LOR o Hearthstone: quale è il migliore

LOR o Hearthstone: quale è il migliore? Ecco in cosa la Riot ha superato la Blizzard

Profilo di Victor
 WhatsApp

Benvenuti gentili lettori, il mio nome è Victor e oggi io e il mio collega Vincenzo abbiamo deciso di iniziare una vera e propria guerra ponendoci una domanda: quale gioco fra LOR e Hearthstone è il migliore? Abbiamo quindi voluto confrontarci su quali fossero i punti di forza di un gioco e quali dell’altro stilando 2 articoli differenti che li racchiudessero.

In questo articolo potrete quindi leggere quelli che, per me, sono i veri punti di forza di LOR rispetto ad Hearthstone. Intanto il mio collega, provvederà a fare l’articolo opposto, ovvero i punti di forza dello sport di casa Blizzard rispetto a quello della Riot. Se foste interessati a leggere il suo articolo per avere una panoramica completa potrete visionarlo cliccando QUI.

Prima di proseguire vi invito ad entrare nel nostro gruppo facebook cliccando qui. Se invece voleste fare qualche partita vi invito ad entrare nel nostro server discord cliccando qui. Se avete piacere di leggere i nostri articoli vi invito a sostenerci tramite il Powned Plus cliccando qui.

LOR o Hearthstone: quale è il migliore?

Innovazione delle meccaniche 

Nessuno ha dubbi che, essendo arrivato recentemente, LOR abbia assorbito molte delle caratteristiche dei vecchi giochi di carte, in particolare HS e Magic. Da entrambi ha preso delle cose estremamente positive: dal primo il sistema dei cristalli di mana, mentre dal secondo la possibilità di rispondere e la pila. Ma non finisce qui.

Lo sport della Riot ha anche portato delle meccaniche completamente nuove che hanno dato al gioco una sua unicità. Anzitutto il fatto che si giochi ad azioni e non a turni, rendendo la meccanica del passaggio unica nel suo genere. Il gettone d’attacco che può essere sfruttato in molti modi. Ed infine il mana bancato permette di non perdere risorse quando si sta fermi nei primi turni.

Queste caratteristiche hanno portato Legends of Runeterra ad avere delle meccaniche nuove ed innovative e, indubbiamente, questo punto se lo merita tutto.

Strategia 

Il discorso delle risposte e della pila rende LOR un gioco di carte nel quale la strategia è fondamentale. Ben lungi da me dire che non vi è strategia in Hearthstone. Tutt’altro, ho giocato io stesso il prodotto della Blizzard e in questi è necessario utilizzare la propria astuzia.

Detto ciò è indubbio che il sistema delle risposte, del mana bancato, delle azioni e del gettone d’attacco renda LOR più strategico. Il gioco ti porta a ragionare sulle tue azioni e ti obbliga a pensare se il tuo avversario possa avere il mano delle risposte alle tue giocate. Permette inoltre il bluff sugli incantesimi veloci, di sfruttare il tuo attacco per non dare risposte al tuo avversario e conservare il mana.

Insomma ragazzi, la strategia è uno dei punti di forza di LOR che rende il gioco semplice da imparare, ma poi difficile da assimilare (non a caso la semplicità è uno dei punti a favore di HS).

Bellezza artistica 

Ammetto che è stata dura trovare un titolo per questa parte, ma Bellezza artistica mi sembrava il più adatto. Quando parliamo di LOR ci riferiamo a un gioco in cui la cura per i dettagli è indubbiamente alta. Interazione fra i campioni, e fra questi e il proprio pacchetto. Ma non ci fermiamo solamente qui: il level up dei campioni, soprattutto degli ultimi, è spettacolarizzato al massimo.

Indubbiamente sulla componente artistica Legends of Runeterra ha la meglio, anche se il rivale ha comunque un’alta qualità grafica. LOR detiene comunque quel qualcosa in più nella cura dei dettagli che gli permette di superare HS e di avere una bellezza tutta sua, ancora insuperata.

Ottenimento delle carte 

Molti di voi probabilmente non hanno mai sborsato un soldo su LOR. Con un po’ di costanza puoi avere tutte le carte in pochissimo tempo, di solito le monete vengono spese su plance e aspetti. Va detto: Legends of Runeterra è un vero e proprio Free To Play. Non devi spendere un singolo soldo, salvo che tu non voglia avere tutto subito o per cose non necessarie.

Ora però voglio spezzare una lancia a favore di HS: questi negli anni si è migliorato. Credo che sia stato anche grazie a LOR, ma quando giocavo, nel 2018 o spendevi o un mazzo competitivo te lo potevi sognare. Oggi la situazione è nettamente migliorata, ma lo sport della Riot è ancora parecchio avanti.

Meta diversità

Difficilmente su LOR sono necessari dei nerf prima di 2 mesi. Le carte quando escono sono abbastanza bilanciate e il fatto che i mazzi girino attorno ai campioni aiuta la meta diversità all’interno del gioco. I mazzi da usare sono molti e spesso non vi è un grosso distacco in termini di win rate. Hotfix di emergenza normalmente non sono necessari, salvo eccezioni.

Il meta di di LOR si dimostra quindi in costante evoluzione con mazzi nuovi che nascono ogni giorno. Ciò favorisce una fortissima meta diversità dimostrata anche dal HHI che, su LOR si aggira intorno a 250-300 punti mentre su HS sta intorno ai 700 (Se non sapete cosa sia il HHI cliccate qui per leggere l’articolo). LOR fa della varietà uno dei suoi punti di forza che, fino ad ora, nessuno gioco che conosca è riuscito a scalfire.

Conclusione

Gentili lettori, qui si conclude la nostra analisi dei pregi di Legends of Runeterra. Voi cosa ne pensate? Secondo voi qualcuno andrebbe tolto? O ne aggiungereste altro? Ma soprattutto: LOR o Heartstone: Qual è il migliore per voi? Fatecelo sapere nei commenti.

Noi ci vediamo domani con un nuovo articolo.

La nuova patch cambia il funzionamento di Scambio in fase di pescata. Occhio ad usare il Garrota Rogue

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

La patch ha esordito due giorni fa ed ha portato con sé tanti nuovi contenuti per le varie modalità, ma ha portato anche dettagli aggiuntivi o nuovi anche difficili da notare. Questo é il caso della meccanica Scambio.

Scambio é la meccanica introdotta dall’espansione Uniti a Roccavento e prevede che una carta con questa keyword possa essere rimessa nel deck (al costo di 1 Mana) pescando un’altra carta al suo posto. Ció puó essere infinitamente possibile fino all’esaurirsi del Mana.

Nella nuova patch, peró, il funzionamento di fondo delle carte Scambio, quando rimesse nel mazzo, é leggermente cambiato. La maggior parte dei giocatori non se ne sarà accorto, ma alcuni (soprattutto i giocatori di Garrota Rogue) si saranno interrogati sulla vicenda.

Come appare adesso nelle patch notes e dalle parole di DeckTech, prima dell’aggiornamento il funzionamento della meccanica era il seguente: quando la carta veniva scambiata, prima veniva messa in fondo al mazzo, poi veniva pescata una carta al suo posto e poi il mazzo veniva mischiato.

Ora il suo funzionamento é il seguente: la carta con Scambio prima viene inserita in una posizione casuale del mazzo e poi viene pescata UN’ALTRA carta al suo posto. Come potrete leggere, per quanto il meccanismo sia diverso, a conti fatti cambia poco, ma per mazzi come il Garrota é importante.

Funzionamento con Garrota e carte simili

Con il vecchio funzionamento quando si scambiava una carta Scambio per pescare i Sanguinamenti, questi ultimi venivano prima pescati tutti insieme e poi il giocatore ripescava la carta Scambio che si trovava in fondo (dato che questa combo viene spesso fatta quando ci sono solo Sanguinamenti nel mazzo). Ora la carta Scambio potrebbe anche intrufolarsi tra un Sanguinamento e l’altro, andando di fatto a distruggere la combo.

Il cambio nelle Patch Notes

Non sappiamo se Blizzard ha fatto questo cambio per nerfare questo genere di deck, ma sicuramente mette a dura prova tutte le combo con le carte “Lancia quando Pescata“.

Che ne pensate di questo cambio? Fateci sapere la vostra…

heroes of the storm

In arrivo un’espansione a tema Pandaria e/o l’eroe del Monaco? Un indizio stuzzica la community

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

La nuova patch di Hearthstone ha portato tantissimi nuovi contenuti, non solo per il gameplay delle varie modalità, ma anche per gli amanti degli oggetti cosmetici e dei bundle. Ed é proprio in alcuni di questi oggetti che ci sono forse indizi per il futuro.

Con l’introduzione degli oggetti di una patch, Hearthstone é solita aggiungere, visibili da tutti nella collezione, altre skin e oggetti che saranno in futuro disponibili con eventi ed altri bundle. Ed é qui che il noto Jon “Falular” Pines ha trovato la skin Sha Illidan.

Questa, dal nome, é una futura skin per l’Eroe Illidan che in descrizione porta che il suo ottenimento potrà avvenire tramite l’acquisto del “Bundle Evil from Pandaria“. Certamente questa tipologia di bundle potrebbe non essere nulla, ma il tema Pandaria (cosí grosso e importante nella storia di World of Warcraft) difficilmente potrà arrivare senza un evento od altro a presentarlo.

Espansione a tema?

Per questo motivo l’ipotesi piú veloce é quella che sarà in arrivo (ad Aprile probabilmente) un’espansione a tema Pandaria. Ad aggiungere poi carne sul fuoco é un altro giocatore Cloudy che ha notato come la nuova skin del Druido Xuen, quando in presenza di un Monk come avversario, attivi particolari voicelines. Ma perché aggiungere voicelines per un Eroe che non esiste su HS?

In passato a piú riprese Iksar nei suoi Q&A ha parlato della possibilità di nuovi Eroi, soprattutto Death Knight e Monk, ma nonostante ció sia possibile, le tempistiche sono sempre sembrate molto lunghe. Ora già é in arrivo il prossimo Eroe? Ipotizzare un nuovo Eroe con l’inizio del nuovo anno e con un’espansione Pandarian é allettante quanto plausibile.

Vi ricordiamo peró che é in arrivo il Capodanno Cinese e per quanto non crediamo che Blizzard possa “bruciarsi” Pandaria solo per questa occasione, potrebbe comunque essere in arrivo un evento che porti con sé questo nuovo mondo e queste tipiche atmosfere cinesi.

Non ci resta che attendere ulteriori informazioni a riguardo. Voi cosa ne pensate? Fateci sapere la vostra…

Cosa usare post patch? Ecco alcune liste da Legend

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

La patch é sbarcata ufficialmente su tutti i dispositivi ed ha portato con sé tantissime novità per tutte le modalità di gioco. Ma cosa in Constructed? Vediamo alcuni deck da utilizzare…

Ovviamente con l’introduzione della nuova patch i mazzi piú colpiti hanno sicuramente hanno avuto una flessione verso il basso come percentuale di utilizzo. E per questo motivo vari deck “nuovi” stanno facendo il loro esordio in meta, almeno per una prova.

Tra di questi c’é sicuramente il Fairlactory Warlock di Kibler, che cerca di utilizzare il Filatterio meno da OTK e piú da mezzo che dona tantissimo valore o tante giocate Tempo, a seconda dei casi.

Altri due mazzi, poi, presentati da Charon per il Legend: un Big Warrior ed un Libram Paladin. Il primo ha una winrate altalenante nei vari meta e cerca sempre la sua quadra, mentre il secondo deck ormai é una costante fin dalla sua nascita.

Chiudiamo l’aggiornamento con un deck nerfato, ma che potrebbe ancora dire la sua nel meta: parliamo del forte Weapon Rogue.

Le liste

Libram Paladin da Legend di Charon  14640
Big Warrior da Legend di Charon  8340
Fairlactary Warlock di Kibler (Legend#410)  11820
Weapon Rogue di Thisischris (Legend#228)  7320

Che ne pensate di queste liste? Fateci sapere la vostra…