ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
Questione Hearthstone Italian Series: l’appello dei vincitori e la verità di Attrix

Questione Hearthstone Italian Series: l’appello dei vincitori e la verità di Attrix

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Come molti di voi avranno sentito in questi giorni, una vera e propria bufera si è abbattuta sulla community italiana di Hearthstone e soprattutto sul noto quanto enorme torneo tutto italiano, l’Hearthstone Italian Series.

Dopo la sua conclusione di quasi un anno fa, se ne torna a parlare dopo la pubblicazione di un video da parte del giocatore Marco “Turna” Castiglioni, e degli altri vincitori del torneo, che hanno alzato un polverone sull’effettiva organizzazione del torneo e soprattutto sul montepremi pattuito.

L’Hearthstone Italian Series

Per chi non conoscesse l’Hearthstone Italian Series, questo è un torneo andato in onda più di un anno fa che, ad invito, ha visto la partecipazione di alcuni dei più importanti giocatori di HS che in un vero e proprio campionato sia di Constructed che di Battaglia, si sono affrontati per l’enorme montepremi totale di 15 mila euro (in subgift).

Le fasi finali, tra i migliori giocatori, sono andate in onda a Settembre del 2021. Il tutto è stato hostato dal noto content creator italiano Mattia “Attrix” Attrice.

In questo articolo cercheremo di darvi un’idea quanto più ampia possibile sulla questione portandovi all’attenzione tutte le maggiori testimonianze di questi giorni che, appunto, hanno trattato dell’argomento.

Il video di Turna

L’argomento Hearthstone Italian Series (HIS) si è infiammato nuovamente dopo l’inaspettato video pubblicato da Turna sul suo canale Youtube, in cui si parla del montepremi del torneo mai effettivamente elargito ai vincitori della competizione.

Turna introduce l’argomento parlando un po’ del torneo e di come si è sviluppato ed ha fatto trasparire i suoi dubbi e perplessità sui ricavi e sugli sponsor di tutta la competizione.

Quanto è stato guadagnato per la messa in onda e dagli sponsor? Effettivamente qual era l’accordo con Blizzard, visto che appare il suo logo nel torneo?

E Turna pone anche i suoi dubbi sulla mancanza di prove video del torneo, visto che sono scomparse dai canali di Attrix. Tutto ciò, appunto, per concludere sulla mancanza del pagamento dovuto ai vincitori, che mai hanno visto un centesimo.

Traspare anche una possibile azione legale in atto per la questione, ma non vengono dati troppi dettagli e non si capisce su cosa è.

Da qui sono partite varie testimonianze dei vincitori (Leta, DoubleDavey, SCACC, Thund3r e Damo) che, oltre a mostrare dispiacere per il mancato pagamento ad oggi, alcuni si sono anche definiti delusi o amareggiati da Attrix (molti, anche dall’esterno, sembravano infatti molto legati tra di loro; amici insomma).

Sono state criticate ad Attrix risposte poco esaustive che hanno quindi dato il “la” per questo video.

Insomma, l’intento, a quanto pare, sembrava quello di “aprire il vaso di Pandora” e mostrare a tutti la verità dietro la fine dell’Hearthstone Italian Series e l’organizzazione in generale.

Dubbi e confusione che hanno portato gli stessi effetti, ovviamente, a tutti i giocatori della community italiana che hanno seguito con passione la competizione.

Le reazioni

Vi lasciamo immaginare come un video del genere abbia creato un effetto domino sulla community. Da chi viaggiava da una parte all’altra delle chat a a difendere il suo beniamino (chiunque esso sia) a chi al contrario andava ad insultare la “fazione” opposta.

Ma ciò che è stata la definizione di questo momento post-video è stata la confusione ed il punto di domanda su quale fosse davvero la realtà della situazione. Perché il pagamento ai giocatori non è arrivato? Questo era ed è il fulcro della questione.

Cosa è successo realmente dietro le quinte?

La risposta di Attrix

Ed è qui che, con un lungo video, Attrix, uno dei principali protagonisti della vicenda in quanto host del torneo, ha voluto dire la propria, analizzando nel minimo dettaglio ogni particolare del torneo, dalla sua struttura fino agli eventi post-finale. Ed ha anche cercato di rispondere a tutti i punti delicati sollevati dal video di Turna.

Partendo dall’organizzazione è emerso che il vero organizzatore oltre che ideatore dell’HIS è stato Michele Santi (da tutti conosciuto come Mike89hs), che quindi non era Attrix, mero host della competizione.

L’evento è proseguito e si è sviluppato come tutti noi già sapevamo, ma è stato aggiunto che immediatamente dopo la finale di Settembre, Attrix ha pagato la somma pattuita per i vincitori a Michele Santi, essendo l’organizzatore, affinché quest’ultimo (considerato amico da Attrice oltre che collaboratore) li depositasse a coloro cui spettavano.

Ed è qui, purtroppo, che scopriamo che i vincitori non ricevono il premio pattuito.

Michele Santi si fa vivo, tramite legale, ad Attrix e gli altri protagonisti dicendo di essere in Thailandia, di avere i soldi del premio che per un problema tecnico non è riuscito a dare ai ragazzi, e che avrebbe provveduto in una determinata data.

Purtroppo però, nonostante la maggiore tranquillità delle parti coinvolte, la data passa e i soldi non arrivano. Attrix dice di aver inserito nella vicenda un legale che possa tutelare se stesso ed anche i giocatori, in modo da risolvere la situazione. Questa purtroppo è la questione ad oggi, anche dal punto di vista “legale” e si sta cercando una risoluzione.

Attrix, nel suo video, più di una volta sottolinea il fatto che i ragazzi partecipanti conoscono tutta la storia appena citata e si domanda il perché questa cosa non sia stata menzionata all’interno del video di Turna.

Il content creator, qui, prova anche a rispondere a tutti i punti delicati del video di Turna.

  • i video sul torneo sono stati resi privati per volere di Blizzard, poiché la presunta collaborazione non è mai esistita. Questo perché Santi più volte ha dichiarato effettiva questa collaborazione/accordo, cosa non avvenuta nella realtà
  • le finali sono arrivate in ritardo per questione Covid: si aspettava la maggior tutela sanitaria possibile
  • Attrix ha sempre avvisato, almeno mensilmente, i giocatori sulla situazione, aggiornandoli su eventuali cambiamenti
  • Sponsor e guadagni dalle live dell’HIS: Attrix dichiara di aver guadagnato il solito dalle live (stessi introiti delle domeniche senza HIS), di averci anche perso soldi nel torneo in generale e che gli sponsor hanno coperto solo una piccola parte delle spese
    • si è scoperto addirittura che lo sponsor New Informatica era “fittizio”, nel senso che i proprietari di New Informatica non sapevano niente della sponsorship (“procurata” da Mike89hs) e quindi i soldi di questo sponsor giustamente non sono arrivati

Questi i punti più dolenti che ancora una volta Attrix sottolinea essere ben conosciuti dai vincitori.

Conclusioni

In questo articolo enormemente lungo abbiamo cercato nel nostro piccolo di donarvi un quadro quanto più approfondito possibile delle due testimonianze (ad oggi) più importanti sulla questione, il video di Turna e la risposta di Attrix.

Tutto ciò che vi abbiamo riportato sono gli effettivi argomenti dei due video che per maggior chiarezza e dettaglio potrete visionare in allegato (con tutti i particolari emotivi del rapporto tra le due parti, che ovviamente non riusciremmo a rendervi al meglio). Ovviamente non sappiamo come procederà la situazione e non appena avremo maggiori testimonianze o aggiornamenti, non solo sulla parte legale della situazione, ma anche del dovuto montepremi ai vincitori, vi aggiorneremo.

Speriamo di avervi dato tutti gli strumenti necessari per potervi fare la vostra idea sulla questione. Ed ovviamente ai protagonisti della vicenda: siamo qui per qualsiasi tipo di informazione aggiuntiva. Al prossimo aggiornamento!

Vi piacciono i misteri? Annunciata l’espansione “Assassinio al Castello di Nathria”

Vi piacciono i misteri? Annunciata l’espansione “Assassinio al Castello di Nathria”

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Come già annunciato nei giorni scorsi, sono finalmente arrivate tantissime informazioni sulla prossima espansione di Hearthstone: “Assassinio al Castello di Nathria“. Il nuovo contenuto sarà una vera e propria partita a Cluedo.

Già perché avremo a che fare con un caso irrisolto, l’uccisione di Sire Denatrhius al Castello Nathria, a Terretetre. Dieci i maggiori sospettati e sono proprio 10 leggendarie che vedremo nel proseguo della prossima espansione, una per classe.

Nuova Keyword e Nuova tipologia di Carta

Come ad ogni espansione, nuove carte e keyword si appresteranno. Svelate ufficialmente le nuove carte Luoghi e la nuova parola chiave Infusione.

I Luoghi sono carte da 1 Mana che è possibile giocare in board ed occuperanno uno slot. Queste hanno un effetto che è possibile attivare semplicemente cliccandoci, senza nessun altro mana in costo, ma consumeranno 1 di Integrità (come le armi). Queste carte hanno anche un tempo di ricarica di 1 turno prima di poter riattivare l’effetto.

Le carte Infusione, invece, sono carte che si potenzieranno alla morte di nostri altri servitori (il numero di servitori necessari sarà indicato sulla carta). Attenzione, però, Infusione verrà contata solamente quando la carta sarà in mano: qualsiasi servitore distrutto prima di avere la carta con Infusione in mano, non verrà contata.

Carte svelate

Ovviamente già sono state svelate le prime carte: 4 leggendarie ed altre carte che ci mostrano le funzioni spiegate nel paragrafo superiore. Vediamole subito:

Prince Renathal sarà già ottenibile da adesso al primo login sul gioco. Sarà gratuita per tutti.

Altre informazioni

L’espansione uscirà il 2 Agosto e sicuramente in questi giorni, già a partire dal 1° Luglio, avremo altre informazioni e i reveal delle carte. Nel frattempo sono già disponibili i pre-order dell’espansione. Sia il Bundle da 60 che quello da 80 sono già annunciati, ma ci sono alcuni problemi tecnici nello shop del sito, quindi bisognerà aspettare un po’ prima di acquistarli.

Queste le prime informazioni utili: che ne pensate?

Articoli Correlati:

Meta Report #2: Thrall si siede sul trono con i suoi Murloc. MRGLL!

Meta Report #2: Thrall si siede sul trono con i suoi Murloc. MRGLL!

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Meta Report #2 (27 Giugno 2022) – Ritorna la nuova rubrica sul meta Standard di Hearthstone che cercherà di darvi un quadro quanto più possibile completo dell’andamento delle classi/mazzi nella Ladder.

Ovviamente allegato a questo report troverete la Meta Tier List di Powned, aggiornata a questa settimana, e vi segnaliamo che le idee dietro alle classifiche sono soggettive e variabili a seconda del rank in cui i classi/mazzi vengono giocate.

Partiamo subito con il mostrarvi la descrizione del Meta, che poi potrete confrontare con la Tier List in fondo all’articolo (i codici dei mazzi sono allegati al mazzo specifico, basterà cliccarci sopra).

Tier 1

Il Tier 1, e non solo, è stato completamente ribaltato dopo che il Control Warrior è stato praticamente “distrutto” dagli ultimi nerf. A conti fatti è difficile trovare un vero e proprio dominatore del meta odierno, perché ci sono tanti mazzi davvero validi adesso.

Ma qualcuno deve pur comandare ed abbiamo deciso di porre due mazzi al comando: il Murloc Shaman e l’Holy Paladin.

Entrambi hanno approfittato della caduta del CW. Il Murloc ora può incontrare pochissime rimozioni ad area pesanti e può snowballare a più non posso chiudendo la partita velocemente.

L’Holy Paladin era tipo il cugino depotenziato del CW ed ora con il suo nerf ne ha strappato il posto. È davvero uno dei pochi Control che riesce ad avere effetto. Piccola nota: è davvero usato pochissimo e sembra avere più risultati in Top Legend che a rank più bassi (ma forse dipende dalla popolarità).

  • Il Tier 1.5 si arricchisce davvero tanto, molti i mazzi parecchio forti, ma un pizzico meno dei Tier 1.
    • Il Mage ha visto la sua rinascita con il nuovo Big Spell Mage, davvero solido ed a tratti devastante, ma soffre alcuni aggro. Il suo Mech resta ancora uno dei mazzi aggressivi più opprimenti e validi in giro
    • lo Shaman mette davanti anche un altro suo archetipo: il Control. Ottimo per tenere a bada chi aggredisce troppo, ma riesce a tenere testa anche a mazzi più lenti, come lo stesso CW
    • l’Hunter continua a crescere ed ha visto nei nerf una golosa opportunità di trionfo: il suo Beast resta tra i migliori mazzi del momento
Tier 2

Il Tier 2, come al solito, accoglie la maggior parte dei mazzi meta del momento, ma che non riescono ad elevarsi troppo come winrate.

Il Rogue continua forte, ma come al solito è incostante e poco “solido”: stravince o straperde, non ha alternative.

Sprofonda il Control Warrior, che è al limite per scendere in Tier 3. In compenso il Quest Warrior guadagna consensi, ma non è l’aggro/Mid migliore. Non bene neanche il Demon Hunter, che soffre il nerf, ma non tanto da distruggerlo. Ora sembra che la lista sia “sana” e non OP.

Il Lock riacquista anche lui consensi: il Murloc è buono, ma non quanto il suo parente dello Shaman. Ottimo invece l’Abyssal Warlock in questi giorni, vero counter dello Sciamano.

Gli altri archetipi del Paladino sono ancora validi, ma non hanno lo stesse effetto di qualche settimana fa. Questo vale sia per Mech Paladin che soprattutto Handbuff Paladin.

Il Priest, con il suo Naga, continua ad andare bene, ma è una lista davvero difficile da masterare e solo i migliori riescono a trarne il meglio.

Tier 3

Nel Tier 3 troviamo solamente il Boar Priest che davvero è una lista che dipende dalle circostanze: buona in torneo, in Ladder vince solo nelle mani giuste e non sempre.

Scomparso letteralmente il Druido: gira qualche Celestial Alignment, ma con la scomparsa del suo matchup vincente, è totalmente crollato.

Meta Tier List

10549140_10204909063755564_8408901616196214964_o

Tier 1.5

10644309_10204909063875567_1049475752957388343_o

10537976_10204909063795565_2042083864866760270_o

Questa la situazione del meta per questa settimana: che ne pensate? Qualche deck meriterebbe un passo indietro o avanti in questo Meta Report #2?

FONTI:

  1. HS REPLAY meta (dal Bronzo all’Oro)
  2. D0nkey (per la Top 5000 Legend)
  3. Vicious Syndicate Report #234

Prossima patch di Battlegrounds: tutte le carte svelate al Lobby Legends

Prossima patch di Battlegrounds: tutte le carte svelate al Lobby Legends

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Battlegrounds Patch – Il weekend di Hearthstone sorprendentemente ha portato più news di quanto ci aspettassimo. La scoperta della nuova espansione (con solo un teaser) era totalmente inaspettato, mentre le novità che vedrete della Battaglia, erano in programma, anche se ovviamente ancora non note.

Nella due giorni del torneo di Battaglia, Lobby Legends – Eternal Night (Day 1Day 2) sono stati svelati i nuovi minion, ed un eroe, che faranno la loro comparsa nel gioco con la prossima patch (con data ancora non nota), i cui dettagli completi, però, non si conoscono ancora.

Ad esordire come unico eroe per la nuova patch sarà Dama Vashj che andrà completamente in combo con la meccanica Genesi Magica dei Naga. Questo perché il suo potere creerà, ad ogni turno, una delle magie che si possono ottenere da Genesi Magica (solamente quelle però della nostra Taverna o inferiore).

Ancora, la prima di queste magie ad essere giocata ogni turno è permanente. Sottolineiamo che quando i Naga non sono nel pool di servitori, Dama Vashj non sarà offerta a nessun giocatore.

Invece come servitori, sono arrivati 9 nuovi minion inediti in Battaglia. Inediti solo in questa modalità, poiché molti di quelli che vedrete in anteprima in basso sono facce note della Locanda che al loro tempo avevano grande spazio in Standard e poi Wild.

Anteprima Minion ed Eroe

Che ne pensate di queste nuove carte in arrivo e del nuovo eroe Vashjin arrivo con la prossima patch di Battlegrounds?

Articoli Correlati: