Mettiamo al voto i planeswalker di Core Set 2021

Profilo di s5fan9
 WhatsApp

Finalmente ragazzi, si ritorna agli spoiler. Sarò forse io, ma ogni volta che iniziano gli spoiler di un nuovo set, è come se fosse natale per me. Il Core Set 2021 uscirà a breve su MTG Arena e nei lsg di tutto il mondo. Ancora molte carte devono essere spoilerate e in attesa del nostro consueto appuntamento con la review generale del set, vorrei discutere con voi del ciclo dei planeswalker in Core 2021. Ad ognuno di loro questa volta ho assegnato un voto, basato sul loro power level in Standard ed Historic. Non faccio valutazioni sui formati eternal, che lascio molto volentieri fare ad altri giocatori più esperti di me. Dette queste premesse, mi fionderei direttamente sulla review.

TEFERI, MASTER OF TIME

Partiamo dal protagonista del set: il tanto vituperato Teferi. Come già accaduto per Chandra con il Core set 2020, Teferi avrà 3 nuove carte a lui dedicate. Fin d’ora, è stata spoilerata ufficialmente soltanto la sua versione mitica. In attesa delle altre, discuterei di questa e vedrete che ce ne sarà tanto da discutere.
Già dalla sua prima pubblicazione tutta la comunità italiana è andata in panne: “Nooo un nuovo Teferi cancro“, “Distruggerà lo standard“, “Sarà come Teferi, Time raveler“. In realtà, le sue abilità non sono poi così sgravate come molti continuano a dire. La parte più interessante di questa carta è il fatto che le sue abilità possano essere attivate al turno di ogni giocatore, garantendoci una doppia attivazione ogni giro di turni.  Potremmo fin da subito attivare la sua abilità +1 e successivamente, durante il turno dell’avversario, attivare il suo -3 per difendere il nostro Teferi o i nostri punti vita. Una combinazione di effetti interessanti, ma che già si hanno nella sua versione più piccola di War of the Spark con un costo di mana inferiore e ulteriori miglioramenti: la possibilità di fare bounce di più tipi di permanenti e inoltre, ti fa pescare una carta invece di lootarla. Non parliamo poi dell’abilità statica di “Teferi, Time Raveler” che riesce a ostacolare un buon 30% di carte in Magic e già da sola vale l’intera carta. Insomma, se devo metterle a paragone: “Teferi Time Raveler” vince 10 a 0.
Altra carta a cui si assomiglia in parte negli effetti è “Narset of the ancient Way“. Il minus di Narset ci fa fare loot e ci consente di fare danni (pari al costo di mana convertito della carta che abbiamo scartato, ndr) ad un permanente o a un planeswalker avversario. Quindi, entrambe fanno loot e hanno una azione reattiva su di una creatura dell’avversario. La differenza che mi fa preferire Narset (se non si considera il suo costo di mana specifico) è che può essere reattiva anche nei confronti dei planeswalker e inoltre, la sua abilità di plus può risultare molto utile in diversi match-up. Per non dimenticare che Narset risolve completamente la creatura, Teferi posticipa solo il problema.
Il suo minus 10 è impossibile. Non crediate che un avversario vi consenta di rimanere 4 turni a fare doppio loot, senza che lui faccia pressione sui vostri punti vita o trovi una soluzione a Teferi stesso. Quindi lo ripeto: il minus 10 è impossibile!
Un planeswalker che non ti permette di avere vantaggio di carte, non sarà mai un buon planeswalker per control e “Teferi, Master of Time” mi sembra ideato quasi solo esclusivamente per deck control. Nello standard attuale, dove tutti hanno accesso ad un card advantage migliore rispetto alle strategie control, il Teferi di questo Core Set lo vedo inutile. Le cose potrebbero cambiare con il futuro ovviamente, vista la fuoriuscita vicinissima dei primi set di standard. Ma nessuno può ancora anticipare quali tipi di deck saranno predominanti nel prossimo standard. Per adesso si becca una bella insufficienza.

LILIANA, WALKER OF THE DEAD

Liliana è un’altra carta debole in termini di power level. Il suo plus mi obbliga a scartare una carta (chissà se esisteranno carte ricastabili dal cimitero in questo core set) e il suo minus è troppo condizionale, quindi non la rende difendibile in ogni evenienza. L’unico elemento veramente forte è il suo emblema, anch’esso però molto condizionale sullo stato del cimitero e facilmente aggirabile da parte di un opponent control. L’idea di design è di ricalcare quella di una carta infinitamente più forte: “Liliana of the Veil“. La differenza di casting cost si fa sentire e il minus non può essere neanche minimamente equiparato. Poco da dire, se non: bocciata!

BASRI KET

Basri Ket sembra il fratellino piccolo di Gideon. Nuovo planeswalker provienente da Amonkhet e probabile futuro escamotage per ritornare sul vecchio piano faraonico. Sembra ideato apposta per un mazzo White Weenies che nell’attuale standard esiste, ma all’ombra del metagame. Al di fuori di questa strategia, è semplicemente un planeswalker bianco. Il suo costo di mana è basso, ma in fondo in linea con i suoi effetti. Il plus fornisce un segnalino che impatta poco sulla partita. L’abilità finale è interessante, ma troppo costosa per gli effetti che dà e difficile da raggiungere. Il suo punto di forza risiederebbe nella sua abilità di minus che infligge ulteriori danni e genera nuove piccole creature da poter pompare successivamente. Tutto considerato, sarebbe stato molto più utile se riuscisse a risolvere il problema maggiore dei mono-white: gli sweeper di board e gli effetti wrath. In questi casi, la sua utilità può al massimo essere un’aiuto a ricostruire la board attraverso il suo minus. Un’operazione però che richiede notevole card advantage e particolare acutezza nel giocare le proprie spell correttamente. Purtroppo, non riuscendo in questo obiettivo, ritengo che Basri Ket sia una carta che supera poco più la sufficienza.

CHANDRA, HEART OF FIRE

Sul calco di Liliana, anche questa Chandra è deboluccia rispetto al power level degli altri planeswalker con lo stesso casting cost. Innanzitutto, i suoi effetti non si sembrano per nulla in linea con il suo costo. Soltanto il numero di segnalini iniziali può risultare adeguato. Non ha abilità di minus, ma solo due abilità di plus e una abilità final. Entrambi i plus sono poco risolutivi della board o creano un vantaggio troppo piccolo. Fare uno shock al 5° turno non è poi così utile nell’attuale standard. Ancor peggio, scartare la propria mano per poter castare al massimo tre carte fino alla fine del turno. L’abilità finale impone grandi restrizioni al mazzo se la si vuole sfruttare bene. Insomma, una carta ideata per un mazzo Big Red o Izzet Spell. In generale, ci sono altri planeswalker/carte migliori rispetto a questa Chandra. Quindi anche questa è: bocciata!

GARRUK UNLEASHED

La mia seconda carta preferita finora del Core 2021: Garruk Unleashed. Planeswalker perfetto per un mazzo midrange. Entra con 4 segnalini. Con il suo minus crea delle buonissime pedine 3/3 Beast ed è in grado di replicare questo effetto nel corso dei nostri turni successivi fino ad un massimo di ben 3 volte. Il suo plus oltre a pompare le nostre creature (che si prospettano abbiano abilità connesse alla loro forza, come ad esempio Questing Beast) gli dona anche travolgere, tassello mancante di numerose buone creature nello standard (Lovestruck Beast, Rotting Regisaur, Yorvo, Nullhide Ferox, ecc.). La sua abilità finale è un letterale “Game Over” per l’avversario. Servono altre parole per convincervi che questa carta è utilissima ad un Golgari/Sultai Midrange oppure ad un semplice Mono Verde? Già ho in prospettiva di giocarlo in 3/4 copie all’interno di un mazzo Abzan Midrange. Forse non farà faville prima della rotazione, ma dopo la rotazione vedrete che sarà una vera rogna giocarci contro.
La versione in foto è la prima che è stata spoilerata. Per la versione inglese, cliccate pure su questo link.

UGIN, THE SPIRIT DRAGON

Ok, c’è un problema in Wizard of the Coast. Si sta diffondendo una malattia… e no, non parlo del Coronavirus. Parlo dell’ossessione per la strategia Ramp. Sul serio: come si può stampare una tra le carte con il più alto payoff per la strategia ramp nella storia di Magic? Sopratutto, in uno standard dove sono legali “Growth Spiral“, “Uro“, “Arboreal Grazer” e in futuro “Azusa“? Domande lecite che l’instancabile R&D sembra non essersi posta. Se potessi scommetterci sopra, scommetterei che nel breve vedremo un ban legato alla strategia ramp (i grandi papabili potrebbero essere Arboreal Grazer o Uro). Ugin è una carta tutto fare e nel momento in cui entra nel campo di battaglia sai già di essere sull’orlo della sconfitta (basta leggerla per capire i motivi di questa affermazione, ndr). Già Bant Ramp vede carte ad alto impatto di board, quali Nissa e Dream Trawler e tante altre carte reattive molto efficienti, come Teferi Time Raveler, Shatter the Sky, Elspeth Conquers Death, ecc. Il mazzo stesso sta dimostrando in questi giorni di essere assolutamente resiliente e difficile da battere. Ora, con l’aggiunta di Ugin mi stupirei se non risultasse un mazzo da ban.
Meriterebbe in realtà un 11 come voto, considerato che ha sempre fatto parte della mia lista acquisti e l’impennata di prezzo, dopo l’annuncio di Pioneer, lo hanno reso un desiderio irrealizzabile. Ora con la sua ristampa in questo Core Set, potrò permettermi anch’io un playset! Never stop dreaming, folks!

Nuovi bilanciamenti alle carte Historic/Alchemy in programma per il 27 gennaio

Profilo di Bata
 WhatsApp

Wizards of the Coast ha annunciato alcuni bilanciamenti ad alcune carte legali in Historic ed Alchemy che saranno effettivi su MTG Arena a partire dal 27 gennaio 2022.

Tra le carte che subiranno modifiche, vi sarà Teferi, Time Raveler, carta che in Historic era bandita. Tale carte viene modificata e sbandita, senza alcun consumo di Wildcards da parte dei giocatori. Inoltre, ricordiamo che se si hanno già in Collezione le carte originali, quelle modificare vengono sbloccate automaticamente in un numero di copie pari a quelle della carta originale nella nostra Collezione.

Due, sono le principali ragioni della serie di cambi attuati da Wizards: rendere i mazzi che si basano sulla meccanica “Venture into a dungeon” meno macchinosi e facilitare loro la vittoria di una partita.

Abbiamo 2 tipi diversi di modifiche: buff (miglioramenti) e nerf (peggioramenti).

Bilanciamenti Historic/Alchemy 27 gennaio – Carte buffate

Cloister Gargoyle

Acererak the Archlich

Assemble from Parts

Fates' Reversal

Precipitous Drop

Puppet Raiser

Bloodrage Alpha

Ellywick Tumblestrum

Find the Path

Triumphant Adventurer

Dungeon Descent

Modifiche rispetto agli originali:

  • Cloister Gargoyle: costo di mana ridotto da 2W a 1W; è uno 0/3 anzichè 0/4
  • Acererak the Archlich: quando attacca crea pedine Zombie 2/2 in ogni caso, non esiste più la condizione “a meno che l’avversario sacrifichi una creatura”
  • Assemble from Parts: l’abilità che genera una copia 4/4 Zombie di una creatura nel cimitero costa 1BB, anzichè 3B
  • Fates’ Reversal: costo di mana ridotto da 1B a B
  • Precipitous Drop: costo di mana ridotto da 2B ad 1B
  • Puppet Raiser: è un 3/4, anzichè un 3/3
  • Bloodrage Alpha: è un 4/4, anzichè un 4/3
  • Ellywick Tumblestrum: il costo della terza abilità è -6, anzichè -7
  • Find the Path: la terra incantata con Find the Path aggiunge due mana di qualsiasi colore, non più solo due mana verdi
  • Triumphant Adventurer: è un 2/1, anzichè un 1/1
  • Dungeon Descent: rimossa la dicitura “entra in gioco TAPpata”; l’abilità non di mana costa 1, TAPpa, anzichè 4, TAPpa

Bilanciamenti Historic/Alchemy 27 gennaio – Carte nerfate

Inquisitor Captain

Divide by Zero

Hullbreaker Horror

Lier, Disciple of the Drowned

Sanguine Brushstroke

Fearsome Whelp

Town-Razer Tyrant

Teferi, Time Raveler

Modifiche rispetto agli originali:

  • Inquisitor Captain: l’abilità si innesca a condizione che l’abbiamo lanciato dalla mano, quando entra in gioco.
  • Divide by Zero: Learn si innesca solo se la magia o il permanente rimbalzato ha valore di mana 4 o più
  • Hullbreaker Horror: rimossa la frase “questa magia non può essere neutralizzata”.
  • Lier, Disciple of the Drowned: ora da flashback ad istantanei e stregonerie al cimitero del suo controllore solo durante il suo turno.
  • Sanguine Brushstroke: non fa più guadagnare punti vita se si sacrifica una pedina Sangue
  • Fearsome Whelp: l’abilità si innesca al mantenimento anzichè a fine turno. Ora ha rapidità.
  • Town-Razer Tyrant: ora l’abilità può avere come bersagli solo terre non base.
  • Teferi, Time Raveler: aumentato il costo di mana da 1WU a 2WU; entra in gioco con 5 di loyalty, anzichè 4; l’abilità statica diventa “i tuoi avversari possono lanciare magie solo durante i loro turni” anzichè “ogni avversario può lanciare magie solo quando potrebbe lanciare una stregoneria”

Orzhov o Esper, post Ban per il nuovo Standard?! (Video)

Profilo di Cochi88
 WhatsApp

Che Esper sia la combinazione di colori che più ha ottenuto successo e miglioramento nell’ultimo periodo, in Alchemy, è fuor di dubbio. Un mazzo che è diventato un Tier assoluto, e che ha raggiunto le vette più alte nella Ranked di Arena. In Standard, questa Gilda potrà seguire la stessa strada?!

Edgar in Esper

 

Sia chiaro, gli ultimi Ban in Standard hanno dato una scossa inaspettata al formato, ma in che modo? Piccola premessa: ho registrato la prima parte del video prima di lunedì, pensando che il formato non venisse per nulla intaccato. La lista, e le scelte, fatte pre ban, potranno venire riconfermate anche ora? Andiamo nel dettaglio!

 

Esper Midrange (qui esportabile)

Wedding Announcement in Esper

 

In conclusione, questa lista si avvicina più a Orzhov Token in Alchemy, piuttosto che a Esper Control, e nella versione 2.0 qui sotto lo vedrete coi vostri occhi. Direi che prima però dobbiamo dare un’occhiata al match di prova!

(Clicca qui per iscriverti al mio canale YouTube, per non perderti nessuna novità del mondo Magic!)
(Qui invece il mio canale Twitch, con dirette frizzanti e improvvise: quattro risate sempre garantite!)

 

Orzhov Midrange post B&R (qui esportabile)

Eyetwitch

 

Ban del 25 gennaio 2022: Alrund’s Epiphany saluta lo Standard, Ravagan dice addio al Legacy

Profilo di Bata
 WhatsApp

E’ uscito qualche ora fa il nuovo annuncio di carte bandite, previsto per oggi 25 gennaio 2022.

Ecco in sintesi.

Data annuncio: 25 gennaio 2022

Standard:

  • Alrund’s Epihpany è bandita
  • Divide by Zero è bandita
  • Faceless Haven è bandita

Legacy:

  • Ragavan, Nimble Pilferer è bandita

Historic:

  • Memory Lapse è bandita (in precedenza era sospesa)
  • Teferi, Time Raveler viene ribilanciata e non è più bandita

Il seguente annuncio è valido per il Magic cartaceo dal 25 gennaio 2022, su MTG Arena e MTGO dal 27 gennaio 2022.

Le ragioni dei ban – Standard

Il precedente aggiornamento delle carte bandite e limitate, di ottobre 2021, non riportava alcun cambiamento al formato Standard, in previsione del rilascio di Innistrad: Crimson Vow. Da allora, la community ha lamentato che non ci sono stati abbastanza cambiamenti nel metagame del formato nel corso del tempo. Mentre un buon numero di mazzi stanno avendo successo nella ladder di MTG Arena e ognuno ha punti di forza e di debolezza contro altri mazzi del formato, gli archetipi più giocati sono rimasti in gran parte gli stessi negli ultimi mesi.

Quindi, abbiamo operato una serie di ban mirati ad arginare alcuni dei mazzi più forti dello Standard, tra cui Izzet Epiphany e altri mazzi Control con il blu, Mono-White Aggro e Mono-Green Aggro. Il nostro obiettivo è quello di eliminare lo strapotere degli attuali top tier e lasciare spazio per ulteriori sperimentazioni e innovazioni con l’uscita di Kamigawa: Neon Dynasty.

Alrund’s Epiphany è una carta che abbiamo evidenziato nell’annuncio di ottobre come avente un potenziale impatto negativo sulla diversità del metagame. Mentre i mazzi control blu con potenti magie in lategame possono, a volte, fare un buon lavoro come predatori naturali dei mazzi Midrange, un mazzo che incatena turni extra può essere particolarmente difficile da fermare e frustrante da giocare quando rappresenta una porzione troppo grande del metagame. L’abilità Foretell di Alrund’s Epiphany rende ancora più difficile l’interazione, poiché una delle risposte tradizionali alle magie dal costo di mana elevato è l’hand disruption (scartare le carte in mano).

Pur non essendo del tutto dominanti in tutte le ladder di MTG Arena (specialmente in Best-of-One), i mazzi Alrund’s Epiphany sono stati particolarmente popolari e di successo ai più alti livelli di competizione e nei tornei. Per creare spazio nel metagame per più archetipi lenti e a media velocità, e per affrontare il modello di gioco spesso frustrante di incatenamento turni extra, Alrund’s Epiphany è bandita in Standard.

Anche senza l’accesso aa Alrund’s Epiphany, i dati ci fanno preoccupare del fatto che altri mazzi control blu siano pronti a ridurre la diversità del metagame escludendo certi tipi di strategie. In particolare, Divide by Zero dà a quei mazzi un’interazione precoce e flessibile che è particolarmente efficace contro magie e permanenti più lenti e potenti. La capacità di Divide by Zero di coprire un’ampia varietà di angoli di attacco spesso dà a questi mazzi abbastanza tempo per mettere in atto e proteggere un potente stato di soft-lock, spesso utilizzando Lier, Disciple of the Drowned o Hullbreaker Horror per vincere la partita. Pertanto, scegliamo di vietare Divide per Zero per rendere i mazzi control blu meno efficaci contro altri mazzi a media velocità e lenti e costringerli ad essere più selettivi nel rispondere alle varie minacce.

I mazzi più vincenti della ladder di MTG Arena, e tra i più popolari, sono Mono-White Aggro e Mono-Green Aggro. Anche se ciascuno deve parte del suo successo al buon match up con Izzet Epiphany, entrambi i mazzi hanno anche alti winrate contro il resto degli archetipi del formato, specialmente contro molti dei mazzi meno popolari e giocati marginalmente. Faceless Haven rappresenta gran parte della potenza di questi mazzi aggro monocolore, in virtù dell’essere efficiente da sola e fornendo resilienza contro rimozioni di massa e mirate. Per indebolire questi due archetipi aggressivi, senza cambiare radicalmente il loro piano di gioco, Faceless Haven è bandita.

Le ragioni dei ban – Legacy

La scorsa estate Modern Horizons 2 ha introdotto diverse carte ad alto impatto nel pool di carte Legacy, e da allora, abbiamo guardato il metagame svilupparsi ed abbiamo ascoltato la community. Anche se il feedback dei giocatori non è stato unanime, molti hanno espresso preoccupazioni circa i mazzi UR Delver, che hanno raccolto alcune nuove opzioni potenti da set recenti.

Anche se i recenti tornei (tra cui l’Eternal Weekend a novembre) non sono stati fruttuosi per UR Delver in termini di winrate generale, il mazzo ha rappresentato una parte molto grande del metagame e molti di questi mazzi sono finiti in top8. I dati delle Leghe di Magic Online mostrano che UR Delver ha vinto più del 56% delle partite e più del doppio dei trofei guadagnati dal secondo archetipo più vincente del formato nelle ultime settimane.

Oltre alle alte percentuali di vittorie e alla grande porzione di metagame nei tornei, abbiamo sentito molte discussioni sulla tendenza a giocare Ragavan, Nimble Pilferer protetto da carte come Daze e Force of Will. A causa dell’alto livello di potenza e l’efficienza del pool di carte di Legacy, i primi vantaggi di mana e carte possono determinare il controllo di una partita ancora più che in altri formati. Per indebolire i mazzi UR Delver ed incoraggiare più botta e risposta prima che una partita sia decisa, Ragavan, Nimble Pilferer è bandito in Legacy.

Le ragioni dei ban – Historic

I mazzi blu continuano ad essere forti, quindi Memory Lapse diventa da sospesa a bandita.

In aggiunta, abbiamo ribilanciato Teferi, Time Raveler per renderlo adatto all’Historic e l’abbiamo rimosso dalla banlist.