ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
Messina: ecco il vincitore della prima tappa del Torneo organizzato da Redshift!

Messina: ecco il vincitore della prima tappa del Torneo organizzato da Redshift!

Profilo di JackTorrance
 WhatsApp

Il 2 Gennaio ha avuto inizio il torneo di Hearthstone, con la prima di una lunga serie di tappe che ci accompagneranno fino a Giugno.
I partecipanti si sono sfidati con l’ormai consueta modalità ufficiale della Blizzard “Conquest No Ban” in un torneo con struttura Svizzera+Top8.
Il torneo è stato interamente trasmesso online sul canale twitch.tv/redshift_gaming con il commento mio (Massimiliano “JackTorrance” Sacco) e di Davide “Dax” Sorce del team powned.it.
Al termine di una lunga serie di incontri a prevalere su tutti gli altri è stato Claudio “Claf” Raffa che, battendo in finale Carlo “Ryoma” Spinelli, si è aggiudicato il primo premio.

12494740_1547200655598557_5740283245356899902_n

12507132_1547201352265154_39522937948110118_n

Per tutti i NetDecker qui di seguito potete trovare i mazzi degli eroi che si sono affrontati in finale.

Cladio “Claf” Raffa

Clicca qui per visualizzare la lista Sacerdote!

Clicca qui per visualizzare la lista Paladino!

Clicca qui per visualizzare la lista Stregone!

 

Carlo “Ryoma” Spinelli

Clicca qui per visualizzare la lista Druido!

Clicca qui per visualizzare la lista Paladino!

Clicca qui per visualizzare la lista Stregone!

Qui invece potrete guardare tutta la live della finale!

L’intervista al vincitore della prima tappa:

1935458_1547200388931917_2138959528482640435_n

12400832_1547193908932565_3073888370802355050_n

RedShift: Ciao Claudio Raffa, complimenti per esserti aggiudicato la prima tappa dell’hearthstone Redshift Cup.
Volevamo farti qualche domanda inerente a come ti sei trovato in questo primo campionato redshift ufficiale di hearthstone.
Che ne pensi ? e quali sono le tue prime impressioni.

Claudio: Salve a tutti ragazzi e grazie per i complimenti.
Sono molto contento che voi ragazzi di Redshift organizzate tornei di hearthstone e che puntate sull’e-sport, un mondo molto sottovalutato in Italia ma pieno di valori e sani principi.
In questo primo campionato mi sono trovato molto bene conoscendo tanti ragazzi della mia stessa città appassionati come me a questo gioco, anche se una critica è doverosa farla: la scelta di scrivere in un foglio di carta i mazzi dei partecipanti lo stesso giorno del campionato.
Purtroppo, questo ha portato il ritardo dell’inizio del torneo che ha comportato la fine delle partite del primo giorno alle due e mezza di notte, e non è stato facile resistere a quell’ora causa la tanta stanchezza fisica, ma soprattuto mentale.
Questa è solo una piccola critica costruttiva per spronarvi ad organizzare sempre al meglio tornei del genere, d’altronde “sbagliando si impara”

RedShift: Una critica giusta e sacrosanta e ti rassicuriamo subito dicendoti che i primi bug sono stati sistemati, in quanto prima edizione ci fa piacere ricevere critiche costruttive per poter migliorare la qualità dell’evento!
E’ la prima volta che partecipi a un torneo live di Hearthstone?

Claudio: Questa è stata la seconda volta che partecipo ad un torneo live, la prima è stata sempre con voi ad agosto del 2015 durante il “geek party”, un’altra bellissima esperienza.

RedShift: Come ti è sembrato il livello dei giocatori di questa prima tappa ?

Claudio: Come detto in precedenza non ho partecipato a tanti tornei, sia live che online, infatti la vittoria è stata del tutto inaspettata e logicamente non ero il favorito.
In questa prima tappa ho incontrato sia giocatori esperti, che sono abituati allo stress e a mantenere la concentrazione durante tornei lunghi, sia giocatori meno esperti di tornei ma molto preparati riguardo la scelta della tipologia dei tre mazzi ed il saper affrontare quelli degli avversari.

RedShift: Ci puoi spiegare la scelta degli eroi che alla fine ti hanno portato alla vittoria ?

Claudio: Innanzitutto voglio dire che non gioco tantissimo durante la settimana, ma seguo molto l’andamento del meta di hearthstone e dei possibili mazzi che vengono usati nei tornei. Ho optato per la scelta di: stregone, prete e paladino. Il mazzo usato con lo stregone è stato uno “demon-zoo”, cioè un mazzo più o meno aggro che punta a mettere creature sul board per poi chiudere il game con quelle più forti in combinazione alle magie. Il mazzo del prete è stato un tipico “control”, quindi controllare il board il più possibile e sfruttare a pieno il suo potere eroe. L’ultimo mazzo è quello del paladino, ho portato il “secret paladin” che attualmente è secondo me il mazzo più forte del gioco. La mia versione è un misto tra il “secret” ed il “midrange” che mi ha sempre portato bene quando gioco a casa e mi ha anche portato bene in questo torneo.

RedShift: Ti vedremo nuovamente nelle prossime tappe ?

Claudio: Salvo impegni, ci rivedremo sicuramente nelle prossime tappe perchè mi sono divertito molto con voi, e poi è sempre bello passare una giornata in buona compagnia con uno dei miei giochi preferiti. Quindi, continuate così ed alla prossima.

Redshift: Ti ringraziamo per aver risposto alle nostre domande, e ancora complimenti per la vittoria ottenuta.

La classifica al termine della prima giornata:

  1. Cladio “Claf” Raffa 25 punti
  2. Carlo “Ryoma” Spinelli 20
  3. Antonino “Malfegor” Dell’Acqua 16
  4. Giuseppe “master94ga” Attanasio 16
  5. Serena “VicPageGG” Celi 10
  6. Davide “Rising” Cardia 10
  7. Gabriele “Atan” Gallo 10
  8. Giuseppe “Eazy Win” Greco 10

Questa domenica si giocherà la seconda tappa del torneo, non perdetevi il live streaming a partire dalle 11:30 sul canale http://www.twitch.tv/redshift_gaming!

12510340_1547203338931622_6780596534743186877_n

Vi aspettiamo numerosi all’interno della locanda e come sempre buon Hearthstone a tutti!

Apparsa una misteriosa missione leggendaria. Errore o regalo di Blizzard?

Apparsa una misteriosa missione leggendaria. Errore o regalo di Blizzard?

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Missione Hearthstone – Difficilmente oggi avremmo avuto notizie su eventi o soprattutto bilanciamenti, come abbiamo visto nello scorso articolo. Eppure ai giocatori una novità è apparsa, ma senza nessun annuncio ufficiale.

Stiamo parlando di una curiosa quanto misteriosa missione, apparsa probabilmente a tutti i giocatori della Locanda. Questa missione era inaspettata e perdipiù è leggendaria quindi assicura una ricompensa maggiore rispetto ai soliti XP.

Infatti questa missione, denominata “Un assaggio di Animum“, con il semplice utilizzo di 5 carte con Infusione dà l’opportunità di ottenere una bustina della nuova espansione, Assassinio al Castello di Nathria.

Aggiungiamo che a quanto pare questa missione ha un timer: bisognerà completarla in 7 giorni. Non sappiamo, poi, ancora se a conclusione di questo periodo di tempo ne arriveranno altre o se sarà una tantum.

Ancora al momento nessuna notizia ufficiale da parte di Blizzard quindi è lecito chiedersi se questo sia stato un errore, una missione sfuggita da un futuro evento o semplicemente un regalo da parte degli sviluppatori.

Non ci resta che attendere ulteriori informazioni. Nel dubbio approfittatene e cercate di completarla il prima possibile.

Che ne pensate di questa situazione misteriosa?

Articoli Correlati:
In arrivo bilanciamenti prima del prossimo Masters Tour? La risposta dei dev

In arrivo bilanciamenti prima del prossimo Masters Tour? La risposta dei dev

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Masters Tour bilanciamenti- La nuova espansione di Hearthstone, Assassinio al Castello di Nathria, è ai suoi primi momenti di vita, ma pian piano arrivano le conferme dei migliori mazzi/carte del meta. E sappiamo benissimo che con ciò arrivano le prime richieste di nerf dalla community.

ImpLock, Skeleton Mage, Face Hunter, sono tanti i mazzi ai quali viene richiesto un nerf (giustamente o ingiustamente sottolineiamo) ed a tutto questo, ovviamente, i dev tendono l’orecchio.

A queste prime richieste, però, arrivano anche le preoccupazioni dei giocatori competitivi che mai apprezzano cambi in dirittura di un torneo importante.

Per questo motivo è stato chiesto agli sviluppatori se prima del Masters Tour, in arrivo questo fine settimana, ci saranno cambiamenti al meta tramite bilanciamenti.

La risposta dei piani alti di Blizzard è arrivata velocemente ed è risuonata con un grande “no”.

Non ci saranno variazioni né modifiche prima del prossimo Masters Tour, quindi prima di una decina di giorni non si vedrà nulla di nuovo. Per i giocatori competitivi sarà sicuramente un bene, forse per i giocatori di Ladder, o i casual player, un po’ meno.

Che ne pensate di questa scelta di Blizzard? È condivisibile o c’è un impellente bisogno di bilanciamenti prima del Masters Tour?

Articoli Correlati:
Ci sono leggendarie più rare di altre? Forse sì!

Ci sono leggendarie più rare di altre? Forse sì!

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Leggendarie Hearthstone – Una delle grandi certezze di Hearthstone è sempre stata quella delle percentuali di ottenimento delle varie carte. Ogni carta è ugualmente ottenibile rispetto ad un’altra della sua stessa rarità, ma se questa regola avesse eccezioni?

Con l’introduzione della nuova espansione di Hearthstone, sono molti i giocatori che si sono domandati come ottenere le versioni dorate delle carte del Percorso Ricompense, poiché non craftabili. Un esempio è Principe Renathal, che però è ottenibile al livello 40 del Pass a pagamento.

Caso diverso, a quanto pare, per il protagonista dell’espansione, Sire Denathrius, ottenibile nella sua versione normale al livello 1 del Percorso Ricompense gratuito (quindi disponibile per tutti).

Ma la sua versione dorata?

La versione superiore del Sire ha una storia strana poiché non è né ottenibile tramite Percorso Ricompense, né è possibile craftarla.

E allora come la si può ottenere? Il dubbio è venuto a molti, ma sono stati i dev che hanno risolto il mistero.

Sire Denathrius dorato è possibile ottenerlo tramite pacchetti, ma solamente quando tutte le leggendarie dell’espansione sono state collezionate (questo per la “protezione duplicati” del gioco).

Strano però l’aggettivo usato per descrivere questa carta dorata: è stata definita infatti ULTRA RARA. Ciò vuol dire che a livello di percentuali è più difficile che esca a differenza di qualsiasi altra leggendaria dorata?

Purtroppo non ne abbiamo la certezza, ma la difficoltà è sicuramente superiore anche solo per il fatto di dover finire tutta la collezione di leggendarie di Assassinio al Castello di Nathria prima di avere la POSSIBILITÀ di collezionarla.

Non ci resta che attendere prima di vedere se si darà l’opportunità di ottenerla tramite dust in futuro o si lascerà questa possibilità a pochi eletti.

Che ne pensate di questa idea? È giusto “aumentare” la difficoltà di ottenimento di alcune leggendarie (ovviamente solo nelle sue versione avanzate)?

Articoli Correlati: