Stato del Gioco Gennaio 2021: Gameplay di MTGA su Mobile e Kaldheim

Stato del Gioco Gennaio 2021: Gameplay di MTGA su Mobile e Kaldheim

Profilo di Bata
 WhatsApp

Giovedì 21 Gennaio 2021, Wizards of the Coast ha finalmente pubblicato lo Stato del Gioco relativo a questo mese. Esso è interamente dedicato a Kaldheim su MTG Arena, a come visualizzeremo le nuove meccaniche nel gioco, e al gameplay di Arena su Mobile. 

Iniziamo a vedere ciò di cui si parla.

Le meccaniche di Kaldheim su MTG Arena

Come sappiamo, con Kaldheim vedremo il ritorno di vecchie meccaniche, come le Saghe e le carte modali, e l’introduzione di alcune nuove meccaniche come Boast, Foretell e le carte Neve.

Foretell 

Lanciando una carta con Foretell, si visualizzerà un’interfaccia di scelta simile a quella che si vede giocando una carta che con Adventure o con Kicker. Cliccando per lanciare la carta con Foretell come si farebbe con qualsiasi carta, appare l’interfaccia menzionata (che potete vedere nell’immagine sotto)

Se lanciare una creatura o una stregoneria è possibile soltanto durante una delle fasi principali del nostro turno, esiliare quella stessa carta con Foretell è possibile, invece, in qualsiasi momento del nostro turno.

La carta esiliata per l’abilità Foretell apparirà vicino alla nostra mano, come una qualsiasi carta lanciabile dal cimitero (come ad esempio le carte con Escape) o dall’esilio (come ad esempio le carta con Adventure). E’ possibile visualizzare informazioni aggiuntive sulla carta esiliata per l’abilità Foretell passandoci il cursore del mouse sopra.

Qualsiasi dettaglio sulla carta esiliata con Foretell è privato e solo il giocatore che l’ha esiliata ne è a conoscenza. Pertanto, tutto ciò che l’avversario vedrà sarà il retro della carta esiliata e quindi le bellissime sleeves che avete messo al mazzo.

Se decidete di esiliare una carta con Foretell in un momento del vostro turno in cui normalmente non potreste lanciare quella carta, essa verrà visualizzata in grigio nell’interfaccia di scelta. (vedi immagina sottostante)

Boast

Boast è un’abilità attivata che può essere attivata una volta per turno se la creatura che ne è dotata ha attaccato nel corso del turno in corso. Se la creatura non attacca, la sua abilità Boast non può essere attivata.

Se avete attaccato con la creatura con Boast, sarà sufficiente cliccarci sopra per attivarne l’abilità pagandone il costo. Questo può essere fatto in qualsiasi momento successivo all’attacco della creatura, inclusa la fase di dichiarazione attaccanti.

Terre Base Innevate e Fonti di Mana Innevato

Il supertipo Neve è una novità per Arena (anche se non lo è per i giocatori del Magic cartaceo, dal momento che le prime carte con questo supertipo risalgono al 2006, ad Ondata Glaciale). Le carte Neve non fanno nulla diverso dalle altre del gioco, ma il mana generato dai permanenti Neve, detto “mana innevato”, può essere rilevante quando viene speso per lanciare magie o attivare abilità che richiedono questo specifico tipo di mana.

Il mana innevato viene indicato con il simbolo , che è un simbolo di mana generico, che indica quindi un costo pagabile con una fonte di mana di un qualsiasi colore.

Per quanto riguarda le Terre Innevate, esse verranno visualizzate, su Arena, come ogni altra terra.

Quando attingiamo mana da una fonte innevata, questo sarà separato dall’altro mana che abbiamo nella nostra riserva. (vedi immagine sotto)

Per quanto riguarda, le terre base innevate esse saranno automaticamente fornite ai giocatori, che le troveranno in Collezione assieme alle normali terre base quando Kaldheim uscirà su Arena.

Per quando riguarda il Limited, non sarà possibile aggiungere un qualsiasi numero di terre innevate al proprio mazzo, come si fa con le normali terre base. I giocatori potranno utilizzare soltanto le terre innevate che prenderanno durante il Draft o sbusteranno dalle buste del Sealed.

Per Kaldheim, le buste che si utilizzeranno per gli eventi Limited avranno 15 carte: 1 rara o mitica, 3 non comuni, 10 comuni ed 1 terra (che potrà essere una terra base innevata oppure una terra innevata doppia di rarità comune).

MTG Arena su Mobile

Ricordiamo che il 28 Gennaio 2021, con il rilascio di Kaldheim su Arena, la stessa piattaforma digitale approderà sui dispositivi portali con sistema operativo Android. 

Wizards of the Coast ha già comunicato una prima lista di dispositivi che supporteranno Arena (vedete articolo della news ufficiale qui), ma oggi ci viene detto che anche altri dispositivi meno recenti potrebbero supportare il nostro amato gioco. 

Tutto quanto era già stato annunciato viene confermato nuovamente inclusa l’importante funzione di “cross-platform play” che consente di giocare con lo stesso account da computer e da mobile. 

Inoltre, è stato confermato che quest’anno vedremo Arena anche sui dispositivi iOS.

Wizards è entrata nei dettagli per quanto riguarda il gioco su mobile, illustrando le differenze con la versione per computer. Vediamo tutto insieme.

Gameplay su Mobile – Il campo di gioco

Sono state apportate varie modifiche al layout del campo di battaglia per bilanciare il gioco sulle proporzioni più piccole e leggermente più rettangolari utilizzate dai dispositivi mobili, come la modifica delle dimensioni e della posizione degli avatar dei giocatori, che risultano spostati sulla sinistra dello schermo. 

Il gameplay è molto simile a quello che vediamo sul desktop, anche se con i controlli touch. Ad esempio, anche sui dispositivi mobili, quando sceglieremo la nostra mano iniziale, toccheremo il rispettivo pulsante per decidere se tenere o mulligare. Se si sceglie di mulligare, basterà toccare per selezionare e trascinare le carte nel tuo grimorio dalla nostra mano.

Toccando ogni rispettiva zona (cimitero, grimorio, esilio, ecc.) Verrà visualizzato un browser che ci permetterà di ispezionare tutte le carte conosciute, nonché di vedere il numero corrente di carte in quella zona. 

Gameplay su Mobile – Lanciare magie e carte in mano 

Periodicamente durante una partita, la nostra mano può apparire “nascosta” per offrire una migliore visuale del campo di battaglia. Toccando le carte nella tua mano o in quella del tuo avversario, le carte si apriranno a ventaglio, rendendole più facili da leggere e selezionare. 

Selezionando e tenendo premuta una carta potremo vederla in dettaglio (come quando si passa il mouse su una carta giocando da computer).

Toccando il campo di battaglia, la nostra mano andrà di nuovo in posizione nascosta.

Ci saranno anche momenti in cui il gioco aprirà e chiuderà automaticamente la nostra mano. 

Il mana potrà essere aggiunto manualmente alla nostra riserva di mana oppure in maniera automatica, con l’AutoTap.

Per selezionare una carta basterà toccarla e tenere premuto, quindi occorrerà trascinarla sul campo di battaglia per lanciarla. Se occorre scegliere un bersaglio per una magia lanciarla, basterà toccare la carta che vogliamo scegliere come bersaglio della nostra in pila.

Il tasto “Resolve”/”Risolve” sarà identico alla versione per computer.

Gameplay su Mobile – Controlli durante le Combat

Durante la fase di combattimento, per selezionare le creature con cui si desidera attaccare, basterà toccarle.

Per dichiarare le creature bloccanti, sarà sufficiente toccare le nostre creature e poi la creatura che desideriamo bloccare. In alternativa, sarà possibile trascinare la nostra creatura fino alla creatura che vogliamo bloccare.

Gameplay su Mobile – Opzioni di gioco aggiuntive

Toccando il nostro avatar, sarà possibile utilizzare le emote e visualizzare i nostri timeout. Inoltre, selezionando e tenendo premuto il nostro avatar è possibile abilitare o disabilitare il controllo completo.

Per disattivare le emote del nostro avversario o vedere i suoi timeout basterà toccarne l’avatar.

Quando sarà possibile annullare un’azione, una freccia con la scritta “Annulla” apparirà in alto a destra dello schermo. Toccandola l’azione verrà annullata.

Ulteriori opzioni di gioco saranno disponibili nel menu delle impostazioni, a cui si potrà accedere toccando la ruota dentata in alto a destra.

Gameplay su Mobile – Deck building

La visualizzazione della raccolta e della creazione del mazzo è molto simile all’esperienza sul desktop, con le modifiche menzionate in precedenza per i controlli touch.

Scorrendo verso sinistra o destra con il dito potremo sfogliare la nostra collezione. Per aggiungere o rimuovere dal tuo mazzo principale basterà toccare la carta desiderata. Toccando il pulsante relativo si potrà per alternare tra mazzo e la sideboard.

Sarà possibile ordinare la nostra Collezione nello stesso modo in cui lo facciamo da computer, inclusi la ricerca e i filtri avanzati.

La Collezione sarà visibile, su mobile, solo 2 righe di carte di carte alla volta, mentre per i mazzi, nella videata del deck building, avremo a disposizione solo la visualizzazione in verticale.

Gameplay su Mobile – Draft

Sarà possibile anche draftare su MTG Arena mobile, ma, per il momento, non sarà possibile sidare tra un game e l’altro nei Draft BO3. Inoltre, non sarà possibile spostare una carta, che si trova tra quelle che abbiamo preso, in sideboard durante la fase dei pick. Sarà possibile farlo solo successivamente, una volta iniziata la costruzione del mazzo. La possibilità di utilizzare la sideboard in draft sarà aggiunta in seguito.

Per selezionare una carta come la nostra scelta basterà toccarla una volta. Toccandola 2 volte, la prenderemo.

Ecco come vedremo i Draft su mobile, durante la fase dei pick.

In futuro su MTG Arena

Lo Stato del Gioco di Gennaio 2021 si conclude con le future innovazioni che vedremo su Arena, incluse le espansioni future. 

Sebbene la maggior parte delle innovazioni future riguarderanno il gioco su mobile, Wizards comunica, inoltre, che nel 2021 vedremo ben 5 espansioni legali in Standard e altro supporto al formato Historic.

In ordine avremo:

  • uscita di Kaldheim (28 gennaio)
  • Arena su Android (28 gennaio)
  • Historic Anthology 4
  • Arena su iOS
  • MTGA su Tablet
  • Versione di Arena per dispositivi Android più datati
  • uscita di Strixhaven
  • uscita di Pioneer Masters
  • aggiornamento dell’interfaccia della Collezione
  • uscita di Adventures in the Forgotten Realms (espansione cross-over con Dungeons & Dragons)
  • Introduzione della funzionalità di Condivisione dei Mazzi.
  • Nuova interfaccia per gli eventi e le modalità del gioco. 

Weekly MTG: primissimo sguardo e date ufficiali per MTG x Warhammer 40000

Weekly MTG: primissimo sguardo e date ufficiali per MTG x Warhammer 40000

Profilo di Bata
 WhatsApp

Durante l’ultimo Weekly MTG dello scorso giovedì 13 maggio 2022, Wizards of the Coast ha svelato le date ufficiali ed i prodotti sigillati di Double Masters 2022, Dominaria United e del crossover tra Magic e Warhammer 40000.

Andiamo con ordine, iniziando da Warhammer 40000.

MTG X Warhammer 40000

Dopo l’annuncio ufficiale dato durante l’Hasbro Investor Day 2021, abbiamo, finalmente le date d’uscita definitive e sappiamo quali prodotti costituiranno il crossover tra Magic e Warhammer 40000.

Ci saranno 4 mazzi Commander pre-costruiti e 3 cofanetti Secret Lair crossover tra MTG e Warhammer 40000.

Sui 3 Secret Lair non stato svelato molto, soltanto i loro nomi, che saranno:

  • Secret Lair x Warhammer 40000: Orks
  • Secret Lair x Warhammer Age of Sigmar
  • Secret Lair x Blood Bowl

Invece, molto è stato detto sui 4 mazzi Commander. Essi saranno:

  • Tyranid Swarm (colori: GUR)
  • Forces of the Imperium (colori: WUB)
  • Necron Dynasties (colori: MonoBlack)
  • The Ruinous Power (colori: UBR)

Sotto potete vedere le confezioni dei 4 mazzi Commander.

Ciascuno di questi 4 mazzi sarà acquistabile anche in una speciale versione, detta Collector’s Edition, che avrà tutte le carte foil. Alcune delle carte avranno una foilatura particolare, detta “Surge Foil” che sarà esclusiva di questi mazzi.

Ecco le confezioni dei mazzi in versione Collector’s Edition.

Come tutte le carte dei prodotti MTG Universes Beyond, anche le carte di questi 4 mazzi Commander e dei 3 Secret Lair che usciranno saranno legali solo nei formati Commander, Legacy e Vintage.

Non ogni carta inclusa nei mazzi Commander e/o nei cofanetti Secret Lair sarà inedita, ma vi saranno anche ristampe con art e frame a tema.

Le date ufficiali per MTG x Warhammer 40000 sono:

  • 26 luglio 2022: inizio degli spoiler
  • 12-22 agosto 2022: Secret Lair (non specificato se si tratta delle date in cui sarà possibile effettuare i preordini o se si tratta delle date di pubblicazione degli spoiler)
  • 12 agosto 2022: release ufficiale
  • 12-14 agosto 2022: evento di lancio dei prodotti

Infine, sotto trovate le prime 4 carte dei mazzi Commander rivelate.

Abaddon the Despoiler

Blood for the Blood God!

Vanguard Suppressor

Fabricate
Release Promo

 

Annunciato un nuovo cofanetto Secret Lair per beneficienza: arriva Pride Across the Multiverse

Annunciato un nuovo cofanetto Secret Lair per beneficienza: arriva Pride Across the Multiverse

Profilo di Bata
 WhatsApp

Oggi, 2 maggio 2022, Wizards of the Coast ha annunciato ufficialmente, attraverso un articolo, un nuovo cofanetto Secret Lair: Pride Across the Multiverse.

Questo cofanetto è decisamente insolito poichè celebrerà il mondo omosessuale, transgender e non-binario, in pratica quanto viene definito con la sigla LGBTQIA2S+.

Pride Across the Multiverse include 8 carte borderless, già esistenti, illustrate da artisti appartenenti al mondo LGBTQIA2S+.

Prima di vedere le carte, occorre dire che il 50% del ricavato della vendita di questi cofanetti andrà, in beneficienza, all’associazione The Trevor Project, che si occupa si prevenire i tentativi di suicidio di giovani con orientamento sessuale non-etero.

L’idea dietro Pride Across the Multiverse

Il direttore/La direttrice artistico/a di questo progetto, Stephanie Chung, descrive così l’idea dietro a Pride Across the Multiverse:

“Pride Across the Multiverse è una celebrazione e un riflesso di quanto lontano siamo arrivati, cosa ci è voluto per arrivare qui e cosa c’è ancora da fare. Fin dall’inizio, abbiamo voluto che questo Secret Lair celebrasse l’inesorabile creatività della comunità LGBTQIA2S+. Non c’era modo che questa collezione di otto carte rappresentasse OGNI aspetto della comunità, ma volevamo onorare la speranza e la gioia che si trovano nelle nostre identità sfaccettate. È nostra speranza che le persone trovino qualche parte del loro sé unico riflesso in queste carte.

“Il team ha lavorato duramente per rappresentare personaggi provenienti da tutto il Multiverso su carte che rappresentano tutto, dai momenti mondani tranquilli alle grandi celebrazioni, pur riconoscendo la lotta in corso per il nostro futuro. Come art director, ho voluto celebrare l’ampio spettro di identità ed esperienze lavorando con gli artisti per esprimersi con il loro stile e le esperienze uniche in queste carte. Questo progetto è stata una grande opportunità per portare nuovi stili e artisti, dando anche visibilità alle persone che hanno illustrato Magic: The Gathering per anni! Ho cercato artisti in tutto lo spettro delle identità LGBTQIA2S+ e BIPOC; avere una vasta gamma di artisti è una parte importante per celebrare la diversità della nostra comunità e delle nostre esperienze.

“Come una donna asiatica queer americana, lavorare a questo cofanetto è stato profondamente significativo ed una sfida enorme. Questa è stata la mia prima esperienza di direzione artistica in assoluto, e sono incredibilmente grata per la mentorship di Jess Lanzillo e il supporto di Jontelle Leyson-Smith. Ho avuto l’immenso piacere di lavorare con un gruppo di persone incredibilmente talentuoso e giocoso su questo progetto.

Ogni carta in Pride Across the Multiverse racconta la propria storia di amore, lotta, resistenza, gioia e comunità. Le storie sono il modo in cui pratichiamo la speranza, e penso che sia così importante sperare, essere ferrati nella pratica di tenere duro e rimanere fedeli. È il nostro trionfo e plasmeremo il futuro con la nostra feroce resistenza. Sono così orgogliosa di quello che siamo stati tutti in grado di realizzare in questo cofanetto ed entusiasta di accompagnarvi in questo viaggio.”

Pride Across The Multiverse: carte e data d’uscita

Come già detto, Pride Across the Multiverse include 8 carte Borderless. Potete vederle sotto.

Heatbeat of Spring

Triumphant Reckoning

Savor the Moment

Alesha, Who Smiles at Death

Bearscape

Collective Voyage

Sol Ring

Mana Confluence

Inoltre, il cofanetto includerà anche un codice per riscattare 4 sleeve su MTG Arena.

Pride Across the Multiverse sarà ordinabile dal sito ufficiale Secret Lair a partire dal 4 maggio 2022. 

Pride Across the Multiverse sarà disponibile sia con le carte in versione foil che regular. La versione con carte foil costerà 49,99$ (store USA)/54,99€ (store europeo)/49,99£ (store UK), mentre quella con carte regular $ 39,99/€44,99/£ 39,99. I prezzi in euro, sterline e yen giapponesi includono l’IVA. Costi di spedizione non inclusi. Spedizione gratis per ordini superiori a 99€.

(sì, il cofanetto sarà per davvero color arcobaleno…)

Piccolo extra: Wizards ha pubblicato anche un racconto breve dedicato a Saheeli e Hualti che potete leggere in inglese qui.

 

Explorer: che mazzi aspettarsi nel nuovo formato di MTG Arena, basandosi sui Tier del Pioneer

Explorer: che mazzi aspettarsi nel nuovo formato di MTG Arena, basandosi sui Tier del Pioneer

Profilo di Bata
 WhatsApp

Come sappiamo da questo articolo, Wizards of the Coast ha annunciato l’introduzione del formato Explorer su MTG Arena, a partire dall’uscita di Streets of New Capenna nella piatta forma digitale, giovedì 28 aprile 2022.

Explorer, altro non è che il formato Pioneer, già esistente in cartaceo dal 2019, ma giocato solo con le carte già presenti su Arena. Wizards ha già detto che Explorer sarà un formato temporaneo, che esisterà finchè non saranno aggiuntive in Arena tutte le carte giocate in Pioneer.

Ad oggi le espansioni mancanti su Arena per avere il formato Pioneer al completo sono le seguenti:

La banlist di Explorer sarà la stessa del formato Pioneer (la trovate qui).

Dunque, carte bandite a parte, possiamo giocare tutto quello che c’è su Arena nel nuovo formato? Non proprio perchè Explorer non ammetterà le carte non esistenti anche in cartaceo che rimarranno legali solo in Historic e Alchemy. Inoltre, su MTG Arena, attraverso i vari Historic Antology e Jumpstart sono uscite anche carte legali in altri formati, ma non in Pioneer. Questa è la lista di ciò è presente su Arena, ma NON è legale in Pioneer e NON lo sarà in Explorer:

Bianco

  • Affa Hound Guard
  • Alabaster Mage
  • Angel of the Dire Hour
  • Angel of Mercy
  • Angelic Page
  • Anointer of Valor
  • Archon of Justice
  • Archon of Redemption
  • Blade Splicer
  • Blessed Sanctuary
  • Bonds of Faith
  • Brightmare
  • Cathars’ Crusade
  • Celestial Mantle
  • Cloudshift
  • Court Homunculus
  • Cradle of Vitality
  • Day of Judgment
  • Doomed Traveler
  • Duelist’s Heritage
  • Elesh Norn, Grand Cenobite
  • Emancipation Angel
  • Emiel, the Blessed
  • Ephemerate
  • Face of the Divinity
  • Forced Worship
  • Gift of Estates
  • Honden of Cleansing Fire
  • Intangible Vitrue
  • Isamaru, Hound of Honda
  • Kinsbaile Cavalier
  • Kor Skyfisher
  • Kor Spiritdancer
  • Linvala, Keeper of Silence
  • Mana Tithe
  • Mikaeus, the Lunarch
  • Moment of Heroism
  • Momentary Blink
  • Radiant’s Judgment
  • Ranger of Eos
  • Ray of Revelation
  • Release the Dogs
  • Restoration Angel
  • Rhox Faithmender
  • Roc Egg
  • Ronom Unicorn
  • Seraph of Dawn
  • Serra Ascendant
  • Steel-Plume Marshall
  • Soul Warden
  • Stone Haven Pilgrim
  • Supply Runners
  • Sustainer of the Realm
  • Swords to Plowshares
  • Teferi’s Protection
  • Tempered Steel
  • Timely Reinforcements
  • Triumphant Reckoning
  • Trusty Retreiver
  • Voice of the Provinces
  • Yoked Plowbeast

 Blu

  • Archaeomender
  • Battleground Geist
  • Belltower Sphinx
  • Body Double
  • Brainstorm
  • Bruvac the Grandiloquient
  • Blue Sun’s Zenith
  • Coastal Piracy
  • Complusive Research
  • Corsair Captain
  • Counterspell
  • Crookclaw Transmuter
  • Curiosity
  • Dismiss
  • Distant Melody
  • Exclude
  • Honden of Seeing Winds
  • Iceberg Cancrix
  • Inexorable Tide
  • Inniaz, the Gale Force
  • Jin-Gitaxias, Core Augur
  • Kira, the Great Glass-Spinner
  • Marit Lage’s Slumber
  • Master of the Pearl Trident
  • Memory Lapse
  • Merfolk Looter
  • Merrow Reejerey
  • Mind’s Desire
  • Mulldrifter
  • Narcolepsy
  • Ninja of the Deep Hours
  • Omros, Archive Keeper
  • Oneirophage
  • Rishadan Airship
  • Scholar of the Lost Trove
  • Sea Gate Oracle
  • Selhoff Occulist
  • Serendib Efreet
  • Sharding Sphinx
  • Silent Departure
  • Stifle
  • Talrand, Sky Summoner
  • Talrand’s Invocation
  • Tezzeret’s Gambit
  • Think Twice
  • Time Warp
  • Treasure Hunt
  • Vedalken Archmage
  • Vedalken Entrancer

 Nero

  • Barter in Blood
  • Black Market
  • Blood Artist
  • Cadaver Imp
  • Carnifex Demon
  • Chainer’s Edict
  • Corpse Traders
  • Dark Ritual
  • Death’s Shadow
  • Demonic Tutor
  • Doomed Necromancer
  • Entomber Exarch
  • Exquisite Blood
  • Facevaulter
  • Falkenrath Noble
  • Gempalm Polluter
  • Ghoulcaller Gisa
  • Ghoulraiser
  • Gristle Grinner
  • Harvester of Souls
  • Honden of Night’s Reach
  • Hypnotic Specter
  • Innocent Blood
  • Inquisition of Kozilek
  • Kels, Fight Fixer
  • Last Gasp
  • Marrow-Gnawer
  • Okiba-Gang Shinobi
  • Nezumi Cutthroat
  • Nightshade Stinger
  • Noctural Feeder
  • Nyxathid
  • Oona’s Blackguard
  • Parasitic Implant
  • Phyrexian Arena
  • Phyrexian Broodlings
  • Phyrexian Debaser
  • Phyrexian Gargantua
  • Phyrexian Obliterator
  • Phyrexian Rager
  • Phyrexian Reclamation
  • Plagued Rusalka
  • Rise of the Dark Realms
  • Sangromancer
  • Sheoldred, Whispering One
  • Skullsnatcher
  • Tainted Pact
  • Tendrils of Agony
  • Tendrils of Corruption
  • Tinybones, Trinket Thief
  • Unburial Rites
  • Vault Skirge
  • Zombie Infestation

 Rosso

  • Ancient Grudge
  • Ashmouth Hound
  • Battle Squadron
  • Beetleback Chief
  • Blisterstick Shaman
  • Bloodrock Cyclops
  • Bloodshot Trainee
  • Chained Brute
  • Chaos Warp
  • Charmbreaker Devils
  • Devil’s Play
  • Dragonmaster Outcast
  • Dragonspeaker Shaman
  • Dragonstorm
  • Dualcaster Mage
  • Faithless Looting
  • Gempalm Incinerator
  • Goblin Commando
  • Goblin Chieftain
  • Goblin Gaveleer
  • Goblin Goon
  • Goblin Matron
  • Goblin Oriflame
  • Gobin Ruinblaster
  • Grapeshot
  • Grim Lavamancer
  • Hamletback Giant
  • Hellrider
  • Hidetsugu’s Second Rite
  • Honden of Infinite Rage
  • Immolating Gyre
  • Increasing Vengeance
  • Kiln Fiend
  • Krenko, Mob Boss
  • Krenko’s Command
  • Kuldotha Flamefiend
  • Lightning Bolt
  • Lightning Elemental
  • Lightning Phoenix
  • Lightning Serpent
  • Lightning Visionary
  • Living Lightning
  • Magmaquake
  • Mizzix’s Mastery
  • Molten Ravager
  • Muxus, Goblin Grandee
  • Pillar of Flame
  • Rage Forger
  • Reckless Wurm
  • Sethroon, Hurloon General
  • Spiteful Prankster
  • Spitting Earth
  • Stone Rain
  • Tectonic Reformation
  • Trash for Treasure
  • Urabrask the Hidden
  • Urza’s Rage
  • Volcanic Fallout
  • Zurzoth, Chaos Rider

 Verde

  • Abundant Harvest
  • Allosaurus Rider
  • Ambassador Oak
  • Ancestral Mask
  • Awakener Druid
  • Bear Cub
  • Bestial Menace
  • Branching Evolution
  • Brindle Shoat
  • Carven Caryatid
  • Champion of Lambholt
  • Channel
  • Chatter of the Squirrel
  • Craterhoof Behemoth
  • Dawntreader Elk
  • Elvish Archdruid
  • Enchantress’s Presence
  • Explore
  • Fauna Shaman
  • Feral Hydra
  • Fertilid
  • Grave Bramble
  • Grizzly Bears
  • Harmonize
  • Harrow
  • Honden of Life’s Web
  • Hunter’s Insight
  • Imperious Perfect
  • Into the North
  • Irresistible Prey
  • Krosan Grip
  • Krosan Tusker
  • Lurking Predators
  • Lys Alana Huntmaster
  • Momentous Fall
  • Natural Order
  • Neyith of the Dire Hunt
  • Oracle of Mul Daya
  • Overgrown Battlement
  • Parallel Lives
  • Penumbra Cat
  • Presence of Gond
  • Prey’s Vengeance
  • Primal Command
  • Primordial Sage
  • Ravenous Baloth
  • Regrowth
  • Roar of the Wurm
  • Sawtusk Demolisher
  • Selvala, Heart of the Wilds
  • Soul of the Harvest
  • Spider Spawning
  • Squirrel Wrangler
  • Striped Bears
  • Sylvan Ranger
  • Terravore
  • Thragtusk
  • Towering Titan
  • Vastwood Zendikon
  • Verdant Embrace
  • Vorinclex, Voice of Hunger
  • Wall of Blossoms
  • Weather the Storm
  • Wildheart Invoker
  • Wildsize
  • Wren Run’s Vanquisher

 Multicolore

  • Abomination of Llanowar
  • Captain Sisay
  • Collected Conjuring
  • Electrolyze
  • Fusion Elemental
  • Hamza, Guardian of Arashin
  • Knight of the Reliquary
  • Lightning Helix
  • Maelstorm Archangel
  • Maelstrom Pulse
  • Meddling Mage
  • Mirari’s Wake
  • Putrefy

Incolore

  • Akroma’s Memorial
  • Alloy Myr
  • Bonesplitter
  • Chromatic Sphere
  • Coldsteel Heart
  • Darksteel Reactor
  • Dreamstone Hedron
  • Guardian Idol
  • Herald’s Horn
  • Ichor Wellspring
  • Lightning-Core Excavator
  • Mind Stone
  • Myr Enforcer
  • Myr Sire
  • Perilous Myr
  • Platinum Angel
  • Relic of Progenitus
  • Scarecrone
  • Scroll of Avacyn
  • Scuttlemutt
  • Sword of Body and Mind
  • Unstable Obelisk
  • Warmonger’s Chariot

Terre

  • Ancient Ziggurat
  • Barren Moor
  • Blinkmoth Nexus
  • Bojuka Bog
  • Buried Ruin
  • Forgotten Cave
  • Ghost Quarter
  • Khalni Garden
  • Lonely Sandbar
  • Mirrodin’s Core
  • Phyrexian Tower
  • Riptide Laboratory
  • Secluded Steppe
  • Thriving Bluff
  • Thriving Grove
  • Thriving Heath
  • Thriving Isle
  • Thriving Moor
  • Terramorphic Expanse
  • Tranquil Thicket

A queste si aggiungono tutte le carte che esistono solo in digitale, tutte le carte di Modern Horizons 1 e 2 uscite con Jumpstart: Historic Horizons, le carte inserite in Amonket Remastered come Invocation (ad eccezione di Rest in Peace, Thoughtseize, Anger of the Gods e Collected Company).

Bene, ora che sappiamo cosa non possiamo giocare, focalizziamoci su cosa è possibile giocare in Explorer, partendo dai mazzi tier del formato Pioneer.

Da Pioneer ad Explorer: i probabili mazzi del nuovo formato 

Nonostante tutte le carte mancanti, su Arena è comunque possibile giocare gran parte degli archetipi attualmente giocati nel formato Pioneer. Da qui in avanti vedete le liste una ad una e le possibili sostituzioni per rendere il mazzo giocabile nel formato Explorer. Di fianco al nome di ogni mazzo troverete, tra parantesi tonde, la sua attuale posizione nel metagame Pioneer.

Nota importante: il metagame preso in considerazione è quello del formato Pioneer prima dell’uscita di Streets of New Capenna, dal momento che l’ultima espansone non è ancora presente ne su MTG Arena e su MTGO ed in cartaceo le sue carte saranno giocabili a partire da venerdì 29 aprile 2022. Essendo Pioneer un formato ancora giocabile è possibile che i cambiamenti al livello di metagame siano molteplici.

Azorius Control (Tier1)

Un mazzo letteralmente galvanizzato dall’uscita di Kamigawa Neon Dynasty che gli ha regalato carte importanti come The Wandering Emperor e March of Otherworldly Light. Si gioca in 2 varianti in Pioneer: classica con il mazzo da 60 carte e con Yorion come Companion (80 carte).

Per giocare questo mazzo esattamente come è in Pioneer, ci manca una sola carta: Supreme Verdict.

Ci occorre una rimozione di massa per rimpiazzare un’altra rimozione di massa e l’unica disponibilie su Arena che ha lo stesso costo di mana (per evitare di scombinare troppo la curva di mana del mazzo) è Shatter the Sky, anche ha, fondamentalmente, 2 malus rispetto a Supreme Verdict: sta sotto counter e può far pescare l’avversario. Purtroppo, questo c’è e questo si giocherà.

Liste importabili:

Naya Winota (Tier1)

Dopo il re dei Control del Pioneer, ecco la regina degli Aggro-Combo. Winota è una carta che non ha bisogno di presentazioni e terrorizza tutti tavoli da gioco sin dalla sua uscita in Ikoria. Coi suoi combat trigger che possono chiudere la partita anche a turno 4 e l’ulteriore potenziamento ricevuto grazie ai Mannari di Innistrad Midnight Hunt, non stupisce che Winota sia la leader indiscussa che formato Pioneer.

Se guardate la lista giocata in Pioneer, noterete subito che su Arena sono assenti un paio di creature: Elvish Mystic e Voice of Resurgence. Per Elvish Mystic, il sostituito più simile è Gilded Goose (anche se molto meno efficiente), mentre per Voice of Resurgence, carta giocata maindeck a causa dell’alta presenza di Control nel metagame, non ci sono carte simili a nostra disposizione. L’unica alternativa che mi sento di suggerire è alzare il numero di Ranger Class a 4. Per riempire i 2 slot mancanti, l’alternativa migliore è un’altra creatura a costo 2, possibilmente non-Umano. Adanto Vanguard mi sembra la scelta migliore poichè è un Vampiro (quindi non-Umano) e può essere reso indistruttibile all’occorrenza.

Nella manabase, per sostituire la Mana Confluence, aggiungere la quarta copia di Stomping Ground.

Per quanto rigurda la sideboard, l’unica carta mancante su Arena è Rending Volley, Fry fa lo stesso (5 danni anzichè 4 e costa 1R anzichè R).

Lista importabile:

MonoRed Aggro (Tier1)

Mazzo cresciuto sempre di più, soprattutto nell’ultimo periodo, grazie a carte molto recenti come Chandra, Dressed to Kill e Kumano Faces Kakkazan, arrivando a fare top8 nelle più recenti Pioneer Challenge su MTGO. La strategia è sempre quella: fare danni su danni nella maniera più veloce possibile.

Guardando la lista giocata, scorgiamo subito 2 grosse mancanze su Arena: Monastery Swiftspear ed Eidolon of Great Revel. Sostituire queste carte è molto difficile dto che sono molto forti, ma ci proviamo. Al posto di Swiftspear possiamo giocare Voldaren Epicure, per avere un’altra creatura che sia una fonte di danni non da combattimento (che permette di lanciare Skewer the Critics e Light Up the Stage per il loro costo di Spectacle) e per avere qualche pescate extra grazie alle Blood Token. Mentre per sostituire Eidolon, la mia scelta ricade su Earthshaker Khenra, che non permette ad una creatura con forza pari o minore della sua di bloccare, l’ideale in un mazzo aggro.

Lista importabile:

Rakdos Midrange (Tier1)

L’unico mazzo Midrange del Pioneer ad aver avuto successo. Kroxa, rimozioni a basso costo e una curva di mana impeccabile sono le chiavi del successo di questo mazzo.

Guardando la lista, notiamo che mancano 2 carte su Arena: Kalitas, Traitor of Ghet e Dreadbore.

Kalitas è la più importante delle 2 poichè è una delle creature più importanti del Pioneer dato che fa anche da grave-hate. Dreadbore è facilmente rimpiazzabile con Bedevil, ma Kalitas è un altro discorso. La soluzione potrebbe arrivare da Streets of New Capenna e si chiama Ob Nixilis, ma occorre rivedere un po’ la lista del mazzo.

Tanto per incominciare, Ob Nixilis ha come migliore Rotting Regisaur, un 7/6 a costo 2B che ci fa scartare una cart ad ogni mantenimento. Questo malus non è la fine del mondo, considerando anche il fatto che il nostro Dinosauro sarà cibo per Nixilis che ci consentirà di avere in gioco una copia di Ob Nixilis con loyalty 7.

Mancando Dreadbore, non è male provare a giocare Fatal Grudge.

Lista importabile:

Izzet Control (Tier1)

Un mazzo emerso, grazie ad un Pioneer Challenge vinta, praticamente dal nulla che usa Niv-Mizzet, Parun come chiusura e può svuotare la mano avversaria grazie all’interazione tra l’abilità statica di Narset, Parter of Veils e Collective Defiance.

Guardando la lista Pioneer, notiamo subito che sono diverse le carte che mancano su Arena: Thing in the Ice, Fiery Impluse, Collective Defiance, Treasure Cruise e, in side, Vandalblast. La carta più difficile da sostituire è senz’altro Cruise poichè un’altra carta che pesca 3 carte a costo 1 la troviamo solo tra le Power Nine (Treasure Cruise ha Delve, quindi ogni mana generico nel costo può essere pagato esiliando una carta dal cimitero).

Le sostituzioni che opererei per giocare il mazzo in Explorer sono le seguenti:

  • Thing in the Ice = Smoldering Egg (altra carta per la quale contano istantanei e stregonerie lanciate)
  • Fiery Impluse = Magma Spray (altra carta che fa 2 danni a creatura a costo R)
  • Collective Defiance = Commit//Memory (Memory è l’unica carta che può sostituire l’effetto importante, quando si ha in gioco Narset, di Collective Defiance, mancando anche Day’s Undoing su Arena)
  • Treasure Criuse = Hieroglyphic Illumination (ho pensato anche a Memory Deluge, ma avendo Niv-Mizzet, Parun nel mazzo, Illumation è migliore poichè Deluge non fa pescare le carte)
  • Vandalblast = Abrade

Lista importabile:

Lotus Field Combo (Tier1)

Il vero combo del Pioneer che punta a generare tonnellate di mana con Lotus Field e Thespian’s Stage (che diventa a sua volta un Lotus Field) e chiudere castando qualsiasi cosa grazie ad Omniscence.

Qui c’è poco da fare. Se guardate la lista, vi renderete conto che giocare questo mazzo in Explorer non è possibile, in quanto mancano tutori (Dark Petition e Behold the Beyond), Thespian’s Stage e Hidden Strings (fondamentale visto che il mazzo genera mana tappando e stappando Lotus Field). Nessuna di queste carte è sostituibile in alcun modo.

MonoGreen Ramp (Tier1)

Un mazzo la cui attuale versione è emersa solo di recente e la cui forza risiede in Nykthos, Shrine to Nyx ed in Kiora, Behemoth Beckoner che stappa Nykthos generando impressionanti quantità di mana verde che viene utilizzato per giocare altri planeswalker e creature.

Il grosso problema qui è l’assenza di Nykthos, vero motore del mazzo. Sicuramente un Ramp sarà giocabile in Explorer, ma sarà molto più lento e potrebbe aver bisogno di un colore di supporto (come il blu per Growth Spiral).

Francamente, non me la sento di listare questo mazzo per il formato Explorer poichè non sarebbe lo stesso. Probabilmente, un classico MonoG Stompy sarà più efficiace di Ramp in Explorer.

Izzet Phoenix (Tier1)

Un classico dei tutti i formati da quando esiste Arclight Phoenix, in Pioneer reso molto forte dalla presenza di Thing in the Ice che, trasformandosi, rimbalza in mano tutto il board dell’avversario, facilitando molto la partita.

Partiamo dal presupposto che Phoenix è sicuramente giocabile in Explorer. Come per tutti i mazzi, mancano, però, alcune carte: Thing in the Ice, Fiery Impulse, Izzet Charm, Pieces of the Puzzle, Treasure Cruise, Temporal Trespass e, in side, Invasive Surgery.

In questo caso, non possiamo operare una sostituzione carta per carta, ma dobbiamo riconfigurare il mazzo, tenendo la stessa strategia. La lista che vi propongo è una versione con Enigma Drake e Crackling Drake, creature evasive per le quali conta il numero di istantanei e stregonerie al cimitero o in esilio. Inoltre, Otherworldly Gaze è il cantrip perfetto poichè ci consente di buttare al cimitero Arclight Phoenix direttamente al mazzo ed, allo stesso tempo, di scegliere le carte che ci fa comodo pescare tra le prime 3.

Lista importabile:

Rakdos Anvil Sacrifice (Tier1.5)

La variante Rakdos di Sacrifice emersa grazie a Oni-Cult Anvil. La combo Witch’s Oven+Cauldron Familar, Anvil e Mayhem Devil rendono questo mazzo temibile ed uno dei più forti del formato Pioneer.

Non c’è molto da dire in questo caso, dal momento che tutto il mazzo esiste anche su Arena, ed eccezione di Urborg, Tomb of Yawgmoth, che può essere tranquillamente sostituita con una Palude. Per quanto rigurda la sideboard, eviterei di giocare Alpine Moon, vista la probabile assenza di Lotus Field Combo nel metagame Explorer.

Lista importabile:

Jund Sacrifice (Tier1.5)

Ormai mazzo classico inossidabile del Pioneer, il mazzo Sacrifice basato sul token Food, Cauldron Familiar+Witch’s Oven, Korvold, Mayhem Devil e Trail of Crumbs è presente nel formato sin dall’uscita di tutte le sue carte in Throne of Eldraine e non accenna ad andarsene.

Su Jund Sacrifice non c’è molto da dire, il mazzo è giocabile così com’è anche in Explorer. Resta da capire se Streets of New Capenna darà qualche nuova carta a questo mazzo.

Lista importabile:

Spirits (Tier2)

Gli Spiriti: uno dei tribali ad aver avuto maggior successo nella storia di Magic. In Pioneer esistono 2 varianti di questo tribale: una MonoBlu ed una Bant con Collected Company. La versione Bant Spirits è stata per lungo tempo un tier1 in Pioneer.

Iniziamo a dire che Bant Spirits sarà ingiocabile in Explorer poichè su Arena mancano carte importanti come Selfless Spirit e Spell Queller. Concentriamoci, quindi, sulla versione MonoBlu, che sarà giocabile in Explorer senza operare alcuna sostituzione nella lista che vedete sopra, ad eccezione di Mausoleum Wanderer che non è presente su Arena. Lo Spirito più forte che non sia stato già incluso nella lista è Nebelgast Herald, carta che interagisce in modo incredibile con Rattlechains, donandoci la possibilità di tappare le creature avversarie (grazie ai trigger di Herald ed al fatto che Rattlechians da’ Flash a tutti gli Spiriti) quando non è il nostro turno.

Lista importabile:

Greasefang (Tier2)

Con l’uscita di Greasefang, Okiba Boss, i mazzi che hanno iniziato ad usare questa carta in combinazione con Parherion II sono immediatamente emersi nel metagame Pioneer. Le varianti che si sono susseguite sono 3: prima Esper (che sfrutta carte con effetti pesco-scarto per mettere Parherion II nel cimitero, rianimarla con Greasefang e chiudere la partita), Abzan (che sfrutta Sticher’s Supplier, Satyr Wayfinder e Grisly Salvage per mettere un enorme quantitativo di carte al cimitero e poter rianimare sia Greasefang che Parherion II) e Mardu (variante più Midrange che sfrutta le pedine Blood per attuare il proprio piano).

La variante Abzan Greasefang non è giocabile su Arena a causa dell’assenza di un pezzo importante come Satyr Wayfinder.

Esper Greasefang è giocabile, nonostante la mancanza di alcune carte come Supreme Verdict e Dig Through Time.

Mardu Greasefang è la miglior lista che si possa giocare anche in Explorer poichè, apparte Urborg, è completa di tutte le carte.

Liste importabili:

Jeskai Ascendancy Combo (Tier2)

Un mazzo Combo molto forte che si basa su Jeskai Ascendancy per stappare molte volte i propri permanenti nel corso dello stesso turno e chiudere con le proprie terre animate da Sylvan Awakening.

Su Arena manca Jeskai Ascendancy, quindi…passiamo al prossimo mazzo.

MonoBlack Aggro (Tier2)

Uno dei capisaldi del Pioneer, mazzo che esiste da quando è nato il formato ed è un Aggro piuttosto classico che vanta alcune creature (Bloodsoaked Champion, Dread Wanderer e Scrapheap Scrounger) in grado di ritornare in gioco dal cimitero.

Mazzo giocabile al 100% anche su Arena. Le carte che mancano sono Bloodsoaked Champion, Self-Inflicted Wound, Mutavault e Kalitas, Traitor of Ghet.

I Champion possono essere sostituiti con Gutterbones, mentre le Mutavault diventano dei Faceless Haven, cambiando, di conseguenza, tutte le Paludi con altrettante Paludi Innevate. Per quanto riguarda le carte in sideboard, non è possibile sostituirle una ad una, ma si può cambiare una parte della sideboard per rendere il mazzo più resistente contro i mazzi Control.

Lista importabile:

Yorion Incarnation Fires (Tier2)

Mazzo emerso solo di recente che utilizza Enigmatic Incarnation per mettere in gioco le sue creature più potenti direttamente dal mazzo e Fires of Invention per lanciare gratis dalla mano.

Le uniche carte che su Arena mancano per questo mazzo sono Nylea’s Presence, Chained to the Rocks, Voice of Resurgence, Eiodolon of Rhetoric e Mana Confluence. 

Se Nylea’s Presence può essere sostituita tranquillamente con Urban Utopia e Chained to the Rocks può diventare Banishing Light, per Voice non ci sono sostituzioni così immediate, ma altre carte da giocare contro Control si trovano.

Lista importabile:

5C Niv to Light (Tier2)

Il mazzo Midrange pentacolore che sfrutta Niv-Mizzet, Reborn come motore di vantaggio carte e che, in Pioneer, può contare anche sull’aiuto di una spell di tutto rispetto come Bring to Light, che lancia dal mazzo una stregoneria o una istantaneo con costo di mana pari o inferiore ai colori di mana spesi per lanciarla.

Questo mazzo su Arena ha il grande problema di non avere Bring to Light a disposizione, pertanto le sue potenzialità sono dimezzate. Non lo considero giocabile in Explorer.

Vampires (Tier3)

Vampiri è stato a lungo una presenza nel metagame Pioneer, aiutato da Sorin, Imperious Bloodlord e dalla sua abilità -3 che fa mettere in gioco un Vampiro dalla mano senza pagarne il costo di mana. Ad oggi, Vampiri è caduto in declino e non viene praticamente più giocato.

Il motivo per cui lo menziono è che alcuni folli potrebbero essere spinti dalla tentazione di rigiocarlo potendo fare gratis Lord Xander, the Collector dalla mano, sfruttando Sorin, ma non ci conterei troppo a causa del doppio splash di colori che Xander richederebbe.

Angels Company (al momento non più giocato)

Selesnya Angels Company è stato per un buon periodo tra i tier2 del Pioneer, galvanizzato dalle stampe di Righteous Valkyrie e Resplendant Marshall in Kaldheim.

Il motivo per cui cito Angels Company è che la nuova uscita, in Streets of New Capenna, di Giada, Font of Hope, potrebbe riportare il mazzo ad essere giocato, essendo questo nuovo Angelo a costo 1W sia un manadork per lanciare altri Angeli, sia una carta che potenzia gli Angeli che entrano in gioco dopo di lei.

Lista importabile:

 

La nostra esplorazione del formato Explorer inizia da qui, ma finisce qui il mio articolo. Spero di essere stato utile.

Batta