ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
Spunta la verità sull’HIS? Le parole di Mike89 e la riappacificazione di Attrix con i vincitori

Spunta la verità sull’HIS? Le parole di Mike89 e la riappacificazione di Attrix con i vincitori

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Hearthstone Italian Series (HIS) – La questione più spinosa e difficile di Hearthstone Italia di sempre forse sta arrivando ad una conclusione, o almeno arriva ad avere una fisionomia ben più nota. Dopo le parole di Mike89 al Cerbero_Podcast (con altri interventi importanti) e la contro risposta di Attrix in live, finalmente il quadro comincia a diventare davvero più chiaro.

Come al solito, in questo articolo, cercheremo di “trascrivervi” tutte le maggiori dichiarazioni fatte durante le varie testimonianze per darvi tutti gli strumenti utili per giudicare tutta la situazione (molto complessa aggiungeremmo).

Le testimonianze al Cerbero_Podcast

Come annunciato qualche giorno fa, i ragazzi del Cerbero_Podcast hanno ospitato uno dei maggiori protagonisti della vicenda, Michele “Mike89” Santi, in esclusiva per rispondere alle tante domande che sono emerse per la questione Hearthstone Italian Series (che potrete recuperare qui).

Proveremo a rendervi al lettura quanto più organizzata e semplice possibile, dato che la questione e le stesse testimonianze date sono molto complesse e di dimensioni davvero elevate.

Questi tutti i punti affrontati da Mike89 (sottolineiamo che riporteremo solo ciò che è stato riferita dall’interlocutore, senza nessuna nostra interpretazione):

  • il cambiamento del network a torneo in corso ha creato problemi sul come pagare effettivamente il montepremi finale
    • con ANC il montepremi era da racimolare in corso
    • con Evox 7500 euro sarebbe stati accumulati con gli sponsor, altri 5000 euro da una percentuale del lavoro fatto da Attrix
  • confermato la non esistenza dello sponsor New Informatica: usato come escamotage da Mike per poter giustificare gli ulteriori 2500 euro che avrebbe messo di tasca sua
  • la parte di montepremi (12500 euro) partiti da Evox e la percentuale del lavoro di Attrix sono stati inviati tramite bonifico da Evox a Mike, come rimborso spese del torneo, in modo che Mike li rigirasse ai vincitori (insieme poi ai 2500 aggiuntivi)

Qui ovviamente il discorso si fa molto più confuso e complesso. Infatti nel discorso verranno tirate in ballo, ed interverranno in live, anche il CEO di Evox David Dall’Aglio, ed il CEO di ANC, Alessandro Allocco.

Ci dispiace di essere magari poco chiari in questa parte del discorso: dopo aver mostrato il bonifico, in live, della transazione con Evox, Mike dice di aver provato a risolvere la problematica montepremi che c’è in Italia (in questo caso per l’HIS). In pratica in Italia, senza autorizzazione e burocrazie varie dal CONI, non è possibile porre un premio in denaro per un torneo esport.

Quindi in questo caso si capisce che Mike abbia preso tempo per questa situazione.

Qui però, come vi preannunciavamo, è intervenuto David Dall’Aglio e qui il discorso è virato anche altrove, considerando che Mike è stato un ex-dipendente di Evox. In questo caso eviteremo di parlarvi di tutto ciò che non sia il torneo ed il montepremi, perché si è entrati anche molto nel personale, da una parte e dall’altra.

Fatto sta che nel proseguo del discorso sembrerebbe essere emerso, come riassunto da Meliador presente come ospite al Cerbero, che Mike non abbia ancora elargito i soldi ai vincitori poiché Evox dovrebbe dei soldi a Mike per il suo lavoro in azienda. Quindi Mike tratterrebbe i soldi fino a quando Evox non gli renderà quello che dovrebbe avere.

Ovviamente tra i molti excursus della live, i ragazzi del Cerbero e Meliador hanno cercato più volte di riportare il discorso sul vero punto importante: i soldi ai vincitori. Ed è a questo punto che Meliador ha proposto una soluzione: “date i soldi che dovete uno all’altra ad una terza persona neutrale. Solo una volta che i soldi sono arrivati da entrambe le parti, la terza persona provvederà ad elargirli a chi di dovere” (in questo caso i 15000 euro ai giocatori e vari soldi arretrati a Mike da Evox).

C’è da sottolineare, però, che Dall’Aglio ha specificato che i soldi a Mike non sono dovuti perché ci sono varie violazioni dei contratti da parte di Mike, al tempo del suo operato da Evox. Nonostante ciò, però, Dall’Aglio accetta la proposta, anche immediata, ed anche Mike, ma quest’ultimo ha richiesto 48 ore al massimo per recuperare tutte le fatture, per calcolare, il compenso.

Dopo tutto ciò è intervenuto anche Alessandro Allocco che tra le varie testimonianze date per tutti gli eventi personali tra le parti, ha “sganciato una bomba” a fine intervento. Allocco dice di avere la conferma che Attrix ha davvero firmato il documento ufficiale di Blizzard che vede Attrix come organizzatore del torneo ed ufficiale distributore del montepremi.

Ricordiamo che il documento ha un numero identificativo, il che lo rende non solo ufficiale, ma rintracciabile su alcuni database (in questo caso di DocuSign). Questo utilizzato proprio per documenti importanti da firmare digitalmente.

Proprio per questo Dall’Aglio ha criticato la cosa affermando che se davvero la firma di Attrix fosse arrivata ci sarebbe dovuta essere una email di risposta che non c’è effettivamente. Allocco esclama invece che questa risposta c’è stata, ma è stata cancellata.

A questo punto al live si chiude con il dubbio su chi abbia davvero firmato il documento e se ciò è avvenuto davvero. E la risposta sembrerebbe trovarsi nella successiva live di Attrix

La risposta di Attrix

Ieri sera, dopo la live del Cerbero, Attrxi ha approfittato per rispondere ad altre domande sulla vicenda, anche per rispondere a ciò che è stato detto da Mike89.

Documento di Blizzard

La prima situazione, più importante, è stata questo fantomatico documento. Subito dopo la live, infatti, Dall’Aglio si è messo subito in contatto con il supporto di DocuSign, gli unici che avrebbero potuto sciogliere l’inganno, e, dopo aver dettato il numero identificativo del documento, ha scoperto che il “foglio” è stato “voided“. In gergo è stato cestinato, “andato nel void (vuoto)”, proprio perché la firma non c’è mai stata e quindi è scomparso proprio perché non valido.

Lo stesso Allocco è intervenuto da Attrix spiegando il perché supponeva ci fosse stata la firma dello stesso.

  1. dalle affermazioni di Mike (a cui ha creduto poco)
  2. dall’indirizzo IP dal quale sarebbe avvenuta questa firma
  3. da passate conferme di Attrix

A queste ultime però Attrix si è messo a ridere perché sicuro di averlo detto senza che questo fosse vero come un “sì, sì, lo firmerò“. Allo stesso modo, Alessandro conoscendo Mattia ha confermato la cosa.

Quindi da ciò che è stato detto il documento non ha ufficialità!

Chiarimento con i vincitori

Attrix durante la live ha anche chiacchierato con alcuni dei protagonisti vincitori della questione (Thund3r, Turna e Leta). Le conversazioni sono state un puro e lungo chiarimento tra le parti (vi ricordiamo che le parti si sono sempre stimate e sono state amiche per molto). I discorsi sono andati a buon fine e finalmente le due parti si sono “sputate a vicenda” (nel modo positivo del termine) tutto ciò che hanno sbagliato, arrivando ad una desiderata riappacificazione. Vi segnaliamo che tutti i video della vicenda (di Attrix e Turna) non sono più pubblici e ciò è considerabile come un “sotterrare l’ascia di guerra”.

Insomma speriamo di non aver complicato il discorso più di quanto non sia. Per riassumere: il documento Blizzard non esiste e il montepremi è in mano a Mike fino al pagamento di Evox dovuto. Finalmente è arrivata la riappacificazione tra Attrix ed alcuni dei vincitori. Entro i prossimi giorni, dovremmo avere una risoluzione definitiva ed i ragazzi vincitori dovrebbero ottenere quello che a loro spetta. Vedremo…

per avere maggiori chiarimenti ed ovviamente le parole esatte dei protagonisti vi consigliamo di dare un’occhiata al VOD del Cerbero_Podcast (solo per i sub del canale) e a quello di Attrix.

Ovviamente proprio perché il discorso è stato complesso, speriamo di non aver riportato erroneamente pensieri e parole, questo non è il nostro intento, e qualora ciò fosse capitato, i protagonisti potranno interfacciarsi con noi senza nessun problema. Al prossimo aggiornamento!

Patch 23.6 davvero ricca di contenuti: presentazione nuova espansione, BG e nuovo evento Mercenari

Patch 23.6 davvero ricca di contenuti: presentazione nuova espansione, BG e nuovo evento Mercenari

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Insieme all’hype per la nuova espansione, come potevamo aspettarci è arrivata anche la nuova Patch 23.6 che porta tantissimi contenuti soprattutto per Battaglia. Tanti servitori e cambi all’Armatura, poi nuovo evento Mercenari e tanto altro.

Con la nuova Patch si è dato il via alla nuova espansione, almeno per quanto riguarda l’ufficialità e l’annuncio. Con il primo login avrete anche Prince Renathal gratuitamente che porta tanta varietà al gioco portando Salute e numero di carte del mazzo a 40.

La Battaglia, come preannunciato, ha visto tantissimi nuovi contenuti. Ritornano i Premi di Lunacupa, ma solo nel 25% di partite; nuovi servitori, nuovo Eroe e cambiamenti al bilanciamento degli Eroi tramite cambio di Armatura.

Arriva il nuovo evento Mercenari: entra in gioco Yogg-Saron come ennesimo Dio Antico della modalità. Bisognerà completare una serie di missioni, dal 30 giugno, che daranno la possibilità di ottenere il nuovo Mercenario e tante altre ricompense. Al primo login chi avrà giocato il tutorial della modalità potrà ottenere anche 3 ritratti esclusivi.

Come previsto, poi, tornano le Locande del Tempo in Arena che riporteranno nuovi servitori per la modalità, che finalmente sente aria fresca e per un po’ non stagnerà. In arrivo, poi, anche il Festival del Fuoco che dal 30 Giugno proporrà sette missioni leggendarie che doneranno tante bustine ed altre ricompense.

Per tutti i dettagli specifici vi lasciamo il link al post ufficiale Blizzard, anche se hanno alcuni problemi con le immagini (PATCH 23.6 QUI)

Che ne pensate di queste nuove aggiunte?

Articoli Correlati:

Vi piacciono i misteri? Annunciata l’espansione “Assassinio al Castello di Nathria”

Vi piacciono i misteri? Annunciata l’espansione “Assassinio al Castello di Nathria”

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Come già annunciato nei giorni scorsi, sono finalmente arrivate tantissime informazioni sulla prossima espansione di Hearthstone: “Assassinio al Castello di Nathria“. Il nuovo contenuto sarà una vera e propria partita a Cluedo.

Già perché avremo a che fare con un caso irrisolto, l’uccisione di Sire Denatrhius al Castello Nathria, a Terretetre. Dieci i maggiori sospettati e sono proprio 10 leggendarie che vedremo nel proseguo della prossima espansione, una per classe.

Nuova Keyword e Nuova tipologia di Carta

Come ad ogni espansione, nuove carte e keyword si appresteranno. Svelate ufficialmente le nuove carte Luoghi e la nuova parola chiave Infusione.

I Luoghi sono carte da 1 Mana che è possibile giocare in board ed occuperanno uno slot. Queste hanno un effetto che è possibile attivare semplicemente cliccandoci, senza nessun altro mana in costo, ma consumeranno 1 di Integrità (come le armi). Queste carte hanno anche un tempo di ricarica di 1 turno prima di poter riattivare l’effetto.

Le carte Infusione, invece, sono carte che si potenzieranno alla morte di nostri altri servitori (il numero di servitori necessari sarà indicato sulla carta). Attenzione, però, Infusione verrà contata solamente quando la carta sarà in mano: qualsiasi servitore distrutto prima di avere la carta con Infusione in mano, non verrà contata.

Carte svelate

Ovviamente già sono state svelate le prime carte: 4 leggendarie ed altre carte che ci mostrano le funzioni spiegate nel paragrafo superiore. Vediamole subito:

Prince Renathal sarà già ottenibile da adesso al primo login sul gioco. Sarà gratuita per tutti.

Altre informazioni

L’espansione uscirà il 2 Agosto e sicuramente in questi giorni, già a partire dal 1° Luglio, avremo altre informazioni e i reveal delle carte. Nel frattempo sono già disponibili i pre-order dell’espansione. Sia il Bundle da 60 che quello da 80 sono già annunciati, ma ci sono alcuni problemi tecnici nello shop del sito, quindi bisognerà aspettare un po’ prima di acquistarli.

Queste le prime informazioni utili: che ne pensate?

Articoli Correlati:

Meta Report #2: Thrall si siede sul trono con i suoi Murloc. MRGLL!

Meta Report #2: Thrall si siede sul trono con i suoi Murloc. MRGLL!

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Meta Report #2 (27 Giugno 2022) – Ritorna la nuova rubrica sul meta Standard di Hearthstone che cercherà di darvi un quadro quanto più possibile completo dell’andamento delle classi/mazzi nella Ladder.

Ovviamente allegato a questo report troverete la Meta Tier List di Powned, aggiornata a questa settimana, e vi segnaliamo che le idee dietro alle classifiche sono soggettive e variabili a seconda del rank in cui i classi/mazzi vengono giocate.

Partiamo subito con il mostrarvi la descrizione del Meta, che poi potrete confrontare con la Tier List in fondo all’articolo (i codici dei mazzi sono allegati al mazzo specifico, basterà cliccarci sopra).

Tier 1

Il Tier 1, e non solo, è stato completamente ribaltato dopo che il Control Warrior è stato praticamente “distrutto” dagli ultimi nerf. A conti fatti è difficile trovare un vero e proprio dominatore del meta odierno, perché ci sono tanti mazzi davvero validi adesso.

Ma qualcuno deve pur comandare ed abbiamo deciso di porre due mazzi al comando: il Murloc Shaman e l’Holy Paladin.

Entrambi hanno approfittato della caduta del CW. Il Murloc ora può incontrare pochissime rimozioni ad area pesanti e può snowballare a più non posso chiudendo la partita velocemente.

L’Holy Paladin era tipo il cugino depotenziato del CW ed ora con il suo nerf ne ha strappato il posto. È davvero uno dei pochi Control che riesce ad avere effetto. Piccola nota: è davvero usato pochissimo e sembra avere più risultati in Top Legend che a rank più bassi (ma forse dipende dalla popolarità).

  • Il Tier 1.5 si arricchisce davvero tanto, molti i mazzi parecchio forti, ma un pizzico meno dei Tier 1.
    • Il Mage ha visto la sua rinascita con il nuovo Big Spell Mage, davvero solido ed a tratti devastante, ma soffre alcuni aggro. Il suo Mech resta ancora uno dei mazzi aggressivi più opprimenti e validi in giro
    • lo Shaman mette davanti anche un altro suo archetipo: il Control. Ottimo per tenere a bada chi aggredisce troppo, ma riesce a tenere testa anche a mazzi più lenti, come lo stesso CW
    • l’Hunter continua a crescere ed ha visto nei nerf una golosa opportunità di trionfo: il suo Beast resta tra i migliori mazzi del momento
Tier 2

Il Tier 2, come al solito, accoglie la maggior parte dei mazzi meta del momento, ma che non riescono ad elevarsi troppo come winrate.

Il Rogue continua forte, ma come al solito è incostante e poco “solido”: stravince o straperde, non ha alternative.

Sprofonda il Control Warrior, che è al limite per scendere in Tier 3. In compenso il Quest Warrior guadagna consensi, ma non è l’aggro/Mid migliore. Non bene neanche il Demon Hunter, che soffre il nerf, ma non tanto da distruggerlo. Ora sembra che la lista sia “sana” e non OP.

Il Lock riacquista anche lui consensi: il Murloc è buono, ma non quanto il suo parente dello Shaman. Ottimo invece l’Abyssal Warlock in questi giorni, vero counter dello Sciamano.

Gli altri archetipi del Paladino sono ancora validi, ma non hanno lo stesse effetto di qualche settimana fa. Questo vale sia per Mech Paladin che soprattutto Handbuff Paladin.

Il Priest, con il suo Naga, continua ad andare bene, ma è una lista davvero difficile da masterare e solo i migliori riescono a trarne il meglio.

Tier 3

Nel Tier 3 troviamo solamente il Boar Priest che davvero è una lista che dipende dalle circostanze: buona in torneo, in Ladder vince solo nelle mani giuste e non sempre.

Scomparso letteralmente il Druido: gira qualche Celestial Alignment, ma con la scomparsa del suo matchup vincente, è totalmente crollato.

Meta Tier List

10549140_10204909063755564_8408901616196214964_o

Tier 1.5

10644309_10204909063875567_1049475752957388343_o

10537976_10204909063795565_2042083864866760270_o

Questa la situazione del meta per questa settimana: che ne pensate? Qualche deck meriterebbe un passo indietro o avanti in questo Meta Report #2?

FONTI:

  1. HS REPLAY meta (dal Bronzo all’Oro)
  2. D0nkey (per la Top 5000 Legend)
  3. Vicious Syndicate Report #234