Guida al vantaggio carte

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Come avete potuto vedere dalle innumerevoli Guide presenti su questo sito, HearthStone, in qualità di gioco di carte, prevede una strategia ed una conoscenza superiore a quella che si presumono. Quello di cui parleremo in questa guida è il vantaggio carte: ovvero la posizione di superiorità rispetto al nostro avversario che è data dal numero di carte possedute. 

Partiamo dalle basi. Molti pensano che il costo di una carta sia limitato al costo di mana che questa prevede. Per quanto questo non sia del tutto errato, si tratta in parte di un errore. Una carta, indipendentemente da tutto, è una risorsa limitata così come la vita o il mana. In HearthStone vi sono solo 30 carte a disposizione durante un match ed è bene riuscire ad ottimizzarne l’utilizzo traendone il massimo beneficio. Facciamo subito un esempio. Se stessimo considerando solo il mana cost di una carta potremmo tranquillamente affermare che il Fuoco Fatuo è un’ottima carta visto che fornisce una creatura 1/1 a costo 0. Ma allora, perchè non viene utilizzato anche ad alti livelli? Capire questa risposta è vitale per proseguire e per poter analizzare più affondo il vantaggio carte. Giocare un Fuoco Fatuo comporterebbe destinare uno slot (e ne abbiamo solo 30 a disposizione) del mazzo. Inoltre, avendolo in mano vi sarà una creatura che realmente non fornisce alcun vantaggio visto che è privo di effetti e priverà anche di una pescata che potrebbe risultare vitale per la vittoria.

Nozioni Base

Il vantaggio carte, in sostanza, si genera quando la nostra mano ha più carte di quella dell’avversario. Questo vantaggio si esprime poi in diversi modi. Un classico esempio è dato dalla seguente situazione: se a board vuoto e con uguali carte rimaste nel mazzo, due giocatori avessero un diverso numero di carte in mano, la differenza positiva di queste porterebbe in vantaggio uno dei due (maggiore è la differenza, maggiore sarà il vantaggio). Ovviamente, il vantaggio carte è più rilevante nel caso di utilizzo di mazzi Control grazie al gameplay che li caratterizza (reattivo e non proattivo come nel caso dei mazzi Aggro), come abbiamo già visto nella Guida agli archetipi dei mazzi. Ci sono diversi modi per generare vantaggio carte, il più semplice ed intuitivo è utilizzare delle magie o delle creature che rendano efficiente la pescata:

  

Un’altra via per ottenere lo stesso vantaggio è data dall’utilizzo di carte ad alto tasso di efficienza. Vi sono infatti, diverse carte che permettono di avere più effetti in un’unica giocata. I seguenti casi trattano di magie che oltre a rimuovere creature attivano anche altri effetti che apportano un netto vantaggio alla nostra posizione:

  

Un’ultimo modo per generare vantaggio carte è dato dall’utilizzo del potere eroe. Visto che in HearthStone non esistono ancora carte che permettano di far scartare il nostro avversario, l’unico modo che rimane per rendere inefficace la mano dell’opponent è sfruttare a pieno le risorse di cui disponiamo. Rimuovere una creatura con 1 di costituzione tramite il potere eroe di Jaina è un ottimo modo per guadagnare 1 carta. L’avversario avrà sprecato la creatura giocata poichè non ha avuto alcun impatto sulla salute o sul board, è semplicemente stato rimosso molto rapidamente. Ovviamente, vi sono dei casi in cui questa rimozione non è possibile o sconsigliabile, bisogna quindi prestare sempre attenzione a quando e come creare questo vantaggio (non vogliamo di certo consigliare di usare solo l’hero power).

Nozioni Avanzate

Partiamo subito da un esempio: l’Ingegnera Novizia fornisce vantaggio carte? Sarete tentati dal dire di si visto che abbiamo un duplice effetto (come nei casi precedenti), da un lato una creatura 1/1 a costo 2 e dall’altro una carta pescata. Analizzate bene però, una creatura 1/1 è anche il Fuoco Fatuo ma questo ha un costo nettamente inferiore, in sostanza, stiamo pagando 2 mana per pescare una carta. A differenza degli esempi precedenti, in cui avevamo una rimozione ed un effetto secondario, la carta ora in analisi non apporta alcun beneficio (è solo una 1/1) e non modifica neppure il numero di carte nella nostra mano. L’unico effetto rilevante è il ciclare una carta, ovvero lo scambiare una carta con un’altra, ma questo effetto è pagato più che caro. Proviamo con un’altro esempio, Sguardo Lontano fornisce vantaggio carte? Si tratta di una carta a costo 3 che riduce di 3 il costo della carta pescata. Si gioca una carta e se ne pesca un’altra, ma cosa è cambiato realmente da prima a dopo? Nulla. Sguardo Lontano non apporta alcun cambiamento nel breve termine, infatti avremo lo stesso numero di carte in mano e la carta pescata avrà lo stesso costo di prima se non avessi avuto Sguardo Lontano e avessimo pescato direttamente la seconda. L’unico vantaggio apportato è legato al lungo termine, infatti, nei turni successivi, la carta pescata grazie alla magia avrà un costo ridotto (non proprio un grande vantaggio).

L’ultimo genere di vantaggio carte è definito di tipo a posteri. Si tratta di un vantaggio determinato dall’uso efficiente dei trade. Si parla di creature o magie che tramite l’utilizzo di 1 carta ne possono eliminare 1 o più dell’avversario. Forniamo un’esempio:

Sembra essere la giocata del secolo, ma se l’avversario avesse in mano un Esperto di Caccia? Facile risposta, avrebbe generato un vantaggio carte non indifferente (+2 carte per lui). Infatti, avrebbe rimosso 3 carte con una sola creatura che in più rimane in campo offrendo ottimi trade grazie ai 4 punti di attacco. Discorso leggermente diverso per il Cavaliere Nero, questa carta, a lungo sottovalutata, rappresenta una fonte di vantaggio non indifferente se utilizzata correttamente. Per quanto rimuova una creatura avversaria con provocazione e lasci in campo un 4/5 a costo 6, deve avere un target consono per esprime a pieno il suo valore. Utilizzarla con un Fante di Borgodoro non è di certo lo stesso che su di un Antico della Guerra nella versione 5/10. Nonostante ciò però avremo sempre un onesto +1 nel calcolo del vantaggio carte.

Per concludere, è bene creare dei mazzi con un alto tasso potenziale di vantaggio carte, in modo da poter avere sempre almeno una via per recuperare anche la più nera delle partite. E ricordate, non bisogna sottovalutare questo vantaggio, un pò come i concetti di gestione del tempo o gestione mana e vita, il vantaggio carte (card advantage) è uno dei concetti fondamentali per i giocatori di livello avanzato.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701