ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Boscotetro è in arrivo: quali sono carte più interessanti? Che espansione dobbiamo aspettarci?

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La community internazionale di Hearthstone è in fermento perché fra meno di due giorni la Locanda accoglierà definitivamente l’arrivo della nuova espansione Boscotetro.
Durante la serata di ieri Blizzard ha mostrato quali sono tutte le 135 carte in arrivo permettendo cosi ai vari addetti ai lavori di analizzare le novità ed il futuro del gioco avendo molti più dati reali su cui basarsi.
Proprio per questo abbiamo chiesto ai nostri giocatori del Team Powned, Salvatore Pignas Pignolo, Tommaso Thufull Giommi e Luca Dazzar De Lollis, quello che pensano delle novità in arrivo e quali sono, dal loro punto di vista, le carte da tenere maggiormente sotto controllo nel futuro meta di Hearthstone.

Ai nostri 3 giocatori abbiamo prima di ogni cosa posto la domanda inerente le migliori 3 carte che il nuovo set introdurrà nella Locanda e le risposte che ci hanno dato sono state molto simili: sia Pignas che Dazzar concordano sul fatto che le tre carte più interessanti allo stato attuale sono il Principe Liam, lo Shudderwock e la Countess AshmoreThufull concorda con i suoi compagni di squadra su due di queste 3 carte ma al posto del Principe Liam del Paladino nella sua Top3 ha inserito Tess Greymane che lo ha incuriosito molto (come nel caso dello Shudderwock) mentre la leggendaria Ashmore lo ha particolarmente colpito per la sua versatilità.

 

 

Parlando delle novità vere e proprie (ricordiamo che cliccando qui troverete tutti i dettagli inerenti Boscotetro e le sue novità, oltre alle 135 carte), Dazzar non è convinto dell’alto numero di carte RNG pur affermando che “con la rotazione ci saranno mazzi nuovi dando così una rinfrescata al meta”.

Per quanto riguarda le meccaniche, quella del Pari/Dispari non è molto piaciuta ai giocatori perchè dal loro punto di vista, come già avevamo accennato in precedenza, questa rischia di “limitare il deckbuilding per giustificare poche carte più forti all’interno di un mazzo”; opinione comunque largamente diffusa nella community, almeno da quella parte di giocatori maggiormente votati al competitivo.
Assolutamente opposta invece l’opinione sulla meccanica dell’echo che secondo il nostro Thufull è si interessante ma sarà anche probabilmente complicata da usare, andando quindi a dimezzare un’eventuale presenza di questa meccanica nel competitivo.
Parlando dell’Assalto, anche qui c’è dello scetticismo, principalmente dovuto al fatto che Carica, pur essendo una meccanica più vecchia di Assalto, è dotata di una trasversalità e di una maggiore “scelta” su quale bersaglio colpire che questa nuova key word non possiede (perchè con i personaggi con Assalto non possiamo colpire in faccia il nemico, ndr).

L’ultima importante considerazione che Thufull ha fatto è stata quella inerente il power level delle carte: secondo il nostro giocatore infatti “le carte della nuova espansione hanno un power level minore rispetto a quelle che escono della rotazione.
Questo può essere un fattore positivo perché potrebbe significare che avremo carte più bilanciate, ma può anche essere un fattore negativo perché potrebbe non risolvere la differenza tra le classi che non subiscono molte perdite dalla rotazione (come lo Stregone)”. dare face, cosa molto importante nei mazzi aggro).

Cosa ne pensate di questo aspetto? E’ forse la prima volta da quando il gioco è stato pubblicato che un contenuto in arrivo è chiaramente meno OP di quello che invece sta per uscire dalla rotazione.
Questo permette un maggiore equilibrio al gioco? O espone i giocatori al rischio che tutto verta intorno a delle determinate classi?


Boscotetro è in arrivo: quali sono carte più interessanti? Che espansione dobbiamo aspettarci?
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701