Le Carte di HearthStone: “Edwin Vancleef”

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

In questa nuova puntata della rubrica “Le carte di HearthStone” vogliamo parlarvi di una figura molto controversa del mondo di Warcraft: il Leader dei Defias BrotherHood Edwin VanCleef!

VanCleef era in origine uno dei più grandi ingegneri della storia di Azeroth, merito sopratutto del padre; abilissimo Mastro Scalpellino che gli insegnò l’antica arte della costruzione fin da quando era un fanciullo.
Proprio per le sue indiscusse abilità al giovane Edwin venne chiesto di contribuire alla ricostruzione di Stormwind, distrutta durante la Seconda Guerra in una battaglia contro l’Orda.

edwin vancleef 4

VanCleef con due dei suoi scagnozzi

La ricostruzione della capitale degli uomini non fu un’ opera semplice da portare a termine, ma grazie all’enorme contributo dato dell’ingegnere Vancleef la città potè tornare a brillare in poco meno di dieci anni.
Tuttavia, anche se il lavoro fu sorprendente ed encomiabile, la casata dei nobili si rifiutò di pagare agli operai semplici la lunga e faticosa impresa mentre agli scalpellini più importanti ed anziani, una sorta di “direttori dei lavori” (tra cui lo stesso VanCleef), venne promesso un posto governativo.

Edwin si rifiutò di tradire i suoi operai e sputando sul pavimento delle grandi stanze che aveva costruito lui stesso, giurò vendetta e promise ai nobili che qualcuno avrebbe pagato in un modo o nell’altro.
Si impegnò, così, nell’organizzare e nel guidare una sommossa contro i nobili che, seppur repressa nel sangue, vide diversi morti da entrambe le parti, tra cui la moglie del Re Wrinn: Tiffin Wrinn.

Edwin ed i suoi seguaci furono esiliati dalla città: da lì a poco sarebbe nata la banda dei Defias BrotherHood
VanCleef, infatti,  iniziò ad addestrare gli operai che erano stati espulsi, a tattiche di brigantaggio e di assalto alle carovane e pagò dei mercenari che insegnarono ai semplici scalpellini come diventare veri criminali, combattere di spada e come organizzare agguati .
La banda, ogni giorno più forte, costituì un vero problema per la guardia reale di Stormwind  espropriando un innumerevole quantità di ricchezze e denaro ai mercanti e ai cittadini  che, loro malgrado, s’imbattevano nei Defias.
VanCleef oltre ai vari furti distrusse raccolti, rase al suolo cascine ed infestò, con dei Golem, i campi di poveri agricoltori inermi ed innocenti.
Riuscì, inoltre, a trarre vantaggio dall’arresto di tanti dei suoi uomini, scatenando una ribellione nelle carceri di Stormwind che gettò nel panico la popolazione della capitale. La sommossa  fu sedata  grazie all’intervento di alcuni grandiosi eroi che rinchiusero nuovamente  i criminali nelle prigioni  sventando i pericoli di una ribellione violenta.

Poco dopo, i Defias decisero di attaccare la Foresta di Elwinn per farla diventare la loro nuova roccaforte.
Per il re Wrinn era troppo: decise di contrattaccare!
Il piano riuscì perfettamente; i Defias vennero scacciati e costretti alla fuga.
Edwin Vancleef decise di rifugiarsi con i suoi uomini nel luogo in cui avrebbe vissuto fino alla sua morte: le DeadMines.

Le Deadmines: l’ingresso esterno, il Dungeon, le Gallerie ed infine la Forgia.

edwin vancleef

edwin vancleef 2

edwin vancleef 3

edwin vancleef 5

Fu nelle DeadMines che Edwin VanCleef venne definitivamente sconfitto da un gruppo di eroi, ma  la sua morte non decretò la fine dei Defias BrotherHood: la banda trovò un nuovo Leader… ma di questa storia forse ne parleremo un altra volta.

[embedvideo id=”FO_VFnvpa9s” website=”youtube”]

La battaglia finale tra gli eroi ed Edwin VanCleef

In HearthStone Edwin VanCleef è una carta specifica della classe Ladro, e capirete anche il perchè dopo aver letto la breve storia che vi abbiamo raccontato.
Particolarmente efficace se usata in combo dopo aver giocato altre carte, può rappresentare una devastante minaccia per l’avversario che se la trova di fronte. Questa carta infatti può velocemente diventare un servitore 10/10 o anche più… guardando il video poco sotto,  capirete le potenzialità di questa carta…

[embedvideo id=”P5ZDA9JxEvs” website=”youtube”]

Powned.it spera che questa puntata vi sia piaciuta, e vi da appuntamento alla prossima!!

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.