ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
MagicAmy e TempoStorm, un capitolo chiuso!

MagicAmy e TempoStorm, un capitolo chiuso!

Profilo di LilBusta
 WhatsApp

Oggi viene annunciato nella prima pagina del sito ufficiale TempoStorm la fine della collaborazione con la player Hyerim “MagicAmy” Lee.

A seguito delle accuse mosse negli ultimi giorni (qui il link), infatti, la giocatrice è stata protagonista di una serie di indagini finalizzate a far luce sull’accaduto relativo al fatto “esiste veramente MagicAmy o si tratta solo di una copertura di un altro giocatore”? Le fonti di ricerca hanno spaziato dai compagni di squadra, ai datori di lavoro fino agli amici personali. Nonostante ciò, la stoica MagicAmy si è sempre dimostrata pronta alla cooperazione e aperta ad ogni domanda proprio per rafforzare la sua voglia di sfatare ogni accusa.

Essendo una questione molto delicata e con implicazioni fortemente personali, l’intero team di indagine ha chiarito subito di aver condotto le ricerche nel massimo rispetto della privacy. Sono stati analizzati tutti gli aspetti della questione, ma le informazioni non rilevanti per l’indagine sono state completamente omesse per rispetto delle normative in vigore. Quanto procede è il risultato dei dati significativi:

“Siamo giunti alla conclusione che MagicAmy coincida con Hyerim Lee. Abbiamo sfruttato le testimonianze oculari multiple e i contatti in prima persona di diversi soggetti in assenza di William Blaney, suo ex fidanzato. Nonostante i due condividano lo stesso nick nelle memorie cache, abbiamo analizzato i file di riferimento viaggi e informazioni personali per ricostruire il suo passato scoprendo così fino a che punto si limiti questa dualità. Combinando il tutto con i file relativi al suo lavoro con Lunarch Studios e confrontandoci con i rapporti dei giocatori, abbiamo convenuto che basti l’interazione personale per confermare la sua identità. Durante questa analisi, abbiamo fortemente considerato il rischio di una truffa da parte di datori di lavoro e/o giocatori. Il tutto però è in realtà una nuvola di fumo, un malinteso tra le parti. Considerando che le persone incluse nell’indagine hanno avuto un rapporto più intimo con Hyerim, abbiamo ritenuto le loro parole attendibili in qualità di fonti. “

IZy69rF

“Avendo, quindi, confermato la sua identità e non essendovi frode in essa, siamo passati all’analisi delle sue prestazioni e dei suoi risultati in qualità di player. Tarei era stato identificato come potenziale sospettato, considerando anche la collaborazione con l’account denominato “LoveMagicAmy” per il raggiungimento del rank#1. Successivamente è stato confermato che Tarei aveva rinominato il proprio account in “LoveMagicAmy”. Ovviamente, ciò ha portato alla questione sul reale raggiungimento della player del massimo grado di ranking. Abbiamo cercato in ogni modo di esaminare tutti i dati a nostra disposizione, ma solo la Blizzard può fornire una tale risposta. Va però precisato che comunque la Blizzard ha sempre combattuto questo genere di situazioni, bannandone anche gli artefici. Abbiamo ritenuto lecito supporre che loro stessi avrebbero mosso tale azione se si fosse verificata la fattispecie in questione. Si include in questo caso anche la accusa di utilizzo di bot. Infatti, non si spiegherebbe come l’account sia potuto sfuggire alle ondate di ban nonostante l’alta popolarità del profilo. Consideriamo quindi la ragazza libera da ogni accusa.”

Immagine
“Come punto finale, abbiamo anche voluto porre la questione su un piano nettamente differente, ponendoci il quesito “se lei o lui stesse frodando, quale sarebbe il fine del gioco?”. Tirando le somme, il rischio che la persona dietro MagicAmy avesse dovuto presentarsi ad un evento per HearthStone con il vessillo dei TempoStorm è davvero elevato. Non avrebbe senso logico affiliarsi ad un team in top 8 al BlizzCon per poi essere bannati in modo categorico.”

Questo è quanto riportato sul sito ufficiale. Il riassunto della complessa indagine è susseguito da un caloroso invito ai TempoStorm per il sostegno della ex-compagna di squadra nel tentativo di cancellare ulteriormente l’incidente. Nonostante ciò, Hyerim ha deciso di prendere un periodo di pausa dalla scena competitiva di HearthStone e di risolvere autonomamente l’incresciosa questione. Ovviamente il team ha dichiarato di aver apprezzato ogni sforzo e ogni spirito cooperativo della ragazza, ringraziandola per il breve ma fantastico rapporto creato con tutti e augurandole solo il meglio per il prossimo futuro. Anche MagicAmy ha voluto spendere qualche parola per il team: “Voglio ringraziare il team TempoStorm, Reynad e Frodan per avermi dato l’opportunità di far parte di una realtà importante. Sono felice che mi sia stata data la possibilità di dimostrare le mie abilità sia a me stessa che a tutte le persone a me care. Voi di TempoStorm mi avete sostenuta fin dall’inizio e sono contenta di poter chiudere in buoni rapporti.”

Con la partenza di MagicAmy, il team si riduce a tre elementi: Andrey “Reynad” Yanyuk, Petar “Gaara” Stevanovic e George “Hyped” Maganzini. Per ora, sarà Hyped a trattare le analisi del meta, ha sempre dimostrato grandi abilità nelle scalate alla ladder. E nonostante la piccola battuta d’arresto, il team è fortemente motivato a ripartire alla carica in ogni partecipazione ai tornei e/o eventi. Infatti, il prossimo obiettivo sarà il torneo NEL in Cina a fine Febbraio.

Non possiamo che augurare il meglio alla sfortunata MagicAmy, sperando di rivederla il prima possibile nella scena competitiva di HearthStone! Siamo certi troverà un modo per ripartire alla grande e dimostrare il suo valore.

Solo 16 giocatori hanno ottenuto la qualificazione a tutti i Masters Tour. E c’é anche un italiano

Solo 16 giocatori hanno ottenuto la qualificazione a tutti i Masters Tour. E c’é anche un italiano

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Tralasciamo per un attimo carte, deck, meta e bilanciamenti vari, e guardiamo un po’ le statistiche di Hearthstone: ci sono solamente 16 giocatori in tutto il mondo ad aver ottenuto una qualificazione a tutti i Masters Tour giocati fino ad ora (tra cui un italiano).

La statistica é curiosa quanto interessante ed é stato Languagehacker ad evidenziarne i numeri. Ma chi sono effettivamente questi 16 giocatori d’élite?

Partiamo dal sottolineare quanto un’impresa del genere sia incredibilmente difficile.

Qualificarsi a 20 Masters Tour di fila (e in questo caso praticamente tutti quelli mai realizzati), vuol dire avere una costanza invidiabile che si protrae da anni.

Due sono i maggiori metodi di qualificazione: tramite Qualifiers o tramite Ladder.

Nel primo caso bisogna quindi vincere (o andarci molto vicino per piú volte) ben 20 tornei di qualificazione; nel secondo caso vuol dire trovarsi nella Top piú alta possibile del gioco per anni. Ed entrambe le cose richiedono skill e sacrificio incrollabili.

Ma torniamo a noi, ben 16 sono i giocatori di questa invidiabile lista e si suddividono in questo modo: 3 dalle Americhe, 6 dall’Asia Pacifica e 7 dall’Europa. E sí, abbiamo anche un italiano in questa speciale lista, che sicuramente indovinerete.

I 16 giocatori qualificati ad ogni Masters Tour

  • Monsanto (AM)
  • Lnguagehackr (AM)
  • Nalguidan (AM)
  • Leta (EU)
  • Swidz (EU)
  • xBlyzes (EU)
  • Furyhunter (EU)
  • Seiko (EU)
  • Jarla (EU)
  • Dizdemon (EU)
  • Hi3 (APAC)
  • Alutemu (APAC)
  • GivePLZ (APAC)
  • che0nsu (APAC)
  • MegaGliscor (APAC)
  • LFYueying (APAC)

Già, Leta é l’unico italiano ad aver ottenuto una qualificazione a tutti i Masters Tour. E troviamo anche lo stesso Languagehacker.

Sottolineiamo che tra tutti questi nomi altisonanti il giocatore ad avere la winrate piú alta é Furyhunter con ben il 66% circa. Un risultato incredibile!

Riusciranno questi giocatori a mantenere questo record? Chi sarà l’ultimo a “sopravvivere” in questa lista?

Articoli Correlati:
Svelati i primi nerf e buff della Patch di Hearthstone: Edwin, Celestial, Wildseed, cambia tutto

Svelati i primi nerf e buff della Patch di Hearthstone: Edwin, Celestial, Wildseed, cambia tutto

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Nerf/Buff Hearthstone – Di solito il weekend di Hearthstone è molto tranquillo per quanto riguarda le notizie e ci si concentra sul competitivo del gioco con i tornei disponibili. Stavolta, però, è stata svelata più di qualche piccolo dettaglio.

Infatti inaspettatamente (anche se qualche informazione stava sfuggendo) sono stati svelati molti dei cambiamenti che saranno disponibili a partire dalla prossima Patch, in arrivo tra Lunedì e Martedì.

A dare i primi spunti è stato Aleco Gereco, Game Designer del gioco, che in un post in cui si parlava dell’ultimo hotfix e dei suoi problemi, ha svelato qualche nome importante.

Tutte le carte che vi citeremo saranno parte della patch in arrivo.

Si parla non solo di nerf, ma anche buff, anche se questi ultimi non sono stati annunciati tutti. Partendo dai malus alle carte, ad essere colpiti saranno:

  • Biblioteca Vile: perderà il suo +1/+1 di base (ed ora si darà il buff solo se saranno effettivamente presenti Imp; almeno uno)
  • Semebrado del Cervo: al suo risveglio darà un’arma 3/2
  • Guardiano di Nevealta: diventerà un 5/5, ma non otterrà più buff dai servitori che congelerà
  • Allineamento Celeste: non inciderà più sull’avversario
  • Illusionista Coboldo (Wild): diventerà un 5 Mana

Svelati anche un paio di buff, che a quanto pare erano già stati scoperti: Edwin, Capo dei Defias sarà un 3 Mana 3/3, mentre Cripta delle Reliquie costerà 2 Mana.

Aleco, però, ha anche svelato che saranno in arrivo altri buff aggiuntivi e riguarderanno soprattutto Cacciatore di Demoni, Paladino e Guerriero (ad oggi le classi effettivamente più in difficoltà).

Queste sono le informazioni al momento annunciate: che ne pensate di questi nerf e buff di Hearthstone? Quali altri vorreste vedere?

Articoli Correlati:
Hotfix di Hearthstone nato per risolvere i problemi, ne crea altri: fermato sul nascere

Hotfix di Hearthstone nato per risolvere i problemi, ne crea altri: fermato sul nascere

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Hotfix Hearthstone – Ieri sera, oltre ai già annunciati dettagli sui prossimi bilanciamenti, è stato anche annunciato un inaspettato hotfix che sarebbe servito a risolvere alcuni problemi e bug nati sul gioco con la nuova espansione. Ma in questo caso il condizionale è d’obbligo.

Già perché l’annuncio di HSDeckTech ha sicuramente rianimato i giocatori per le risoluzioni che avrebbe portato, il problema, però, è che dopo qualche minuto l’hotfix è stato fermato sul nascere perché stava creando altri inconvenienti.

Sono tanti i cambiamenti che avrebbe portato questo veloce fix: dalla rimozione della carta eroe Guff in Duelli per Drek’Thar, alla possibilità di riscattare il mazzo di ritorno per coloro che già lo avevano in parte riscattato prima della Patch 24.0, ed alcuni altri bug fix.

Un nuovo problema, però, sembrava esser nato proprio per i mazzi di ritorno.

La manipolazione del codice da parte degli sviluppatori avrebbe portato non solo a risolvere il vecchio problema, ma addirittura a dare la possibilità di riscattare il mazzo anche a coloro che non avrebbero dovuto.

Per questo l’hotfix è stato sospeso e tutte le risoluzioni arriveranno più avanti, non appena il problema verrà risolto.

Questa è la situazione al momento, ma siamo sicuri che i dev troveranno una risoluzione nel più breve tempo possibile.

Che ne pensate di questo hotfix per Hearthstone? Avete riscontrato anche voi problemi con il mazzo di ritorno?

Articoli Correlati: