Blitzchung squalificato dai Grandmasters per il movimento “Liberate Hong Kong”

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Durante la serata di ieri si è consumata, in diretta streaming, una situazione che non avevamo mai visto prima d’ora in una competizione ufficiale di Hearthstone.

Al termine di una partita degli Hearthstone Grandmasters asiatici infatti, il giocatore di Hong Kong Chung “blitzchung” Ng Wai si è presentato nelle interviste post gara con indosso una maschera anti gas ed un paio di occhiali, un chiaro riferimento alle lotte sociali e civili che si stanno consumando ormai da settimane nello stato di Hong Kong.

Le proteste, iniziate nel periodo di Giugno come rifiuto di un emendamento alla legge sulle estradizioni, si sono presto trasformate in un’opposizione all’ingerenza di Pechino nell’autonomia di Hong Kong e proprio in questi ultimi giorni il clima in città si è ulteriormente riscaldato dando luogo a situazioni di vera e propria guerriglia urbana con feriti ed arresti.

Tornando a blitzchung, durante la diretta il giocatore ha deciso di mandare un messaggio di solidarietà ai giovani che stanno protestando nelle piazze, sostenendo il movimento hongkongese gridando, davanti ai due imbarazzatissimi caster di Blizzard, “Liberate Hong Kong, revolution of our age!”.

Il giocatore, in merito a questa sua azione politica, ha poi anche spiegato ad un reporter di PCGamer: “So cosa significa la mia azione in streaming. Potrebbe causarmi molti problemi, persino la mia sicurezza personale nella vita reale. Ma penso che sia mio dovere dire qualcosa sul problema“.

Poco dopo la diretta streaming è però stato pubblicato un nuovo update ufficiale di Blizzard, che in conformità con la voce 6.1 (che permette a Blizzard di punire un giocatore che può aver disturbato, attraverso le sue azioni, parte della community) del regolamento ufficiale decideva di squalificare il giocatore dalla competizione (azzerato anche ogni possibile premio per lui), e di tenerlo lontano dalla scena competitiva per un anno intero (la squalifica scadrà il 5 Ottobre 2020).

In merito all’azione però, Blizzard si è solo limitata a spiegare che per loro gli Hearthstone Grandmasters sono una cosa assolutamente seria e che l’azione di blitzchung non rientra in quelle ammesse durante una diretta ufficiale.

Una fine medesima a quella del giocatore è toccata poi anche ai due caster ufficiali, rei probabilmente di aver applaudito il gesto di blitzchung, che si ritrovano ora senza più contratto con Blizzard.

Di seguito andiamo quindi a riportare il comunicato ufficiale condiviso da Blizzard poche ore fa, chiedendovi cosa ne pensate dell’azione del giocatore e della risposta degli organizzatori.
La discussione, è aperta!

Il comunicato ufficiale

During the Asia-Pacific Grandmasters broadcast over the weekend there was a competition rule violation during a post-match interview, involving Blitzchung and two casters, which resulted in the removal of the match VOD replay.

Upon further review we have found the action has violated the 2019 Hearthstone Grandmasters Official Competition Rules section 6.1 (o) and is individual behavior which does not represent Blizzard or Hearthstone Esports. 6.1 (o) is found below.

2019 HEARTHSTONE® GRANDMASTERS OFFICIAL COMPETITION RULES v1.4 p.12, Section 6.1 (o)

Engaging in any act that, in Blizzard’s sole discretion, brings you into public disrepute, offends a portion or group of the public, or otherwise damages Blizzard image will result in removal from Grandmasters and reduction of the player’s prize total to $0 USD, in addition to other remedies which may be provided for under the Handbook and Blizzard’s Website Terms. 

Grandmasters is the highest tier of Hearthstone Esports and we take tournament rule violations very seriously. After an investigation, we are taking the necessary actions to prevent similar incidents from happening in the future.

Effective immediately, Blitzchung is removed from Grandmasters and will receive no prizing for Grandmasters Season 2. Additionally, Blitzchung is ineligible to participate in Hearthstone esports for 12 months beginning from Oct. 5th, 2019 and extending to Oct. 5th, 2020. We will also immediately cease working with both casters.

We’d like to re-emphasize tournament and player conduct within the Hearthstone esports community from both players and talent. While we stand by one’s right to express individual thoughts and opinions, players and other participants that elect to participate in our esports competitions must abide by the official competition rules.

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.