Jumpstart: Historic Horizons, 8 mazzi in anteprima (Video)

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Jumpstart: Historic Horizons è alle porte! In questo articolo troverete un riassunto di quello che ci aspettiamo per l’evento stesso su MTG Arena, e per i nuovi mazzi che andranno a rivoluzionare il formato Historic!

Restoration Angel in Historic Horizons

 

L’evento Jumpstart: Historic Horizons su Arena!

L’evento costerà ai giocatori esattamente come quello dell’originale Jumpstart, vale a dire 2000 oro oppure 400 gemme.

Le ricompense saranno una carta rara o mitica di Jumpstart: Historic Horizons per ogni vittoria ottenuta. Vengono premiate le prime 2 vittorie ottenute, dopodichè si può continuare a giocare oppure droppare l’evento, ottenendo le ricompense, per iniziarne uno nuovo.

Ogni carta ottenuta dalle buste aperte viene aggiunta alla Collezione.

 

I nuovi mazzi da Historic Horizons

Ma ecco i mazzi che potremmo montare, con le carte nuove a fianco!

 

Cards: Restoration Angel, Blade Splicer, Esper Sentinel

Deck: Mono White D&T (qui Modern, qui Historic)

 

Card: Ranger Captain of Eos

Deck: Mardu Shadow (qui Modern, qui Historic)

 

Cards: Pashalik Mons, Sling-Gang Lieutenant

Deck: BR Goblins (qui Modern)

 

Cards: Soulherder, Mulldrifter, Restoration Angel

Deck: Bant Ephemerate (qui Modern, qui Historic)

 

Card: Esper Sentinel

Deck: Hammer Time (qui Modern, qui Historic)

 

Card: Thought Monitor

Deck: Affinity (qui Modern)

 

Cards: Dragon’s Rage Channeler, Unholy Heat

Deck: Izzet Tempo (qui Modern)

 

Cards: Esper Sentinel, Thalia’s Lieutenant

Deck: Humans (qui Modern, qui Historic)

 

Il tutto, come al solito, riassunto nel video seguente!

(Clicca qui per iscriverti al mio canale YouTube, per non perderti nessuna novità del mondo Magic!)
(Qui invece il mio canale Twitch, con dirette frizzanti e improvvise: quattro risate sempre garantite!)

"Cochi88"

Giocatore di Magic dai primi anni 2000, amante della Cochina bella fresca, ricercatore seriale di topdeck mai visti prima

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701