plasmacarne mogu

Hearthstone, forse in arrivo dei nuovi NERF: “il Plasmacarni Mogu non fa bene al gioco”

Condividi su WhatsApp  WhatsApp
Attraverso una nuova serie di indiscrezioni pubblicate pochi minuti fa da PGGamer è tornata prepotentemente alla ribalta la questione “bilanciamenti su Hearthstone“.

Stando a quanto riferito dall’ Hearthstone game designer Alec Dawson infatti, il team di sviluppo non sarebbe affatto contento del comportamento di alcune carte attuali, su tutte la Plasmacarni Mogu dello sciamano, forse prossima ad un nerf da parte dei devs.

Questa particolare carta gode infatti di un’incredibile combinazione grazie alla quale, dopo averla giocata (magari a costo 0) e dopo aver attaccato e rimosso un servitore, basterà giocare una carta come l’Evoluzione o la Mutazione per poter avere sul campo di battaglia una creatura da 8 mana.

Alec Dawson ha infatti affermato: “quando hai un servitore di otto Mana che ti sei evoluto [da] un Plasmacarni Mogu al quarto turno, non è mai un modello di gioco sano. Sicuramente terremo d’occhio questa carta con l’avvio de “La discesa dei draghi”, anche perché non vogliamo che l’esperienza di gioco venga rovinata da queste carte che fanno un uso molto particolare del mana”.

Cosa ne pensate voi? Credete che il Plasmacarni Mogu abbia bisogno di una ristrutturazione? O pensate che vada già bene cosi come si presenta oggi?

 

 

Potrebbe interessarti leggere anche:
L’Highlander Hunter in ascesa nella Ladder di Hearthstone!

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.