklist che si basavano sulla carta mitica di Ikoria e il suo effetto micidiale. Il mazzo rimane un aggro molto solido capace di creare delle board davvero impegnative da gestire.

Winota Boros

Un’altro archetipo che è sembrato molto valido è UR Spells! Il mazzo nato nello scorso standard grazie a Stormwing Entity e Sprite Dragon ha ricevuto moltissime carte interessanti: l’aggiunta più forte è sicuramente Magmatic Channeler, questa creatura diventa un 4/4 davvero velocemente in questo mazzo e permette di bloccare efficacemente e di attaccare ancora più forte. Non sono da sottovalutare però anche le altre aggiunte, infatti carte come Deliberate, Shatterskull Smashing e Spikefield Hazard permettono al mazzo di essere molto più solido di quello che era in passato.

Ur Spells

LE NUOVE DECKLIST DI ZENDIKAR RISING

UB Rogue è un mazzo aggro, tribale, che sfrutta la sinergia dei Rogue presenti in standard per attaccare velocemente il nostro avversario macinando molte carte nello stesso momento. Ho notato che durante l’evento giravano due versioni di questo mazzo, una più indirizzata verso l’aggro, dove il lato macina era secondario e serviva solo a togliere risorse all’avversario, e una versione macina in cui i rogue erano un contorno. Personalmente credo che la versione aggro sia quella più solida, nonostante i rogue siano tendenzialmente creature molto piccole, riescono a creare un vantaggio considerevole in early game sufficiente a vincere le partite.

UB Rogue

4c Landfall: è stato il mazzo più giocato durante l’intero evento, è stato giocato in molteplici modi e con liste molto differenti tra loro. Il core del mazzo però era sempre lo stesso, ovvero il trittico Lotus Cobra, Uro, Titan of Nature’s Wrath e Omnath, Locus of Creation. Questo mazzo riesce a creare una quantità di mana esagerata e giocare carte come Ugin, the Spirit Dragon anche al quarto turno. Era prevedibile la nascita di un archetipo del genere bisognerà vedere se un mazzo così riuscirà a essere abbastanza solido da imporsi come tier1 del formato. Personalmente credo che la lista definitiva sia ancora lontana da essere creata ma le basi per un super deck ci sono, e fanno già paura.

4c Landfall

ALTRI ARCHETIPI INTERESSANTI

Fortunatamente però non abbiamo visto solo archetipi senza senso, il potenziale di questo nuovo standard è enorme, un sacco di mazzi potrebbero dire la loro se si dovessero trovare le decklist giuste.

GW Landfall: non la versione landfall più forte, ma molto divertente. La sinergia tra Felidar Retreat, Scute Swarm e Conclave Mentor può essere micidiale e divertente da giocare. Se si dovesse trovare una quadra, anche questa versione potrebbe vedere gioco.

GW Landfall

UB Mill: il sogno proibito di ogni giocatore di magic. UB Mill potrebbe ritagliarsi un piccolo spazio all’interno del nuovo standard. Zendikar Rising ha portato nuova linfa vitale a questo archetipo grazie a Maddening Cacophony e Ruin Crab. Con il giusto mix di millanti e rimozioni secondo me potrebbe essere un buon tier 2 e superare lo scoglio del meme deck. In historic invece potrebbe benissimo essere un mazzo vero, nonostante i mazzi che con il cimitero ci giocano bene.

UB MILL

Sultai Ramp: Il caro vecchio Tier1 dello standard non è morto, si è adattato benissimo alla rotazione e potrebbe dire la sua anche in questo meta. Nonostante la perdita di carte fondamentali, come Nissa, Who Shakes the World e Hydroid Krasis, Sultai sembrerebbe pronto a riprendersi il trono grazie alla sua solidità e a carte come Lotus Cobra e Nissa of Shadowed Boughs che si sono inserite perfettamente all’interno di questo archetipo.

Sultai

DOVE VEDERE I MAZZI IN AZIONE

PEr quanto riguarda le prime decklist di Zendikar Rising è tutto, presto le liste saranno esportabili su arena direttamente da qui, ma fino a quel momento potrete guardare i mazzi di questo articolo sul nostro canale Twitch: PownedLive e sul canale Youtube di Eykon

Fateci sapere come sempre cosa ne pensate e quali mazzi vi stanno stupendo di più dopo questa rotazione

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701