ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
Tempo di Analisi: un mese di GvG in grafici e numeri!

Tempo di Analisi: un mese di GvG in grafici e numeri!

Profilo di LilBusta
 WhatsApp

Un intero mese di GvG è già alle nostre spalle e Su Gosu Gamers sono stati pubblicati degli interessantissimi grafici che ci mostrano come la situazione, nei più importanti tornei di Hearthstone organizzati nelle ultime settimane, sia cambiata. Vediamo insieme chi, tra gli eroi, è stato il più giocato e chi invece è riuscito ad avere il maggior numero di vittorie durante i tornei internazionali fin qui disputati (dalla release di GvG)!

NB: Le stime che seguiranno sono relative ai soli tornei disputati nei periodi relativi all’espansione, non sono quindi riferibili alle ranked e alla ladder attuale o precedente. 

Nonostante il poco tempo passato, ricordiamo che GvG è stata lanciata solo a Dicembre, abbiamo registrato i dati di oltre 650 partite in almeno 15 tornei, eventi o serie di match offline differenti. Abbiamo calcolato per voi le percentuali di vittoria, le presenze e le scelte principali per ogni eroe! Ma procediamo con ordine:

Naxxramas e i suoi mazzi: 

Dopo il lancio di Naxxramas abbiamo potuto assistere ad oltre 1350 partite competitive. L’esperienza accumulata ci ha portato ad una profonda analisi del metagame e dei mazzi maggiormente competitivi, i dati finali rispecchiano a pieno ogni previsione dei nostri campioni.

Maggiormente presenti sono state le due versioni, diametralmente opposte, di Gul’dan a cui segue solo il Druido grazie alla solidità dei suoi mazzi. Infatti, rappresentano rispettivamente il 36% e il 34% dei deck presenti ai tornei.

Druido e Stregone, inoltre, sono gli archetipi di HearthStone stesso. Come tutti sappiamo, lo Zoo è il più antico e forse anche il più solido mazzo aggro presente. L’Handlock, è a detta di molti, il miglior control che si può oggi trovare, Il Druido in tutto ciò si piazza come uno dei midrange più importanti e più difficili da affrontare, riuscendo quasi ad annullare il problema di un “cattivo match-up”.

Anche se il nerf a Leeroy Jenkins ha destabilizzato il Miracle Rogue, Valeera riesce a piazzarsi comunque sul podio mantenendo un win-rate del 50%. Infatti, le speranze di non incontrare più un Miracle si sono azzerate quando la community ha trovato un nuovo modo di giocare questo divertentissimo midrange.

Nonostante le scelte prediligano i sovraesposti, è stato il Cacciatore ad ottenere il miglior tasso di vittorie: ben il 54% dei match disputati! Il famosissimo Becchino ha permesso a questa classe di fare un enorme passo in avanti raggiungendo il vertice delle stime.

 

stats-naxx

 

GvG, ciò che è rimasto stabile:

Si pensava alla nuova espansione “Goblin vs Gnomi” come quella che avrebbe cambiato completamente il modo di giocare a Hearthstone, eppure il meta non ha subito un grandissimo cambiamento. Molti dei mazzi già stabilmente ai vertici degli utilizzi si sono fortificati ancora e hanno ritrovato in questa espansione la linfa vitale che li ha portati a brillare.

Lo Stregone è rimasto il primo eroe in ordine di scelta, l’Handlock ha anzi implementato creature come il Curabot Antico e il Dott.Boom e spell come la Bomba Oscura e l’Imp-losione. Anche il Druido ha subito lo stesso processo. indubbiamente si sono viste alcune liste fun come il “Milldruid”, ma il classico midrange è rimasto e si è visto migliorato dal Dott.Boom e dal Segatronchi Pilotato.

Il Sacerdote, invece, rimane una delle classi meno rivalutate. Anduin, che necessitava di una piccola spinta per ritrovare lo splendore iniziale, è stato spiazzato con un’aggiunta di molto inferiore rispetto le altre classi. Stesso discorso, se non peggio, per Thrall che, già con l’avvento di Naxxramas, perde i punti guadagnati all’avvio del gioco.

Tra i migliori mazzi attualmente presenti ed usati durante i tornei vi offriamo:

Stregone Handlock
Druido Ramp
Stregone XiZoo
– Sacerdote Control

GvG, ciò che è cambiato:

Sarebbe errato dire che gli ingegnosi Gnomi e i distruttivi Goblin non abbiano cambiato il nostro meta nei tornei di Hs, vediamo cosa hanno apportato!

stats-gvg

La classe che è stata stravolta è stata quella del Guerriero. Garrosh registrava un pick al 21% ed un win-rate al 49%, oggi surclassati da 38% e 56%. Anche se il deck ha mantenuto le solite meccaniche, la presenza di Dott.BoomSignora dello Scudo hanno dato la spinta definitiva per portare il deck ad essere il primo scelto dai migliori giocatori del mondo. Meno utilizzate sono la leggendaria di classe, il Mastodonte di Ferro e la nuova epica, la Lama Rimbalzante.

Garrosh non è però l’unico a festeggiare. Anche Uther riesce nella scalata della “Tournament Ladder”, rientrando nella top 3 per win-rate a pari punti con Valeera. Dopo un breve periodo di rallentamento causato dall’esplosione di Naxxramas, il Paladino ritrova il suo antico splendore e torna a brillare sul podio! Nella direzione opposta si muove Rexxar. Amato o odiato il Cacciatore ha sempre conquistato altissimi risultati, invece ora perde ben 4% di win-rate e arrivando al 50%. La ragione sta nell’utilizzo di Paladino e Guerriero. Questi detengono il 68% e 77% di win-rate contro il Cacciatore, annullando la sua aggressività.

Tra i migliori mazzi attualmente presenti vi offriamo:

Guerriero God
Paladino Geradin

Ladro MrYagut

 

Ultime considerazioni:

– Nonostante il Mago abbia inserito i Robot nella sua schiera di servitori, Jaina rimane molto bassa sia nel win-rate che nel pick dei tornei.

– Anche se lo Stregone è la prima scelta e si piazza davanti a tutti al pick-rate, il suo tasso di vittoria è in discesa poiché viene costantemente frenato dai Control.

– Il Ladro passa da essere il terzo in ordine di scelta ad ottavo.

– Il Mago fa un salto da nono a quinto in ordine di pick.

– Il Guerriero stupisce tutti passando da sesto mazzo a primo, in ordine di scelta.

 

Qui potete vedere i paragoni prima e dopo GvG:

stats-comparison

 

 

ed ecco i Match-Up:

gvg-matchups

Svelati i primi nerf e buff della Patch di Hearthstone: Edwin, Celestial, Wildseed, cambia tutto

Svelati i primi nerf e buff della Patch di Hearthstone: Edwin, Celestial, Wildseed, cambia tutto

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Nerf/Buff Hearthstone – Di solito il weekend di Hearthstone è molto tranquillo per quanto riguarda le notizie e ci si concentra sul competitivo del gioco con i tornei disponibili. Stavolta, però, è stata svelata più di qualche piccolo dettaglio.

Infatti inaspettatamente (anche se qualche informazione stava sfuggendo) sono stati svelati molti dei cambiamenti che saranno disponibili a partire dalla prossima Patch, in arrivo tra Lunedì e Martedì.

A dare i primi spunti è stato Aleco Gereco, Game Designer del gioco, che in un post in cui si parlava dell’ultimo hotfix e dei suoi problemi, ha svelato qualche nome importante.

Tutte le carte che vi citeremo saranno parte della patch in arrivo.

Si parla non solo di nerf, ma anche buff, anche se questi ultimi non sono stati annunciati tutti. Partendo dai malus alle carte, ad essere colpiti saranno:

  • Biblioteca Vile: perderà il suo +1/+1 di base (ed ora si darà il buff solo se saranno effettivamente presenti Imp; almeno uno)
  • Semebrado del Cervo: al suo risveglio darà un’arma 3/2
  • Guardiano di Nevealta: diventerà un 5/5, ma non otterrà più buff dai servitori che congelerà
  • Allineamento Celeste: non inciderà più sull’avversario
  • Illusionista Coboldo (Wild): diventerà un 5 Mana

Svelati anche un paio di buff, che a quanto pare erano già stati scoperti: Edwin, Capo dei Defias sarà un 3 Mana 3/3, mentre Cripta delle Reliquie costerà 2 Mana.

Aleco, però, ha anche svelato che saranno in arrivo altri buff aggiuntivi e riguarderanno soprattutto Cacciatore di Demoni, Paladino e Guerriero (ad oggi le classi effettivamente più in difficoltà).

Queste sono le informazioni al momento annunciate: che ne pensate di questi nerf e buff di Hearthstone? Quali altri vorreste vedere?

Articoli Correlati:
Hotfix di Hearthstone nato per risolvere i problemi, ne crea altri: fermato sul nascere

Hotfix di Hearthstone nato per risolvere i problemi, ne crea altri: fermato sul nascere

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Hotfix Hearthstone – Ieri sera, oltre ai già annunciati dettagli sui prossimi bilanciamenti, è stato anche annunciato un inaspettato hotfix che sarebbe servito a risolvere alcuni problemi e bug nati sul gioco con la nuova espansione. Ma in questo caso il condizionale è d’obbligo.

Già perché l’annuncio di HSDeckTech ha sicuramente rianimato i giocatori per le risoluzioni che avrebbe portato, il problema, però, è che dopo qualche minuto l’hotfix è stato fermato sul nascere perché stava creando altri inconvenienti.

Sono tanti i cambiamenti che avrebbe portato questo veloce fix: dalla rimozione della carta eroe Guff in Duelli per Drek’Thar, alla possibilità di riscattare il mazzo di ritorno per coloro che già lo avevano in parte riscattato prima della Patch 24.0, ed alcuni altri bug fix.

Un nuovo problema, però, sembrava esser nato proprio per i mazzi di ritorno.

La manipolazione del codice da parte degli sviluppatori avrebbe portato non solo a risolvere il vecchio problema, ma addirittura a dare la possibilità di riscattare il mazzo anche a coloro che non avrebbero dovuto.

Per questo l’hotfix è stato sospeso e tutte le risoluzioni arriveranno più avanti, non appena il problema verrà risolto.

Questa è la situazione al momento, ma siamo sicuri che i dev troveranno una risoluzione nel più breve tempo possibile.

Che ne pensate di questo hotfix per Hearthstone? Avete riscontrato anche voi problemi con il mazzo di ritorno?

Articoli Correlati:
Svelato quando arriveranno i bilanciamenti di Hearthstone! Iksar scherza sulla prima carta colpita

Svelato quando arriveranno i bilanciamenti di Hearthstone! Iksar scherza sulla prima carta colpita

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Ormai non era piú un mistero che da qui a poco tempo sarebbero arrivati bilanciamenti al nuovo meta di Hearthstone, mancava solo il quando e quali carte colpire (il che é quasi tutto effettivamente).

Fatto sta che ieri in tarda serata sono arrivati i primi indizi, non solo su quando ci saranno questi bilanciamenti, ma anche su un primo bersaglio.

Come avevamo ipotizzato, infatti, i cambi al meta giungeranno nella giornata di Lunedí o Martedí, come svelato da HSDeckTech (probabile si parli di Patch Note per queste date, magari con conseguente aggiornamento per Giovedí).

Ma a questo primo dettaglio importante si aggiunge un piccolo quanto decisivo meme pubblicato dal Iksar, Game Director del gioco.

Con il noto meme di Momoa che sta per acciuffare, scherzosamente, Henry Cavill, vediamo che Hearthstone é alla ricerca di…Allineamento Celeste.

Il meme di Iksar sui prossimi Bilanciamenti di Hearthstone

Il meme di Iksar

Già, la carta del Druido tanto chiacchierata (anche se in Standard si sta vedendo di meno) potrebbe proprio essere il primo bersaglio degli sviluppatori. É praticamente impossibile non sia cosí.

Queste le informazioni al momento in possesso della community, ma nulla ci vieta di credere che qualche altro assaggio possa arrivare prima di settimana prossima.

E voi cosa ne pensate? Vorreste un aggiustamento ad Allineamento Celeste? E quali saranno gli altri bersagli?

Articoli Correlati: